Come fare i crostoni di polenta

Galbani
Galbani
Come fare i crostoni di polenta
Piatto italiano dalle antiche origini, la polenta ha diversi usi in cucina a seconda delle ricette e delle varie rivisitazioni. Oggi vi proponiamo i crostoni di polenta, un piatto sfizioso, facile e veloce da preparare in qualsiasi occasione. Oltre a mostrarvi la ricetta base per cucinare una polenta perfetta, vi consiglieremo anche gustose farciture, contorni e abbinamenti con cui presentare i crostoni non solo come antipasto ma anche tra i secondi piatti. Funghi, salsiccia, speck e formaggio sono gli ingredienti più richiesti per la farcitura dei crostoni di polenta, ma li potrete condire anche con gli alimenti che più amate dando libero sfogo alla vostra fantasia. Pronti a iniziare?

Come preparare la polenta

Come preparare la polenta La polenta è un piatto che appartiene alla cucina povera contadina e che in origine veniva preparata principalmente nel nord e nel centro Italia. In seguito si è diffusa in tutte le regioni, assumendo via via diverse varianti. È possibile realizzarla con la farina di alcuni cereali quali segale e farro, ma la farina di mais è tra le più utilizzate per questa ricetta. È proprio questa farina che dona alla polenta il tipico colore giallo, anche se in alcune province del nord Italia, in particolare in Veneto, questa deliziosa crema soda si consuma bianca per via di una varietà di mais chiamata “biancoperla”, coltivata proprio in quelle zone. Ci sono poi altre regioni e provincie che adottano altre varietà di farina per cucinare la polenta, basti citare la polenta taragna, tipica della Valtellina, realizzata anche con il grano saraceno.

Ma come si prepara la polenta? Prima di tutto decidete se scegliere tra la polenta istantanea, cioè precotta, che sarà pronta in 10 minuti, la farina gialla bramata a grana grossa macinata a pietra, che necessita di una lunga e lenta cottura, o la farina di mais fioretto macinata molto finemente, che cuoce in circa mezz'ora e con cui si ottiene una polenta più morbida. Per quanto riguarda le dosi, dovrete calcolare circa 60 g di farina a persona, mentre per la quantità d'acqua circa 4 l per ogni kg di farina. Inoltre ricordatevi che più la farina è grezza e a grana grossa, più assorbirà acqua e la polenta diverrà, di conseguenza, compatta, quindi fate attenzione all'acqua da utilizzare.

Adesso passiamo ai consigli sulla preparazione, ad esempio, di 4 porzioni abbondanti. Portate a ebollizione 2 l di acqua salata, aggiungete 500 g di farina a pioggia e mescolate continuamente con una frusta, in modo che non si formino grumi. Fate cuocere per circa 45-50 minuti se avete optato per la farina bramata, per 10 minuti se avete scelto quella precotta, altrimenti per 30 minuti se avete deciso di utilizzare la farina fioretto. Mescolate durante la cottura e, quando la polenta inizierà a staccarsi dalla pentola, vorrà dire che è pronta. Se dovesse risultare troppo soda, allungate con un mestolo d'acqua calda prima di ultimare la cottura. Versate la polenta su un tagliere di legno e servite con un sugo di carne, di funghi, di verdure o al formaggio.

Come fare i crostoni di polenta

Come fare i crostoni di polenta La polenta è uno dei piatti unici più versatili in cucina, proprio perché la ritroviamo sia servita calda con sughi tra i primi piatti, insieme a pasta e riso, che tagliata a fette come antipasto da gustare tra un aperitivo e l'altro. Pensati per gli antipasti sono infatti i crostoni di polenta da preparare in tanti modi gustosissimi.

Dopo aver preparato la polenta come mostrato nel primo paragrafo, stendetela su una spianatoia formando uno strato di circa 2 cm di spessore e fatela raffreddare. Una volta fredda, tagliatela con un coltello in tanti pezzetti da ripassare sul fuoco in una padella antiaderente, sulla griglia o sulla piastra oppure in forno, grazie al quale diventerà buonissima anche pasticciata semplicemente con pomodori, mozzarella, besciamella e parmigiano. Per realizzare dei veloci e squisiti crostini di polenta al forno potete ricorrere ai panetti di polenta già pronti da affettare e da guarnire come più preferite.

In particolare per i crostoni, la polenta deve essere piuttosto soda, quindi calcolate circa 200 g di farina bramata per 600 ml di acqua. In una casseruola portate a ebollizione l'acqua, salatela, versate un cucchiaio di olio extravergine d'oliva e aggiungete la farina a pioggia. Mescolate bene con una frusta finché la polenta non avrà raggiunto la consistenza ideale. Appena cotta, stendetela su una spianatoia o su un altro ripiano da lavoro formando una sfoglia abbastanza spessa e livellatela con una spatola prima che si raffreddi. Infine, tagliatela a quadretti, a rettangoli o a rombi.

L'ideale sarebbe versare il composto pronto in uno stampo da plumcake ben imburrato oppure oleato con un filo d'olio extravergine d'oliva per non far attaccare la polenta. Fatela rassodare in questo contenitore per circa 1 ora, poi ribaltate lo stampo e con un coltello ritagliate delle fette di 2 cm di spessore. Nel frattempo riscaldate una piastra e abbrustolite le fette di polenta da entrambi i lati oppure stendetele su una teglia ricoperta con carta da forno, infornate e lasciate dorare a 200° per 10 minuti prima di procedere alla farcitura.

Come tagliare i crostoni di polenta

Come tagliare i crostoni di polenta Una volta cotta, la polenta può essere servita nel modo che preferite, ad esempio con un sugo a base di carne di maiale o con degli spiedini di tordi oppure nella versione concia con burro, latte e formaggi, quali la fontina, la toma e il parmigiano. Se decidete di farla raffreddare per preparare i crostoni, dovrete tagliarla in pezzi o a fette e per farlo vi servirà un filo di cotone. Sì, proprio così: il procedimento tipico vuole che per tagliare la polenta venga utilizzato un filo di cotone, come quelli usati per cucire, da tenere ben stretto tra le dita per dare un taglio netto alla polenta. Benché risulti abbastanza liscia, la polenta infatti mantiene sempre una consistenza un po' granulosa e ruvida che la rende più gustosa e l'uso del filo per tagliarla garantisce questo aspetto, al contrario della lama di coltello che dà un taglio più preciso e liscio. Tuttavia potete utilizzare anche un coppapasta o un bicchiere per ritagliare i crostini di polenta e darle una forma così rotonda. A voi la scelta!

Come farcire i crostoni di polenta

Come farcire i crostoni di polenta Per farcire con gusto i crostoni è bene tagliare le fette di polenta non troppo alte, rimaneno sui 2 cm di spessore. Prima della farcitura le fette vanno poi passate in padella per la doratura o alla piastra e in forno per renderle più croccanti e riempirle secondo i propri gusti. I crostoni possono essere infatti farciti con gli ingredienti più svariati, comprese le verdure. Carciofi, zucchine, radicchio rosso e altri ortaggi vi permetteranno di realizzare un gustoso crostone. Un esempio? Provate la ricetta dei crostoni ai carciofi, da servire accanto a delle tartine di polenta con Galbanino e prosciutto cotto, in modo da rendere il piatto ancora più goloso e colorato.

Preparate un trito con gli aghi di 1 rametto di rosmarino, conditelo con 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva e tenetelo da parte per insaporire la polenta. Pulite 2 carciofi privandoli del gambo, delle foglie esterne e delle punte, affettateli finemente e immergeteli a bagno in acqua fredda con un po' di succo di limone per 10 minuti. Scolateli, asciugateli e rosolateli in padella per 15 minuti con un filo d'olio, 1 spicchio d'aglio, un pizzico di sale e 80 g di prosciutto crudo tagliato a dadini. Nel frattempo, riscaldate una griglia e oliate 9 fette di polenta, già pronta e che avrete fatto raffreddare, con l'emulsione al rosmarino. Ponete le fette sulla griglia e abbrustolitele da entrambi i lati, dopodiché trasferitele su un vassoio, distribuitevi sopra i carciofi con il prosciutto, una macinata di pepe e delle scaglie di parmigiano e servite in tavola.

Un'alternativa altrettanto saporita è quella di sistemare diverse fette di polenta su una teglia e guarnirle con farciture miste, tra cui salsiccia e stracchino, Gorgonzola DOP e speck oppure panna e speck o zucchine e acciughe. Infornate per 10 minuti a 200° e accendete il grill per pochi secondi prima di tirar fuori i crostini di polenta dal forno.

Volete un'altra idea? Realizzate allora dei crostoni misti grigliati su cui spalmare delle salse come la salsa al pomodoro, origano e olive. Preparate per prima cosa il sugo, facendo rosolare 1 spicchio d'aglio schiacciato con 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva. Unite 100 g di passata di pomodoro, una puntina di zucchero, un pizzico di sale e di pepe e cuocete per 5 minuti. A questo punto tagliate 10 olive nere a rondelle, lavorate 500 g di polenta già pronta e stesa a raffreddare. Ricavate tanti cerchi con un bicchiere e disponeteli, man mano, su una teglia foderata con carta da forno. Distribuite sopra ogni tondo di polenta il sugo di pomodoro, un pizzico di origano, un pezzetto di acciuga e qualche rondella di oliva. Trasferite la teglia in forno già caldo a 200° e lasciatela cuocere con il grill acceso per 5 minuti.

Abbinamenti per i crostoni di polenta

Abbinamenti per i crostoni di polenta La polenta ha un sapore molto delicato e versatile e per questo motivo può essere abbinata a qualsiasi altro ingrediente e pietanza a partire dal pesce, dove i crostoni di polenta si combinano perfettamente con i crostacei, l'orata e il baccalà. Baccalà e patate formano un'ottima crema da spalmare sui crostoni. Come si prepara? Prendete 400 g di baccalà ammollato, eliminate la pelle e tagliate la polpa a pezzetti. Immergete il pesce in 1,5 l di latte e fatelo cuocere a fiamma bassa per circa 25 minuti. Intanto lessate anche 2 patate piccole, sbucciate e tagliate a pezzetti. Mettete la polpa del baccalà e le patate nel frullatore e frullateli. Unite al composto 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva, una macinata di pepe e 1 ciuffo di prezzemolo tritato. Tostate le fette di polenta, precedentemente preparata con 400 g di farina di mais bramata, e spalmatevi sopra la crema di baccalà e patate.

Cercate un'altra idea per una ricetta a base di pesce e polenta altrettanto sfiziosa? Provate allora i moscardini con polenta, tipici della cucina veneta: vedrete che bontà!

Con uova e polenta potrete realizzare delle irresistibili polpette sia da cuocere sia al forno che da friggere in olio bollente. In particolare, con le uova, i funghi e i crostoni di polenta si ottiene un'altra prelibatezza da gustare come piatto unico. Procuratevi 250 g di farina di mais bramata, 3 uova, 250 g di funghi misti, 1 spicchio d'aglio, olio extravergine d'oliva, sale e pepe. Iniziate a preparare la polenta portando a ebollizione 1 l di acqua salata e aggiungendo la farina a pioggia. Mescolate continuamente con un cucchiaio di legno e fate cuocere per 45 minuti. Togliete la polenta dal fuoco, stendetela su un tagliere, copritela e fate raffreddare. Versate in padella due cucchiai di olio da far insaporire con l'aglio e unite dopo i funghi che devono cuocere per 15 minuti. Riprendete la polenta e tagliatela a fette, abbrustolitele nel grill del forno per 5 minuti, girandole dall'altro lato. In un tegame con un po' di olio cuocete le uova. Aggiustate di sale e adagiatele con cura sopra ogni fetta di polenta e distribuitevi intorno anche i funghi.

I crostoni di polenta sono perfetti anche per accompagnare piatti di pollo in umido e medaglioni di vitello, ma anche verdure autunnali come la zucca. In particolare con questa verdura si prepara una polenta all'aroma di zucca da ritagliare a crostone e servire con una fonduta di formaggi. Tagliate a cubetti 200 g di zucca e mettetela a cuocere in una casseruola con 1 l d'acqua salata per 15 minuti. Scolate i cubetti e frullateli, poi rimettete sul fuoco la purea di zucca immersa nell'acqua e portate a bollore. Gettate a pioggia 200 g di farina di mais precotta e mescolate con una frusta per circa 5 minuti. Versate la polenta dentro a uno stampo e lasciate raffreddare. Preparate la fonduta di formaggio mettendo in un tegame 50 g di Gorgonzola DOP, 20 g di taleggio e 3 cucchiai di latte, mescolando continuamente fino a quando non si sarà formata una crema. Tagliate a fette la polenta di zucca e cospargete ogni fetta con 1 cucchiaio di fonduta. Mettete i crostoni nel microonde per 2 minuti e gustateli caldi. Buon appetito!