Come si taglia una torta

Galbani
Galbani
Come si taglia una torta
Tagliare una torta in modo impeccabile è un’arte che va imparata e coltivata nel tempo. Anche se può sembrare un gesto molto facile, infatti, per svariati motivi non sempre si rivela una cosa pratica e si corre il rischio non solo di rovinare la forma del dessert, ma anche di tagliare delle fette non uguali tra loro e ciò comporta un risultato negativo in termini estetici. In ogni caso, non preoccupatevi: basterà semplicemente un po' di esperienza.

Questa piccola guida corre in vostro aiuto per insegnarvi a tagliare una torta in modo perfetto. Scoprite trucchi e consigli per realizzare porzioni adeguate, lasciando intatta la decorazione della vostra torta. Siete pronti?

Come si taglia una torta: il modo più semplice

Come si taglia una torta: il modo più semplice A seconda del formato della torta, si dovrà procedere con il modo più corretto per tagliarla in modo da servirla nel migliore dei modi.

Una torta quadrata o rettangolare, ad esempio, va tagliata seguendo un metodo particolare che consiste nell’immaginare una griglia. Per rendere l’operazione più facile, uno dei consigli che vi diamo è quello di utilizzare un filo per disegnare la griglia sulla torta: eseguite l’operazione in maniera delicata per non rovinare la decorazione. Ma spieghiamo meglio il procedimento.

Tenete conto della larghezza della torta, la cui dimensione generalmente è di circa 20 cm, e procedete quindi facendo un taglio verticale proprio al centro e tre tagli orizzontali, che devono essere distanti l’uno dall’altro circa 5 cm. Se calcolate l’operazione in modo matematico, vi accorgete che seguendo questo metodo potete ottenere precisamente 8 porzioni, ma dimezzando le misure di riferimento ne otterrete il doppio, e così via.

Se le dimensioni della torta sono piccole e non è quindi necessario prendere in modo esatto le misure perché riuscite a regolarvi a occhio, con la punta del coltello fate dei piccoli segnetti e procedete poi con il taglio con l’aiuto di un coltello più lungo, in grado di coprire l’intera dimensione della torta, eseguendo il taglio della fetta prima in verticale e poi in orizzontale.

Le torte rotonde che hanno un diametro grande si tagliano partendo dal centro: fate un cerchio all’interno e poi tagliatelo. Poi, mantenendo la stessa distanza tra una fetta e l’altra, tagliate a spicchi la torta.

Come si taglia una torta di Pan di Spagna per farcirla

Come si taglia una torta di Pan di Spagna per farcirla Il Pan di Spagna è una base estremamente versatile, presente in molte ricette per dolci. Spesso non è semplice tagliarlo in modo adeguato per far sì che possa essere adatto a spalmare strati di crema o cioccolato, ma vi sveleremo il trucco per ottenere delle fette di Pan di Spagna esemplari, senza romperle o sbriciolarle.

Prima di tutto, è importante tagliarlo solo quando è freddo. Se lo comprate in pasticceria probabilmente arriverà a casa vostra già a temperatura ambiente, mentre se lo realizzate voi stessi non tagliatelo appena uscito dal forno ma aspettate che si raffreddi.

In secondo luogo, prima di tagliarlo fate attenzione che il Pan di Spagna sia asciutto altrimenti tagliarlo diventerebbe un problema poiché rischierebbe di sgretolarsi o di appiccicarsi, rendendo più complicata l’operazione.

A seconda dell’altezza del Pan di Spagna, potete regolarvi sulla quantità di dischi da ricavare: se è alto, potete anche ricavarne due o tre, se invece è basso, vi conviene fermarvi a uno strato. Per compiere questa operazione vi serviranno due coltelli ed è necessario che uno abbia la lama seghettata e che l’altro abbia invece la lama liscia. Con il coltello a lama seghettata, create dei tagli guida lungo i bordi del Pan di Spagna, profondi 1 cm circa, in modo tale da verificare se le due estremità coincidono. Dopodiché procedete al taglio vero e proprio, questa volta aiutandovi con il coltello a lama liscia in modo da ottenere due o più piani di Pan di Spagna lisci e omogenei. Fatto ciò, separate le fette e procedete con la farcitura usando gli ingredienti che più preferite: creme, frutta, cioccolato, panna, gelato… non c'è limite alla fantasia!

Come si taglia una torta a strati

Come si taglia una torta a strati Tagliare una torta a strati si rivela necessario in tutti quei casi in cui si deve decorare o farcire. Per tagliare una torta a strati vi serviranno due strumenti fondamentali: 8 stecchini e del filo (va bene sia quello da cucito, sia il filo interdentale, sia il filo da lenza di nylon).

Sistemate gli gli stecchini perfettamente a metà dell’altezza della torta, avendo l’accortezza di lasciare la stessa distanza l’uno dall’altro e andando a formare una sorta di cornice. Sopra gli stecchini così sistemati, adagiate tutto intorno il filo, avvolgetelo completamente intorno alla torta, fermate le due estremità in modo che la posizione del filo rimanga salda e a questo punto tiratele per tagliare in due la torta con il filo. Procedete piano piano, in modo estremamente delicato, per evitare che si rompa. Un consiglio: se la torta è spugnosa, aiutatevi con un coltello lungo dalla lama affilata: in questo modo riuscirete a tagliare la torta dividendola perfettamente a metà!

Come si taglia una torta farcita

Come si taglia una torta farcita Una torta farcita è qualcosa che non può mancare su qualsiasi tavola preparata per accogliere occasioni speciali come una festa o un compleanno. Ma qual è il modo migliore per tagliarla?

Tagliare in parti uguali una torta farcita di morbida panna può apparire difficile per paura di rovinarla. Ma non temete: basterà seguire i nostri consigli per ottenere delle fette belle da vedere con un metodo che risulta anche molto divertente e che darà un risultato che tutti gli ospiti apprezzeranno. Per realizzare una divisione perfetta della vostra torta farcita, avrete bisogno di due semplici accessori: un tagliere e un coltello a lama lunga.

Tagliate la torta a fette sottili lungo tutto il diametro con l'aiuto di un coltello a lama lunga. Fatto ciò, inclinate la prima fetta e spostatela sul tagliere, facendola ricadere delicatamente con l’aiuto del coltello. Una volta messa in posizione, tagliate la fetta in tante piccole fettine, mettetele nei piatti e servite. Ripetete l'operazione con le altre fette di torta, procedendo poi sempre nello stesso modo, tagliando ogni fetta con delicatezza.

Come si taglia una torta di frutta

Come si taglia una torta di frutta In cucina non basta saper unire zucchero, uova, burro e farina per preparare torte indimenticabili. Quando si decide di decorare la torta in modo impeccabile, magari con fragole, panna, cacao o con una crema pasticcera dal sapore sopraffino, spesso è difficile capire come proporla nel migliore dei modi senza rovinarla.

Se volete fare bella figura con i vostri ospiti, il taglio deve essere perfetto, elegante e compatto. E, soprattutto, ogni fetta deve essere uguale all'altra in modo da non presentare alcuna disparità.

Per tagliare una torta alla frutta nel migliore dei modi, evitate di tagliarla a spicchi: ciò potrebbe causare problemi con le misure e potreste persino correre il rischio di lasciare qualcuno senza dessert!

La torta alla frutta, a differenza di altri tipi di torta, non è particolarmente soffice. Per tagliarla alla perfezione, innanzitutto controllate le dimensioni e la forma della torta. Per fare ciò è sempre bene iniziare a tagliare prima le fettine sul lato orizzontale e poi quelle sul lato verticale, muovendo il coltello con delicatezza ma allo stesso tempo con decisione.

Nel caso di una torta rotonda, procedete realizzando due tagli paralleli al centro della torta e per tutta la lunghezza del dolce. Eliminate dunque la fetta di torta che avete ricavato dal centro e unite le due estremità rimaste: otterrete così una torta di forma ovale. Tagliate adesso la fetta successiva ripetendo l’operazione attuata in precedenza, ovvero facendo al centro due tagli paralleli, ma stavolta nel senso opposto. Rimuovete la fetta ottenuta e unite nuovamente le due estremità della torta e ripetete l’operazione. Le fette di torta che avete ricavato dal centro, possono essere a loro volta tagliate a metà per poi ricavare due fette uguali.

Grazie a questo metodo, andrete a tagliare solamente le fette di torta di cui avrete bisogno: il risultato è che la torta rimarrà intatta e alcune decorazioni saranno ancora visibili.

Come si taglia una torta in parti uguali

Come si taglia una torta in parti uguali Che sia una torta al limone, una torta farcita con crema al latte o al cacao, o che sia una torta decorata con pasta da zucchero, poco importa: il metodo per tagliare la torta in parti uguali è sempre lo stesso.

Se la torta è grande e non è decorata, potete appoggiare sulla superficie un foglio di pellicola trasparente e, aiutandovi con un pennarello, potete disegnare delle tacche che vi aiuteranno a delineare la lunghezza da seguire per tagliare la torta. Potete fare la stessa cosa anche con la carta forno, appoggiandola sopra la superficie della torta.

Se invece la torta è farcita e decorata, dovrete regolarvi a occhio, aiutandovi sempre con delle tacche che andrete a realizzare lungo i bordi della torta con l'aiuto di un coltello. Vi consigliamo di aiutarvi con un coltello a lama lunga, in modo da poter coprire tutto il diametro della torta. Effettuate il taglio prima in verticale e poi in orizzontale. Dopo aver tagliato la torta, sempre con l’aiuto del coltello, distribuitela nei vari piatti da portata. Ecco fatto!