Come fare le rose del deserto

Come fare le rose del deserto

Le rose del deserto sono dei dolcetti a base di farina di mandorle ed hanno una forma caratteristica.

Il loro nome deriva dal loro aspetto, che ricorda una formazione sedimentaria tipica dei paesi a ridosso del deserto: si tratta di una formazione minerale di colore giallo-ocra composta da cristalli di gesso e sabbia quarzosa che si crea in determinate condizioni climatiche. In cottura, questo tipo di biscotti assomigliano proprio a queste formazioni sedimentarie.

Gli ingredienti sono facili da trovare e il risultato finale è assolutamente alla portata di tutti voi: delizie estive belle e buonissime. Si possono realizzare nella loro versione base ma possono essere anche farcite con marmellata di limoni, crema pasticcera o crema al mascarpone. Ottime da gustare alla fine delle cene estive o a colazione, perfette anche nella versione salata per accompagnare l’aperitivo, susciteranno in voi una vera e propria passione!

Come fare le rose del deserto in casa

Come fare le rose del deserto in casa

Realizzare le rose del deserto significa creare un cuore soffice a base di farina di mandorle, simile alla pasta frolla di cui trovate la ricetta spiegata in dettaglio nella sezione del nostro sito dedicata proprio a come fare una crostata, ma più gustoso e friabile della frolla adatta alle crostate, ricoperto da fini fiocchi di mais: una delizia che saprà conquistare sin da subito i vostri bambini* o i vostri ospiti.

Potete servire le rose del deserto come dessert per una cena speciale, un compleanno, o semplicemente per una merenda dolce in famiglia.

Ecco le dosi per 64 biscotti: 130 g di farina 00, 125 g di farina di mandorle, 110 g di fiocchi di mais (il mais ridotto in pasta e cotto, conosciuto in commercio con il termine anglofono corn flakes), 2 uova medie, 180 g di burro ammorbidito, una bustina da 16 g di lievito in polvere per dolci, un pizzico di sale grosso, 150 g di zucchero, 1 baccello di vaniglia. Zucchero a velo per spolverizzare a cottura ultimata.

Un accorgimento importante prima di cominciare la preparazione del dolce è quello di trasferire il burro dal frigorifero al piano cucina e lasciarlo ammorbidire. Nella ciotola di una planetaria munita di fruste riponete il burro a temperatura ambiente fatto a cubetti e unitelo allo zucchero e al sale grosso.

Usate un coltello per incidere la bacca di vaniglia preoccupandovi di affettarla nel senso della lunghezza. Quindi raschiate l’interno per estrarre i semi. Uniteli al composto e usate le fruste, riponendo all’interno le uova intere una alla volta. Lavorate a lungo il composto di burro e zucchero, fino a renderlo bianco e spumoso.

A questo punto, quando uova, burro, zucchero e sale saranno ben amalgamati, disattivate le fruste elettriche e utilizzate una spatola da cucina per mischiare il tutto e aggiungere la farina di mandorle. Trasferite poi tutto l’impasto in un pentolino più capiente, aggiungete i 100 g di fiocchi di mais sbriciolati e mescolate bene fino a ottenere un composto ben amalgamato.

Mettete in una pirofila 200 g di fiocchi di mais interi; prendete un cucchiaino di impasto alla volta e aiutandovi con le dita realizzate delle palline del peso di circa 30 g ciascuna; trasferitele nei fiocchi interi e pigiate finché non si attaccano e amalgamano completamente al composto rivestendone la superficie e facendo diventare le palline simili a piccoli fiori scomposti.

In seguito riponete le rose su una leccarda foderata con carta da forno a distanza di 4-5 cm le une dalle altre e mettetele in forno, già riscaldato, a 170° per 10-15 minuti. Come per tutti i lievitati, è bene non aprire la porta del forno troppo presto per evitare che i biscottini si sgonfino, ma tenete d’occhio le vostre rose del deserto affinché non cuociano troppo e si secchino. Nel momento in cui vi accorgete che le rose avranno assunto un colore ambrato sarà arrivata l’ora di sfornarle, di farle raffreddare del tutto e dare una spolverizzata con lo zucchero a velo.

Sono dolci belli da vedere e sfiziosi per il palato, adatti per adulti e bambini*.

La ricetta base è buonissima, ma a partire dal concetto principale che fa riferimento all’estetica del biscotto finito, si presta alla realizzazione di numerose varianti creative e profumate, adatte alle diverse occasioni e stagioni dell'anno.

Questi dolcetti ripieni sono ancora più golosi.

Seguite la ricetta appena descritta, poi, quando formate la pallina corrispondente al dolcetto create con le dita una cavità al cui interno posizionate un cucchiaino di crema o di marmellate; di more, fragole, mele o del gusto che preferite. Richiudete prima di passare la porzione nei fiocchi di cereali e cuocere in forno.

*sopra i 3 anni

Come fare le rose del deserto senza burro

Come fare le rose del deserto senza burro

Le rose del deserto senza burro sono i dessert preferiti da coloro che prediligono i prodotti senza lattosio. Esistono molte varianti per preparare le rose del deserto senza i derivati del latte, ma gli ingredienti principali sono comunque farina, uova e fiocchi di mais.

Di solito viene aggiunto anche il burro: senza, il sapore rimane comunque quasi inalterato. Quindi, accendete i fornelli e iniziate la preparazione di queste favolose e dolcissime imitazioni di bizzarri minerali color ocra composti da aggregati di cristalli di gesso che si formano nelle aree desertiche.

Scopriamo come si realizzano. Supponendo che preparerete le rose del deserto per 5 persone, saranno 30 i minuti che vi occorreranno per la preparazione. Ecco gli ingredienti: 75 g di farina bianca di tipo 00, 60 g di mandorle, 8 g (mezza bustina) di lievito per dolci, 60 g di uova (1 uovo medio), 2 cucchiai di olio di semi di mais, 50 g di zucchero di canna, aroma di vaniglia, 50 g di uvetta sultanina, scorza grattugiata di limone non trattato, 1 pizzico di sale, 15 g di fiocchi di mais.

Passiamo alla preparazione: tostate le mandorle per alcuni minuti in una padella a fiamma bassa per esaltarne l’aroma. A parte, mettete a mollo l’uvetta in acqua tiepida. Utilizzate il frullatore per mantecare mandorla, scorza di limone e zucchero di canna. Appena ottenuta una polvere finissima di farina di mandorle con zucchero aggiungetela in una ciotola con la farina bianca, il lievito setacciato, il sale, l’aroma alla vaniglia (essenza, polvere o semi) e 15 g di fiocchi di mais sbriciolati grossolanamente con le mani.

Aggiungete, a questo punto, l’uovo e l’olio, amalgamate al meglio fino a quando non otterrete una pasta collosa ma soda. Scolate l’uvetta e aggiungetela agli altri ingredienti.

Preriscaldate il forno a 160° (ventilato). Raccogliete un ciuffo di impasto con un cucchiaino e ribaltatelo nei fiocchi di mais sbriciolati leggermente con le dita. Create una pallina e riponetela sulla placca del forno. Ripetete il procedimento fino a quando l’impasto non sarà finito. Infornate a 160° per un quarto d’ora.

Passati i 15 minuti, togliete la placca dal forno, lasciate raffreddare e servite le fantastiche rose del deserto che avrete preparato in poco tempo e senza particolari sforzi.

Con queste dosi si otterranno all’incirca 25 rose del deserto.

In questa facile ricetta l’uvetta e le mandorle sono ingredienti che possono essere sostituiti con altri. Le rose del deserto senza burro possono essere preparate in molte varianti, tra le quali ricordiamo quelle con gocce di cioccolato, con l’anice o con la frutta secca. Le gocce di cioccolato aggiunte all’impasto sono tra le più golose alternative, insieme sicuramente all’uvetta, per delle rose del deserto irresistibili da mangiare e particolarmente belle da vedere.

Come fare le rose del deserto senza mandorle

Come fare le rose del deserto senza mandorle

Per ottenere un gusto diverso potete anche realizzare queste piccole bontà con altre farine, ad esempio farina di avena, con lo yogurt e usando fiocchi di mais integrali o corn flakes nella variante aromatizzata al cacao.

Mescolate in un contenitore un uovo con 50 g di zucchero e 200 g di yogurt greco alla vaniglia. Aggiungete, poi, 50 g di farina di avena e una bustina di vanillina. Mescolate con cura e unite 50 g di fiocchi di cereali precedentemente sbriciolati in un piatto a parte, e un cucchiaino di lievito per dolci.

A questo punto formate delle palline e ripassatele in altri 50 g di cereali; posizionate i vostri dolcetti su una teglia rivestita di carta forno e decorate la superficie con gocce di cioccolato.

Lasciate cuocere per 20 minuti a 180°, poi, una volta raffreddate servite le vostre rose del deserto alternative.

Volete provare una versione più sfiziosa e gustosa? Allora utilizzate la farina di castagne e otterrete dei dolcetti dall'aroma sublime, ideali da servire come dessert in autunno.

Vi piacciono i colori e profumi autunnali? Allora le rose del deserto alla zucca sono ideali: vi basterà aggiungere all'impasto con l'uovo, lo zucchero e lo yogurt, la purea di zucca, per ottenere dei dolcetti colorati e saporiti con l'ortaggio principe dell'autunno.

*sopra i 3 anni

Come fare le rose del deserto al cioccolato

Come fare le rose del deserto al cioccolato

Esistono tante varianti quando si parla di rose del deserto, una che ottiene l’effetto sperato è sicuramente quella al cioccolato. Come abbiamo visto il cioccolato può essere in forma di gocce, da aggiungere all’impasto base o con cui rivestire la rosa prima della cottura. Il sapore di cacao può essere dato dai corn flakes al cioccolato in cui far rotolare i piccoli "fiori" prima di infornarli. Ma il cioccolato può diventare il protagonista della ricetta al fine di ottenere un composto dall’aspetto di rosa del deserto ma che non necessita di essere cotto; ecco come.

Semplici e veloci da preparare, questi biscotti sono perfetti per la Pasqua e le festività.

Queste rose del deserto al cioccolato sono dei piccoli e gustosi dolcetti (senza cottura) dalla ricetta semplice: non vi stancherete affatto di realizzare questa fantasiosa e buonissima merenda oppure un dolce simpatico da servire agli amici o alla vostra famiglia prima del caffè.

Ecco tutti gli ingredienti per la preparazione: 180 g di cioccolato fondente, 100 g di fiocchi di mais, anche fiocchi di mais al cioccolato se preferite, 25 g di zucchero a velo, 50 g di burro ammorbidito, 2 cucchiai di miele.

Ammorbidite il burro e scioglietelo in un pentolino. Tagliate a pezzetti il cioccolato fondente e scioglietelo a bagnomaria. Unite il burro morbido al cioccolato fuso e mescolate il tutto in modo delicato cercando di rendere il composto omogeneo. Versatelo in una ciotolina.

Tritate a parte 25-30 g di fiocchi di mais, mischiateli con lo zucchero a velo e aggiungeteli alla cioccolata e al burro, amalgamandoli. Incorporate il miele e la parte rimanente dei fiocchi di mais interi: mescolate delicatamente senza rompere quelli aggiunti al composto.

Rivestite un vassoio con carta da forno e date al composto una forma che assomigli a quella delle rose del deserto; la dose giusta per un dolcetto è il contenuto di un cucchiaio raso di composto, praticamente un boccone o due, come un grosso cioccolatino. Riponete il tutto in un luogo asciutto per due ore oppure lasciate raffreddare in frigo per circa 60 minuti. Ora potrete decorare le vostre rose del deserto con zucchero a velo, cacao o guarnirle con scaglie di cioccolato bianco o cocco; in questo caso il contrasto di colore tra lo scuro del cacao e il candore della guarnitura esalterà la bellezza delle rose rendendo questi buonissimi dolci, sebbene così semplici, degni della vetrina di una pasticceria!
Il nostro consiglio per servire è, trascorso il tempo di riposo e refrigerazione, di mettere i singoli pezzi all’interno di una formina di carta, del tipo che si usa per i cupcakes, e disporre le rose del deserto come golosi pasticcini su un bel vassoio.

La scelta dei fiocchi di mais potrà essere basata esclusivamente sui vostri gusti e le vostre priorità. Sprigionate la vostra fantasia anche negli abbinamenti. Servitele accompagnate da una tazzina di crema pasticcera al cacao.

Come fare le rose del deserto salate

Come fare le rose del deserto salate

Una versione particolarmente stuzzicante delle rose del deserto è sicuramente quella salata.

Le rose del deserto salate rientrano nella categoria finger food perché si mangiano esclusivamente con le mani; sono da abbinare a un aperitivo con gli amici o a un pranzo domenicale. Regaleranno una nota di stile al vostro aperitivo.

Risultano perfette anche per una merenda dopo una lunga giornata lavorativa. Non sono affatto difficili da preparare, vi basterà seguire, passo dopo passo, gli appunti della ricetta che vi proponiamo. Una versione salata di questi sfiziosi biscotti, dopo tante ricette dolci.

Per 13 rose del deserto salate di medie dimensioni, dovete procurarvi: 200 g di farina di tipo 1, 100 g di parmigiano grattugiato, 2 uova, 100 g di burro morbido a temperatura ambiente, 80 g di pancetta affumicata, 80 g di scamorza affumicata, sale, 180 g circa di tortilla chips per la panatura. Data la sapidità intrinseca degli ingredienti di queste speciali rose del deserto, non riteniamo opportuno aggiungere nemmeno un pizzico di sale all’impasto; ma sta ai vostri gusti personali decidere.

A questo proposito, considerate che la pancetta affumicata, a seconda dei vostri gusti culinari, potrà essere sostituita con quella dolce o con dei dadini di prosciutto crudo o speck, mentre potrete trovare le tortilla chips (patatine di farina di mais vendute in sacchetto) in varie versioni, anche piccanti, in tutti i supermercati.

Tagliate la scamorza a pezzettini. Impastate tutti gli ingredienti con una planetaria o un’impastatrice aggiungendo la pancetta e la scamorza solo alla fine.

Togliete una piccola quantità di composto e aggiungetelo nelle tortilla chips spezzettate. Dovrete rivestire ogni rosa con le patatine: potrete anche infilare qualche pezzetto nell’impasto in modo da creare una imitazione perfetta dei petali del fiore del deserto. Riponete man mano le rose sulla placca rivestita con carta da forno e cuocete la vostra rosa salata in forno preriscaldato a 170° per 15-20 minuti.

Come fare le rose del deserto croccanti

Come fare le rose del deserto croccanti

Il "croccante" è da sempre un sinonimo di golosità, basti pensare alla frutta secca, come pistacchi, noci, nocciole e mandorle, il pane croccante ridotto in briciole.

Se amate questo tipo particolare di dolcetto e volete assaggiarlo nella sua versione più croccante, con la fecola di patate che serve a dare maggior friabilità all’impasto, ecco la ricetta che fa per voi.

Gli ingredienti sono 250 g di fiocchi di mais (i cereali da colazione conosciuti come corn flakes), 200 g di farina, 200 g di burro, 100 g di uvetta, 120 g di zucchero, 50 g di fecola di patate, 2 uova, 1 bustina di lievito.

La prima cosa da fare è l’impasto. Fate ammorbidire l’uvetta per circa una decina di minuti in acqua, poi versate in una ciotola grande un paio di cucchiai di farina con la fecola e il burro. Usate la frusta per amalgamare, unite lo zucchero, le uova che sguscerete singolarmente e infine il lievito setacciato con il colino.

Mescolate con la frusta l’impasto fin quando non sarà gonfio e spumoso. Distribuite uniformemente l’uvetta in piccole dosi nel composto, evitando di farla depositare sul fondo. Foderate la placca con la carta da forno, prelevate l’impasto con il cucchiaino e realizzate i biscotti che passerete nei cereali per rivestirli tutti uniformemente.

Tenete a mente che i biscotti non devono essere troppo grandi poiché in forno tenderanno a gonfiarsi.

Riponete i biscottini sulla teglia in forno, tenendoli a distanza fra loro. Metteteli nel forno già caldo a 180°, per circa 15 minuti. Aspettate che diventino dorati, quindi sfornateli, lasciateli raffreddare su una gratella per far evaporare l’umidità ed evitare che diventino molli e serviteli in tavola.

Se volete preparare un dessert per una cena tra adulti, potete dare un tocco in più ai vostri biscotti, arricchendo la vostra ricetta con i liquori dolci: ne basterà una piccola quantità in cui immergere l'uvetta per qualche minuto e regalare una piacevole nota alcolica ai dolcetti.

Le rose del deserto possono essere un bel regalo commestibile dal sicuro effetto, per il periodo delle feste: scegliete la ricetta che fa al caso vostro tra quelle proposte, realizzate i vostri biscotti e disponeteli in un bel contenitore trasparente. Uno strato di corn flakes sbriciolati sul fondo e i dolcetti adagiati su di esso, riporteranno alla mente lo scenario tipico del deserto, in cui il vento disseppellisce parzialmente le pietre rendendole visibili ai beduini.

Meno scenografica ma comunque interessante, la possibilità di regalare i biscotti semplicemente in una scatola di latta. L’idea risulterà carina e stupirà chi la riceverà.

Ti potrebbe interessare anche