Santa LuciaPresenta

Semifreddo tiramisù

Ricetta creata da Galbani
Semifreddo tiramisù
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Stanchi della solita crostata a colazione? Cercate un'alternativa golosa e originale al gelato, altrettanto fresca e accattivante? Oppure siete alla ricerca di un dolce senza cottura, che non ha bisogno di un passaggio in forno, ideale per chi ha bisogno di una ricetta furba nei caldi giorni estivi?

Il tiramisù è uno dei dessert più apprezzati della nostra pasticceria. Mascarpone, caffè e savoiardi sembrano nati per stare insieme: un connubio perfetto che crea un sapore dalle sfumature complesse e molto golose.

La ricetta che vi proponiamo è una variante della versione classica e più famosa del dolce che trasformeremo in semifreddo, per offrire alla vostra famiglia o ai vostri ospiti un dessert diverso, adatto alla stagione calda, per rinfrescare il palato al termine della cena.

Il semifreddo al tiramisù è proprio quel che fa per voi: rinnova il gusto della ricetta originale grazie alla sua consistenza e freschezza, senza cambiare il piacevole sapore della preparazione classica. Vediamo come fare per realizzare questa magia nella cucina di casa.

 

Facile
10
45 minuti
4 ore di riposo
Vota
Media0

Ingredienti

Per la base:

  • 500 g di Mascarpone Santa Lucia Galbani
  • 340 ml di panna fresca liquida
  • 9 biscotti di tipo savoiardi
  • caffè q.b.
  • zucchero q.b.
  • una manciata di chicchi di caffè


Per la meringa:

 

  • 270 g di zucchero semolato
  • 85 g di albumi
  • 60 ml di acqua
  • 1 pizzico di sale


Per decorare:

 

 

  • 100 g di cioccolato fondente

 

Preparazione

Ecco il procedimento, in tutti i suoi semplici passaggi, per preparare un semifreddo al tiramisù per 10 persone.

01

Per preparare il semifreddo tiramisù cominciate versando la panna fresca in una ciotolina, quindi aggiungete i chicchi di caffè e lasciateli in infusione in modo da aromatizzare la panna senza farle perdere il colore bianco; coprite con la pellicola a contatto e mettete in frigorifero a riposare per almeno 2 ore.

02

Nel frattempo, preparate la meringa mettendo lo zucchero in un pentolino, lasciandone da parte 2 cucchiai; aggiungete l’acqua e scaldate a fiamma bassa fino al formarsi dello sciroppo, poi immergete un termometro per alimenti e fate scaldare fino ad arrivare a una temperatura di 121 gradi. Mentre lo sciroppo raggiunge la temperatura indicata, montate gli albumi in una planetaria aggiungendo un pizzico di sale. Appena gli albumi cominceranno ad avere una consistenza solida, aggiungete lo zucchero lasciato da parte. Quando lo sciroppo di zucchero avrà raggiunto i 121 gradi versatelo a filo nella planetaria e continuate a montare fino a quando il composto non si sarà raffreddato.

03

Filtrate i chicchi di caffè dalla panna, quindi montate la panna aiutandovi con delle fruste elettriche. In una ciotola ammorbidite il Mascarpone Santa Lucia dopo averlo lasciato riposare 30 minuti fuori dal frigo e unitelo, aiutandovi con una spatola, al composto di meringa. Una volta amalgamato, incorporate anche la panna con movimenti lenti per non smontarla.

04

Versate il composto ottenuto in uno stampo da plumcake da 26x12 centimetri e alto 7; riempite lo stampo fino all’orlo, poi spalmate la superficie con una spatola per livellare. Mettete lo stampo in frigorifero per 30 minuti.

05

Nel frattempo, preparate il caffè e versatelo in un’ampia ciotola e zuccheratelo. Fate raffreddare. Ritagliate la punta dei biscotti di tipo savoiardi per dargli una forma squadrata. Togliete il semifreddo dal frigorifero, inzuppate velocemente i savoiardi nel caffè e distribuiteli sulla superficie del dolce rappreso, uno accanto all’altro fino a ricoprirla per intero; poi mettete il semifreddo tiramisù a riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

06

Passato il tempo di riposo, riprendete il dolce dal frigorifero, immergete per pochi secondi lo stampo in acqua bollente, quindi estraete il dessert dallo stampo rovesciandolo su un piatto da portata.

Varianti

Il semifreddo al tiramisù può essere personalizzato in molti modi diversi, ottenendo golose varianti per soddisfare tutti i gusti di chi siede a tavola. Ad esempio, si può aggiungere uno strato di cioccolato fondente tra il composto di mascarpone e i biscotti, in modo da ottenere una nota più ricca e golosa. Nella preparazione della meringa, potete evitare l'uso della panna sostituendola con del semplice latte intero, mescolato a un cucchiaio di amido di mais o di farina di riso, utile per condensare, o con della semplice colla di pesce.

Per chi preferisse un dessert più dal gusto più leggero, si può sostituire una parte del mascarpone con yogurt greco, mantenendo comunque le stesse dosi finali. Infine, per un tocco originale, si possono utilizzare biscotti diversi dai savoiardi, come biscotti al cacao amaroo biscotti ai cereali croccanti, per variare la texture del dolce.

Suggerimenti

Per ottenere un semifreddo al tiramisù perfetto, può essere utile seguire attentamente qualche consiglio che riguarda i passaggi più delicati. A proposito della meringa, ad esempio, assicuratevi che lo sciroppo di zucchero raggiunga esattamente i 121 gradi prima di aggiungerlo agli albumi montati. Un altro suggerimento è di lasciare il mascarpone fuori dal frigorifero per almeno 30 minuti prima di utilizzarlo, in modo che si ammorbidisca e si amalgami meglio con gli altri ingredienti. Quando montate la panna, fate attenzione a non incorporare troppa aria, che potrebbe compromettere la struttura del semifreddo. Inoltre, per una migliore conservazione del dessert, infine, è consigliabile tenerlo in frigorifero coperto con pellicola trasparente fino al momento di servirlo, oppure in freezer se si prepara con alcuni giorni di anticipo.

Questo dessert combina la tradizione del tiramisù con la la freschezza del semifreddo, rendendolo perfetto per le stagioni più calde: può essere servito sia a fine pasto sia come una gradevole merenda rinfrescante.

Curiosità

Sapevate che il tiramisù è uno dei dolci italiani più famosi al mondo, ma il semifreddo al tiramisù è una variante molto più recente e sofisticata? Una curiosità interessante riguarda l'uso dei chicchi di caffè per aromatizzare la panna: questo metodo, piuttosto comune in pasticceria, permette di ottenere un aroma intenso senza alterare la consistenza (e persino il colore!) della panna, mantenendo così un aspetto visivamente molto gradevole.

L'infusione dei chicchi di caffè nella panna è una tecnica che può essere utilizzata anche per molte altre preparazioni dolciarie, come mousse o gelati. Dopotutto, se vi piacciono le idee creative e innovative, potete testare l'aromatizzazione per infusione con tanti altri ingredienti, come ad esempio l'infusione a freddo di foglie di menta nella panna o nel latte, oppure l'infusione a caldo, che prevede di portare il liquido vicino alla temperatura di ebollizione, per accorciare i tempi di infusione.

Scopri di più