Santa LuciaPresenta

Pinsa romana con fiori di zucca, mozzarella e guanciale

Ricetta creata da Galbani
Vota
Media0

Presentazione

La pinsa romana è un prodotto gastronomico divenuto ormai famoso non solo a Roma ma in tutta Italia. In questa ricetta vi proponiamo la versione a cura di Federica Martini, per una pinsa a regola d’arte, croccante ai bordi e morbida all’interno.

Il nome “pinsa” deriva dal latino “pinsere”, che in italiano si può tradurre con “stendere”, “allungare”. Ed è questo il dettaglio caratteristico della pinsa: la forma allungata e schiacciata, che la rende inconfondibile fin dal primo momento.

Il segreto della pinsa romana è l’impasto ad alta idratazione, che le conferisce una facile digeribilità e la sua caratteristica friabilità, con bordi dorati e croccanti e un centro morbido. La farina di riso utilizzata per lo spolvero è il tocco ideale per dare la giusta croccantezza alla pinsa a fine cottura.

Un trucchetto utile per amalgamare al meglio tutti gli ingredienti nella fase di impasto è quello di praticare delle incisioni grossolanamente con un coltello dopo aver compattato il composto una prima volta sul piano di lavoro. Questa operazione permette all’impasto di farina, acqua e lievito di assorbire meglio gli altri ingredienti, come il sale e l’olio, in modo che si distribuiscano uniformemente.

Il topping perfetto per questa ricetta ricorda anch’esso i sapori tipici della cucina romana: guanciale saporito e coloratissimi fiori di zucca, su un letto di filante mozzarella per pizza Santa Lucia. Non resta altro che iniziare a impastare!

Media
2
16 minuti
Tempo di riposo (opzionale) - 28 ore
Vota
Media0

Ingredienti

Per l’impasto:

  1. 500 g di farina per pinsa romana (mix: 450 g di frumento; 25 g di riso; 25 g di soia)
  2. 150 g di farina di riso per spolvero
  3. 350 ml di acqua fredda
  4. 10 g di sale
  5. 10 g di olio evo
  6. 3 g di lievito di birra secco

Per il topping:

  1. 100 g di Mozzarella per pizza a fiammifero Galbani Santa Lucia
  2. 10 fette di guanciale
  3. 10 Fiori di Zucca
  4. q.b. pepe

Preparazione

Mettete la farina in una ciotola, mescolatela con il lievito e una parte di acqua fredda e amalgamate bene gli ingredienti con le mani.
Continuate a lavorare il composto sul piano di lavoro, finché diventa compatto. Per questa operazione aiutatevi con la farina di riso, se necessario.

A questo punto rimettete l’impasto nel contenitore, praticate delle incisioni col coltello sulla superficie e aggiungete sale, olio e la restante acqua fredda. Continuate a impastare a mano nella ciotola, fino a ottenere un composto omogeneo.

Lasciate riposare per 20 minuti, prima di procedere con le pieghe. Riprendete l’impasto, mettetelo sul piano di lavoro con un po’ di farina e lavoratelo portando ripetutamente tutti i bordi verso il centro. Formate una palla e rimettetela nella ciotola. A questo punto l’impasto è pronto. Mettetelo in frigo e lasciatelo riposare 24 ore.

Togliete l’impasto dal frigo e fate un paio di piccoli panetti da 250 g, e teneteli a riposo per 4 ore. Poi, spianate un panetto ben lievitato con le mani usando la farina di riso e date la forma tipica della pinsa romana.

Infornatela a forno statico caldissimo per 7-8 minuti. Estraetela dal forno, poggiatela su una griglia e lasciatela raffreddare per un paio di minuti.
Posizionate il forno alla modalità grill.

Intanto, guarnite la pinsa con mozzarella, guanciale e pepe. Riportate in cottura in forno per 2-3 minuti.
Sfornate di nuovo e aggiungete i fiori di zucca, sale, olio e completate la preparazione in forno per altri 2 minuti.

Pinsa Romana