Pan dei morti

Ricetta creata da Galbani
Pan dei morti
Vota
Media0

Presentazione

Il Pan dei Morti si prepara in occasione della festa di Ognissanti e dei Morti, fra il  e il 2 novembre. Si tratta di un dolce dalle radici umili e realizzato con ingredienti poveri, adatti alla ricorrenza in cui viene cucinato: biscotti secchi sbriciolati, zucchero e spezie. 
É un dolce tipico anche della festa di Halloween e si offre ai bambini* che passano di porta in porta citando a gran voce il detto "dolcetto o scherzetto"? 
Proseguendo con la lettura, scoprirete come preparare questo dolce tipico della Toscana e della Lombardia che viene servito con il vin santo. 

*sopra i tre anni 

Facile
6
40 minuti
Vota
Media0

Ingredienti

200 g di biscotti sbriciolati di vario tipi; 100 g di zucchero; 100 g di farina, un cucchiaino di lievito per dolci; 50 g di mandorle; 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere; 50 g di fichi secchi tritati, 100 g di uvetta sultanina; 3 albumi; 1 pizzico di cannella; vino bianco secco q.b. (a scelta); Per la crema: Mascarpone Santa Lucia.

Preparazione

Il procedimento è davvero molto semplice:

01

La prima cosa da fare è sbriciolare i biscotti, aiutandovi con un frullatore, oppure semplicemente mettendoli in un sacchetto di plastica e frantumandoli con un mattarello.  
Potete utilizzare vari tipi di frollini, biscotti secchi, al cacao, recuperando quello che avete in casa. 
Mettete in ammollo l'uva sultanina.

02

Aggiungete i biscotti in una ciotola e unite la farina, lo zucchero, il lievito, le mandorle pelate e tritate, il cacao amaro in polvere, l'uvetta. 

03

Amalgamate anche i bianchi d'uovo senza montarli, mescolate con cura e unite le spezie e il vino bianco (a scelta).

04

Impastate velocemente con le mani e formate delle palline ovali, leggermente schiacciate. Disponetele su una teglia foderata da carta forno e infornate per circa 30 minuti a 180°.

05

Lasciateli raffreddare e serviteli con il vin santo, oppure con della panna montata se ci sono dei bambini*.

06

Per realizzare la crema in cui intingere il Pan dei Morti e conferire quella nota golosa in più prendete il Mascarpone Santa Lucia, due uova, latte, farina e un baccello di vaniglia o della scorza di limone e mescolateli in una ciotola capiente.

Varianti

Nonostante sia una ricetta povera e realizzata con ingredienti sobri come vuole la ricorrenza in cui viene preparata, esistono tantissime varianti di questo dolce tipico dei giorni dei Morti, fra ottobre e novembre. 

In base al tipo di biscotti utilizzati, infatti, otterrete diverse consistenze e un gusto più meno amaro o dolce. Potete usare savoiardi, biscotti secchi, biscotti al cioccolato e frollini al burro per un sapore più dolce, amaretti, cantucci toscani, lingue di gatto, tutto quello che avete in dispensa.  

La particolarità di questo dolce è che si tratta di una ricetta di recupero e si usano i resti di biscotti che si hanno in casa, quelli misti che rimangono nel barattolo della cucina.  

In alternativa, per un gusto più dolce, potete utilizzare anche i tipici "cookies" inglesi, quelli realizzati con burro e gocce di cioccolato. 

Se siete particolarmente golosi, potete aggiungere dei frollini cacao amaro, come quelli con lo zucchero sopra, oppure i biscotti speziati e quelli ripieni di frutta secca e canditi. 
Vi rimangono dei biscottini da tè, i tipici al burro con la marmellata all'interno? Sono perfetti se sbriciolati e aggiunti a quelli secchi. 

Se volete riprodurre la ricetta antica e dalle radici povere, seguite alla lettera quella che vi abbiamo indicato sopra, oppure arricchite la preparazione con altri ingredienti sfiziosi. 
Ad esempio, potete unire all'impasto dei canditi, dei cedretti, gli amaretti, oppure dei liquori come il Mandarinetto.  
Nel bergamasco, invece, all'impasto di base si aggiunge una manciata di pinoli. 

La ricetta è talmente semplice e sobria che si presta a innumerevoli interpretazioni ed è versatile per qualunque occasione di festa. 

Suggerimenti

Se state cercando una tipologia di dolci da fare con i biscotti che avete avanzato in casa, e volete cucinare qualcosa di semplice e sfizioso come ricorrenza per la festa di Halloween, il Pan dei Morti è quello che fa per voi. Ecco qualche consiglio per facilitare ancora di più la preparazione. 

Se non avete a disposizione il frullatore, utilizzate la farina di mandorle, in alternativa alle mandorle intere, e tritate i fichi più finemente che potete. Per i biscotti, poneteli all'interno di un sacchetto sigillato e passatelo al batticarne, o con un mattarello. Facile, no? 
Un altro consiglio che ci sentiamo di darvi è di impastare il meno possibile perché in questo modo tende a formarsi il glutine che rende i Pan dei Morti troppo elastici. 

Se volete facilitare ancora di più la preparazione, vi consigliamo di ricavare dall'impasto un filoncino morbido e di pressarlo con cura, aiutandovi con della pellicola trasparente. Riponete in frigo per un'oretta e da questa base tagliate a fette i vostri dolcetti per Halloween, vera occasione di gioia fra ottobre e novembre, e poi cuoceteli. Potete anche congelare il filoncino e affettarlo da crudo e poi procedere alla cottura.  

Con i prodotti Galbani e Santa Lucia potete realizzare innumerevoli creme e dessert al cucchiaio con cui arricchire il Pan dei Morti: se desiderate un sentore più acidulo, provate gli Yogurt Galbani alla frutta o nella versione Bianco Magro. 

Consigli

Se state cercando una tipologia di dolci da fare con i biscotti che avete avanzato in casa, e volete cucinare qualcosa di semplice e sfizioso come ricorrenza per la festa di Halloween, il Pan dei Morti è quello che fa per voi. Ecco qualche consiglio per facilitare ancora di più la preparazione. 

Se non avete a disposizione il frullatore, utilizzate la farina di mandorle, in alternativa alle mandorle intere, e tritate i fichi più finemente che potete. Per i biscotti, poneteli all'interno di un sacchetto sigillato e passatelo al batticarne, o con un mattarello. Facile, no? 
Un altro consiglio che ci sentiamo di darvi è di impastare il meno possibile perché in questo modo tende a formarsi il glutine che rende i Pan dei Morti troppo elastici. 

Se volete facilitare ancora di più la preparazione, vi consigliamo di ricavare dall'impasto un filoncino morbido e di pressarlo con cura, aiutandovi con della pellicola trasparente. Riponete in frigo per un'oretta e da questa base tagliate a fette i vostri dolcetti per Halloween, vera occasione di gioia fra ottobre e novembre, e poi cuoceteli. Potete anche congelare il filoncino e affettarlo da crudo e poi procedere alla cottura.  

Con i prodotti Galbani e Santa Lucia potete realizzare innumerevoli creme e dessert al cucchiaio con cui arricchire il Pan dei Morti: se desiderate un sentore più acidulo, provate gli Yogurt Galbani alla frutta o nella versione Bianco Magro. 

Curiosità

Milano e in tutto il territorio lombardo, i giorni fra Ognissanti e i Morti sono un momento dell'anno molto sentito. Questo è il periodo in cui si festeggia una ricorrenza pagana e celtica molto antica che poi è diventata americana, Halloween: nella notte del 31 ottobre, infatti, i bambini* (ma anche i grandi) vagano per le case del vicinato, di porta in porta, a suon di "dolcetto o scherzetto?”  

Quale occasione migliore per realizzare questi dolci fatti con frutta secca, uva sultanina e spezie?  

Nella cultura meneghina e toscana, questi biscotti secchi sono interpretati come un'offerta, l'omaggio a qualcuno che non c'è più: in tutte le sue varianti, il "biscottone" del Pan dei Morti è un'occasione ghiotta per ritrovarsi e stare insieme in famiglia. 

La storia del dolce Pan dei Morti si perdnei millenni: una leggenda narra che già gli antichi Greci avessero l'usanza di offrire una sorta di biscotti secchi e speziati alla dea Demetra, protettrice dell'agricoltura, per propiziarsi un buon raccolto.  

L'usanza di offrire il Pan dei Morti è strettamente collegata alla cultura settentrionale: si credeva che una volta l'anno le anime dei defunti tornassero in vita nelle case in cui avevano vissuto e quindi si offrivano questi dolci in loro onore. Un rito scaramantico, poiché gli spiriti possono essere benevoli, ma anche dispettosi, quindi è una buona usanza farseli amici con dei dolci gustosi, per evitare che combinino guai. 

*sopra i tre anni 

Prova anche

Scopri di più