Santa LuciaPresenta

Cheesecake proteica

Ricetta creata da Galbani
Cheesecake proteica
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Chi ha detto che un'attenta alimentazione non possa comprendere anche dei dolci sfiziosi?
La cheesecake proteica è la soluzione ideale se desiderate qualcosa di goloso da tenere in frigorifero, senza però compromettere troppo la linea.

Questo dessert non necessita di cottura e anche se la ricetta non è propriamente veloce, perché ha bisogno di qualche ora in frigo, i vari passaggi sono davvero facili. Fare colazione con una fetta di questa delizia, al posto dei soliti biscotti, vi aiuterà a iniziare la giornata con il sorriso.

Facile
6
30 minuti
Riposo in frigo: 1 notte
Vota
Media0

Ingredienti

Per la base:

  1. 50 g muesli;
  2. 200 g fiocchi d'avena;
  3. 100 g miele;

Per la crema:

  1. 250 g Yogurt intero Galbani;
  2. 250 g Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia;
  3. 100 g miele;

Per la decorazione:

  1. 110 g cioccolato fondente;
  2. 80 g granella di frutta secca

Preparazione

Prima ancora di iniziare la ricetta vera e propria, pesate tutti gli ingredienti per averli pronti all'uso.

01

Mettete i fiocchi d'avena e il muesli all'interno di una ciotola e sbriciolateli il più possibile, aiutandovi con un mixer o, se non lo avete, con il fondo di un bicchiere. Più farete questa operazione accuratamente, più omogeneo sarà il fondo della vostra cheesecake proteica.

02

Versate il miele per la base all'interno di un pentolino e fatelo sciogliere per qualche secondo a fiamma molto bassa.

03

Unite il miele alla polvere di muesli e fiocchi d'avena, mescolando il tutto alla perfezione. Il risultato dovrà essere un composto omogeneo, che andrete a questo punto a compattare molto bene in uno stampo con un diametro di 24 cm, a formare la base della torta.
Mettete a raffreddare in frigo per circa 1 ora.

04

Trascorso il tempo necessario alla base per fissarsi, mescolate insieme in una ciotola lo Yogurt intero Galbani, il Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia e il miele. Versate quindi il tutto nello stampo, creando la parte superiore della cheesecake e livellate bene, riponendo di nuovo in frigo per una notte.

05

Arrivato il momento di servire la torta, estraetela dal frigorifero e trasferitela su un piatto da portata, decorandola sulla superficie con la granella di frutta secca e un'abbondante grattugiata di cioccolato fondente.

Varianti

Il mascarpone è solitamente l'ingrediente principe nella cheesecake, ma esistono anche versioni meno pesanti, con yogurt greco, ricotta o, come in questo caso, con il formaggio spalmabile.

La granella di frutta secca può essere composta da ciò che preferite. Solitamente vengono tritate insieme nocciole e mandorle, ma anche i pistacchi, ad esempio, possono essere un'idea interessante e ricca di gusto.

Questo tipo di dessert si presta molto bene all'unione di più ingredienti, diventando magari uno snack meno proteico, ma comunque semplice e goloso.

Per concludere in bellezza un piacevole pranzo estivo, potreste ad esempio proporre ai vostri ospiti una mini cheesecake al limone, con il grande vantaggio di conservare intatti i pregi dell'agrume, non necessitando cottura.

I più golosi di voi non potranno di certo lasciarsi scappare la cheesecake al cioccolato e mascarpone, ricca di cacao, in grado di avvolgere il palato di dolcezza già al primo cucchiaio.
Questa ricetta è perfetta anche per chi proprio non sa rinunciare a teglia e carta da forno, in quanto prevede cottura.

Vaniglia e marmellata sono invece protagoniste della cheesecake alle fragole e marmellata di fragole. Se amate tale frutto non potrete rinunciare a tentare questa semplice versione.

Nelle varie ricette della torta è spesso presente una buona quantità di zucchero, che potrete però sostituire con della stevia.

Suggerimenti

Le cheesecake sono perfette per i mesi più caldi dell'anno, perché rinfrescano con dolcezza e si adattano a tantissime versioni. Di conseguenza, anche il lato estetico può essere molto appagante.

Se desiderate servire un dessert con della frutta, assicuratevi di scegliere solo quella di stagione. In questo caso avrete davvero l'imbarazzo della scelta, perché questa torta è perfetta praticamente con tutto: fragole, limoni, pere, mele, pesche, melone, lamponi sono solo alcune delle innumerevoli possibilità.

La decorazione sulla superficie può sprigionare tutto il vostro potenziale creativo. In rete troverete tantissime idee dalle quali lasciarvi ispirare, in base anche alla vostra manualità.

Se avete in programma una cena un po' più raffinata del solito, o volete stupire i vostri ospiti con una presentazione di classe, potrete preparare la vostra cheesecake all'interno di eleganti bicchieri di vetro.
In questo modo non avrete nemmeno il pensiero di compattare perfettamente la base di biscotto, in quanto il contenitore terrà comunque saldi i bordi.

Curiosità

La cheesecake viene spesso collegata alla cultura americana, anche se si dice essere stata presente già nell'antica Grecia, per dare forza agli atleti impegnati a gareggiare. Ovviamente non possiamo sapere con certezza quanto sia mito e quanto realtà, ma resta il fatto che questo dolce è buono mangiato in qualsiasi parte del mondo.

Ogni territorio presenta delle varianti per esaltare i propri prodotti.
In Asia, ad esempio, esistono deliziose versioni a base di matcha, zenzero o mango. In Giappone esiste la Cotton cheesecake, definita così per la sua fantastica morbidezza, data soprattutto da uova e amido di mais.
La Polonia preferisce il formaggio twarog e l'uva sultanina, mentre in Grecia prende il nome di mizithropita, dal nome del tipo di formaggio utilizzato.

Il movimento esperantista, costituito da tutti coloro che si vogliono impegnare a promuovere la lingua esperanto, ha scelto proprio questo dolce come simbolo.

Nel 2009, a Città del Messico, più di 55 pasticcieri di altissimo livello si sono dati appuntamento per creare la cheesecake più grande del mondo. La preparazione è durata circa 60 ore e il risultato è stato sorprendente, tanto da riuscire a ricavare dal loro successo più di 20000 fette da distribuire agli abitanti felici.
Non è stato trascurato neanche il lato estetico, curato con una decorazione a base di deliziose fragoline di bosco.

Se vi piace questo dessert, ma in fondo non andate pazzi per i dolci, la cheesecake salata è quello che fa per voi.
Ebbene, esistono numerose ricette di questo tipo, con la base di cracker, taralli o crostini e la decorazione formata da affettati, verdure, salmone o qualsiasi altro ingrediente vi passi per la testa.
Si tratta di un vero jolly in cucina e spesso tale versione richiede anche molto meno tempo in frigo.

Non vi resta che scegliere la cheesecake che più vi intriga, assicurarvi di avere in casa tutti gli ingredienti e cimentarvi subito con la sua ricetta.

Prova anche

Scopri di più