Panigacci

strip_casa_mia Panigacci
Panigacci
Panigacci
Antipasti PT60M PT0M PT60M
  • 6 persone
  • Facile
  • 60 minuti
Ingredienti:
Per l'impasto:
  • 600 g di farina
  • 1 l di acqua
  • 10 g di sale

Per la farcitura:

  • 50 g di prosciutto crudo Galbacrudo Galbani
  • 50 g di prosciutto cotto Galbacotto Galbani
  • 50 g di speck Galbaspeck Galbani
  • 100 g di Certosa Gabani
  • 185 g di Certosa Squacquerone Galbani

Galbani

Galbacrudo 100g

Prosciutto Crudo affettato dal gusto dolce e saporito, stagionato almeno 9 mesi secondo la ricetta tradizionale. Scopri le curiosità

presentazione:

I panigacci sono una preparazione diffusa in Lunigiana e in Liguria che ha i natali nella città di Podenzano. Si tratta di un impasto non lievitato a base di acqua, farina e sale, tradizionalmente cotto in dei piatti arroventati, detti testi.

In questa pagina ve ne mostriamo la preparazione, molto semplice e veloce: pochi ingredienti, infatti, formeranno una pastella che cuocerete in una padella antiaderente. I panigacci hanno l’aspetto di piccole piadine dalla consistenza soffice, croccanti all'esterno e morbidi all'interno.

Perfetti per essere gustati anche con i sughi, noi vi consigliamo di servirli impilandoli su un piatto da portata e accompagnandoli con un tagliere di salumi e formaggi.

In questo modo, ogni commensale potrà scegliere il proprio abbinamento e farcire a piacimento il proprio panigaccio scegliendo tra Certosa e Certosa Squacquerone e accompagnando il formaggio con prosciutto crudo Galbacrudo, prosciutto cotto Galbacotto o speck Galbaspeck.
 

Preparazione:

  • Iniziate la preparazione dei panigacci mescolando in una ciotola la farina con il sale. Versate poco a poco l'acqua, continuando a mescolare fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
  • Fate scaldare sul fuoco una padella antiaderente, quindi versatevi un mestolo di pastella. Roteate immediatamente la padella in modo da distribuire l'impasto.
  • Cuocete per circa 5 minuti, rigirando l'impasto. Proseguite in questo modo fino a terminare la pastella.
  • Ora disponete i panigacci su un piatto da portata accompagnandoli con un tagliere di salumi: prosciutto crudo Galbacrudo, prosciutto cotto Galbacotto e coppa Galbacoppa, portate in tavola anche la Certosa e la Certosa Squacquerone.


Curiosità:

I panigacci ricordano una sorta di piadina o crêpe leggermente più spessa. Sono una valida alternativa al pane con la differenza che l'impasto per realizzarli non necessita di lievito e, di conseguenza, non richiede una lenta lievitazione.

I panigacci sono tipici della tradizione culinaria ligure e toscana; prepararli è molto semplice perché richiede la lavorazione di soli tre ingredienti: farina, acqua e sale.

Dopo aver preparato questa pastella, i panigacci di Podenzana (comune in provincia di Massa-Carrara) vengono cotti in piatti di terracotta e, una volta pronti, si servono accompagnandoli con salumi, per esempio il lardo o il salame, e formaggi, generalmente spalmabili come il gorgonzola o lo stracchino.


Questo piatto tipico della cucina italiana viene spesso accompagnato anche con ingredienti dolci: provate a spalmare sulla loro superficie del miele da abbinare a delle more o delle fragole. In questo modo riuscirete, con un'unica preparazione, a proporre un pasto salato e un delizioso dessert.

Esiste un'altra versione di queste gustose crespelle che si differenza dai panigacci pur avendo gli stessi ingredienti di preparazione. Queste due preparazioni, solo apparentemente uguali, si differenziano sia dal tipo di cottura, sia dall'uso culinario che se ne fa, si tratta dei testaroli.

Il nome di queste cialde di pane ha origine dall'utensile con cui si cucinano, i testi: questi sono dei piatti di ghisa, e si usano per cuocere in un forno a legna la pastella di farina, acqua e sale precedentemente preparata.

Generalmente, dopo averli cotti nei testi, i testaroli vengono tagliati a strisce e bolliti per qualche minuto, successivamente vengono gustati con dei sughi carichi di sapore, come il sugo di funghi o il sugo di carne.

Queste due pietanze, nella loro preparazione più nota, vengono cotti con strumenti particolari, ma non preoccupatevi! Potete realizzarli anche voi a casa usando una comune padella: il risultato sarà altrettanto delizioso.

Provate a prepararli e fateli assaggiare ai vostri amici, li stupirete tutti!


I vostri commenti alla ricetta: Panigacci

Lascia un commento

Massimo 250 battute