Panigacci

Panigacci
Antipasti
AntipastiPT60MPT0MPT60M
  • 6 persone
  • Facile
  • 60 minuti
Ingredienti:
Per l'impasto:
  • 600 g di farina
  • 1 l di acqua
  • 10 g di sale

Per la farcitura:

  • 50 g di prosciutto crudo Galbacrudo Galbani
  • 50 g di prosciutto cotto Galbacotto Galbani
  • 50 g di speck Galbaspeck Galbani
  • 100 g di Certosa Gabani
  • 185 g di Certosa Squacquerone Galbani

Abbiamo utilizzato:

presentazione:

I panigacci sono una preparazione diffusa in Lunigiana e in Liguria che ha i natali nella città di Podenzano. Si tratta di un impasto non lievitato a base di acqua, farina e sale, tradizionalmente cotto in dei piatti arroventati, detti testi.

In questa pagina ve ne mostriamo la preparazione, molto semplice e veloce: pochi ingredienti, infatti, formeranno una pastella che cuocerete in una padella antiaderente. I panigacci hanno l’aspetto di piccole piadine dalla consistenza soffice, croccanti all'esterno e morbidi all'interno.

Perfetti per essere gustati anche con i sughi, noi vi consigliamo di servirli impilandoli su un piatto da portata e accompagnandoli con un tagliere di salumi e formaggi. In questo modo, ogni commensale potrà scegliere il proprio abbinamento e farcire a piacimento il proprio panigaccio scegliendo tra Certosa e Certosa Squacquerone e accompagnando il formaggio con prosciutto crudo Galbacrudo, prosciutto cotto Galbacotto o speck Galbaspeck.


Preparazione:

Iniziate la preparazione dei panigacci mescolando in una ciotola la farina con il sale. Versate poco a poco l'acqua, continuando a mescolare fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.

Fate scaldare sul fuoco una padella antiaderente, quindi versatevi un mestolo di pastella. Roteate immediatamente la padella in modo da distribuire l'impasto.

Cuocete per circa 5 minuti, rigirando l'impasto. Proseguite in questo modo fino a terminare la pastella.

Ora disponete i panigacci su un piatto da portata accompagnandoli con un tagliere di salumi: prosciutto crudo Galbacrudo, prosciutto cotto Galbacotto e coppa Galbacoppa, portate in tavola anche la Certosa e la Certosa Squacquerone.



I vostri commenti alla ricetta: Panigacci

Lascia un commento

Massimo 250 battute