Come utilizzare lo sciroppo d'acero

Galbani
Galbani
Come utilizzare lo sciroppo d'acero
Da dolcificante naturale (come l’agave, il miele, la melassa, la stevia: validi sostituti dello zucchero raffinato) a delizioso ingrediente per preparazioni dolci: stiamo parlando dello sciroppo d’acero. Se, nell’immaginario collettivo, questo sciroppo si lega indissolubilmente al Canada e ai pancakes, è pur vero che con questo dolce nettare possiamo preparare frullati, dolci e crostate. Oggi vedremo come utilizzarlo in cucina: diventerà un elemento che non potrà più mancare nelle vostre dispense.

A colazione con lo sciroppo d’acero

A colazione con lo sciroppo d’acero Lo sciroppo d’acero è un liquido zuccherino dal colore ambrato, composto quasi esclusivamente da saccarosio e si ottiene attraverso la bollitura della linfa dell’acero da zucchero che viene raccolta in tutto il periodo primaverile in Canada e in alcune zone degli Stati Uniti. Questo delizioso sciroppo è l’ideale se volete dolcificare o arricchire le vostre bevande, fredde e calde, ma è anche adatto per preparare golosi dessert e noi oggi vogliamo darvi qualche suggerimento per utilizzare questa dolce bontà.

Per una colazione speciale, potete preparare una coppa con 100 ml di latte vegetale, 25 g di tofu ammorbidito, 80 g di mirtilli, zenzero grattugiato e ½ cucchiaino di sciroppo d’acero. Un pieno di dolcezza per cominciare bene la giornata.

Inoltre, questo ingrediente può arricchire tante altre semplici e veloci preparazioni, da alternare in un menù settimanale che al mattino vi farà sempre svegliare con il sorriso; ad esempio, in abbinamento ai cereali, lo sciroppo d’acero dà il meglio di sé e arricchisce una colazione che ha anche il buon sapore della frutta. Vi serviranno: 50 g di kefir; 1 banana; 2 cucchiai di sciroppo d’acero; 70 g di cereali. Sminuzzate grossolanamente la banana con un coltello, trasferitela sul fondo di una coppa di vetro e, con un cucchiaio copritela con il kefir. Distribuite sulla superficie i cereali, coprite con lo sciroppo e gustate una colazione semplice, veloce da preparare e gustosa. Se in casa avete una confezione di fiocchi d’avena, potete aggiungerli alla ricetta o sostituire i cereali.

Nel periodo di Natale, potete servire per colazione una bevanda dal gusto delicato che rimanga in tema con le ricette dolci del menù natalizio. Servitela in una caraffa elegante e fatela arrivare in tavola insieme alla caffettiera fumante e a deliziosi biscotti speziati. Vi serviranno: 4 limoni non trattati; 500 ml di acqua naturale; 500 ml di succo di mela; 6 cucchiai di sciroppo d’acero; 1 cucchiaino di cannella in polvere. Spremete i limoni, filtratene il succo e trasferitelo in un blender insieme all’acqua, al succo di mela, allo sciroppo e alla cannella. Azionate per due minuti e versate tutto nella caraffa.

Se vi piace, potete anche riscaldare la bevanda per qualche secondo in un pentolino e servirla tiepida.

Come dimenticare, a questo punto, l’uso dello sciroppo d’acero su un classico pancake che riempie la casa di un profumo inconfondibile quando la domenica mattina decidete di svegliare tutti con una bella sorpresa? Le ricette dei pancakes sono tante e, oltre ad una preparazione in cui anche la ricotta si unisce egregiamente alla pastella, ve ne suggeriamo una facile e veloce che potete preparare anche la sera prima così da avere pronto un impasto che avrà solo bisogno di essere cotto in padella. Vi suggeriamo dosi e ingredienti per portare in tavola circa 12 frittelle. Vi servono: 250 g di farina; 4 uova; 50 g di burro; 1 cucchiaio di zucchero di canna; 400 ml di latte; ½ cucchiaino di lievito per dolci. Per prima cosa, sciogliete in un pentolino il burro; nel frattempo, sbattete le uova in una ciotola capiente, unitevi lo zucchero, la farina setacciata con il lievito e mescolate con una frusta, versando a filo il latte. Quindi, unitevi il burro fuso, mescolate ancora, coprite la ciotola con la pellicola trasparente, trasferitela in frigorifero e lasciate riposare la pastella per almeno 30 minuti. Fate scaldare a fuoco basso una padella dal diametro di circa 12 cm e versatevi la pastella con un mestolo, lasciate cuocere da un lato e quando in superficie cominceranno a crearsi tante piccole bollicine, girate la frittella con l’aiuto di una paletta da cucina. Il colore del pancake dovrà essere ambrato, come quello dello sciroppo. Proseguite la cottura anche del secondo lato per 1 minuto circa, quindi trasferite il pancake su un piatto da portata e procedete fino ad esaurimento, impilando i pancakes uno sull’altro in modo da mantenerli morbidi e caldi. Poi, portate in tavola questa golosa montagna e lasciate che ognuno si serva da solo, ricoprendo il proprio pancake con abbondante sciroppo. E se vi piacciono i pancakes, potete provare anche una versione diversa per chi preferisce il cibo senza lievito.

Oltre che con lo sciroppo d’acero, queste golose frittelle si possono farcire con marmellata, confettura, crema di nocciole, miele d’acacia, crema pasticcera e si possono arricchire con granella di cocco o nocciole e scaglie di cioccolato.

Per una colazione domenicale in cui avete proprio deciso di viziare la famiglia, potete servire accanto ai pancakes, anche deliziosi french toast al forno che faranno la gioia di grandi e bambini*.

Ma le idee per una colazione perfetta e sempre diversa non finiscono qui. Potete preparare una golosa macedonia con la frutta di stagione, coprirla con yogurt bianco e addolcirla con lo sciroppo d’acero.

Vi serviranno: 2 pesche; 1 melone retato; 1 mela verde; ½ limone; 200 g di yogurt bianco; 2 cucchiai di sciroppo d’acero. Lavate accuratamente la frutta e tagliatela a pezzettini, trasferitela in una ciotola capiente, spruzzatevi qualche goccia di succo di limone e versatevi lo yogurt, coprite con lo sciroppo e servite. Una deliziosa colazione che può trasformarsi in una merenda dal sapore invitante o in uno spuntino notturno.

Va da sé che per questa semplice e veloce ricetta, potete utilizzare la varietà di frutta che preferite.

E per merenda potete preparare una bevanda da sorseggiare comodamente seduti sul divano, mescolando ingredienti dal sapore intenso ed avvolgente. Vi serviranno: 500 ml di acqua; 5 g di curcuma in polvere; 5 g di zenzero in polvere; 120 ml di latte; 2 cucchiai di sciroppo d’acero. In un pentolino, fate bollire l’acqua con le spezie, abbassate il fuoco e lasciate sobbollire per 5 minuti; versate il latte e lo sciroppo, mescolate per 1 minuto sul fuoco e servite.

*sopra i 3 anni

Ricette dolci con lo sciroppo d’acero

Ricette dolci con lo sciroppo d’acero Un dopocena con gli amici, una merenda diversa dal solito e lo sciroppo d’acero si presta a farsi gustare anche in altri momenti della giornata. Impiegato, insieme ad altri ingredienti della pasticceria, in ricette golose per arricchirle e renderle davvero speciali; non si tratta quindi solo di un dolcificante ma di un ingrediente fondamentale per preparare dolci e biscotti.

Per un ottimo dessert potrete preparare dei deliziosi biscotti allo sciroppo d’acero. Vi serviranno: 250 g di farina; 100 g di farina di mais; 1 bustina di lievito; 3 uova; 1 baccello di vaniglia; 100 g di noci; 50 g di mandorle non sbucciate; 125 ml di sciroppo d’acero; sale. Per prima cosa, tritate grossolanamente le noci su un tagliere con un coltello o con un batticarne; in una ciotola setacciate le farine, il lievito e un pizzico di sale. In una terrina a parte, montate le uova con i semi del baccello di vaniglia fino ad ottenere un composto spumoso; aggiungete le noci, le mandorle intere e mescolate, incorporando man mano il composto di farina. Aggiungete anche lo sciroppo e mescolate con un cucchiaio di legno: avrete ottenuto un impasto sodo e consistente. Dividetelo in due parti, formate due filoncini e trasferiteli su una leccarda rivestita di carta da forno. Appiattiteli leggermente in superficie fino a raggiungere lo spessore di 3-4 cm e infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti. Una volta che risultano dorati, sfornateli e lasciate che si raffreddino leggermente; quindi, con un coltello dalla lama lunga e liscia, tagliateli a fettine larghe circa 1,5 cm. Rimetteteli in forno e fateli asciugare ancora per altri 10 minuti.

Lo sciroppo d’acero è ottimo anche per la preparazione di torte e dolcetti e per una festa di compleanno all’aperto, una torta ai lamponi si unisce agli altri dolci per partecipare al buffet con un gusto speciale. Vi serviranno: 300 g di farina; 4 uova; ½ bustina di lievito per dolci; 150 g di burro; 100 g di sciroppo d’acero; 1 baccello di vaniglia; 150 g di lamponi; sale; zucchero a velo.

Tagliate per il senso della lunghezza il baccello di vaniglia e con la punta del coltello ricavatene i semini; in una ciotola setacciate la farina e il lievito, aggiungete il sale e i semi di vaniglia. In un'altra terrina montate le uova con lo sciroppo usando le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto spumoso. Unite gli altri ingredienti, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno e aggiungete i lamponi precedentemente lavati sotto un filo d’acqua corrente. Versate l’impasto in uno stampo precedentemente imburrato e infarinato o rivestito di carta da forno e infornate a 180° per circa 50 minuti. Sfornate la torta e lasciatela raffreddare sulla gratella. Una volta pronta, spolverizzatela con lo zucchero a velo e servitela in tutta la sua delicatezza.

Piccoli e pratici muffin, buoni da gustare anche fuori casa per uno spuntino in ufficio o la merenda a scuola, si preparano con lo sciroppo d’acero e l'arancia. Vi serviranno: 180 g di farina; 1 bustina di lievito per dolci; 2 arance; 1 limone; 125 g di yogurt bianco; 120 g di sciroppo d'acero; 60 ml di olio di semi; 2 uova; sale. Per prima cosa, lavate le arance e il limone, grattugiate le bucce e mettetele da parte. Spremete il succo e filtratelo in una terrina. In una ciotola, setacciate la farina, il lievito e un pizzico di sale e unitevi la buccia grattugiata degli agrumi. In una terrina a parte, sbattete le uova con la frusta e unite lo yogurt, l’olio a filo, il succo di limone e le arance. Unite anche il composto di farina e amalgamate gli ingredienti con un cucchiaio di legno. Versate il composto nei pirottini di carta infilati in una teglia da muffin e infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. Una volta pronti, sfornate i muffin, prelevateli dalla teglia e lasciateli raffreddare su una gratella. Quando avranno raggiunto la giusta temperatura, spolverizzateli con lo zucchero a velo o con una salsa al caramello.

Lo sciroppo d’acero anche nel salato

Lo sciroppo d’acero anche nel salato Una speciale glassatura che arricchisce un saporito secondo di carne, insaporito da un contorno di verdure, è il risultato dell’uso che in cucina si può fare dello sciroppo d’acero che dalle ricette dolci, passa a quelle salate con grande disinvoltura. Potete preparare questo piatto con bocconcini di pollo, tacchino o maiale.

Vi suggeriamo dosi e ingredienti per 4 persone. Vi serviranno: 600 g di bocconcini di tacchino; 1 cipolla; 1 spicchio d’aglio in camicia; 150 g di fagiolini; 100 g di carote; 1 cucchiaio di aceto di mele; 1 rametto di rosmarino; 1 foglia di alloro; olio extravergine d’oliva; sale e pepe.

Per prima cosa, mondate le carote e tagliatele a rondelle; lavate i fagiolini e uniteli con le carote in una casseruola con acqua bollente salata e fate scottare le verdure per pochi minuti. Scolatele e passatele sotto l’acqua corrente per mantenere la loro croccantezza. In una padella, fate rosolare la carne con 4-5 cucchiai di olio con lo spicchio d’aglio e gli odori. Aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere per circa 15 minuti, quindi spegnete il fuoco e trasferite il pollo in un piatto, coprendolo con un foglio di alluminio. Nella stessa padella, aggiungete altri 4 cucchiai di olio, la cipolla affettata e lasciatela ammorbidire per qualche minuto; aggiungete il pollo e mescolate Quindi, unite i fagiolini e le carote e fate saltare. Nel frattempo, in una terrina, mescolate lo sciroppo con l’aceto, e versatelo sul pollo, lasciando cuocere per altri 10 minuti. Una deliziosa glassatura coprirà la carne rendendola morbida e conferendole un sapore inconfondibile. Servite il vostro piatto di pollo allo sciroppo d’acero caldo.