Santa LuciaPresenta

Basque Cheesecake

Ricetta creata da Basque Cheesecake
Basque Cheesecake
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

La basque cheesecake è una torta a base di formaggio fresco che rappresenta una vera novità fra le varianti della classica ricetta, in quanto presenta un parte superiore "bruciata", senza nessun tipo di guarnizione, che racchiude un ripieno cremoso.
Di recente invenzione, facile da realizzare, necessita di pochi ingredienti e può essere preparata nel forno di casa senza altri strumenti.
Il suo aspetto casalingo non deve ingannare: è un dolce diventato famoso in tutto il mondo, tanto che il New York Times l'ha definito 'il sapore dell'anno 2021'.

Facile
12
70 minuti
Raffreddamento: 3/8 ore
Vota
Media0

Ingredienti

  1. 1 kg di Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia;
  2. 30 g di farina tipo 00;
  3. 480 ml di panna liquida fresca;
  4. 5 uova;
  5. 350 g di zucchero semolato;
  6. 1 pizzico di sale

Preparazione

Sinceratevi che gli ingredienti siano tutti a temperatura ambiente: risulterà più semplice lavorarli e il risultato sarà quello di ottenere un crema più morbida e compatta.
Il tempo di raffreddamento in frigorifero è fondamentale, tanto che è meglio gustare la torta il giorno dopo averla preparata.

01

Accendete il forno statico e preriscaldatelo a 200°. Nel frattempo, prendete un ciotola alta e capiente: unite il Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia e lo zucchero e amalgamateli con lo sbattitore elettrico a fruste. Quando il composto sarà omogeneo, aggiungete le uova e un pizzico di sale

02

Continuate con le fruste e, una volta ottenuta un crema fluida, aggiungete la panna liquida fresca. Mentre lavorate il composto con lo sbattitore, spolverizzate la farina lentamente e, mescolando, eliminate i grumi fino ad ottenere nuovamente un risultato liscio e cremoso

03

Prendete una tortiera apribile del diametro di 26 cm (detta anche stampo a cerniera) e ricopritela con della carta da forno che dovrà fuoriuscire in altezza di una decina di centimetri: questa accortezza consentirà alla torta di gonfiare in modo uniforme, per poi afflosciarsi su stessa mantenendo la sua forma compatta

04

Livellate bene la superficie e infornate, per circa 50 minuti. Vedrete che progressivamente la torta diventerà scura, i bordi si consolideranno, mentre fino alla fine la parte più centrale sarà morbida. Trascorso il tempo indicato, spegnete il forno, aprite lo sportello e lasciatelo semiaperto con una fessura. Attendete ancora 20 minuti, estraete la torta e lasciatela raffreddare

05

Quando il dolce raggiungerà la temperatura ambiente, mettetelo in frigo. Abbiamo indicato almeno 3 ore per il raffreddamento, tuttavia, come abbiamo anticipato, sarebbe l'ideale lasciarlo riposare una notte intera, per assaporarla il giorno dopo.
Tagliate a fette la vostra basque cheesecake e servitela!

Varianti

Vi abbiamo proposto la versione base di questa cheesecake, ma potete aggiungere degli aromatizzanti al composto, come per esempio la cannella. Potete anche servirla con della panna montata fresca e il connubio sarà certamente vincente.

Se amate le cheesecake ci sono davvvero tantissime varianti: perché non provare la New York Chessecake buona da star bene? È una versione più leggera della cheesecake con solo formaggio spalmabile o mascarpone, perché viene utilizzata la Ricottina Light Santa Lucia e lo yogurt greco, per alleggerirla dai grassi.

Per i super golosi, la Cheesecake al dulce de leche è una novità che non potete perdere assoluramente: il dulce de leche è una specie di crema mou proveniente dal sud America che in questo caso viene abbinata alla cheesecake.

Se invece amate particolarmente il Mascarpone Santa Lucia, dovete assolutamente provare la fantastica Cheecake al cioccolato e mascarpone, un vero paradiso per gli amanti dei dolci più ghiotti.

Suggerimenti

Quando preparate la bascque cheesecake, non aprite il forno fino a cottura ultimata, perché potrebbe perdere la linearità della superficie e assicuratevi che la tempratura sia costante.
Come indicazione vi abbiamo suggerito i 200°, tuttavia c'è chi lo utilizza a 220° perché ama una "bruciatura" ancora più evidente e importante.

Non fatevi ingannare dall'aspetto poco ortodosso (sembra davvero un errore culinario, come quelle foto che si trovano sui social per divertirsi), perché il suo gusto vi conquisterà come ha già conquistato il mondo intero.

Come anticipato nelle varianti, è possibile preparare questo dolce in forma più leggera: anche nella basque cheesecake potrete utilizzare una parte di Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia e una parte di Ricottina Light Santa Lucia: in questo modo avrete una percentuale di grassi più bassa e meno calorie.

La cheesecake è un dolce sicuramente vegetariano ma non vegano: è possibile in realtà realizzare una cheesecake vegan sostituendo al classico formaggio spalmabile quello realizzato con ingredienti vegetali. Non essendo concesse neanche le uova, si utilizzerà margarina e panna vegetale per arricchirla.

Curiosità

La basque cheesecake è detta anche 'basque burnt cheesecake', perché è proprio bruciata in superficie. La storia di questo dolce è piuttosto recente ed è stato inventato a San Sebastián, una località turistica situata sul Golfo di Biscaglia, nei Paesi Baschi (Spagna nord-orientale).
In questa cittadina c'è una locanda che si chiama La Viña ed è proprio qui che questa cheesecake ha preso vita, dal genio del proprietario: lo chef Santiago Rivera, esperto di cucina basca e specializzato nella creazione di straordinari dessert.
Grazie all'utilizzo diffuso di Instagram, il suo creatore non ha perso tempo e ha postato la basque cheesecake: in poco tempo è diventata virale e la sua fama ha raggiunto gli Stati Uniti.

Inizialmente è stata adottata da piccoli ristorantini americani, lanciata dal famoso sito Food52, per poi approdare al prestigioso 'Dialogue' di Los Angeles, fino a diffondersi in modo capillare sulla rete. Questo successo è pittosto insolito per le tendenze della pasticceria attuale che presentano solitamente forme squadrate, linee perfette, colori sgargianti, come se fossero il frutto di qualche esperimento di alta tecnologia.
Pensiamo quindi che sia proprio la sua irregolarità, il fatto che non sia proprio esteticamente bella da vedere (Bloomberg l'ha definita uno 'Shreck' fra i dolci) ciò che invece ha conquistato tutti, soprattutto quando poi si è avuta l'occasione di assaggiarla: le recensioni parlano di bordi croccanti che sanno di caramello e di una parte centrale che all'apparenza può sembrare gommosa, mentre invece si scioglie in bocca.

Rivera recentemente ha ricevuto moltissime offerte, soprattutto dall'Oriente, per far diventare La Viña un brand internazionale, tuttavia lui ha sempre rifiutato perché preferisce che chi vuole assaggiare l'originale basque chessecake vada nel suo locale, che ormai esiste da più di 50 anni!
Provate quindi anche voi a cimentarvi nella preparazione di questo dolce speciale, senza dovervi recare nei Paesi Baschi e stupite i vostri amici con una ricetta che ha convinto tutti e che sarà gradita da grandi e piccini*.

*Sopra i tre anni

Scopri di più