Pazienza di mamma alla liquirizia

Primi Piatti
Primi PiattiPT0MPT35MPT35M
  • 2 persone
  • Media
  • 35 minuti
Ingredienti:
  • 150 g di riso carnaroli
  • 1 bustina di zafferano in polvere
  • 1 lt di brodo vegetale
  • 150 g di Galbanino
  • 1 cipolla piccola
  • olio extravergine d'oliva
  • 2 cucchiaini da caffè di liquirizia in polvere
  • sale

presentazione:

"Io adoro da sempre ogni tipo di risotto. Alla frutta, marinato, con ortaggi, verdure, funghi... Purtroppo, da 20 anni (età attuale di mia figlia), non riesco più a farli perché Ivana non mangia frutti di mare, né frutta e neppure verdure; insomma, nessun ingrediente base per un buon risotto. Essendo in due, pensare di fare in poco tempo due primi piatti diversi è impegnativo, specialmente per chi, come me, lavora. La pazienza di una mamma è così tanta che un giorno, presa dalla voglia di un risotto, ho unito gli ingredienti che avevo in casa e che piacciono a mia figlia, ed ecco coniata la mia ricetta!"

Preparazione:

Mettere in pentola la cipolla intera e toglierla a fine cottura (oppure, se la cipolla piace, può essere messa a fettine sottilissime e tenerla). Aggiungere un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva e il riso appena sciacquato. Mettere la bustina di zafferano e unire lentamente il brodo, girando sempre fino a cottura del riso.
Prima di spegnere il fornello aggiungere il Galbanino a cubetti e girare energicamente per qualche secondo.
Servire il risotto nei piatti piani ancora bollente e setacciarvi sopra, con un colino o un crivello, la polvere di liquirizia che, a contatto con il calore, si scioglierà e diventerà leggermente croccante, come una crosta.

I vostri commenti alla ricetta: Pazienza di mamma alla liquirizia

Lascia un commento

Massimo 250 battute