Torta di pesche

Dessert PT35M PT20M PT55M
  • 4 persone
  • Media
  • 55 minuti
Ingredienti:
  • 130 g di farina
  • 40 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 100 g di Yogurt Intero Galbani
  • 2 uova
  • 130 g di zucchero
  • 4 pesche
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 cucchiai di pangrattato finissimo
  • sale

presentazione:

La ricetta del dolce che vi proponiamo ha come protagonista un saporito frutto: ecco come realizzare la prelibata torta di pesche. Un dessert profumato e dal gusto delicato, dall'impasto goloso e fragrante.

Preparazione:

Correte in cucina e mettete le mani in pasta per realizzare questa buonissima torta per l’estate (e non solo!), uno sfizioso dolcetto che potrete consumare a colazione o a merenda.

1. Per realizzare la torta di pesche dovete prima di tutto raccogliere in una terrina la farina, la bustina di lievito per dolci, la vanillina e un pizzico di sale.
2. In una ciotola a parte lavorate, con l'ausilio di un cucchiaio di legno, il burro ammorbidito insieme allo zucchero. Continuate a mescolare gli ingredienti fino a ottenere una crema. A questo punto, sempre mescolando, incorporate al composto i tuorli separati in precedenza dagli albumi. Lavorate il tutto fino a ottenere un impasto ben amalgamato.
3. In un'altra ciotola procedete a montare a neve ben ferma gli albumi. A operazione conclusa, stemperate gli albumi montati a neve con il composto di burro, zucchero e uova. Dunque colate il composto ottenuto a filo sulla farina. Ora mescolate dolcemente il tutto.
4. Ottenuta una massa omogenea, aggiungete al preparato lo Yogurt Intero Galbani. Dopodiché, versate le pesche lavate, sbucciate e tagliate precedentemente a dadini.
5. Concludete la vostra torta di pesche versando il composto in una teglia di 20 centimetri di diametro precedentemente imburrata (o spennellata d'olio) e cosparsa di pangrattato. Dunque infornate il tutto a 180° per 35 minuti circa.
6. A cottura raggiunta, prelevate il dolce dal forno e lasciatelo intiepidire prima di servirlo. Questa torta alla pesca è ottima consumata anche fredda.

Varianti:

Se volete rendere più coreografico il vostro dolce, potete decorarne la superficie con fettine di pesca disposte a raggiera e intervallate da mandorle in lamelle.

All'impasto potrete aggiungere del mascarpone o della ricotta, per renderlo ancora più corposo e compatto.

Amaretti sbriciolati, noci o mandorle sapranno rendere la consistenza della torta più croccante e rustica.

Con gli stessi ingredienti, potrete realizzare anche una golosa ciambella con le pesche: vi basterà versare l’impasto in uno stampo forato e il gioco è fatto.

Le pesche sono ottime anche per la preparazione di torte, ciambelle e crostate! Le prime due sono preparazioni nelle quali è previsto l’utilizzo di un agente lievitante. Per questo, durante la loro cottura, vi consigliamo di non aprire il forno per la prima mezz’ora.

Per realizzare la crostata, invece, avrete bisogno di preparare, prima di tutto, la pasta frolla lavorando insieme farina, uova, zucchero di canna o semolato e burro (o olio), secondo la versione che preferite. Se non siete esperti, vi consigliamo di impastarla prima in una ciotola, in modo da compattare bene gli ingredienti, e poi sulla spianatoia.

Questa torta può essere realizzata anche con delle albicocche o con delle mele, quest’ultime particolarmente indicate nella stagione invernale.

Consigli:

Se non avete a disposizione il burro, potete sostituirlo con della panna fresca aumentando le dosi della panna del 25%.

Le pesche si dividono in tre categorie: pesche comuni, pesche noci e pesche percoche. Nel periodo estivo le troverete facilmente, altrimenti, nelle restanti stagioni, sono disponibili le pesche sciroppate che potrete realizzare anche con le vostre mani. Per la realizzazione di questa torta soffice è possibile impiegare anche le pesche sciroppate. Vediamo come realizzarle per avere un'alternativa sfiziosa a questa torta.

Sbollentate la frutta in acqua calda per un paio di minuti a partire dal bollore, quindi scolatela e sciacquatela sotto l’acqua. Fate raffreddare le pesche, sbucciatele, tagliatele a fette e privatele del nocciolo, quindi mettetele negli appositi barattoli (quelli per fare la marmellata o le conserve).

Preparate uno sciroppo con zucchero e acqua (volendo, potrete aromatizzarlo con del liquore) e versatelo nei barattoli. Fateli bollire e sigillateli accuratamente. In questo modo, avrete le pesche sempre pronte da gustare e da impiegare all’interno delle vostre ricette dolci estive e non.

E ora qualche consiglio per preparare tante ricette dolci con protagoniste le nostre amate pesche, come la torta di pesche, la crema di pesche per torte e il gratin di pesche.

Partiamo dal gratin: è una ricetta veloce e facile da preparare. Le pesche, tagliate a spicchi non troppo sottili, verranno sistemate in una pirofila imburrata per poi essere ricoperte da una crema morbida a base di zucchero a velo, vino bianco e tuorli d'uovo.

Possiamo preparare anche delle pesche ripiene: è necessario munirsi di una tortiera dai bordi alti, rivestirla di carta forno e spruzzarla di vino. Poi bisogna dividere a metà le pesche, si elimina il nocciolo, si estrae un po' di polpa e si adagiano le brachette di frutta dentro lo stampo. A questo punto si prepara il ripieno sbriciolando gli amaretti, che verranno impastati con la polpa prelevata, con il rhum e con le uova. Dopodiché, con questa farcia si riempiono le pesche e si cucinano in forno caldo fino a quando in superficie non si sarà formata una crosticina.

Ecco come realizzare, invece, la crema di pesche, utile per preparare tanti dolci estivi freschi: sbucciate la frutta, tagliatela a pezzetti e cuocetela per 20 minuti in una casseruola con dello zucchero e ½ bicchiere di vino bianco. Montate i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso, quindi incorporate la farina setacciata, il latte e la scorza grattugiata di un limone. Versate il tutto in un pentolino e fate addensare. Infine, frullate le pesche e mescolatele con la crema.

Curiosità:

La pesca si presenta come un frutto dalla polpa bianca, gialla o color arancio, che viene consumato soprattutto in macedonie, con il vino o al limone, ottimo anche per confezionare confetture e conserve sciroppate.

La sua versatilità la rende perfetta nella preparazione di dolci immancabili nel vostro menù. Un esempio tra tutti è quello di una particolare varietà di questo frutto, la Pesca Melba, molto famosa a livello gastronomico e perfetta per realizzare tante idee per dolci estivi e non solo.

Questo frutto non è solo un ottimo alleato in cucina, ma è anche un grande amico della cosmesi: dalla pesca, infatti, si ricava un'infinita quantità di prodotti di bellezza.

I vostri commenti alla ricetta: Torta di pesche

Lascia un commento

Massimo 250 battute