Seadas

Dessert PT40M PT40M PT80M
  • 4 persone
  • Difficile
  • 80 minuti
Ingredienti:
Per la pasta:

  • 500g di farina
  • 50g di strutto
  • sale

Per il ripieno:

  • 400g di Galbanino
  • 1 cucchiaio di farina di grano duro (semola)
  • la scorza grattugiata di 1/2 limone non trattato
  • olio d'oliva per friggere
  • miele amaro o dolce per accompagnare

presentazione:

La seadas (a volte detta anche sebadas) è un dolce tipico della Sardegna costituito essenzialmente da farina di semola e formaggio che viene poi fritto e ricoperto dal miele.

È un piatto molto goloso e la sua caratteristica principale è che va consumato ben caldo poiché il formaggio al suo interno deve rimanere sciolto, e non avere il tempo di solidificare. È quindi un dessert molto sfizioso, perfetto per concludere in bellezza un pasto o da offrire agli amici per conquistare il loro palato goloso.

In questa pagina troverete la ricetta per preparare questa deliziosa seadas. Tra gli ingredienti necessari alla sua preparazione troverete anche il Galbanino, un formaggio perfetto per dare il giusto sapore a questa tradizionale ricetta.

Preparazione:

Per preparare le seadas mettete in una piccola casseruola con 250 ml d'acqua, la scorza di limone, la semola e il Galbanino tagliato a pezzetti.

Ponete la casseruola sul fuoco e, sempre mescolando, lasciate cuocere fino a quando il formaggio si sarà fuso e avrà raggiunto la consistenza di una crema densa.

Lasciate intiepidire, quindi con le mani bagnate, prendete piccole quantità di formaggio e formate delle palline grosse come un’albicocca che schiaccerete ricavandone dei dischi spessi circa ½ cm.

Via via che sono pronti, disponete i dischi di formaggio su un panno e tenete da parte.

Setacciate la farina sulla spianatoia, formate la classica fontana e mettetevi al centro lo strutto a fiocchetti, un bel pizzico di sale e poca acqua tiepida, cominciate a impastare fino a ottenere una pasta liscia e morbida.

Avvolgete il composto nella pellicola e fatelo riposare per almeno mezz'ora.

Stendete la pasta in una sfoglia sottile e ricavatene dei dischi del diametro di circa 10 cm. Allineate la metà sul tavolo, disponetevi i dischi di formaggio e coprite con l'altra metà dei dischi di pasta. Chiudete bene lasciando circa 2 cm di margine ed eliminando tutta l’eventuale aria rimasta all’interno, poi premete bene il bordo con i rebbi di una forchetta.

Friggete le seadas in abbondante olio ben caldo, girandole una volta e facendole dorare su entrambi i lati.

Servite le vostre seadas ben calde e cosparse di miele.

Curiosità:

Questa ricetta sarda ci viene in aiuto ogni qualvolta vogliamo presentare un dolce sfizioso e fuori dall’ordinario; a cui non tutti i nostri ospiti sono abituati!

Il ripieno mantiene un gusto agrodolce ma la nota del miele in superficie completa questo “calzoncino” dolce.

Per la sua buona riuscita è importante sigillare bene i bordi: qualora dovesse fuoriuscire il formaggio, sarebbe compromessa l’intera preparazione e l’olio in cui stiamo friggendo potrebbe schizzare.

Questi tipici dolcetti sardi possono essere rivisitati anche in versioni aggiornate: perché non provarli ripieni di ricotta o di cioccolato?

I vostri commenti alla ricetta: Seadas

marinzola
ciao armatevi di braccia forti e f. di semola lavoratela con l'acqua poi incorporate tanto strutto finche la pasta si liscia e faccia le bolle,il galbanino scioglietelo con un po d'acqua aggiungete scorza grat dilimone,continu come è scritto su
billia1976
ok

Lascia un commento

Massimo 250 battute