Risotto alla crema di scampi

Risotto alla crema di scampi
Primi Piatti
Primi Piatti PT20M PT25M PT45M
  • 4 persone
  • Facile
  • 45 minuti
Ingredienti:
  • 350 g di riso
  • 800 g di scampi
  • 2 scalogni
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 pomodoro secco
  • 3 noci di Burro Santa Lucia Galbani
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • 4 cucchiai di panna da cucina
  • 1 bicchierino di brandy
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • 1 l di fumetto di crostacei

presentazione:

Protagonista della ricetta che vi presentiamo è lo scampo, un crostaceo che insieme ai gamberi, all'aragosta e all'astice è protagonista di tavole importanti come quelle che festeggiano il Natale e la sua vigilia. Un alimento importante, dunque, che per questo motivo è un grande alleato di pranzi e cene organizzate in ristorante.

Nonostante questo, lo scampo è presente in una quantità esigua di preparazioni con grado di difficoltà differente. Si va dalla più semplice a quella più elaborata.

Tra le portate più quotate ci sono i primi piatti: diversi i risotti, come il risotto agli scampi, ovvero un classico cucinato con una crema di scampi e riso carnaroli, sfumato con un brodo preparato con le teste e le chele del crostaceo bollite in una pentola con acqua insieme alla cipolla, alle carote, al sedano e al vino bianco.

Gli scampi sono ottimi anche per preparare un sugo per condire la pasta. Famosi gli spaghetti con gli scampi, per prepararli bisogna scaldare un po' d'olio extravergine d'oliva, peperoncino e aglio in una padella. Dopodiché, si aggiungono gli scampi, si sfumano con il vino, si uniscono i pomodori tagliati a cubetti e un po' di passata di pomodoro. Infine, a crudo si unisce il prezzemolo tritato.

Non solo primi, ma anche secondi prelibati. Tra le tante ricette ne sono un esempio gli scampi al forno con patate. Badate bene: per realizzare questa pietanza non s'impiega il crostaceo intero, ma vengono usate solamente le sue code. Molto saporiti anche gli scampi fatti cuocere alla griglia con pane grattugiato.

In questo spazio vi consigliamo di utilizzarlo per la preparazione di una pietanza della gastronomia tradizionale mediterranea: il risotto alla crema di scampi.

Un primo piatto irresistibile, reso ancora più invitante da un burro dal sapore delicato, il Burro Santa Lucia, capace di donare un tocco di gusto in più alla vostra ricetta.

Infine, grazie al suo aspetto invitante e al profumo di mare, questa delizia sarà in grado di accontentare tutti i vostri ospiti divenendo un pezzo forte della vostra cucina!

Preparazione:

Per preparare il risotto alla crema di scampi dovete prima di tutto pulire gli scampi eliminandone il guscio con l'ausilio delle forbici, quindi togliete delicatamente il filo nero intestinale posto lungo tutta la coda.

Tritate finemente uno scalogno e uno spicchio d'aglio. Una volta tritati, fateli appassire in una casseruola con due noci di Burro Santa Lucia a cui andrete ad aggiungere un cucchiaio d’olio extravergine d'oliva. Quando il composto sarà ben appassito unitevi anche la polpa degli scampi, poi fate rosolare il tutto e sfumate la preparazione con il vino bianco secco e il brandy.

A questo punto togliete gli scampi dal fuoco, dunque lasciateli intiepidire prima di frullarli nel mixer insieme alla panna. A operazione conclusa, salate e pepate la crema ottenuta.

Ora dedicatevi al risotto. Prendete una casseruola e fate soffriggere nel rimanente burro lo scalogno e l'aglio tritati insieme al pomodoro secco. Una volta che il tutto sarà ben soffritto aggiungete il riso e fatelo tostare. Quando il riso sarà ben tostato sfumatelo con vino bianco secco e fate evaporare il tutto. Una volta evaporato aggiungete poco per volta il fumetto di crostacei.

Dieci minuti prima della fine della cottura aggiungete al risotto anche la crema di scampi realizzata in precedenza e il concentrato di pomodoro. A questo punto fate insaporire il tutto per 5 minuti circa, dopodiché spegnete il gas.
Concludete il vostro risotto alla crema di scampi cospargendolo con abbondante prezzemolo tritato, quindi servitelo.

Curiosità:

Gli scampi sono i protagonisti delle nostre tavole durante le feste ma non dobbiamo necessariamente attendere giornate così importanti per coccolare tutta la famiglia.

Quando preparate questi piatti importanti, non buttate via gli scarti: adesso vi daremo semplici consigli per sapere come riutilizzarli in altre occasioni.

Innanzitutto le teste e i resti degli scampi sgusciati sono indispensabili per preparare una deliziosa bisque che può aprire il vostro menù. L’aspetto cremoso si ottiene con la riduzione del brodo ottenuto.

Questo fantastico brodo di crostacei lo potete utilizzare per cucinare un sugo veloce e saporito per condire la pasta: ad esempio basterà aggiungere qualche vongola, pomodorini freschi e una manciata di prezzemolo e il gioco è fatto.

In un pentolino fate rosolare uno scalogno tritato in una noce di Burro Santa Lucia e aggiungete teste e i resti degli scampi sgusciati, rimestate tutto con un mestolo di legno, schiacciando bene le scorze dei crostacei, poi sfumate con del liquore, cognac o brandy, per esaltare il sapore dolce del crostaceo. Fatta evaporare la parte alcolica, aggiungete acqua e fate cuocere lentamente per almeno trenta minuti. Filtrate, frullate e fate ridurre sino ad ottenere la consistenza di una salsa.

I vostri commenti alla ricetta: Risotto alla crema di scampi

Lascia un commento

Massimo 250 battute