Ragù bianco

Primi Piatti
Primi Piatti PT60M PT15M PT75M
  • 4 persone
  • Facile
  • 75 minuti
Ingredienti:
  • 200 g di carne di maiale macinata
  • 200 g di carne di manzo macinata
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 100 g di pancetta Galbapancetta Galbani
  • 1 foglia di salvia
  • 1 foglia di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 carota, 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 spicchi d'aglio
  • 4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
  • 500 ml di brodo vegetale
  • sale
  • pepe
  • 400 g di tagliatelle

presentazione:

Protagonista di questo spazio culinario è il ragù bianco, un condimento che nasce da una variante del più noto e classico ragù alla bolognese (un sugo realizzato con la salsa di pomodoro). Un ingrediente, quest'ultimo, assente nella preparazione che ci stiamo preparando ad illustrare.

La salsa che vi proporremo catturerà tutti per il suo profumo intenso e il gusto saporito. Realizzato con due tipologie di carni, quella di maiale e quella di manzo, con pancetta Galbapancetta, erbe aromatiche, un trito di ortaggi e il vino bianco, questo trionfo di sapori verrà arricchito in chiusura dal Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia.

Preparazione:

La preparazione che state per realizzare si sposa alla perfezione con la pasta all'uovo e la pasta fresca, come le pappardelle o le tagliatelle, dando vita ad una pietanza adatta ad essere portata in tavola nei giorni di festa. Ma vediamo nel dettaglio il procedimento.

  1. 1. Per preparare il ragù bianco dovete prima tutto prendere una casseruola e procedere alla realizzazione del soffritto: tritate finemente la carota, la cipolla, il sedano, l'aglio, la salvia e il rosmarino. Una volta tritati, fateli rosolare a fuoco basso con l'olio extravergine d'oliva. Per soffriggere utilizzate un tegame capiente.
  2. 2. Quando il soffritto risulterà imbiondito, unite la carne macinata e la Galbapancetta tagliata a fettine. A questo punto fate rosolare il tutto a fiamma dolce.
  3. 3. Dunque, aggiungete la foglia di alloro, sfumate la preparazione con il vino bianco e lasciatelo evaporare. Aggiustate di sale e uniteci il pepe. Bagnate il vostro ragù bianco e fatelo cuocere con un mestolo di brodo caldo. A questo punto, continuatene la cottura per 1 ora circa, aggiungendo il brodo ogni volta che il condimento si asciuga.
  4. 4. A cottura raggiunta, spegnete il fuoco e dedicatevi a cucinare le vostre tagliatelle in abbondante acqua salata. Scolatele al dente e versatele nella casseruola del ragù bianco.
  5. 5. Quindi fatele saltare alcuni secondi. Servitele ben calde e per un sapore più delicato provate a condire le vostre tagliatelle con ragù bianco con del Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia e un filo di olio extravergine!

Varianti:

La pasta con ragù in bianco è una squisita rivisitazione di un grande piatto della nostra cucina, perfetta per i pranzi domenicali in compagnia di tutta la famiglia. Ma anche per questa versione non mancano delle fantasiose varianti capaci di accontentare tutti i gusti.

Ad esempio, se non vi piace la pancetta, potete sostituire questo ingrediente con della salsiccia, o un trito di noci. La carne di manzo, invece, può essere sostituita con quella di vitello o, se siete amanti delle specialità che vengono dalla Toscana, con quella di cinghiale. Il risultato finale regalerà un tocco di sapore in più alla vostra pasta e a tutte le vostre ricette di primi piatti.

Per dare un tocco più rustico al vostro sugo di carne in bianco, invece di usare il macinato riducete a cubetti il taglio di carne direttamente col coltello e aggiungete al soffritto di cipolle e carote anche dei dadini di zucca: vorrete senza dubbio fare il bis.

Oppure, rosolate in un tegame un tritato misto con gli aromi e in una padella a parte dei funghi porcini con uno spicchio d'aglio e un filo d'olio, lessate delle pappardelle in una pentola d'acqua in ebollizione e poi amalgamate tutti gli ingredienti con qualche cucchiaio di panna: avrete realizzato in poche semplici mosse delle succulente pappardelle al ragù bianco con funghi.

Se infine vi va di aggiungere una nota stuzzicante e sfiziosa alla pasta con carne macinata in bianco, cuocete il tutto in forno dopo aver ben spolverizzato la superficie con formaggio o pane grattugiato.

Consigli:

Volete un consiglio? Potete utilizzare il ragù bianco appena realizzato per creare delle golose e originali lasagne al forno, farcite con abbondante besciamella e spolverizzate con il parmigiano grattugiato. Queste lasagne con ragù in bianco sono una validissima alternativa a quelle tipiche e vi faranno fare un'ottima figura in occasione di cene importanti, anche durante le feste.

Solitamente, quando si prepara il ragù, si tende a sfumare la carne con un bicchiere di vino in fase di cottura, per intensificare il sapore finale del piatto. Volendo, se non gradite il gusto del vino, potete utilizzare prodotti non alcolici altrettanto validi, come ad esempio il brodo o il succo di limone: nel caso del ragù bianco tra i nostri consigli vi è un pizzico di noce moscata, che aggiungerà anche una nota leggermente speziata.


Curiosità:

Il termine ragù deriva dal francese ragôut, che vuol dire risvegliare, nell'accezione di dare sapore e ridestare il gusto: il termine, infatti, indicava stufati molto saporiti, ottenuti grazie alla lenta cottura degli ingredienti.

Quando si parla di ragù, il pensiero corre subito a una bella porzione di pasta con carne tritata condita con salsa di pomodoro, una ricetta tipica della cucina bolognese e uno dei piatti italiani più famosi al mondo. Tuttavia, oltre alla variante bianca, non è insolito incontrare versioni anche molto diverse di questa pietanza, preparate con gli alimenti più diversi, come pesce (polpo, pesce spada) e verdure (radicchio, lenticchie).


I vostri commenti alla ricetta: Ragù bianco

Lascia un commento

Massimo 250 battute