Radicchio al forno

Secondi Piatti PT15M PT15M PT30M
  • 4 persone
  • Facile
  • 30 minuti
Ingredienti:
  • 400 g di radicchio rosso
  • 2 porri
  • 400 g di Mozzarella Cucina Santa Lucia Galbani
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • 120 g di prosciutto cotto Galbacotto Galbani
  • 1 cucchiaio di pan grattato
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale e pepe

presentazione:

Rosso di Treviso o Variegato di Castelfranco, il radicchio è un alimento che appartiene al genere cicoria; può essere consumato sia cotto che crudo e si caratterizza per un gusto per nulla dolce, noi oggi vi proponiamo di realizzare il radicchio al forno.

Il radicchio trevigiano e quello di Verona sono le varietà più adatte alla cottura;
entrambe hanno reso ricca la cucina del Veneto.

Il radicchio di Treviso è un tipo di radicchio sia precoce che tardivo, che si contraddistingue per la forma allungata: i suoi cespi sono semi-chiusi e le sue foglie strette. Al contrario, il radicchio di Verona presenta foglie larghe e cespo chiuso.

Quello trevigiano è adatto come ingrediente per cucinare primi piatti come il risotto con radicchio, taleggio e noci o quello funghi, porcini e radicchio. Quello di Verona, invece, è ottimo cucinato alla griglia e condito con aceto balsamico e un filo d'olio extravergine d'oliva.

Come abbiamo detto, questa verdura si presta bene anche alla preparazione di primi piatti sfiziosi come i risotti, oppure per realizzare una golosa frittata che lo vede in abbinamento a uova, cipolla, formaggio e panna. Grazie alla conformazione delle foglie, i due radicchi sono entrambi adatti a essere utilizzati come “contenitori” sia per servire i primi piatti che per gli antipasti.

Il radicchio si presta anche alla cottura al forno, dove può diventare piatto a sé stante con aggiunta di ingredienti di vostro gradimento.

In questa pagina, ad esempio, prepariamo un gustosissimo radicchio al forno, una ricetta semplice, veloce e dal gusto leggero, preparata con Mozzarella Cucina Santa Lucia e prosciutto cotto Galbacotto.

Preparazione:

Per preparare il radicchio al forno separate le foglie del radicchio, lavatele accuratamente e asciugatele.

Mondate i porri e tagliateli a fettine sottili, poi prendete una padella e versatevi qualche cucchiaio d’olio extra vergine d’oliva; dunque fate appassire i porri.

Tagliate il radicchio a striscioline e unitelo ai porri, saltate in padella per 3 minuti, poi aggiustate di sale e pepe e tenete da parte. Prendete la Mozzarella Cucina Santa Lucia e tagliatela a fettine sottili.

Scaldate il forno a 180°, prendete una pirofila o una teglia e ungete il fondo con un filo d’olio extravergine, disponete metà del composto di radicchio sul fondo, adagiateci sopra il prosciutto cotto Galbacotto e le fettine di Mozzarella Cucina Santa Lucia, spolverizzate con metà del parmigiano e infine ricoprite con il restante radicchio.

Spolverizzate con il restante parmigiano e il pangrattato, poi irrorate con un filo d’olio extra vergine d’oliva e infornate in forno preriscaldato per 15 minuti.

Servite il vostro radicchio al forno ben caldo.

Consigli: per rendere più gustoso questo contorno potete aggiungere al condimento uno o due cucchiai di olive nere tritate grossolanamente.

Curiosità:

Il radicchio è un tipo di insalata che grazie alle sue numerose varietà può essere gustato quasi tutto l’anno.

È una verdura molto versatile e di successo, che si presta a diversi usi in cucina: si va dalla semplice insalata vegetariana, con aggiunta di cubetti di pane abbrustoliti nel burro e dadini di formaggio, a veri e propri impieghi in ricette golose e adatte da presentare in tavola anche in festività importanti come il Natale. In ogni caso, si tratta sempre di ricette perfette anche per un pranzo informale e di gusto in compagnia degli amici.

Una verdura che arricchisce i ricettari da molto tempo e che si può utilizzare per la preparazione di diverse portate vegetariane e non (come ad esempio il pollo al gorgonzola con il radicchio rosso o le tagliatelle radicchio e rosmarino).

I vostri commenti alla ricetta: Radicchio al forno

Lascia un commento

Massimo 250 battute