Pesto alla genovese

Preparazioni Base
Preparazioni Base PT15M PT0M PT15M
  • 4 persone
  • Facile
  • 15 minuti
Ingredienti:
  • 1 spicchio d'aglio
  • sale grosso
  • 120 ml di olio extravergine d'oliva
  • 60 g di basilico fresco
  • 40 g di pecorino grattugiato
  • 20 g di pinoli
  • 80 g di parmigiano reggiano
  • 125 g di Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia Galbani

presentazione:

Il pesto alla genovese è, probabilmente, la salsa a crudo più conosciuta al mondo. Sicuramente la più amata dagli italiani.

Ricetta tipica della Liguria, irresistibile e saporita, esprime al meglio tutto il suo sapore se preparata in casa. Ecco, quindi, che abbiamo pensato di raccontarvi come preparare al meglio questo pesto. Cercate di reperire un mortaio, l'antico strumento con il quale si è sempre realizzata questa salsa, e scegliete per l'occasione solo le foglie di basilico più belle e fresche disponibili nel vostro orto o al supermercato.

Potrete servire il pesto alla genovese fatto con le vostre mani come condimento per la pasta o anche spalmato su tartine e mescolato con il Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia.

Il nostro consiglio? Preparatene una grande quantità e congelatelo in porzioni per averlo già pronto al bisogno.

Preparazione:

Per preparare il pesto alla genovese dovete innanzitutto pulire con un panno le foglie di basilico fresco, non lavatele!

Sbucciate l'aglio e pestatelo nel mortaio assieme ad un pizzico di sale grosso. Riducetelo in crema.

Versate e pestate anche le foglie di basilico fresco e un altro pizzico di sale grosso.

Continuate a pestare con molta pazienza fino a quando otterrete una sorta di liquido verde acceso.

Aggiungete i pinoli e riducete in crema anche questi.

Infine, versate il parmigiano reggiano, il pecorino e l'olio a filo.

Mescolate per bene per far amalgamare tutti gli ingredienti. Il vostro pesto alla genovese è pronto!

Adesso potrete preparare le vostre tartine mescolando al pesto del Formaggio Fresco Spalmabile Santa Lucia!



Curiosità:

Il pesto alla genovese è sicuramente la salsa più rappresentativa della cucina ligure. La ricetta tradizionale prevede di sminuzzare gli ingredienti a crudo in un mortaio di marmo con un pestello di legno, in modo da mantenere inalterati i sapori e gli odori del basilico, dell’aglio, dei pinoli e dell’olio extravergine d’oliva (in alcuni casi, è utilizzato anche l’olio di semi di girasole). Per questo vi sconsigliamo di utilizzare un frullatore, in quanto questo ha il difetto di riscaldare gli ingredienti, tuttavia, se avete fretta, questa appare sicuramente come la soluzione più pratica.

Questo semplice sugo è perfetto per condire primi piatti a base di pasta come gli gnocchi di patate oppure le trenette. A quest’ultima tipologia di pasta è sfizioso aggiungere anche fagiolini e patate bollite, per arricchire il gusto semplice e delicato della pasta con delle verdure lesse.

I vostri commenti alla ricetta: Pesto alla genovese

Lascia un commento

Massimo 250 battute