Pasta frolla

Preparazioni Base
Preparazioni Base PT0M PT60M PT60M
  • 6-8
  • Media
  • 60 minuti
  • 30
Ingredienti:
  • 400 g di farina
  • 200 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 200 g di zucchero
  • 1 tuorlo e 1 uovo
  • 1 limoni
  • un pizzico di sale

Preparazione di base perfetta con:

presentazione:

In questa pagina vi mostreremo come preparare al meglio la classica pasta frolla, costituita da un impasto morbido e friabile, fatto con farina, burro, zucchero, sale, tuorli d'uovo e aromi come vanillina, vaniglia, scorza d'arancia e limone.

Questi elementi, amalgamati rapidamente, danno vita a un impasto che verrà steso in una tortiera o darà forma a biscotti e pasticcini.

Preparazione:

Allacciate il grembiule, preparate la lista della spesa e seguite passo passo il nostro procedimento per scoprire come realizzare una pasta frolla facile e veloce, perfetta per le vostre preparazioni.

  1. 1. Per preparare la pasta frolla, bisogna prima di tutto setacciare la farina. Una volta setacciata mescolatela con lo zucchero, quindi aggiungete agli ingredienti un pizzico di sale e la buccia grattugiata di mezzo limone.
    fontana di farina setacciata
  2. 2. Ora, sul piano di lavoro precedentemente infarinato, disponete a fontana il tutto, dopodiché collocate al centro della fontana l'uovo, il tuorlo e il Burro Santa Lucia a fiocchetti. A questo punto amalgamate e manipolate velocemente e con la punta delle dita gli ingredienti (evitando di riscaldare l'impasto usando il palmo della mano) fino a ottenere un composto omogeneo.
    composto per pasta frolla
  3. 3. A operazione conclusa, raccogliete l'impasto a palla. Dunque chiudetelo dentro un tovagliolo pulito (o in un foglio di pellicola) e mettetelo a riposo in frigorifero per 30 minuti almeno.
    panetto di pasta frolla nel tovagliolo
  4. 4. Trascorso il tempo indicato, prelevate la pasta dal frigorifero, adagiatela sulla spianatoia precedentemente infarinata, quindi date libero sfogo alla fantasia.
    stendere la pasta frolla

Varianti:

La pasta frolla può essere preparata in molte varianti: normale (anche detta classica), montata, ovis mollis e frolla fine.

La variante classica, con meno burro, meno uova e più zucchero semolato, è destinata alla creazione di torte. Per dare una consistenza più compatta e morbida all’impasto, potrete incorporare anche mezzo cucchiaino di lievito e un bicchiere di latte.

La variante montata, per la quale il rapporto farina-burro è di 1:1, essendo particolarmente friabile e scioglievole, viene impiegata per realizzare biscotti e prodotti di piccola pasticceria.

Per la produzione di biscotti secchi e pasticcini si usa anche la variante ovis mollis, una preparazione per la quale vengono impiegati i tuorli d'uovo sodi e setacciati.

Grazie a questo accorgimento, questo tipo di pasta risulterà talmente friabile da essere quasi farinosa.

La variante fine, con più burro, tuorli d'uovo e meno zucchero, serve per la confezione di crostate.

All'interno dell’impasto, potrete sostituire una parte della farina con quella di mandorle oppure con del cacao amaro per ottenere la frolla al cioccolato.

Consigli:

Per la preparazione della pasta frolla l'ingrediente più importante è il burro, il quale conferirà la giusta consistenza friabile alla frolla. Nella procedura più classica è importante che il burro sia freddo di frigorifero, mentre le uova devono essere a temperatura ambiente.

Il burro dovrà essere impastato velocemente con la punta delle dita di modo da evitare il suo surriscaldamento. Se il burro viene surriscaldato, infatti, ne risentirà l'elasticità della pasta.

Nel caso in cui la frolla dovesse risultare troppo sabbiosa, potrete compattarla aggiungendo un po’ di acqua fredda o dell’albume sbattuto.

A seconda della tipologia di pasta frolla che preparerete, potete confezionare un'ottima crostata di marmellata o di frutta.

Per stendere l’impasto vi consigliamo di porre il panetto tra due fogli di carta da forno (tenetene sempre da parte qualche pezzetto per la decorazione finale).

A seconda dell’uso e dell’occasione, potrete dare alla pasta frolla la forma che preferite: grazie a stampini di varie sagome, potrete ricavare dei deliziosi biscotti (magari a forma di Babbo Natale, di cuore, di fiore…), mentre per la crostata mettete l’impasto in una tortiera dal bordo dentellato o in uno stampo, per esempio, a forma di cuore.

Ricordate che le crostate vanno infornate con la base ancora cruda e già contenente il ripieno; sarà dunque necessario bucherellare, con l'ausilio dei rebbi di una forchetta, la superficie della pasta prima di farcirla.

Se invece si procede a una prima cottura dell'involucro vuoto, per la cosiddetta cottura “in bianco”, sarà necessario riempire la cavità di fagioli secchi. Ciò eviterà che la cavità si gonfi.
A fine cottura verranno eliminati i fagioli e si spennellerà l'interno dell'involucro con un uovo sbattuto.

A questo punto si potrà versare il ripieno precotto per poi ultimare la cottura del dolce e procedere con la decorazione: stendendo la frolla messa da parte potrete realizzare il classico reticolato, oppure sbizzarrirvi dando forma alla pasta frolla con gli appositi stampini.


Curiosità:

La pasta frolla è una preparazione classica della nostra pasticceria con la quale potrete realizzare, con le vostre mani, molti dolci tra cui crostate, variamente farcite con marmellata, crema pasticcera, frutta fresca o secca, e biscotti.

Tante sono le varianti della sua preparazione per ottenere un impasto sempre diverso e adatto a ogni occasione: ne sono un esempio la pasta frolla integrale o quella al cacao.


Questa ricetta appartiene anche a:

Torte Preparazioni Base

I vostri commenti alla ricetta: Pasta frolla

Lascia un commento

Massimo 250 battute