Pasta allo zafferano

Primi Piatti
Primi PiattiPT15MPT5MPT20M
  • 4 persone
  • Facile
  • 20 minuti
Ingredienti:
  • 400 g di spaghetti
  • 200 ml di panna liquida
  • 1 cucchiaino di curry
  • 40 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 1 cipolla
  • 1 bustina di zafferano
  • sale

presentazione:

Una spezia pregiata come lo zafferano in questo spazio diventerà il protagonista indiscusso di una pietanza dal sapore inconfondibile: la pasta allo zafferano, un primo piatto molto aromatico, che si sposa benissimo con vini profumati come il Sauvignon.

Questa delizia tutta d'oro verrà realizzata usando un condimento che vedrà insieme lo zafferano e il curry, due spezie ingentilite ed esaltate dalla presenza della panna e del Burro Santa Lucia, che si sposano in un condimento appetitoso.

Preparazione:

Per scoprire come realizzare gli spaghetti allo zafferano, seguite passo per passo queste facili istruzioni. Il risultato sarà profumato, ricco, aromatico e delicato. Inutile dire che questo primo piatto dalla facile realizzazione diventerà ben presto un vostro fedele alleato in cucina.

  1. 1.Per realizzare la pasta allo zafferano dovete prima di tutto mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua. Dopodiché, tritate molto finemente la cipolla. Quindi, mettetela in una padella e fatela appassire nel Burro Santa Lucia, badando a non farle prendere colore.
  2. 2.Una volta rosolata, uniteci lo zafferano e il curry. Mescolate per bene il tutto. Dunque, fate cucinare il condimento a fiamma bassissima per 10 minuti circa.
  3. 3.Intanto salate l'acqua, portatela ad ebollizione e versateci gli spaghetti. A questo punto unite la panna al condimento realizzato. Dopodiché, lasciate sul fuoco il tutto per 1-2 minuti.
  4. 4.Concludete la vostra pasta allo zafferano, scolando gli spaghetti al dente e versandoli nella padella della salsa. Rimestate per bene la preparazione e servitela subito in porzioni abbondanti.

Varianti:

Il sugo allo zafferano è un condimento alquanto saporito per una pastasciutta veloce. Oltre ad essere impiegato nella ricetta del famoso risotto alla milanese, si presta benissimo ad accompagnare piatti di pennette e tagliatelle da arricchire con l'aggiunta di numerosi altri alimenti. Le pennette allo zafferano ad esempio sono ottime per un'insalata di pasta fredda con verdure sott'olio, mentre la pasta lunga può diventare molto sofisticata con le scaglie di tartufo.

La salsa allo zafferano per la pasta di grano duro è molto gustosa sia per un menù di mare che di terra. Nel primo caso, specie nella stagione estiva, potreste abbinarla a ingredienti come tonno, vongole e altri frutti di mare, da servire con una manciata di prezzemolo tritato in superficie; sono ottimi gli gnocchetti con gamberetti, zucchine e zafferano (a patto che vi dedichiate a pulire il pesce con molta cura). D'inverno invece sbizzarritevi con l'aggiunta di speck, funghi o salsiccia rosolata nelle vostre ricette: provate ad esempio le farfalle con zafferano, olive e pancetta, una pietanza elegante e appetitosa capace di conquistare i palati degli ospiti più esigenti.

Tra i primi piatti con zafferano che meritano di essere ricordati c'è anche la pasta con le patate: fate rosolare un trito di cipolla, sedano e carota in un tegame con un filo d'olio, aggiungete le patate tagliate a dadini e due mestoli di cottura della pasta e cuocete per un quarto d'ora mescolando spesso; diluite una bustina di zafferano in polvere in un po' d'acqua e unitela al condimento insieme alla pasta scolata al dente, quindi amalgamate il tutto e servite. Per questo piatto vi suggeriamo di scegliere la pasta corta tipo i tubetti; se volete ottenere una salsa dalla consistenza simile a una crema provate ad aggiungere alle patate anche un po' di besciamella, se invece avete voglia di un tocco filante mantecate il piatto con del formaggio tipo provola o scamorza tagliata a cubetti.

Consigli:

Potete reperire facilmente lo zafferano nei grandi supermercati, dove viene venduto in polvere all'interno di pratiche bustine. Nel caso in cui lo aveste a disposizione in stimmi, dovete metterlo in infusione in una tazzina di acqua calda per circa mezz'ora (in base alle esigenze potreste scioglierlo anche nel brodo o nel latte) e utilizzarlo nella ricetta solo alla fine.

Un'attenzione particolare va dedicata alla cottura della pasta: questa dovrà essere scolata molto al dente, poiché finirà di cuocere una volta trasferita nella pentola col condimento. E a proposito del condimento, noi vi abbiamo mostrato come preparare la salsa allo zafferano con solo burro, ma in base ai gusti potete rendere il sugo più cremoso aggiungendo yogurt, ricotta o formaggio spalmabile.


Curiosità:

Lo zafferano, ampiamente impiegato in Oriente fin dalla più remota antichità, venne introdotto nel bacino Mediterraneo dagli Arabi e in Europa dai crociati. Molto usato nella medicina popolare, lo ritroviamo anche in gastronomia come aromatizzante di piatti prelibati.

La pasta allo zafferano è una preparazione molto semplice e al contempo dal gusto delicato e raffinato. Per questo condimento sono adatte varie tipologie di pasta: dagli spaghetti, come vi consigliamo nella nostra ricetta, alle linguine, dalle penne corte, alla pasta all'uovo, come le tagliatelle. La scelta del tipo di pasta è legata al condimento. In questa ricetta, infatti, noi vi abbiamo mostrato la preparazione di una salsa di base allo zafferano, che potrete arricchire secondo le vostre preferenze, ad esempio, con verdure, funghi, pomodorini o uova.

Ecco qualche consiglio per queste preparazioni: per il sugo a base di pomodorini, tagliate quest’ultimi a metà e cuoceteli in padella con uno scalogno tritato e un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva.
Per quello ai funghi, preparate un trito con aglio e scalogno, fatelo soffriggere in padella e poi aggiungetevi i funghi porcini, puliti e tagliati a dadini, lo zafferano e un bicchiere di vino bianco per sfumare (questo condimento è perfetto per le tagliatelle). Una terza tipologia di sugo è quello alle zucchine: tagliate quest’ultime a rondelle sottili e cuocetele in padella con della cipolla. A metà cottura, insaporite con lo zafferano e con la spezia che preferite (pepe nero o curry).

Mentre il sugo cuoce, portate a bollore dell’acqua calda salata e cuocetevi la pasta scolandola al dente. Saltate la pasta con il condimento che preferite e insaporite con del parmigiano grattugiato. Il vostro primo è pronto per essere portato in tavola.


I vostri commenti alla ricetta: Pasta allo zafferano

Lascia un commento

Massimo 250 battute