Frittelle di cavolfiore

Frittelle di cavolfiore
Secondi Piatti
Secondi Piatti PT0M PT40M PT40M
  • 6 persone
  • Facile
  • 40 minuti
Ingredienti:
  • 700 g di cavolfiore
  • 2 uova
  • 1 spicchio d'aglio
  • 100 di Galbanino Galbani grattugiato
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • un mazzetto di prezzemolo
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio d'arachide per friggere

presentazione:

Il cavolfiore è formato da tante cime innestate in una testa compatta.
Si tratta della qualità di cavolo forse più consumata in Italia.
All'atto dell'acquisto dovete però fare attenzione ad alcuni piccoli quanto importanti particolari, i suoi fiori potranno essere indicativi: devono essere bianchi e puliti, con le foglie verde brillante, evitate di acquistare quelli con le foglie avvizzite e fiori sporchi.
Una volta comprato il vostro ortaggio, conservatelo con il gambo nella parte bassa del frigorifero, all'interno di un sacchetto di carta preventivamente bucato, di modo da far uscire l'umidità.
L'alimento potrà essere conservato in questo modo per una settimana.

La pietanza che abbiamo pensato di consigliarvi quest'oggi è quella di un secondo piatto che ha proprio questo prelibato ortaggio come protagonista.
La ricetta in questione è quella delle frittelle di cavolfiore, una seconda portata golosa, che abbiamo personalizzato per voi con un formaggio di gusto: il Galbanino.
Un piatto invitante e appetitoso che riuscirà a convincere anche coloro che a tavola sono sempre scettici! Provate e non ve ne pentirete!

Preparazione:

Per realizzare le frittelle di cavolfiore dovete prima di tutto pulire l'ortaggio eliminando sia le foglie che il gambo centrale.
Dopodiché tagliatene le cimette. Ad operazione conclusa cuocete le cime del cavolfiore in abbondante acqua salata.
Quando queste saranno cotte, lasciatele raffreddare dentro uno scolapasta di modo che cedano tutto il liquido in eccesso.
A questo punto, trasferite il cavolfiore in una terrina capiente.
Quindi mondate e tritate l'aglio e il prezzemolo, poi dedicatevi a sbattere le uova con il pangrattato.
Ad operazione conclusa, schiacciate grossolanamente il cavolfiore con l'ausilio di una forchetta.
A questo punto aggiungete le uova precedentemente sbattute con il pangrattato, il Galbanino grattugiato (per grattugiarlo è necessario lasciarlo in precedenza 20 minuti in freezer), l’aglio e il prezzemolo tritati.
Dopodiché aggiustate di sale e pepate il tutto. Amalgamate bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto abbastanza denso.

Ottenuto un composto della giusta consistenza, con l'ausilio di un cucchiaio prendete man mano un po' di impasto e cuocete le vostre frittelle di cavolfiore alcuni minuti per lato in abbondante olio caldo.
Ricordatevi che l’olio non dovrà mai essere bollente, in caso contrario realizzerete frittelle che prenderanno subito colore rimanendo crude all'interno.
Una volta che saranno cotte, adagiatele su un foglio di carta assorbente per perdere l'unto. Infine servitele.

Curiosità:

Le nostre frittelle sono perfette da servire come contorno o come sfizioso antipasto finger food per occasioni di festa come il Natale. Disponetele in un bel piatto da portata al centro della tavola o del vostro buffet, insieme ad altri fritti come le crocchette di patate o il pane fritto e affianco a una ciotola con salse come ketchup o maionese.

Le vostre frittelle di cavolfiore sono molto semplici da preparare, dovrete innanzitutto occuparvi della pulizia e della cottura dei cavolfiori, poi della preparazione della pastella a cui potrete aggiungere del parmigiano e un pizzico di lievito per far gonfiare le vostre frittelle. Una volta ben mescolate uova, farina e gli altri ingredienti, potrete passare alla cottura in padella con olio di arachidi o di semi. Una volta dorate, scolate le frittelle e servitele.

I vostri commenti alla ricetta: Frittelle di cavolfiore

danori81
sono salti imbocca prelibatissimi

Lascia un commento

Massimo 250 battute