Filetto di vitello e Galbanino

Secondi Piatti
Secondi Piatti PT2M PT13M PT15M
  • 4 persone
  • Facile
  • 15 minuti
Ingredienti:
  • 8 fettine di filetto di vitello (320 g circa)
  • Galbanino in Fette Galbani
  • farina bianca
  • 20 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • olio d'oliva
  • 1 bicchiere vino bianco da cucina
  • sale
  • pepe

presentazione:

Il filetto di vitello è un secondo piatto facile e veloce da cucinare, perfetto anche per i meno esperti in cucina.

Una ricetta molto saporita e una pietanza apprezzata anche dai palati più difficili. Una delizia che racchiude al suo interno un mix semplice, ma perfetto, di sapori in equilibrio.

Il taglio di carne che useremo per realizzarla, il filetto, è senza dubbio il più pregiato e il più delicato che si possa acquistare. Noi lo infarineremo, lo scotteremo nel Burro Santa Lucia e poi lo sfumeremo con il vino bianco.

Per completare il piatto, già morbido e squisito, aggiungeremo del Galbanino in Fette che, assieme al fondo di cottura, darà vita ad una salsa deliziosa ed avvolgente. Come resistere a questa realizzazione? Portatela in tavola in qualsiasi occasione.

Preparazione:

Per realizzare il filetto di vitello passate le fettine di filetto nella farina e scuotete l'eccedenza della stessa. Scaldate in una padella 20 g di Burro Santa Lucia con 2 cucchiaiate d'olio. Rosolate la carne nei grassi ben caldi facendo prendere colore alle fettine di vitello su entrambi i lati.

Bagnate la carne con un bicchiere di vino bianco da cucina, quindi fatelo evaporare. Salate e pepate.

Adagiate sopra la carne il Galbanino in Fette. Mettete il coperchio alla padella, abbassate la fiamma e lasciate cuocere il tutto per circa 2 minuti (è il tempo necessario per far sciogliere il formaggio).

Scoprite e rigirate le fettine nella salsina densa che si sarà formata nel frattempo. Servitele ben calde e conditele con abbondante fondo di cottura.

Curiosità:

Il filetto è uno dei tagli di carne più pregiati e proviene dalla parte lombare dell'animale.

Vi sono tanti modi di cucinare il filetto che, di solito, è di bovino o suino. Oltre al vitello, ad esempio, una possibile variante è costituita dal filetto di manzo al rosmarino.

Si tratta di una ricetta molto semplice che esalta il sapore e il gusto del filetto.

Per la preparazione consigliamo di tirare fuori la carne dal frigorifero mezz'ora prima della cottura. Poi lavate il rosmarino e tagliate finemente le foglie, infine sbucciate l'aglio e tagliatelo.

Scaldate quindi la piastra e gettate una manciata di sale grosso, rosmarino e aglio. Posizionate il filetto e lasciate cuocere per circa 3 minuti per lato, mantenendo la fiamma medio-alta. A fine cottura cospargete con rosmarino e pepe.

Per rendere più gustoso il filetto vi consigliamo di aggiungere delle strisce di pancetta o di speck da arrotolare con lo spago da cucina attorno ad ogni fetta.

Durante la cottura potete inoltre spennellare le fette di carne con alcuni cucchiaini di miele: otterrete in questo delle squisite porzioni di filetto di manzo glassato.

Chi, invece, ama insaporire le pietanze con le erbe aromatiche, può aggiungere dei rametti di timo rosso nella padella e far rosolare il filetto di carne insieme ad una noce di burro e ad uno spicchio di aglio.

Infine, per gli amanti della carne in brodo ecco una variante del filetto di carne con brodo di verdure e funghi.

Mettete i funghi in ammollo in acqua calda per circa un'ora, poi filtratene l'acqua. Portatela a ebollizione e aggiungete le verdure. Lessatele per circa 10 minuti e intanto tagliate a fettine il filetto. Aggiungete il filetto nel brodo e rimettete i funghi; infine fate cuocere ancora per un paio di minuti e servite con un filo di olio crudo.

I vostri commenti alla ricetta: Filetto di vitello e Galbanino

Lascia un commento

Massimo 250 battute