Fagottini di pasta fillo con verdure e mozzarella

Antipasti PT35M PT20M PT55M
  • 4 persone
  • Facile
  • 55 minuti
Ingredienti:
  • 8 fogli di pasta fillo
  • 2 zucchine
  • 2 carote
  • 8 pomodorini
  • 1 porro
  • 1 Mozzarella Santa Lucia Galbani da 125 g
  • pepe nero macinato fino
  • olio extravergine d'oliva

presentazione:

La ricetta che vi proponiamo di realizzare è quella dei fagottini di pasta fillo ripieni di verdure.

Il piatto che otterrete sarà molto goloso e in grado di deliziare anche i palati più esigenti!

Preparazione:

Semplici da preparare, questi scrigni verranno arricchiti da una sfiziosa farcia di verdure, resa ancora più saporita dall'utilizzo della Mozzarella Santa Lucia.

1. Per realizzare i fagottini di pasta fillo dovete prima di tutto mondare le verdure, dopodiché tagliate il porro a rondelle molto sottili. Quindi, fatelo appassire in una padella con olio extravergine d'oliva. A questo punto, tagliate le carote a rondelle dello spessore di mezzo centimetro e unitele al porro in padella. Lasciatele cuocere a fuoco medio per 5 minuti.
2. Aggiungete poi le zucchine, tagliate anch'esse a rondelle, e aggiustate la preparazione di sale e di pepe. Fatto anche questo, lasciate cuocere il tutto a fuoco medio per altri 10 minuti. Trascorso il tempo indicato, spegnete il gas e lasciate raffreddare il tutto.
3. Nel frattempo, tagliate i pomodorini e la Mozzarella Santa Lucia a pezzetti, quindi metteteli da parte.
4. Stendete un foglio di pasta fillo piegato a metà su un piano di lavoro e farcitelo con un cucchiaio di verdure cotte, due metà di pomodori e due pezzetti di Mozzarella Santa Lucia.
5. Chiudete il foglio di pasta a triangolo sovrapponendo gli angoli più volte. Ripetete l'operazione per tutti i fogli a disposizione.
A operazione conclusa, disponete i vostri fagottini di pasta fillo su una placca da forno ben oleata o rivestita di carta forno bagnata in acqua e ben strizzata; quindi metteteli in forno preriscaldato, nella parte media, a 180° per 20 minuti. Una volta sfornati, servite caldi.

Varianti:

Le varianti di questa ricetta sono veramente tante; infatti, la pasta fillo si presta molto bene per realizzare involtini, fagottini o cestini che potrete riempire con i ripieni più disparati.

Se volete sbizzarrirvi, potete realizzare questi fagottini con diversi gusti. Potete, per esempio, utilizzare gli spinaci e la zucca, oppure potete farne dei raviolini che riempirete con l'ausilio di un cucchiaino.

Se avete a disposizione molta sfoglia, potrete impiegarla per preparare anche delle torte salate con pasta fillo, farcite con uova, verdure, spezie e formaggi. Per questa preparazione dovrete sovrapporre almeno 4 fogli di pasta, in modo tale da ottenere una solida base per la vostra farcitura.

Per realizzare, invece, dei croccanti involtini di pasta fillo, vi basterà scegliere tra i tanti ripieni per pasta fillo a base di verdure, pesce e formaggi. Per esempio, potrete abbinare porri, melanzane, peperoni e zucchine, oppure preparare un delizioso ripieno a base di pesce. Disponete la farcitura su uno strato di pasta fillo formato da almeno 4 fogli, arrotolate e ritagliate i vostri involtini che potrete cuocere in forno oppure friggere in abbondante olio di semi.

Allo stesso modo, per completare il vostro menù, potrete servire anche dei rotolini dolci di pasta fillo farciti con crema pasticcera, crema di nocciole o panna.

Consigli:

La pasta fillo, dal greco phyllo, è contraddistinta per la sua sfoglia sottile ed è caratterizzata da un sapore equilibrato. Può essere usata per la preparazione di piatti dolci: sono deliziosi i dessert realizzati proprio con questa pasta e farciti con la panna fresca montata con zucchero a velo o con la crema al burro, magari aromatizzati con un po' di cannella e arricchiti con un paio di cucchiai di salse alla frutta.

La pasta fillo è impiegata, in particolare, in dessert della cucina greca e tunisina come il kataifi e il baklava, ma la ritroviamo anche all'interno di ricette nostrane come lo strudel di mele e crema pasticcera.

Non solo dolci e dessert, ma anche realizzazioni salate, ideali per antipasti e aperitivi adatti a ogni stagione: questa pasta può servire, in modo creativo e veloce, a preparare dei deliziosi cestini di pasta fillo che valorizzeranno molto bene i piatti salati del vostro menù, oppure per portare in tavola piatti tipici della cucina balcanica e non solo, come il burek.

Potrete trovare una versione già pronta della pasta fillo in tutti i supermercati, tuttavia, potrete realizzarla anche con le vostre mani, trasformandovi in dei piccoli chef.

Ecco qualche consiglio: in una ciotola versate circa 250 g di farina 00, 1 cucchiaino di sale, uno di lievito chimico in polvere, uno di olio extravergine d’oliva e 125 ml di acqua calda. Mescolate il composto con le mani fino a ottenere un panetto liscio, omogeneo ed elastico. Dividete il panetto in porzioni di circa 100 grammi l’una, copritele con un panno o con della pellicola trasparente e fatele riposare per 2 ore. Trascorso il tempo di lievitazione, stendete la pasta fillo con un mattarello o con la macchina per tirare la pasta: dovrete ottenere una sfoglia sottilissima, quasi trasparente.

Ora siete pronti per realizzare tante ricette a base di pasta fillo, sbizzarrendovi nella preparazione di piatti esotici, tipici della cucina fusion e non solo, ideali per degli aperitivi diversi dal solito.

Per preparare il burek dovrete realizzare un ripieno a base di yogurt greco, formaggio fresco (o feta), uova e verdure miste tagliate alla Brunoise. Ponete un foglio di pasta fillo sul fondo di una pirofila oleata. Prendete un altro foglio, strizzatelo e incorporatelo all’interno del ripieno che stenderete all’interno della pirofila. Coprite poi con un foglio di pasta asciutto e richiudete i bordi. Spennellate la superficie con dell’uovo sbattuto e cuocete in forno a 180° per circa un’ora.

La baklava è invece un dolce di origine tunisina caratterizzato da un ripieno a base di pistacchi, mandorle, noci, fichi, miele e cannella. Per realizzarlo dovrete posizionare 4 fogli di pasta fillo, uno sopra all’altro, su una teglia foderata di carta forno, stendete quindi una parte della farcitura, ricoprite con altri 4 fogli e proseguite in questo modo fino a esaurire gli ingredienti, terminando con la pasta fillo.
Spennellate la superficie con del burro fuso, quindi dividete il dolce in tanti quadratini. Fatelo cuocere a 160° per circa un’ora, quindi mettetelo in frigo per circa 8 ore prima di servirlo con uno sciroppo a base di acqua e zucchero.

Anche il kataifi è una preparazione dolce di origine greca dove la pasta fillo viene ritagliata in tante striscioline. Per realizzare questa ricetta dovrete innanzitutto preparare uno sciroppo a base di acqua, miele, zucchero, cannella e scorza grattugiata di limone. Portate il tutto a bollore, quindi ponetelo in frigo a raffreddare per 6 ore. Ora preparate il ripieno con noci tritate, miele, un uovo, zucchero e cannella. Arrotolate intorno a questo ripieno i fili di pasta fillo in modo da ottenere una forma simile a dei piccoli fagottini. Disponeteli su una teglia, spennellateli con del burro fuso e cuoceteli in forno alla temperatura di 180° per mezz'ora. Sfornateli, insaporiteli con lo sciroppo e fateli riposare per un giorno prima di servirli.


Curiosità:

La pasta fillo non è altro che una variante della più nota pasta sfoglia, con la differenza che viene prodotta senza aggiunta di grassi.

Viene forgiata in sottilissimi fogli che permettono una cottura in tempi assai ridotti. E' una pasta della tradizione gastronomica del Medio Oriente e della penisola balcanica, che può essere utilizzata sia fritta che cotta al forno. In ogni caso, è sempre la protagonista di realizzazioni culinarie molto sfiziose. E' ottima con un ripieno di avanzi di riso e molto gustosa se farcita con salumi, verdure e formaggi.

Scoprite tutte le nostre ricette per preparare tanti altri antipasti veloci a base di verdure e non solo.

I vostri commenti alla ricetta: Fagottini di pasta fillo con verdure e mozzarella

2210
mi piace la voglio provare

Lascia un commento

Massimo 250 battute