Cinghiale con polenta

Cinghiale con polenta
Piatto Unico
Piatto Unico PT0M PT170M PT170M
  • 4 persone
  • Facile
  • 170 minuti
  • 12
Ingredienti:
  • Per la marinatura:

  • 1 kg di carne di cinghiale
  • 1/2 cipolla
  • 1/2 carota
  • 6 bacche di ginepro
  • 2 foglie di alloro
  • 4 grani di pepe verde
  • 700 ml di vino rosso

  • Per la preparazione:

  • 1 cipolla bianca
  • 1 carota
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 costa di sedano
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 foglie di salvia
  • sale q.b.

  • Per la polenta:

  • 500 g di farina di mais
  • 1,5 l di acqua
  • 1/2 litro di latte
  • 50 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 250 g di Bel Paese Galbani


presentazione:

La ricetta del cinghiale con polenta è una di quelle tipiche appartenenti alla cultura gastronomica italiana. Un piatto da gustare soprattutto nei periodi freddi, quando il calore dello spezzatino di cinghiale e la bontà della polenta, resa ancora più gustosa nella nostra ricetta dall'uso di Burro Santa Lucia e formaggio Bel Paese, creano un mix di sapori e aromi inimitabili e che piacerà a tutti.

Per preparare un bel piatto di cinghiale con polenta c'è bisogno innanzitutto di tempo, sia per la marinatura della carne di cinghiale, un tipo di pietanza da trattare con i guanti per la sua delicatezza, sia per la cottura della stessa carne, che dovrà essere morbida per poi sciogliersi in bocca in accoppiata con la polenta. Polenta che, come anticipato, vi suggeriamo di rendere ancora più saporita e cremosa con il formaggio Bel Paese e il Burro Santa Lucia da aggiungere a fine cottura.

Il cinghiale con polenta è un piatto che va servito durante pranzi o cene importanti: un secondo piatto rustico e intenso, che richiede tempi lunghi ma che conquisterà anche i palati più fini dandovi grandi soddisfazioni. 
E per conoscere tutti i trucchi sulla polenta, visitate la sezione dedicata.
 

Preparazione:

Iniziate la ricetta del cinghiale con polenta marinando la carne di cinghiale.

Tritate la cipolla e la carota finemente, eliminate il grasso in eccesso della carne di cinghiale, tagliatela a cubetti, mettete tutto in una pirofila, aggiungete le bacche di ginepro, le foglie di alloro e il pepe in grani. Irrorate il tutto con 200 ml di vino rosso, coprite con una pellicola alimentare e riponete in frigorifero per una notte.

Terminata la marinatura, recuperate la carne scolando il vino rosso, tritate la cipolla, la carota, l'aglio e il sedano, scaldate un filo d'olio extravergine d'oliva in una padella antiaderente, aggiungete le verdure tritate, il rametto di rosmarino e la salvia e fate rosolare la carne di cinghiale. Eliminate il rosmarino, sfumate con il restante vino rosso, aggiustate di sale e fate cuocere, con coperchio, a fiamma bassa per 1 ora e mezzo almeno, aggiungendo, se necessario, qualche mestolo di acqua.

Nel frattempo preparate la polenta.

Portate a bollore in una pentola l'acqua, cui avrete aggiunto il latte, un pizzico di sale e un filo d'olio extravergine d'oliva.

Tagliate a dadini il Burro Santa Lucia e il formaggio Bel Paese.

Versate a pioggia, nell'acqua che bolle, la farina di mais e mescolate con una frusta fino a quando non raggiunge la consistenza desiderata.

A fine cottura incorporate il Burro Santa Lucia e il formaggio Bel Paese e continuate a mescolare fino al completo scioglimento.

Mettete la polenta in uno stampo circolare con il buco al centro e lasciatela raffreddare.

A cottura ultimata della carne di cinghiale togliete la polenta dallo stampo, disponete in un piatto e mettete al centro la carne di cinghiale.

Servite il cinghiale con polenta decorando con un rametto di rosmarino.



I vostri commenti alla ricetta: Cinghiale con polenta

Lascia un commento

Massimo 250 battute