Cavatelli al cartoccio

Primi Piatti
Primi PiattiPT80MPT0MPT80M
  • 4 persone
  • Media
  • 80 minuti
Ingredienti:
  • 500 g di cavatelli
  • 2 Mozzarelle Santa Lucia Galbani
  • 600 g di pomodori pelati
  • 2 melanzane grandi
  • 2 spicchi di aglio
  • olio extravergine d'oliva
  • 70 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • formaggio grattugiato
  • basilico fresco
  • sale
  • pepe
  • 1/2 cipolla

presentazione:

I cavatelli al cartoccio sono un primo piatto gustoso e ricco di fantasia, che piacerà anche ai vostri bambini*.

L'idea che svilupperemo in questa ricetta consiste nel racchiudere un particolare formato di pasta tipico del Molise, regione di origine, e della Puglia - che li ha accolti ribattezzandoli "capunti" - in un cartoccio fatto di carta stagnola.

La pasta rimarrà morbida, nonostante la cottura finale in forno, grazie all'aggiunta del Burro Santa Lucia. Non vogliamo rivelarvi, però, gli altri ingredienti che andranno inseriti nel cartoccio e che sapranno stupire i vostri ospiti.

Ecco, allora, tutti i consigli e i passaggi per poter realizzare degli sfiziosi cavatelli al cartoccio.

* sopra i 3 anni

Preparazione:

La prima cosa da fare per realizzare degli ottimi cavatelli al cartoccio, è quella di tagliare in fette sottili le melanzane e di soffriggerle assieme all'aglio.

Una volta pronte, cospargetele di pepe e di basilico fresco. Mettetele da parte.

Adesso dedicatevi alla preparazione del sugo. Frullate i pomodori pelati e versateli in una pentola in cui avrete fatto riscaldare l'olio con 1/2 cipolla.

Fate cuocere a fiamma media, mescolando di tanto in tanto, per venti minuti. Aggiungete poi metà melanzane fritte e fate cuocere per un altro quarto d'ora.

Intanto mettete a bollire abbondante acqua salata e cuocete i cavatelli tirandoli fuori a metà cottura.

Scolate la pasta e conditela con il Burro Santa Lucia, che la manterrà morbida. Poi aggiungete il sugo.

Preparate quattro fogli di carta di alluminio e al centro di ogni foglio adagiatevi due mestoli di cavatelli, ai quali aggiungerete la mozzarella tagliata a dadini, le melanzane fritte e il formaggio grattugiato.

Chiudete per bene i fogli di carta stagnola a mo' di cartoccio, posizionateli su una teglia e infornateli a 180° per venti minuti.

Sfornate i vostri cavatelli al cartoccio e serviteli senza privarli della carta stagnola.

Curiosità:

I cavatelli al cartoccio sono una semplice variante degli spaghetti al cartoccio, un piatto tipico della costiera amalfitana, che in versioni diverse viene cucinato in Campania ma anche in Sicilia.

Nella nostra ricetta vi abbiamo proposto di condirli con un delizioso sugo di pomodoro, reso ancora più gustoso dalla presenza delle melanzane fritte e della mozzarella. Tuttavia, potete spaziare con la fantasia sperimentando nuove sfumature di gusto.

Potete per esempio condire i vostri cavatelli al cartoccio con un ragù di terra, preparato con salsiccia e legumi sfumati nel vino e cotti a fuoco lento, oppure con un più delicato condimento di mare.

Per un ottimo risultato, l'importante è scolare i cavatelli al dente, per evitare che scuociano una volta messi nel cartoccio e nella pirofila. Per la guarnizione finale provate il pecorino: avrete una nota di sapore più intensa.


I vostri commenti alla ricetta: Cavatelli al cartoccio

Lascia un commento

Massimo 250 battute