Arrosto ripieno

Secondi Piatti PT90M PT30M PT120M
  • 6 persone
  • Difficile
  • 120 minuti
Ingredienti:
  • 1 larga fetta di fesa di vitello di circa 1 kg
  • 1 confezione di prosciutto cotto Galbacotto Galbani da 120 g
  • 700 g di spinaci
  • 2 manciate di parmigiano
  • 2 uova
  • 80 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe

Abbiamo utilizzato:

presentazione:

Un piatto degno di nota per una tavola importante.
La ricetta che vi consigliamo è quella dell'arrosto ripieno.
Un secondo piatto meritevole d'essere servito nelle grandi occasioni.

Una larga fetta di fesa di vitello accoglierà al suo interno una farcitura di spinaci che si abbinerà perfettamente col sapore delle fette di prosciutto cotto Galbacotto e con quello delle frittatine sottili al parmigiano.
Il risultato sarà delizioso.
Una carne morbidissima e molto saporita per una portata succulenta quanto delicata.
Una pietanza originale, che sarà una vera e propria soddisfazione da mettere nel piatto.

Quello che cucinerete sarà un rotolo di arrosto di vitello che ben presto diventerà un punto di riferimento importante del vostro ricettario personale.
Vediamo insieme come preparare questa sfiziosa specialità!

Preparazione:

Per realizzare l'arrosto ripieno dovete prima tutto mondare e lavare gli spinaci.
Dopodiché, lessateli con la sola acqua rimasta dopo il lavaggio.
Scolateli, strizzateli fra le mani e tritateli grossolanamente.
A questo punto fateli insaporire in padella con una noce di Burro Santa Lucia, insaporiteli con sale e pepe e, fuori dal fuoco, amalgamate anche una manciata di parmigiano.

A parte, rompete le uova dentro una scodella e battetele con sale, pepe e una manciata di parmigiano.
Con il composto di uova ottenuto preparate due frittate sottili.
Allargate la fetta di carne sul tagliere e battetela leggermente con il batticarne per pareggiare lo spessore.
Ad operazione conclusa, copritela prima con le fette di prosciutto cotto Galbacotto, poi con le frittate e infine con gli spinaci, lasciando un bordo libero di due dita.
Arrotolate la fetta di carne su sé stessa e cucitela con un grosso ago e del filo robusto legandola in più punti con lo spago da cucina.

Scaldate olio e burro in un tegame e rosolate l'arrosto girandolo continuamente fino a quando avrà preso un bel colore uniforme.
Insaporite con sale e pepe, sfumate con il vino e coprite ermeticamente abbassando la fiamma per circa un'ora di cottura.
Ogni tanto girate il vostro arrosto ripieno e quando sarà necessario unite anche mezzo mestolo di acqua calda.

A cottura ultimata, fate riposare la pietanza per mezz'ora prima di tagliarla a fette non troppo sottili.
Accomodate le fette di carne sul piatto da portata e nappatele con il sughetto che si sarà raccolto nel tegame.
Questo secondo piatto sarà ottimo da consumare anche freddo.

Curiosità:

I rotoli di carne farciti sono tipici della regione Toscana.

L’arrosto ripieno può essere preparato con varie tipologie di carne che prevedono ripieni diversi per esaltare i sapori della carne utilizzata. Provate, ad esempio, con una fetta di carne di maiale. L’arrosto di maiale è ottimo e pieno di gusto se farcito con salsiccia e verdure tipo friarielli.

Fate rosolare bene a fiamma vivace l’arrosto, prima di metterlo a cuocere in una teglia da forno con qualche rametto di rosmarino e un fondo di cipolla ed erbe. Durante la cottura, l’arrosto sprigionerà nella vostra casa un profumo irresistibile. Man mano che cuoce, bagnate la carne con dei cucchiai di brodo e al termine della cottura aggiungete una manciata di prezzemolo tritato molto finemente. Al termine della cottura della carne, togliete il rosmarino e con un mixer frullate tutto il fondo di cottura per ottenere una salsa che userete per irrorare le fette di carne.

Questa ricetta è una vera delizia per il palato! E voi quale versione preferite? Quella di vitello o di maiale?

I vostri commenti alla ricetta: Arrosto ripieno

Lascia un commento

Massimo 250 battute