Anatra all'arancia

Anatra all'arancia
Secondi Piatti
Secondi Piatti PT0M PT65M PT65M
  • 6 persone
  • Media
  • 65 minuti
Ingredienti:
  • 1 anatra pulita
  • 100 g di Burro Santa Lucia Galbani
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 4 arance
  • 1 bicchierino di Grand Marnier
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • 20 g di fecola di patate
  • brodo di verdure q.b.

presentazione:

L'anatra all'arancia è un secondo piatto di carne molto succulento, una specialità dal risultato assicurato, in cui il gusto dell'arancia smorzerà, addolcendolo, il sapore definito della carne d'anatra.

Il tutto darà vita a un equilibrio di sapori davvero perfetto. Burro Santa Lucia, anatra, vino bianco secco, arance e liquore all'arancia saranno gli ingredienti che vi serviranno per la realizzazione di questa prelibatezza.

Preparazione:

Quella che state per preparare in cucina non sarà solo una portata sfiziosa e dal gusto pieno, ma diventerà ben presto uno dei pezzi forti del vostro ricettario personale.

Una preparazione adatta da portare in tavola soprattutto durante la stagione invernale. Vediamo subito i passaggi per realizzarla al meglio.

  1. 1. Per realizzare l'anatra all'arancia dovete prima tutto mettere il Burro Santa Lucia dentro una casseruola capiente. Fatelo sciogliere per bene. Aggiungete l’anatra e fatela rosolare con cura da tutti i lati. Poi sfumatela con il vino bianco secco e fatela cuocere a fuoco basso per 50 minuti circa, bagnandola di tanto in tanto con il brodo, di modo che la carne si mantenga umida e tenera.
  2. 2. Con l'ausilio di un pelapatate ricavate delle striscioline dalla buccia delle arance. Fatele cuocere in acqua bollente per 2 minuti. Trascorso il tempo indicato, scolatele e mettetele da parte.
  3. 3. Adesso prendete le arance, spremetene la metà e filtratene il succo. A operazione terminata, pelate le arance rimanenti.
  4. 4. Concludete la vostra preparazione versando il succo d'arancia, la polpa e le striscioline di buccia bollite dentro la casseruola. Mescolate il tutto e aggiungete anche il liquore all'arancia. Infine, fate cuocere la vostra anatra all'arancia per altri 5 minuti, trascorsi i quali, regolate di sale e di pepe.
  5. 5. A cottura raggiunta, prelevate dalla casseruola la carne e tenetela in caldo avvolta con un foglio di carta alluminio. Intanto unite al fondo di cottura la fecola. Fatelo addensare per bene per 2 minuti circa, poi toglietelo dal fuoco. Servite la pietanza irrorata con il fondo di cottura.

Varianti:

Una variante golosa di questo piatto della cucina francese è utilizzare un’anatra ripiena. Potete farcirla con i seguenti ingredienti: 2 fegatini di pollo e il fegato dell’anatra soffritti in padella, una cipolla e 100 g di lonza di maiale, da condire con olio extravergine di oliva, sale e pepe. Frullate il tutto prima di imbottire l’anatra. Poi cuocetela in una casseruola, o in forno, con aromi, alloro e una cipolla tritata.

Un’alternativa ulteriore, poi, può essere un ripieno di salame tritato, pane ammollato e strizzato e castagne bollite e schiacciate.

L’anatra cucinata in casseruola può essere cotta anche non intera. Cucinare l’anatra all’arancia a pezzi è semplicissimo: il procedimento è lo stesso: basta pulire, eliminare il grasso evidente e tagliare i pezzi del volatile. Cambiano solo i tempi di cottura, che diminuiscono leggermente.

Consigli:

La bontà di questo piatto consiste soprattutto nella salsa all'arancia ottenuta con la scorza, la polpa e il succo liquido dell’agrume. Irrorate con questo intingolo la pelle dell’anatra, che in questo modo, con il calore della cottura, diventerà croccante e deliziosa.

Anche se realizzate l’anatra a pezzi, condite il petto e le cosce con la stessa salsa per un risultato davvero invitante, soprattutto se servirete questo arrosto in un piatto da portata.

Un’idea sfiziosa per servire elegantemente il petto di anatra all'arancia o il volatile intero è quello di caramellare delle fette sottili di arancia da adagiare nel contorno del piatto.

E a proposito di contorni per secondi piatti così gustosi, l’ideale sarebbe un delicato purè di patate oppure un'insalata con pezzetti di arancia, adattissima al vostro menù a base di anatra. Il giusto contorno per anatra all'arancia è, insomma, un piatto piuttosto neutro.

Un consiglio per verificare la cottura dell’anatra è quello di utilizzare uno stuzzicadenti lungo per vedere che l’anatra o le cosce di anatra all'arancia siano umide all'interno. Infatti, per capire se siete arrivati al giusto punto di cottura bisogna osservare la fuoriuscita dei liquidi, una volta bucata la pelle dell'anatra. Se fuoriesce un liquido rosato, la cottura è perfetta e potete sfornare l'anatra. Se è troppo secca e quindi non fuoriesce alcun liquido è troppo cotta; al contrario, se fuoriusciranno troppi liquidi l'anatra andrà cotta ulteriormente.

Prima di cuocere l’anatra all'arancia, vi consigliamo di marinarla massaggiandola con della scorza d’arancia e dell’olio.


Curiosità:

Sebbene si pensi che la ricetta dell'anatra all'arancia al forno sia di origine francese, in realtà la sua origine è toscana. Si tratta di un piatto probabilmente esportato in Francia ai tempi dei Medici.

È un piatto preparato soprattutto nei mesi invernali e in particolari occasioni festive come il pranzo di Natale o la cena di Capodanno.

A proposito delle arance: sono un ingrediente davvero versatile, ottimo nelle ricette dolci ma perfetto anche nei secondi piatti di carne, come la ricetta presentata in questa pagina o il petto di pollo all'arancia.

Provate anche l'anatra al forno e in padella. Realizzate, anche, con i suggerimenti delle nostre ricette un piatto ispirato all'anatra all'arancia semplice e gustoso, sostituendo questa carne con il petto di pollo.

I vostri commenti alla ricetta: Anatra all'arancia

Lascia un commento

Massimo 250 battute