Santa LuciaPresenta

Pizza margherita in teglia

Ricetta creata da Galbani
Prova con
Mozzarella Santa Lucia
Mozzarella Santa Lucia
Santa Lucia. Lo spirito creativo di Galbani.
Vota
Media0

Presentazione

Oggi vi proponiamo una ricetta davvero intramontabile: la buonissima pizza in teglia. Si tratta della regina delle pizze fatte in casa, diversa rispetto a quella che si trova in pizzeria, ma ugualmente deliziosa! Se avete una voglia matta di pizza fatta in casa questa è la ricetta che fa per voi. Avete una cena con gli amici e non sapete cosa cucinare? Vi serve qualcosa che può piacere a tutti per organizzare un buon aperitivo a casa vostra? La pizza non vi deluderà.

Questa volta ve la proponiamo nella sua versione più amata: la pizza margherita con pomodoro e la deliziosa Mozzarella Santa Lucia. Non preoccupatevi per i tempi di cottura o l'impasto, realizzare questa ricetta è davvero molto facile, otterrete una pizza alta e soffice, croccante all'esterno e morbida all'interno. Per fare questa pizza dovrete utilizzare due tipi di farina, la farina 0 e la farina di Manitoba, chevi aiuterà ad ottenere un impasto ben idratato e morbido.

Per quanto riguarda il condimento potete sperimentare come più vi piace! La pizza margherita si sa, piace proprio a tutti, ma nulla vi vieta di giocare con la fantasia e trovare i vostri abbinamenti preferiti. Preparare l'impasto sarà molto più facile di quello che potete pensare, ricordatevi però di prestare attenzione ai giusti tempi di lievitazione. Si tratta senz'altro di una ricetta perfetta da preparare quando si ha un po' di tempo in più, magari durante il weekend, per inaugurare una bella serata tra amici o con la propria famiglia! Vediamo allora come realizzare questa buonissima pizza in teglia.

Media
4
90 minuti
120 minuti di lievitazione
Vota
Media0

Ingredienti

Per l'impasto:

  • 250 g di farina Manitoba
  • 250 g di farina 0
  • 375 g di acqua
  • 15 g di sale fino
  • 40 g di olio extravergine d'oliva
  • 3 g di lievito di birra fresco

Per il condimento:

  • 200 g di passata di pomodoro
  • olio extravergine d'oliva q.b.
  • 300 g di mozzarella Santa Lucia Galbani
  • qualche foglia di basilico fresco

Preparazione

Seguite il procedimento e otterrete una pizza in teglia davvero deliziosa, ecco come fare:

 

01

Prima di tutto, versate le farine, l'acqua e il lievito di birra in una ciotola e iniziate a mescolare. A filo aggiungete l'acqua. Per ultimo il sale. Quando avrete un composto omogeneo continuate a impastare cercando di creare un panetto liscio e compatto.

02

Adesso, unite anche l'olio d'oliva e continuate a impastare per qualche minuto, finché l'olio non si sarà assorbito. Lasciate riposare l'impasto per 10 minuti e poi riprendetelo. Terminato questo passaggio avvolgete l'impasto con della pellicola trasparente e riponetelo per 2 ore a lievitare, a temperatura ambiente.

03

Mentre aspettate tagliate a fette la Mozzarella Santa Lucia e lasciatela asciugare in frigorifero, così che non abbia troppi liquidi quando la riporrete sulla pizza.

04

Una volta trascorse le 2 ore di lievitazione è il momento di stendere l'impasto nella teglia. Distribuitelo in modo omogeneo sulla teglia dopo averla unta con dell'olio.

05

Ora, lasciate riposare la pizza per qualche minuto e poi iniziate a stendere un velo di passata di pomodoro sull'impasto. Cuocete tutto in forno statico a 200° per circa 25 minuti.

06

Sfornate la pizza, aggiungete la mozzarella e infornate di nuovo per 5 minuti. La vostra pizza è pronta, decorate con qualche fogliolina di basilico fresco e servitela!

Varianti

Come tutti sapranno ci sono tantissimi modi di realizzare una sfiziosissima pizza, a partire dall'impasto ma anche dal condimento, c'è un'infinità di possibilità! La pizza in teglia poi è davvero perfetta se si vuole una ricetta casareccia e semplice da preparare. Se volete realizzare la vostra pizza in teglia con un gusto molto stuzzicante e saporito, provate a realizzare una pizza marinara, magari aggiungendo anche capperi e olive. Seguite tutti i passaggi della ricetta, vi basterà togliere la mozzarella e aggiungere tutti i condimenti una volta che la pizza sarà cotta: olive, capperi e, perché no, anche delle buonissime acciughe salate. Questa marinara è perfetta anche da consumare fredda, durante un buffet o durante un aperitivo, sarà molto saporita!

Se volete una variante golosa ma allo stesso tempo fedele alla ricetta tipica, provate a realizzare una pizza con pomodorini freschi, burrata e prosciutto crudo. Questa combinazione è perfetta per la stagione estiva e conquisterà tutti i vostri ospiti grazie alla golosità di questo morbido formaggio. Se amate la pizza e volete provare invece una variante un po' diversa, vi consigliamo di preparare una pizza alla romana con patate tagliate sottili. Prima di tutto dovrete mettere a mollo le patate tagliate, in modo che perdano l'amido. Lasciate bianca la base della vostra pizza e, prima di infornarla, ricoprite il tutto con olio, rosmarino e sale.

Avete voglia di un sapore tipico del territorio napoletano? Non potete non provare la pizza con salsiccia e friarielli. L'amarognolo dei friarielli si sposa perfettamente con il gusto della salsiccia, creando un connubio perfettamente bilanciato e allo stesso tempo molto saporito. Se volete fare contenti i vostri ospiti, questa è una delle varianti che metterà tutti d'accordo!

Consigli

La ricetta della pizza in teglia è perfetta da realizzare in casa: facile, soffice e allo stesso tempo croccante in superficie. Una prelibatezza che tutti amano, qualsiasi sarà il condimento che sceglierete! Per cuocere al meglio questa pizza vi consigliamo di utilizzare una teglia dal bordo molto basso, una placca da forno va benissimo. Questo è importante perché il calore in cottura non deve incontrare barriere. Con una teglia dai bordi bassi il calore si propagherà al meglio, donando alla vostra pizza una cottura omogenea. Vi sconsigliamo di utilizzare teglie di alluminio.

Un'altra cosa importante da tenere in considerazione è quella di rispettare la tipologia di farine che vi abbiamo indicato. La Manitoba è perfetta per dare all'impasto una consistenza morbida e soffice. La farina 0 è ideale per la pizza. Spesso nelle ricette viene indicato di utilizzare la farina 00, ma questa farà più fatica ad assorbire tutta l'acqua dell'impasto e potrebbe essere un po' più difficile da lavorare. Con la farina 0 non avrete problemi e otterrete una pasta della giusta consistenza.

La temperatura ideale di un impasto deve essere circa 25° gradi, non vi diremo di misurarla ma fate attenzione all'acqua. Utilizzate sempre acqua a temperatura ambiente e fate attenzione che non sia troppo fredda.

E se volete ottenere una pizza ariosa, il segreto sta nell'utilizzo del lievito! Usate poco lievito, non c'è bisogno di esagerare, piuttosto lasciate il composto a lievitare qualche ora in più in frigorifero. In questo modo la vostra pizza risulterà ancora più alta ma allo stesso tempo dal gusto leggero.

Curiosità

Cosa c'è di più buono di un'ottima pizza? Il successo di questa ricetta si è ormai esteso in tutto il mondo. Forse non tutti sanno che la pizza è stata oggetto di numerosi studi, in particolare la pizza napoletana. Per realizzare questa pizza bisogna seguire un vero e proprio disciplinare, composto da regole ferree che tutti i mastri pizzaioli conoscono perfettamente e che si tramandano ormai da generazioni.

Siamo abituati a pensare alla pizza come ad un alimento prettamente italiano, ma forse non tutti sanno che il paese in cui si consuma più pizza non è l'Italia, ma sono gli Stati Uniti. Ovviamente si tratta anche di numeri: la popolazione degli USA è molto più numerosa di quella italiana. Nonostante questo, possiamo facilmente notare un vero e proprio amore per la pizza da parte del popolo americano. Probabilmente furono i primi emigrati italiani a portare in America questo piatto delizioso.

La cosa particolare è che la pizza ebbe il suo successo maggiore prima in America e poi divenne popolare anche in Italia. Questo fenomeno è stato chiamato da numerosi sociologi "effetto pizza". Questo concetto descrive un fenomeno in cui un elemento di una certa cultura viene trasferito in un'altra, in cui viene adottato, per poi ritornare nel suo luogo d'origine.

La pizza americana è però diversa da quella a cui siamo abituati in Italia, a partire da modo di consumarla. Ad esempio, lo sapevate che è molto comune in America ordinare delle pizze già tagliate in parti uguali, in modo che tutti i commensali possano condividere più gusti di pizza durante un unico pasto? Non male come idea!

Prova anche

Ti potrebbe interessare anche