Come usare i chiodi di garofano

Galbani
Come usare i chiodi di garofano
I chiodi di garofano trovano impiego principale nell’alimentazione, dove vengono usati in tantissimi modi per via del loro caratteristico aroma pungente e intenso.

Si ottengono precisamente dai boccioli non aperti della pianta e dopo essere stati raccolti vengono essiccati senza perdere il loro forte profumo, passando dal colore rosso originario a quello del legno e ricordando sempre di più l’aspetto di un chiodo, un po’arrugginito, e di quello dei garofani da giardino.

Per voi abbiamo selezionato ricette veloci e creative e alcuni semplici consigli per utilizzarli al meglio.

* sopra i 3 anni

Bevande aromatizzate con chiodi di garofano

Dalla colazione alla merenda pomeridiana, un infuso di tè verde con chiodi di garofano e zenzero sarà una gustosissima bevanda dai sapori esotici.

Per la preparazione di una sola tazza occorrono 200 ml d’acqua, 5 g di tè verde, 4 chiodi di garofano e 8 g di zenzero tagliato a fettine.

Dopo aver versato l’acqua in un pentolino e messa a scaldare, immergete i chiodi di garofano e le fettine di zenzero. Non appena l’acqua giunge ad ebollizione occorre spegnere il fuoco per qualche minuto prima di immergere il tè verde. Fatto questo, lasciando i tre ingredienti per circa 5 minuti in infusione, la tisana è pronta per essere versata nella vostra tazza. Potrete aggiungere poche gocce di limone o un cucchiaino di miele o di zucchero se volete dare un tocco di dolcezza in più.

Per dare un aroma piccante ad una tazza di cioccolata calda, questa semplice e veloce ricetta messicana fa al caso vostro.

Iniziamo subito con lo scoprire gli ingredienti per 4 persone.

Invece di utilizzare il latte vaccino, per questa ricetta viene utilizzato il latte di mandorla, precisamente 800 ml. Per la cioccolata sono necessari 8 cubetti di cioccolato fondente, 1 di cacao in polvere, 1 di amido di mais, 1 di chiodi di garofano, 2 di cannella e per finire 1 di peperoncino. Versate il latte di mandorla in un pentolino e portatelo ad ebollizione mentre mescolate in una ciotola il cacao in polvere, l’amido di mais con i chiodi di garofano, la cannella e il peperoncino. Versate tutto il contenuto della ciotola nel latte e mescolate con un cucchiaio lentamente per evitare il formarsi di grumi o che la crema si bruci sul pentolino.

Passati circa 5 minuti, potete togliere i chiodi di garofano e immergere i cubetti di cioccolata fondente. Mescolate fino a quando la cioccolata non si sia sciolta e amalgamata con tutti gli ingredienti fino a creare un composto cremoso. Infine, potete servirla dopo aver spolverizzato un pizzico di cannella e peperoncino su ogni tazza per insaporire maggiormente il tutto!

Potete acquistare i chiodi di garofano in erboristeria per preparare infusi e tisane di erbe aromatiche.

Primi piatti aromatizzati con chiodi di garofano

I chiodi di garofano creano una grande varietà di sapori in minestre, zuppe, sughi e arrosti, formaggi stagionati, riso e pasta, dolci e biscotti; sono inoltre presenti persino in cocktails, liquori e bevande calde come il famoso vin brulé.

Nella cucina orientale ed in quella araba, i chiodi di garofano vengono utilizzati in polvere come spezie oppure interi per decorare i piatti.

Il riso pilaf è un contorno saporito che potrete abbinare a secondi di pesce, di funghi e verdure, di carni bianche o rosse, così da rendere il vostro pranzo o la vostra cena ancora più deliziosi. È un piatto tipico mediorientale che può essere accompagnato con salse e spezie varie, come il curry (mix di anice, cannella, cardamomo, chiodi di garofano, cumino, curcuma, coriandolo, noce moscata, pepe, peperoncino, zenzero) o la paprika.

Prepararlo è molto semplice: i tempi di preparazione si aggirano intorno ai 10 minuti mentre quelli di cottura ai 15 minuti.

Gli ingredienti richiesti sono: 300 g di riso pilaf; 420 g di brodo; 60 g di burro; 1/2 di cipolla; 5 chiodi di garofano; 1 stecca piccola di cannella e sale q.b.

Iniziate partendo con il realizzare la cosiddetta cipolla chiodata: dopo aver tolto la buccia dalla cipolla, infilate nella sua polpa i 5 chiodi di garofano. Poi mettete il burro in una pentola e lasciatelo sciogliere per poi aggiungere la cipolla chiodata con la stecchetta di cannella. Una volta che avrete fatto soffriggere il tutto per circa un minuto, versate il riso pilaf e lasciatelo tostare insieme agli altri ingredienti per pochi minuti e aggiungete subito dopo il brodo fino a coprire totalmente il riso. Aggiungete un po' di sale e chiudete la pentola con il suo coperchio lasciando che il riso cuocia dolcemente per circa 10 minuti.

Capirete se il riso sarà cotto a dovere, non appena iniziano a vedersi dei piccoli buchi sulla sua superficie. Fatto questo e dopo aver sgranato il riso con una forchetta, potete versarlo in una pirofila e decidere se togliere la cipolla chiodata e la cannella o lasciarle, così da rendere il tutto anche più bello a vedersi.

Buonissima in ogni stagione ma ideale d'inverno, la zuppa di zucca ai chiodi di garofano scalderà i vostri pasti grazie al suo gusto leggero al palato e stuzzicante, raffinato ed elegante. Si tratta di una pietanza adatta a momenti formali e informali; ed è un tipo di ortaggio che si lega molto bene, per il suo sapore dolce, a quello forte e deciso dei chiodi di garofano.

Preparare questa ricetta è semplicissimo. Tagliate a quadrettoni 400 g di zucca; poi metteteli in una pentola piena di acqua, portate ad ebollizione e fate cuocere a fuoco lento per mezz'ora, finché la zucca non diventerà morbida.

Una volta pronta, mettetela nel frullatore e aggiungete 2 chiodi di garofano tritati; ½ cucchiaino di zenzero; ½ cucchiaino di cannella; un pizzico di pepe bianco; un pizzico di sale; acqua q.b.

Infine frullate il tutto fino ad ottenere un composto morbido e cremoso.

Secondi piatti aromatizzati con chiodi di garofano

Questa è una ricetta semplice per chi ama la carne e l'aroma dei chiodi di garofano. Gli ingredienti necessari sono i seguenti: 800 g di lombata di maiale, 5 chiodi di garofano, 2 spicchi d’aglio, 2 rametti di rosmarino, sale e pepe q.b.

Dopo aver preparato il trito con aglio e rosmarino, con un coltello incidete la lombata di maiale (mettendoci dentro il trito e inserendo sulla superficie i chiodi di garofano). Una volta legato l'arrosto, spruzzatelo di sale e pepe.

Mettetelo poi in una pentola e immergetelo per metà nell'acqua. Mettendo il coperchio, lasciatelo cuocere rigirandolo ogni tanto. I tempi di preparazione sono di circa 20 minuti, quelli di cottura di circa 90 minuti.

Dolci aromatizzati con chiodi di garofano

Protagonisti di molti dolci, come ad esempio il panpepato (amatissimo da grandi e piccini*), i chiodi di garofano vengono utilizzati in modo molto fantasioso anche nella preparazione della frutta cotta, come pere o mele, e in quella di marmellate (una fra tutte quella di arancia e cannella). Il loro sapore vanigliato esalta creme, pasta sfoglia, pasta frolla, ciambelloni e crostate.

Se cercate una ricetta sfiziosa e ideale da proporre a fine pasto, non potete non provare la crema di pere, menta e chiodi di garofano: una vera prelibatezza, facile e veloce da preparare.

Dopo aver lavato 3 pere, tagliatele a pezzetti, cospargetele con del succo di limone, mettetele in una pentola insieme a 100 g di zucchero. Aggiungete una buccia di scorza di arancia e il suo succo, insieme ad alcune foglioline di menta, 3 chiodi di garofano, 50 ml di vino bianco e 50 ml di acqua. Infine lasciate cuocere per 20 minuti circa.

Una volta passato questo tempo, mettete tutto nel frullatore e aggiungete 20 g di mandorle e 20 ml di liquore all’arancia. Frullate fino ad ottenere un morbido composto.

Versate nelle coppette da gelato e servite.

* sopra i 3 anni