Creme e mousse

Galbani
Creme e mousse
Le creme e le mousse sono delle preparazioni di base, più o meno facili, in relazione al tipo di ricetta e all’esperienza che si ha. Alcune sono fondamentali, come la crema pasticcera, per poter decorare le torte e per creare dei dessert da mangiare al cucchiaio.
Ma le creme e le mousse possono essere anche salate, per poter farcire dei panini o da gustare su delle fette di pane tostato.

Sono dei validi alleati, che vi permettono di portare in tavola delle preparazioni buone e anche belle da vedere.

Vediamo alcune idee per creare degli antipasti insoliti e delle creme di base, con cui poter decorare e ingolosire i vostri dolci, per la gioia di grandi e bambini*.

* sopra i 3 anni

Mousse dolci

Mousse dolciLa mousse ha origini francesi e nasce come dessert. La sua morbidezza e il suo aspetto spumoso (il significato del suo nome è proprio “spuma”) sono dovuti a delle minuscole parti di aria presenti nel composto. Vengono servite fredde o ghiacciate.

Una delle preparazioni più amate è sicuramente quella al cioccolato. Per realizzare la mousse al cioccolato fondente vi occorrono: 150 g di cioccolato fondente, 230 g di panna, 30 g di zucchero a velo e 120 ml di latte (preferibilmente intero). Per cominciare, tritate il cioccolato sottilmente e trasferitelo in una ciotola abbastanza grande. Lasciate riscaldare il latte in un pentolino, aggiungete lentamente lo zucchero a velo e mescolate, facendo attenzione alla formazione di grumi. Quando sarà ben caldo e lo zucchero si sarà ormai sciolto, versatelo sul cioccolato e mescolate, aiutandovi con una spatola o con un cucchiaio di legno. Lasciate raffreddare il composto e dedicatevi alla panna, che va montata a neve con l’aiuto di una frusta elettrica. Aggiungetela al cioccolato con il latte e amalgamate molto delicatamente, con un movimento che va dal basso verso l’alto. Mescolate, fino a ottenere una consistenza liscia. Lasciate riposare la mousse, coperta con una pellicola trasparente e lasciatela in frigo per qualche ora. Trascorso il tempo, potrete gustarla come dessert, trasferendola in dei bicchierini o in delle ciotoline.

Provate anche la mousse al cioccolato bianco, un dessert fresco, preparato con lo yogurt e insaporito dai frutti di bosco. Buona da mangiare e bella da vedere! Tante altre sono le varianti come quella con l'aggiunta di ricotta.

Come abbiamo già detto, è possibile preparare le mousse anche con la frutta. Dolcissime le versioni al cocco e al mascarpone.

Mousse salate

Mousse salateLe mousse, come dicevamo possono essere anche salate, da portare in tavola durante gli antipasti, oppure per arricchire i contorni.

Anche nella versione salata sono di facile preparazione. Per servire le mousse durante l’antipasto, potrete preparare dei cestini di pasta sfoglia, oppure comprarli già pronti. Anche i crostini di pane si prestano bene per gustare la mousse, o dei biscotti salati.
Le mousse salate più apprezzate sono sicuramente quelle al salmone e al tonno, perfette anche per accompagnare verdure e insalate.
Utilizzando dei formaggi cremosi otterrete una buona consistenza e una piacevole sensazione di freschezza, senza trascorrere troppo tempo in cucina, vicino ai fornelli. Quando il composto sarà diventato freddo, aggiungete la panna, mescolando molto delicatamente, affinché il composto non si smonti. Lasciate riposare il tutto in frigo per qualche ora, prima di servire.

Ovviamente, le mousse salate non si preparano solo con il pesce. Vediamo qualche altra ricetta.

Idea sfiziosa è una mousse al pomodoro: si realizza frullando i pomodori, dopo averli privati della buccia e dei semi, con delle erbe aromatiche, per poi cuocerle con della colla di pesce. Gli ingredienti sono: 250 g di pomodori maturi, 2 fogli di colla di pesce, 2 cucchiai di panna, basilico tritato, ½ spicchio di aglio, sale e pepe. Private i pomodori della pelle e dei semi, fate riposare in un colino la polpa, affinché possa perdere l’acqua in eccesso. Intanto, ponete i fogli di colla di pesce in una ciotola con un po’ di acqua, per farli diventare morbidi. Dopo aver fatto scolare i pomodori, frullateli con l’aglio, il basilico, il sale e il pepe. Quando il composto sarà liscio, trasferitelo in una pentola e aggiungete i fogli di colla di pesce, strizzati. Lasciate cuocere un po’, mescolando per evitare che la colla finisca sul fondo della pentola. Quando la colla di pesce si sarà sciolta, trasferite il composto in una ciotola, coprite con della pellicola trasparente a contatto e lasciate riposare in frigo per almeno 3 ore.

Le ricette di mousse con cui poter creare dei piatti particolari sono davvero molte. Oltre al pesce e alla verdura, possiamo utilizzare anche la carne, come per la mousse di pollo, da accompagnare con delle patate al vapore o al forno.
Per la mousse di pollo vi occorrono: 200 g di petto di pollo, 200 g di mascarpone, sale, pepe, mezza cipolla. Tagliate il pollo e lasciatelo rosolare in una padella con la cipolla tritata e un filo di olio. Tritale con il mixer e aggiungete il mascarpone, delicatamente. Aggiustate di sale e di pepe e lasciate riposare in frigorifero, coperto da una pellicola trasparente, per almeno 3 ore.

Creme salate

Creme salateLe creme non sono solo tipiche della pasticceria, ma è possibile utilizzarle anche nella cucina di tutti i giorni, per poter creare dei condimenti per i primi piatti, sia a base di pasta che di riso.

Le creme salate possono aiutare a rendere speciali i piatti che cuciniamo. Facciamo qualche esempio?

La crema ai funghi porcini può essere degustata al cucchiaio, come una vellutata, oppure usata come salsa per condire la pasta.
Ecco come prepararla: pulite i funghi, tagliateli a tocchetti e poi lasciateli imbiondire in una padella con olio e aglio. Aggiungete il sale, il pepe e sfumate con del vino bianco. In un pentolino fare soffriggere la cipolla nel burro, aggiungete la farina setaccia e amalgamate bene, facendo attenzione ai grumi. Aggiungete al composto qualche mestolo di brodo bollente e il latte. Continuate a cuocere per una decina di minuti. Intanto, frullate i funghi, tenendone da parte solo qualche cucchiaio, e aggiungeteli alla salsa di latte e farina. Lasciate cuocere ancora per una ventina di minuti, su fiamma dolce, mescolando spesso. Poco prima della fine della cottura, aggiungete il parmigiano e la panna, leggermente lavorata. Aggiungete anche i funghi non tritati e servite con un un’aggiunta di prezzemolo tritato.

Fa parte della categoria di creme salate, che possono essere degustate al cucchiaio o impiegate come se fossero delle salse, quella alla zucca. Dal sapore delicato, presenta una consistenza piacevole grazie alla presenza delle patate.
Gli ingredienti per questa ricetta sono: 300 g di zucca, 150 g di patate, 1 cipolla, olio extravergine d’oliva, 150 ml di brodo vegetale, 500 ml di panna da cucina, un rametto di rosmarino e sale.
Pulite la zucca e le patate e riducetele a tocchetti. In una pentola, fate scaldare due cucchiai di olio extravergine d’oliva e la cipolla, affettata finemente. Quando la cipolla inizia a imbiondirsi aggiungete la zucca e le patate. Mescolate, lasciate cuocere per due minuti e aggiungete il brodo bollente. Lasciate cuocere a fuoco lento, con coperchio, per una ventina di minuti, mescolando ogni tanto. Il brodo dovrà evaporare totalmente. Frullate le verdure con il rosmarino, aggiungete la panna e mescolate. Potete gustarla con dei crostini di pane oppure usarla come salsa con cui condire la pasta. Per questa preparazione, potrete utilizzare la ricotta al posto della panna.

La crema ai quattro formaggi è un condimento ricco di gusto, con cui potrete accompagnare i primi piatti. Si tratta di una tipica preparazione della tradizione italiana, che piace molto anche ai bambini*.

* sopra i 3 anni

Creme dolci

Creme dolciLe creme sono sicuramente più note nella loro versione dolce!

La crema pasticcera è sicuramente la regina delle preparazioni dolci. Questo classico della pasticceria è perfetto per farcire una soffice torta, dei bignè o addirittura il tiramisù! Questa crema può essere aromatizzata come preferiamo (ad esempio con la vaniglia, con le mandorle o con quello che preferite per rendere il sapore unico), oppure può essere un valido dessert, nella sua semplicità, da gustare al cucchiaio o con qualche biscotto. Buona parte dei dolci della pasticceria italiana vengono farciti con questa crema, come il pasticciotto, un dolce tipico della Puglia, oppure lo strudel di mele.
Per preparare la crema pasticcera servono: 3 tuorli e 1 uovo intero, 100 g di zucchero, 30 g di farina, 1\2 litro di latte, vaniglia o la buccia di un limone non trattato.
In una terrina, fate riscaldare il latte. Lavorate i tuorli e lo zucchero, con una frusta a mano. Quando il composto sarà diventato fluido, amalgamate la farina, setacciandola. È importante che non si formino dei grumi, quindi prestate attenzione a questo passaggio. Versate sul composto di uova il latte caldo, mescolate e trasferite il tutto di nuovo nella casseruola. Lasciate cuocere a fiamma dolce, mescolando, e lasciate bollire per circa 5 minuti. Quando sarà pronta, trasferitela in una ciotola, mescolando spesso per evitare la formazione della pellicola in superficie. In alternativa, potrete coprirla con della pellicola trasparente a contatto.

Famosissime in Italia, soprattutto in alcune determinate regioni, sono le creme a base di formaggi, come la crema di ricotta e la crema al mascarpone.