Decorazioni natalizie

Galbani
Decorazioni natalizie
Con l’inizio del mese di Dicembre la voglia di decorare la casa per le feste di Natale si fa sempre più forte. Si inizia a creare l’atmosfera giusta, fatta di luci, amore e calore. La casa per circa un mese vive un vero e proprio restyling . Con una punta di creatività e di manualità è possibile creare delle decorazioni fai da te, magari da realizzare insieme ai bambini*, durante la domenica. Tutto si tinge di bianco, di rosso, con qualche punta di dorato o di verde.
Ecco alcune idee originali per creare dei decori natalizi con cui personalizzare le vostre case. E se volete saperne di più, leggete il nostro articolo su come apparecchiare la tavola per il pranzo di Natale.

*sopra i 3 anni

Il calendario dell’Avvento

Avvento Il calendario dell’Avvento è composto da 25 caselle, che vanno dal 1° Dicembre al giorno di Natale. Nella Germania protestante del XIX secolo i bambini usavano disegnare sulle pareti o per terra 24 segni e ogni giorno ne cancellavano uno. Nel 1920, ad Amburgo, fu messo in commercio il primo calendario dell’Avvento, diventando una vera e propria tradizione ovunque. Oggi sono molte le persone che preferiscono prepararlo in casa, seguendo il proprio gusto o la creatività dei più piccoli. Per realizzare il vostro calendario dell’Avvento potete adottare diverse soluzioni. La più semplice prevede l’utilizzo di un grosso foglio di cartoncino, su cui andrete a creare delle tasche usando altri cartoncini colorati, che andranno poi numerati. Chi riesce ad avere un po’ di praticità con la macchina da cucire può creare il proprio calendario in tessuto, creando delle tasche dalle dimensioni e dai colori diversi. Un’altra soluzione è quella di legare le tasche a un appendiabiti da pareti, mediante uno spago. Tagliando lo spago di lunghezze diverse si ottiene un bel ritmo. Ovviamente, dopo aver creato il vostro calendario dell’Avvento, non dimenticate di riempire ogni tasca con un piccolo regalo: caramelle, oggetti per la scuola, cioccolatini ecc, in attesa che arrivi Babbo Natale.

L’albero di Natale

Albero L’albero di Natale viene generalmente preparato l’8 Dicembre oppure il 21 Dicembre, con il solstizio d’Inverno.
Oggi si preferiscono gli alberi finti da decorare nelle maniere più diverse. Oltre alle classiche palline potrete acquistare o realizzare addobbi particolari.
Ad esempio le pigne, da ornare con dei fiocchi, dei drappi di stoffa, dei pupazzi creati con il feltro o con la lana, degli origami con fogli di carta colorati o pagine di vecchi libri. Non possono ovviamente mancare le luci, con cui creare l’atmosfera giusta. La forma semplice dell’albero, generalmente semplificata con un triangolo, si presta a diverse interpretazioni e strutture di materiale differente. Chi ha un po’ di manualità può creare un originale albero utilizzando delle barre di legno tagliate in diverse misure.
Se avete un giardino non potrete resistere alla tentazione di allestire un albero di Natale anche lì, ma in questo caso è meglio utilizzare oggetti che siano resistenti alla pioggia e alla neve.

Il Presepe

Presepe Questa rappresentazione della Natività di Betlemme può essere una vera e propria opera d’arte, se creata da artigiani esperti. In realtà, creare il proprio presepe in casa può essere un pensiero molto più personale e il risultato può essere ugualmente sorprendente, anche se lontano dai soliti canoni.
Ad esempio, si possono creare con il feltro o il cartoncino, ritagliando le sagome e decorandole. Un trucchetto molto semplice è quello di procurarsi un’immagine della Natività non molto complicata, riportarla su un cartoncino nero e ritagliare la sagoma, con forbici e taglierino. Una volta ottenuta la vostra scena incollatela all’interno di un barattolo, in cui andrete a posizionare una candela.

Decorare porte, balconi e finestre

Porte Le ghirlande non possono mancare tra le decorazioni natalizie, soprattutto sulla porta di casa! Sono una sorta di benvenuto, un anticipo di quello che si potrà trovare una volta entrati in casa. Potete acquistare una ghirlanda già pronta, oppure realizzare la vostra versione con il riciclo creativo. Utilizzando del fil di ferro potrete creare la struttura circolare (ma se preferite usate anche altre forme, come l’albero, la stella, il cuore) e rivestitela come preferite, ad esempio con dei veri rami sottili. Basta intrecciarli intorno alla struttura creata, dopo averli tagliati della dimensione giusta, e decorarli con palline, foglie, fiori, fiocchi, bacche e pigne.

Sulla porta della cucina potreste appendere una ghirlanda realizzata con fette di arancia, foglie di alloro e bastoncini di cannella, piacevolmente profumata.

Una delle decorazioni natalizie che proprio non possono mancare è il vischio, da applicare sulla porta. Secondo la tradizione significa fortuna e amore; baciarsi quando ci si trova sotto il vischio è quindi di buon augurio.

Chi ama trasmettere l’atmosfera natalizia anche all'esterno, può addobbare il balcone con decorazioni molto raffinate e d’impatto, come delle lanterne in cui posizionare delle candele, oppure dei rami colorati di bianco.
Per le finestre potreste creare delle sagome raffiguranti animali, come le classiche renne, oppure i cristalli di neve, e circondarle con delle luci. Provate a posizionare delle candele sul davanzale, magari dietro a un paesaggio ritagliato con del cartoncino bianco e applicato direttamente sul vetro: dall’esterno sembrerà che in casa vostra ci sia un mondo magico e accogliente.

Camera da pranzo e salotto

Stanze Generalmente, questi sono gli spazi in cui la famiglia si riunisce, quando la cucina non è abbastanza spaziosa, ed è in questa zona (che spesso si identifica con un unico ambiente) che riceviamo gli ospiti. I pranzi e le cene del periodo natalizio si svolgono qui, ed è quindi importante concentrarsi sulle decorazioni di questa zona.
Dopo aver preparato l’albero e posizionato i regali, non resta che imbellettare a festa anche gli altri angoli. Chi ha la fortuna di avere un camino può appendere le calze, che il 6 Gennaio la Befana riempirà di dolciumi; si può decorare la casa con pigne e vischio, appendere delle ghirlande e dei festoni. I festoni possono essere preparati in casa, creando delle ghirlande di carta dalle forme più disparate, oppure appendendo un filo di spago da imballaggio (più spesso degli altri) su cui potrete pinzare diversi oggetti, utilizzando delle mollette per il bucato in legno. Anche queste ultime possono essere colorate e decorate.
L’arredamento può subire qualche variazione momentanea ed essere spostato per l’occasione. Fate spazio ai vostri ospiti, scambiatevi i regali e gli auguri dell’anno nuovo davanti al camino, posizionate un bel tappeto rosso, oppure comprate qualche cuscino o plaid.
Gli accessori natalizi per la tavola non possono mancare: tovaglie, salviette, centrotavola e bicchieri. Se non vi piace l’idea di comprare una tovaglia con raffigurazioni del natale troppo evidenti, potrete decorare con dei fiocchi rossi la vostra tovaglia bianca, distribuendo i fiocchi lungo il perimetro, mantenendo una giusta distanza, oppure solo ai quattro angoli della tovaglia.
I segnaposto sono un’idea molto carina: gli ospiti potranno portarli a casa come piccolo souvenir del pranzo o della cena. Si possono realizzare creando delle piccole ghirlande con i rami spezzati che trovate in giro per il parco, oppure quelli dell’abete.
Formate un centrotavola con fiori, pigne e candele; altrimenti un’altra soluzione è quella di posizionare le candele in piccoli barattoli, che potrete distribuire qui e lì lungo il tavolo, soprattutto se è molto lungo.
Se l’idea di usare troppi colori non vi va giù, puntate al bianco e sottolineate dei particolari usando una punta di dorato.

All’arrivo dei vostri ospiti per il pranzo di Natale, la tavola dovrà essere perfetta, pensate quindi anche a delle decorazioni per i bicchieri, raccogliete le posate con un bel fiocco fatto con un nastro, oppure piegate i tovaglioli come a formare un albero o una stella.

Non dimentichiamo le idee per creare qualche decorazione anche per l’arrivo dell’anno nuovo, posizionando orologi con orari diversi, in modo da poter festeggiare ogni volta che un Paese inizia l’anno nuovo; provate a creare dei segnaposti seguendo l’oroscopo e i segni zodiacali dei vostri ospiti, puntate al dorato e anche a una punta di nero, per un contrasto molto elegante. Create qualcosa che sia facile ma di impatto, giocando anche semplicemente sulla luminosità del colore e dei materiali.

Il resto della casa

Casa Anche il resto della casa, come la camera da letto, il corridoio e il bagno, meritano di essere proiettati nel clima natalizio!
Preparate il bagno con degli asciugamani per ospiti bianchi e rossi; posizionate le lucine a intermittenza intorno allo specchio. In questo periodo concedetevi le candele intorno alla vasca, per un bagno rilassante.
Decorate anche la vostra camera da letto con luci, stelle e ghirlande, queste ultime possono essere composte con dei cuori di carta, in modo da poterle tenere anche per il resto dell’anno.
Per la camera dei bambini fatevi aiutare da loro per realizzare le decorazioni. Facendo delle attività con voi si sentiranno coinvolti e vivranno pienamente l’atmosfera del natale, un bel momento da vivere tra mamma e figli. Versate un po’ di colore bianco in un piatto e immergete le pigne, facendolo roteare direttamente nel colore. Unite le pigne colorate con un filo di lana rosso ed appendetele.
I vetri delle finestre potranno essere abbelliti con dei disegni fatti da loro. Si possono creare degli origami, o dedicarsi alla decorazione di un cuscino: con delle forbici dalla punta tonda, sotto la vostra supervisione, fate ritagliare delle forme natalizie con il feltro, che andrete poi ad applicare sui cuscini. Per avere un bel ricordo delle feste di Natale, chiedete ai bambini di ricalcare la forma della propria mano sul panno, da applicare poi sul cuscino. Questa tradizione, ripetuta ogni anno con lo stesso cuscino, un giorno potrà diventare un tenero ricordo.