Microonde

Galbani
Microonde
I sostenitori del forno a microonde non potrebbero più farne a meno, riconoscono la rapidità di questo magico strumento che viene in aiuto nella vita quotidiana di tutte le famiglie. Oggi vi sveleremo i segreti di questa tecnica di cottura così veloce, le curiosità e le risposte alle tante domande che accompagnano da sempre questo elettrodomestico da cucina. Esistono strumenti indispensabili a questo metodo di cottura e, grazie ai nostri suggerimenti, avrete un quadro più chiaro per avventurarvi nella realizzazione delle vostre ricette con questo alleato fedele.

Come funziona

Come funziona Scongelare, riscaldare e cucinare con il forno a microonde diventa un gioco da ragazzi e la caratteristica principale che attira la curiosità di chiunque è, sicuramente, il notevole risparmio dei tempi di cottura degli alimenti rispetto al classico metodo. Il cibo, cuocendo rapidamente, mantiene inalterato il gusto: verdura e frutta conservano sapori più freschi, la polpa di carne e pesce rimane morbida, la realizzazione di creme e salse è più semplice. Il vantaggio di riscaldare con il microonde è che i piatti non perdono in sapore né in consistenza; lo scongelamento, dal canto suo, non altera minimamente gli alimenti surgelati.

Chiamarlo elettrodomestico, però, per molti può sembrare riduttivo e, in effetti, lo è perché cucinare a microonde è tra i metodi più validi e veloci di preparare piatti, tradizionali e non. Un aiuto in cucina, un ispiratore e un vero e proprio artefice di pranzi e cene dell'ultimo momento.

Le microonde sono prodotte dal magnetron, un tubo di metallo che si trova all'interno del forno e che, se portato a una temperatura molto elevata, trasforma l’energia elettrica in onde elettromagnetiche ad altissima frequenza. Le onde vengono lanciate in tutte le direzioni da un’antenna rotante e colpiscono le molecole d’acqua e di grasso contenute negli alimenti, provocandone l’oscillazione. Il movimento oscillatorio provoca attrito in tutti gli strati della vivanda che riesce a riscaldarsi velocemente e in modo uniforme. Ricordate che le microonde vengono riflesse dai metalli e quindi sono proiettate dal rivestimento interno del forno sui contenitori dei cibi che, per questo motivo, devono rigorosamente essere di materiali adatti: vetro, carta, plastica o porcellana.

Gli strumenti

Gli strumenti E perché la magia di questa cottura così divertente si compia, ci sono accessori di cui non potrete fare a meno.

- Il piatto per la doratura che viene utilizzato per rosolare prima di iniziare la cottura vera e propria ed è l’ideale per carni, filetti di pesce e frittate.
- La pentola per la cottura a vapore formata da un cestello che si incastra in un contenitore nel quale si versa l’acqua di bollitura.
- Una reticella per arrosti che può essere in plastica rigida o in ceramica e che permette di cucinare la carne mantenendola sollevata dal sugo, evitando così che si attacchi. Utilissima anche per le torte, è utilizzata per il polpettone o per la cottura del pane.
- Comodi sacchetti usa e getta che consentono di dorare in superficie la carne e il pollame e bollire le verdure.

Cuciniamo

Cuciniamo Le ricette per microonde sono davvero moltissime, dai primi piatti alla pizza, e oggi vi vogliamo dare qualche informazione da tenere sempre a mente per la cottura dei cibi che più comunemente capita di cucinare insieme a questo grande alleato della famiglia.

Semplici e veloci da cucinare con il microonde sono i primi piatti: sebbene la pasta sia l’unica eccezione, poiché con il forno a microonde i tempi risultano maggiori, la cottura del riso riesce perfettamente senza rischio che si bruci o si attacchi al fondo. Per 300 g di riso a cottura rapida, i tempi di cottura variano dai 5 ai 7 minuti e la potenza consigliata è di 500 Watt. Inoltre, prima di portare in tavola il riso, è consigliabile lasciarlo a riposare per circa 10 minuti.

Il risultato della cottura del riso nel forno a microonde garantisce che aroma e consistenza rimangano inalterati e un risotto alle zucchine diventa un vero capolavoro, preparato in pochissimo tempo. Vi serviranno: 350 g di riso; 5 zucchine; 500 ml di brodo vegetale; una mezza cipolla; 30 g di burro; prezzemolo; 30 g di parmigiano grattugiato; 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva; sale. Sbucciate e tritate finemente la cipolla e mettetela in un recipiente da microonde. Aggiungetevi l’olio e le zucchine passate su una grattugia a fori larghi. Coprite e lasciate cuocere nel forno a 650 Watt per 2-3 minuti, mescolando a metà cottura. Aggiustate di sale e aggiungete il riso e il brodo bollente, mescolate e rimettete a cuocere per 16-18 minuti, mescolando ancora a metà cottura. Dopo aver spento il forno, unite il prezzemolo tritato, il burro e il formaggio grattugiato, rigirate per far sciogliere burro e formaggio e lasciate riposare per 2 minuti.

Se dovete cucinare i secondi piatti come la carne, cercate di utilizzare carne non congelata o troppo fredda, ma a temperatura ambiente. In particolare, i volatili si devono cuocere solo quando sono del tutto scongelati. E se il menu prevede un pollo farcito, dovrete allungare i tempi di cottura di 4 minuti.

Se volete preparare un buon piatto di carne con contorno di patate, il forno a microonde vi aiuta a portare in tavola un buonissimo petto di tacchino. Gli ingredienti che vi servono sono: 450 g di petto di tacchino; 3 patate; il succo di limone; 150 ml di brodo vegetale; trito di prezzemolo; olio extravergine d’oliva; sale e pepe. Per prima cosa, sbucciate le patate e tagliatele a fette sottili. Sistematene uno strato sul fondo di una pirofila, irrorate con un goccio d’olio, succo di limone, prezzemolo, sale e pepe. Ricoprite con alcune fettine di petto di tacchino. Proseguite così fino a esaurire tutti gli ingredienti. Bagnate con il brodo, coprite con un po’ di pellicola trasparente bucherellata e fate cuocere per 14-15 minuti a 650 Watt. Fate riposare per 3 minuti e servite. In tempi veloci avrete portato in tavola un piatto completo e davvero gustoso.

Per il pesce il procedimento di preparazione è semplice: basterà pulirlo, condirlo con poco olio, sistemarlo su un piatto e, nel caso di pesce dalla polpa delicata, coprirlo con una pellicola trasparente. Se il ricettario suggerisce di usare un pesce dalla pelle consistente, ricordatevi di inciderla e fate lo stesso anche con gamberi e molluschi che abbiano lo scheletro esterno. Una piccola accortezza per i vostri antipasti di gamberetti: per evitare che la coda cuocia troppo, avvolgetela per la prima metà della cottura in un foglio di alluminio.

Tra le tante idee, oggi vi proponiamo un esempio di cottura di pesce al microonde suggerendovi una gustosa cernia al pomodoro. Vi serviranno: 1 cernia da 1 kg; 4 pomodori maturi; 1 limone; 2 spicchi d’aglio; un ciuffetto di prezzemolo; olio extravergine d’oliva; sale e pepe in grani. Squamate la cernia, evisceratela, pulitela e tagliatela a tranci. Spellate i pomodori, privateli dei semi e tritateli grossolanamente. Con un po’ di olio, ungete l’interno di una teglia da microonde. Adagiatevi i tranci di pesce, insaporiteli con il sale e copriteli con i pomodori, il limone tagliato a fettine e un abbondante trito di aglio e prezzemolo. Terminate con una manciata di pepe in grani. Fate cuocere per 15-20 minuti a 500 Watt, lasciate riposare per 2-3 minuti e servite.

Cucinare la verdura nel forno a microonde vi garantisce la perfetta conservazione dell’aroma e ricordate che, per una cottura uniforme, dovete tagliarla in pezzi di uguale grandezza. Aggiungete il sale solo alla fine. E questo vale per la preparazione di tutte le pietanze poiché il microonde ha un effetto disidratante. La cottura a microonde deve avvenire di norma a potenza massima solo per i primi 10 minuti, per passare poi a una potenza media.

Tra i contorni più facili da preparare, oltre a deliziose calottine di patate, delle buonissime carotine profumate sono l’ideale per una cena preparata all'ultimo momento. Vi serviranno: 400 g di carote; 300 ml di acqua; 200 ml di vino bianco; 100 ml di aceto; un rametto di rosmarino, un ciuffo di prezzemolo; 2 foglie di menta; 2 foglie di basilico; qualche fogliolina di timo; 1 foglia di alloro; 1 cucchiaio di zucchero; 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva; sale e pepe. Lavate e mondate le carote, tagliatele a rondelle e mettetele in una pirofila di vetro con l’acqua, l’aceto e il vino. Aggiungete lo zucchero, l’olio, il sale e il pepe; unite anche le erbe finemente tritate, tenendo da parte il basilico. Cuocete con la funzione microonde a 650 Watt per 18-20 minuti, quindi togliete le carote dal liquido e mettetele in una terrina, filtrate il liquido e versatelo sulle carote, aggiungete le foglie di basilico e lasciate raffreddare un po’ prima di servire.

Per cuocere la frutta, prima lavatela accuratamente e, se la cuocete con la buccia, ricordatevi di bucherellarla per permettere la fuoriuscita del vapore. Copritela sempre, sia durante la cottura sia nel tempo di riposo.

I dolci al microonde cuociono rapidamente e questo impedisce che si formi la crosta come nel forno tradizionale. Per ovviare alla mancanza della crosta o della doratura della torta, vi basterà passare alla funzione grill. Il microonde sforma eccellenti budini, torte di mele, torte al cioccolato, biscotti, buonissime bavaresi, deliziosi cheesecake. È lo strumento ideale per i dolci da cuocere a bagnomaria o a fuoco dolce ed è perfetto per sciogliere velocemente il cioccolato che serve per la farcitura di buonissimi bignè o per sciogliere il burro nella preparazione dei cannelés, deliziosi dolcetti dall'accento francese.

Il budino di riso cotto nel forno a microonde è un dolce che profuma di alta pasticceria. Vi serviranno: 150 g di riso; 750 ml di latte; 100 g di uvetta; 2 uova; 2 tuorli; 70 g di zucchero; 1 bicchierino di brandy; 30 g di burro; pangrattato. Cuocete il riso nel latte per 14-16 minuti a 500 Watt, mescolando a fine cottura. A metà cottura unite lo zucchero, l’uvetta che avrete fatto rinvenire precedentemente in acqua tepida, e il burro. Quando il riso è cotto, lasciatelo raffreddare. Aggiungete le due uova, i due tuorli e il brandy e mescolate. Imburrate uno stampo da budino e spolverizzatelo con il pangrattato; versatevi il composto e infornate per 10-12 minuti a 650 Watt.