Cheesecake salati

Galbani
Cheesecake salati
Siete alla ricerca di qualche antipasto sfizioso? Siete stufi di vedere sul vostro buffet le solite tartine?
Bene, perché stiamo parlando di un piatto fresco e simpatico: il cheesecake salato.
Forse a qualcuno quest'idea potrà sembrare strana, ma pensate alla freschezza e al sapore vellutato del formaggio che si sposa con il salmone!
E poi le torte che non hanno un sapore dolce sono sempre un po' una sorpresa. Durante le vacanze estive è sempre bello poter cenare con gli amici, soprattutto quando si ha a disposizione un grande terrazzo o un bel giardino. Le cheesecake salate sono più che adatte a queste occasioni, poiché possono essere preparate anticipatamente, riposare in frigo ed essere decorate poco prima di essere servite, anche all'ultimo minuto.

Le cheesecake di pesce, poi, sono delle vere e proprie specialità, da servire tra gli antipasti come se fossimo dei veri e propri chef.

Consigli

ConsigliCominciamo subito con qualche piccolo consiglio prima di iniziare a cucinare:

- Il formaggio spalmabile che andrete a utilizzare dovrà essere a temperatura ambiente: prima di iniziare a lavorare, lasciate il formaggio fuori dal frigo per trenta minuti, meglio ancora un'ora. Questa piccola accortezza ci serve per poter lavorare bene la crema di formaggio, operazione difficile quando è fredda.
E' possibile utilizzare anche latticini light.
- Un'alternativa alla base di crackers? Le arachidi sbriciolate.

E ancora, qualche altro consiglio per i cheesecake salati che prevedono la cottura in forno:

- Per evitare delle crepe all'interno della torta è meglio evitare di aprire lo sportello del forno durante i primi 30-40 minuti di cottura. In questo modo, eviteremo gli sbalzi termici e che la torta si rompa. Inoltre, la causa delle crepe potrebbe essere anche la cottura troppo prolungata.
- Se la vostra torta al formaggio sembra cotta ai bordi ma al centro è ancora un po' tremolante, potete spegnere il forno e lasciarla dentro per un'oretta. Il restante calore continuerà a cuocerla, ma senza rischiare che possa bruciarsi. Infatti, le torte continuano a cuocere anche con il calore del forno spento.
- Meglio lasciarle raffreddare completamente a temperatura ambiente, lontano dalle correnti d'aria, prima di riporle in frigorifero.
- Per rimuovere con facilità la cheesecake dal suo stampo, non dovete fare altro che far scorrere un coltello a lama sottile lungo tutto il perimetro, circa 15 minuti dopo averla rimossa dal forno.

Cheesecake alle zucchine

Cheesecake alle zucchinePer una cheesecake alle zucchine abbiamo bisogno di: 600 g di formaggio spalmabile, 300 g di cracker non salati, 600 g di pomodorini, 400 g di zucchine, 200 g di burro, 60 g di parmigiano, 6 cucchiai di panna fresca, 10 fogli di gelatina, 1 cipolla, uno spicchio d'aglio, qualche foglia di basilico, qualche pizzico di sale, olio extravergine d'oliva e pepe.
Cominciamo creando la base. Frullate i cracker con un mixer e aggiungete il burro fuso, precedentemente ammorbidito a temperatura ambiente; aggiungete un pizzico di sale e un po' di pepe. Versate il composto in uno stampo a cerniera, rivestito con la carta da forno. Fate in modo che lo strato che compone la base (che dovrà essere alto almeno 2 cm) sia ben compatto e abbastanza lineare. Potete aiutarvi con un cucchiaio o con un bicchiere, per cercare di rendere il fondo il più liscio possibile. Lasciate riposare in frigo per un'ora.
Adesso si passa alla preparazione della crema. In una ciotola con acqua fredda, mettete a mollo i fogli di gelatina. Mondate la cipolla e tritatela finemente. Spuntate le zucchine e affettatele alla julienne. Quando i fogli di gelatina risulteranno morbidi, strizzateli e fateli sciogliere nella panna calda.
A questo punto, tutti i vostri ingredienti sono pronti, non dovete fare altro che assemblare la crema. Quindi aggiungete la cipolla, il parmigiano, quasi tutte le zucchine (tenetene da parte un cucchiaio o due), la crema di gelatina, il basilisco tritato, due pizzichi di sale e il pepe.
Prendete dal frigorifero la base ormai raffreddata e versateci sopra la crema. Cercate di stendere il più possibile in modo omogeneo, potete aiutarvi con il classico cucchiaio o con un apposito coltello-spatola.
Lasciate raffreddare la torta in frigorifero per un minimo di due ore.
Poco prima di servirla, potete creare una decorazione con le zucchine tenute da parte e delle mandorle tritate e accompagnarla con i pomodorini fatti saltare in padella, con un filo d'olio.

Ovviamente, le ricette per la preparazione della cheesecake sono molte; potrete sostituire le zucchine come preferite, anche in base a quello che c'è nel frigo. Come delle olive, oppure dello speck o del prosciutto.

Cheesecake con prosciutto cotto

Cheesecake con prosciutto cottoPer una cheesecake al prosciutto cotto (ma lo stesso procedimento va bene anche per lo speck) create la base come abbiamo visto nella ricetta precedente, e lasciatela riposare in frigorifero.
Con un mixer, frullate 300 g di ricotta (ricordatevi di lasciarla sgocciolare un po', prima di utilizzarla, per evitare che la crema sia troppo liquida) con 200 g di formaggio spalmabile, 200 g di prosciutto in fette e un pizzico di sale. Il risultato finale sarà un composto abbastanza liscio. Procedete stendendo la crema sulla base di crackers e lasciate raffreddare in frigo per qualche ora. Potete decorare con qualche foglia di rucola, oppure con dei funghi trifolati o dell'erba cipollina.

Un po' di idee

IdeeCreare una gustosa cheesecake salata è molto facile, basta fare la prima e capirete il procedimento.
Per le creme possiamo affidarci ai nostri gusti e variare le dosi dei formaggi utilizzati, oppure gli ingredienti che andranno a caratterizzare il sapore della nostra torta.
Gli asparagi e la zucca sono altri due ingredienti che si prestano bene alla preparazione di cheesecake salati, poiché oltre al sapore donano anche colore. In linea di massima, possiamo usare le verdure che preferiamo.

Per una portata ricca di sapore ed estiva, il nostro cheesecake salato con pesto, e decorata con i gamberi, può essere una giusta soluzione. Se volete stupire i vostri ospiti portando in tavola qualcosa che oltre a essere saporita sia anche bella, allora create una gelatina di pomodori come copertura. Rossa e lucida, rinnoverà il vostro solito repertorio culinario. Realizzarla è molto semplice: riscaldiamo la salsa di pomodoro con mezzo bicchiere d'acqua, aggiungiamo un pizzico di sale e di zucchero e un cucchiaino di una sostanza alcolica, preferibilmente gin o vodka.
Uniamo la colla di pesce, precedentemente ammorbidita in acqua fredda e ben strizzata e mescoliamo bene il tutto, affinché risulti amalgamato. Lasciamo raffreddare e versiamo sul cheesecake, avendo l'accortezza di stendere con una certa precisione, per non rovinarne l'effetto visivo. Lasciamo riposare in frigo per un tempo minimo di 3 ore. Quando andremo a servirla, potremo aggiungere delle foglie di basilico fresco. Potete accompagnare questa torta con delle patate dolci, cotte al forno.

Inoltre, il cheesecake salato può essere anche servito in tavola in monoporzioni finger food. Potete realizzare delle mini cheesecake usando dei coppapasta, che renderanno il lavoro più semplice, oppure dei piccoli stampini.

I cheesecake sono facili e veloci da preparare. Potrete servirli tra gli antipasti, con muffin salati ed altre preparazioni inusuali, ma anche come piatti unici, accompagnati con contorni adeguati. Durante delle cene speciali porteranno un tocco di classe e di freschezza alla vostra tavola.

Cheesecake al forno

Cheesecake al fornoFino a ora abbiamo visto ricette che non prevedono la cottura in forno, secondo l'uso anglosassone.

In America, invece, le cheesecake vanno cotte in forno e vengono accompagnate con delle salse.
Una versione molte simpatica, prevede l'utilizzo delle tortillas al posto dei crackers per creare la base. La crema è leggermente piccante, ottenuta con il classico formaggio spalmabile, 2 uova, il cheddar, peperoncini verdi tritati, qualche cucchiaio di panna acida, pomodori, olive nere e cipolle. Insomma, un cheesecake che ricorda vagamente i sapori del Messico.
Prima di tutto, preriscaldiamo il forno a 180°. Prepariamo la base e la crema, seguendo i procedimenti che abbiamo già visto. Versiamo il composto nella teglia e cuociamo a 180° per i primi 30 minuti, proseguiamo la cottura per altri 30 minuti a 160°. Se ci sembra il cheesecake diventi troppo bruno già durante la prima parte della cottura, allora possiamo coprire con un foglio di carta d'alluminio.
Mescoliamo la panna acida con un po' di formaggio cheddar fuso e ricopriamo la cheesecake. Lasciamo riposare per almeno un'ora e poi serviamo con una decorazione di fette di pomodoro, olive nere e cipolle.

Se siete alla ricerca di sapori meno decisi, potete creare delle cheesecake cotte al forno anche con ingredienti più delicati. Il più classico è la zucca, che crea un contrasto con la crème fraîche (dal sapore leggermente acidulo) molto piacevole.

Colla di pesce

Colla di pescePrima abbiamo parlato di “colla di pesce”, ma cos'è e come si usa?
La colla di pesce è una gelatina essiccata, venduta in fogli. È molto utile per addensare le creme, i budini, le caramelle e le gelatine di carne. Possiamo fare a meno di utilizzarla per la nostra cheesecake, ma è bene tenere a mente che la crema potrebbe risultare meno stabile.
Se preferite, potete sostituire la base di crackers anche con la pasta sfoglia.