Primi piatti invernali

Galbani
Primi piatti invernali
Volete conoscere qualche nuova ricetta per preparare dei primi piatti invernali, buoni e sfiziosi? Continuate a leggere l’articolo, troverete tante idee, da quelle facili e veloci a quelle più particolari, ottime da portare in tavola durante i giorni di festa.
Utilizzando i prodotti di stagione come broccoli, spinaci, verza, carciofi, cavolfiori e zucca (per citarne solo alcuni) potrete realizzare delle pietanze sempre nuove e davvero gustose, da poter combinare con carne, pesce o formaggio.
Ricette di risotti, di primi piatti a base di pasta, di zuppe e di minestre per riscaldarsi e saziarsi durante le fredde giornate e, magari, per portare anche un po’ di colore sulle tavole.
Cominciamo.

Primi piatti di pasta facili e veloci

Facili e veloci La pasta è uno dei punti forti della cucina: abbiamo a disposizione così tanti formati e farine che volendo potremmo mangiare ogni giorno dell’anno un piatto diverso. Utilizzando i prodotti che la natura ci dona durante la fredda stagione invernale, e combinandoli con carne e pesce, si possono ottenere dei sughi e sughetti particolari, anche senza trascorrere molto tempo tra i fornelli.

Tra i classici primi di questi mesi troviamo la pasta con i broccoli che con una piccola aggiunta può trasformarsi in una preparazione più sfiziosa, che anche i bambini* mangeranno con più gusto: la pasta con broccoli e crescenza, che si prepara velocemente ed è molto invitate, una ricetta adatta per tutte quelle volte che abbiamo voglia di portare in tavola un piatto non banale ma semplice.

La pasta con le noci, invece, è adatta anche per quelle occasioni in cui abbiamo degli amici a cena ma non abbastanza tempo per preparare dei piatti eccessivamente elaborati. In questa ricetta, oltre alla frutta secca, troverete anche il goloso Gorgonzola D.O.P. Gim che renderà il risultato finale vellutato. Piccolo consiglio: se preferite, aggiungete anche dei funghi porcini alla preparazione.
Se siete alla ricerca di un piatto corposo ma che contenga anche delle note delicate, potreste preparare un piatto dalle origini laziali, la pasta con ricotta e salsicce. Uno degli ortaggi più utilizzati in cucina durante l’inverno è il cavolfiore. Questa verdura si dimostra molto versatile e ci aiuta nella realizzazione di diversi piatti. Le ricette di primi che prevedono anche questo ingrediente sono molte, ognuno ha la propria ricetta di famiglia, ma se cercate qualcosa di più creativo potreste provare a preparare la pasta con cavolfiore alla siciliana . Per 4 persone avrete bisogno di: 360 g di pasta (meglio se bucatini); 600 g di cavolfiore; 6 acciughe; 40 g di pinoli; 30 g di uvetta; 1 bustina di zafferano; 50 g di pane grattugiato; 1 cipolla; sale e pepe; olio extravergine d’oliva.
Cominciate pulendo il cavolfiore, quindi fate bollire le cimette per una quindicina di minuti in acqua salata e, una volta cotte, scolatele.
In una terrina fate appassire la cipolla tritata in un po’ d’olio, aggiungete poi le acciughe e lasciatele sciogliere, magari schiacciatele leggermente.
Unite quindi il cavolfiore, i pinoli e l’uvetta reidratata. Lasciate cuocere e, se preferite, aggiungete un po’ di acqua di cottura della pasta. Potrete anche schiacciare le cimette, in modo da ottenere una crema. In un’altra piccola padella fate tostare il pangrattato in un filo d’olio. Quando la pasta sarà pronta, conservate mezzo bicchiere della sua acqua di cottura, quindi unitela alla terrina con il cavolfiore, aggiungete un mestolo d’acqua e mescolate. Per ultimo unite il pangrattato e amalgamate bene gli ingredienti.

Molto spesso i bambini* non amano mangiare le verdure, ma provate a cucinare la pasta con la verza aggiungendo del goloso Galbanino. Per 4 persone fate fondere 150 g di Galbanino ridotto a tocchetti con 80 g di panna e 40 g di burro. In un’altra padella fate saltare 100 g di verza tagliata à la julienne con un po’ olio. Cuocete la pasta, scolatela e ripassatela in padella con la verdura. Trasferitela nei piatti e versate su ognuno un cucchiaio di fonduta al Galbanino.

L’abbinamento pere e gorgonzola è tra i più riusciti in cucina, ma sapete che è possibile utilizzarli insieme anche per preparare un primo piatto invernale come la pasta al gorgonzola e pere?

In inverno è molto piacevole anche mangiare un buon primo piatto con i legumi e allora vi consigliamo la pasta e ceci con tocchetti di salame Tradizionale Galbanetto e la Pancetta Galbapancetta; oppure la pasta con le lenticchie, arricchita dalla presenza dello Speck Galbaspeck.

*sopra i 3 anni

Primi piatti di pasta per i giorni di festa

Per le feste Capita anche a voi di aver più voglia di cucinare piatti corposi, e magari più impegnativi, durante questo periodo dell’anno rispetto alle altre stagioni?

Del resto, anche accendere il forno, o destreggiarsi tra i fornelli durante le giornate più fredde, può aiutare a riscaldarsi con il movimento e con il tepore.
E poi in questo periodo ci sono anche le vacanze di Natale, il Cenone dell’ultimo dell’anno e anche il pranzo di Capodanno. Insomma, le occasioni per preparare piatti più elaborati non mancano.
Dalle classiche lasagne al ragù alle numerose varianti che possono accontentare i gusti di tutti, come le lasagne con la zucca o le lasagne al salmone, per chi preferisce un primo piatto a base di pesce.

Oltre ai primi piatti da infornare, ci sono altre pietanze gustose, capaci di riscaldare il cuore e di soddisfare l’appetito con gusto, come i passatelli in brodo oppure i tortellini al prosciutto crudo.
E poi, tra le altre paste da preparare in casa ci sono i ravioli con le loro varietà di farciture: come i ravioli ricotta e spinaci, i ravioli alla montanara con funghi, noci e Galbanino, conditi con panna, speck e le fette di Galbanino.
Un altro primo piatto adatto ai giorni di festa, ma molto semplice e veloce da preparare, sono le pappardelle con crema di mascarpone e tartufo .
Gli ingredienti per 4 persone sono: 320 g di pappardelle; 250 g di mascarpone; 50 g di tartufo; 60 g di parmigiano; 1 spicchio d’aglio; olio extravergine d’oliva; sale.
Cominciate facendo rosolare l’aglio in una padella con un l’olio. Quindi eliminatelo e versate il mascarpone, dopo averlo ammorbidito lavorandolo con una forchetta e lasciatelo cuocere a fuoco dolce. Intanto, cuocete le pappardelle in abbondante acqua salata. Scolatele quando sono ancora al dente e unitele al mascarpone. Amalgamate anche metà del formaggio grattugiato e 25 g di tartufo tagliato a lamelle (dopo averlo ripulito accuratamente ed eliminato qualsiasi residuo di terra). Mescolate, create le porzioni nei piatti e terminate con l’aggiunta del restante tartufo e formaggio grattugiato in superficie.

Con un po’ di farina e qualche altro ingrediente facile da reperire (probabilmente avrete già tutto l’occorrente in casa) potreste preparare degli gnocchi di zucca e ricotta, dopo aver cucinato questo piatto per la prima volta vi accorgerete della facilità e della velocità con cui potrete portarlo in tavola e non aspetterete più una giornata di festa per poterlo gustare.

Risotti e cous cous

Risotti e Cous cous I risotti, che bontà! Con la loro consistenza vellutata e la possibilità di creare delle ricette sempre nuove, sarete capaci di combinare diversi sapori tra di loro.
Uno dei piatti da portare in tavola almeno una volta durante la stagione invernale è il risotto zucca e salsiccia oppure potreste optare per un risotto funghi e salsiccia, reso speciale anche dalla mantecatura finale con la Certosa.
Durante l’inverno non possono mancare i piatti con il radicchio sulle nostre tavole e il risotto al radicchio è una delle pietanze a cui proprio non si può rinunciare. In questa ricetta potrete apprezzare il divino bilanciamento di sapori che viene a crearsi combinando questa verdura un po’ amarognola e la delicatezza del Mascarpone Santa Lucia.

In linea di massima possiamo dire che l’orto nei mesi invernali ci dona quasi tutti gli ingredienti da poter impiegare per cucinare degli ottimi risotti, come la verza, diversi tipi di cavolo, i carciofi, gli spinaci e la bietola. Basta solo lavorare un po’ di fantasia ed ecco che siete a metà dell’opera.

Anche il cous cous può essere utilizzato per creare dei primi piatti invernali, ad esempio potreste riscaldarvi con un buon cous cous in brodo, una valida alternativa alla classica pastina o al riso, oppure potreste realizzare un più sfizioso cous cous con pollo al curry.

Zuppe e minestre

Zuppe e minestre Quando la temperatura inizia a essere decisamente bassa, zuppe e minestre sono ideali per riscaldarsi, non trovate?
E chi le evita perché pensa che siano noiose non sa cosa si perde: verdure, funghi, cereali, legumi, patate e formaggi possono unirsi per creare delle pietanze gustose, sfiziose e calde. Inoltre, non dimentichiamo che possono essere ulteriormente arricchite aggiungendo delle carni, come il pollo o il maiale, ma anche i sapori del mare.
Ad esempio, la zuppa di legumi, verza e funghi porcini vi permette di portar in tavola un piatto tipico della tradizione contadina che racchiude in sé i sapori della terra. Chi invece preferisce aggiungere i cereali alla pasta può pensare di preparare una zuppa di farro o una zuppa d’orzo al prosciutto e speck.
E se avete voglia di gustare solo un piatto caldo, magari da accompagnare con le fette di pane tostato, potreste cucinare le vellutate e le creme, come la crema di ceci e formaggino e la vellutata zucca e gorgonzola.

Non bisogna poi dimenticare che anche la polenta può rappresentare un buon primo piatto, come la polenta taragna della Valtellina oppure il pasticcio di polenta.

Vi abbiamo dato un bel po’ di idee per portare in tavola i primi piatti invernali, non è vero? Adesso tocca a voi provare le nostre ricette!