Come cucinare la cicoria

Galbani
Come cucinare la cicoria
La cicoria è un ortaggio dal piacevole gusto amarognolo con cui potete preparare tante ricette veloci e facili.
Potete utilizzare le foglie cotte di questa verdura per farcire il ripieno di torte salate e focacce vegetariane, per condire primi piatti oppure come contorno per i secondi piatti.
Come gli spinaci o la bietola, la cicoria è ottima se aggiunta in minestre e zuppe di legumi.
I germogli di cicoria, detti puntarelle, possono essere consumati crudi aggiunti in insalate e antipasti sfiziosi. Lasciatevi ispirare dalle preparazioni della cucina italiana e scoprite gli alimenti più adatti da abbinare a questa verdura.

Mille modi per preparare questa verdura dal sapore leggermente amarognolo, da servire come antipasto o come contorno, da gustare in abbinamento con altri cibi come la zucca, i pomodorini, il salmone o il pecorino. Tra i piatti più conosciuti c’è la cicoria ripassata in padella, un piatto tipico della cucina romana, in cui si fa soffriggere con aglio e peperoncino, leggermente piccante ma molto sfizioso.

Come cucinare la cicoria cruda

Come cucinare la cicoria cruda Le cicorie più usate per le preparazioni a crudo sono la cicoria selvatica e le puntarelle. Ecco alcune ricette con la cicoria cruda, semplici e veloci.

Vediamo come pulire i germogli di cicoria, ovvero le puntarelle di cicoria.
Tagliate l'estremità più dura, eliminate le foglie e lavate le puntarelle. Tagliate ciascuna puntarella in striscioline sottili e versatele in una ciotola. Tenete in ammollo per 1 ora in acqua fredda e succo di limone.
Ora le puntarelle sono pronte e potete condire le vostre insalate come preferite. Le puntarelle alla romana potete prepararle con un cespo di puntarelle crude e alici. Versate nel mixer 4 cucchiai d'olio, 5 acciughe, 2 cucchiai di aceto di vino bianco, 1 spicchio d'aglio piccolo. Tritate tutto senza l'aggiunta di sale.
Sistemate 600 g di puntarelle lavate e affettate in una ciotola e conditele con la salsa di alici.

Preferite un'insalata di primavera? Provate l'insalata di puntarelle, carciofi e fave con primosale.
Lavate, pulite, tagliate e tenete in ammollo 300 g di puntarelle affettate.
Eliminate le foglie esterne di 4 carciofi, dividetele in quattro spicchi e togliete la parte interna fibrosa. Metteteli in ammollo in acqua e succo di limone.
Sgranate 300 g di baccelli e sistemate le fave fresche in una insalatiera.
Tagliate il cuore dei carciofi sottile e mescolate tutti gli ortaggi crudi. Tagliate 100 g di primosale a dadini e condite l'insalata con 6 cucchiai d'olio, sale e il succo di mezzo limone.

Siete alla ricerca di idee per i vostri crostini? Date un'occhiata alla ricetta dei crostini con alici marinate, mozzarella e puntarelle.

Come cuocere la cicoria surgelata

Come cuocere la cicoria surgelata La cicoria surgelata potete acquistarla in confezioni dal peso variabile. Potete decidere di utilizzarla all'ultimo minuto per preparare tante ricette gustose.

Versate il contenuto della confezione in una pentola di acqua bollente salata e cuocete per 10 minuti.

In alternativa potete cuocere la cicoria surgelata in padella. Potete stufarla senza condimento con mezzo bicchiere d'acqua, oppure insaporirla con 4 cucchiai d'olio o 30 g di burro e uno spicchio d'aglio. Coprite con un coperchio per agevolare la cottura e cuocete 15 minuti.

La cicoria surgelata in microonde è una cottura altrettanto semplice. Potete preparare un contorno dal gusto leggero a base di cicoria e altre verdure di stagione.
Sistemate la cicoria surgelata in un contenitore adatto per la cottura al microonde. Aggiungete una tazzina d'acqua, coprite con il coperchio o con della pellicola da cucina e cuocete per 10 minuti a 900 W.

Cercate idee per i condimenti? Provate olio, sale e spezie a piacere.
Il piacevole gusto amarognolo della cicoria si abbina bene al sapore delicato delle patate lesse e al burro. Gustatela insieme a erbe aromatiche e spezie e non ve ne pentirete.

Per ridurre il sapore amaro di questa verdura basta lavarla per bene e lasciarla in ammollo per circa due ore, oppure lessarla e successivamente lasciarla in ammollo. Altrimenti lessare patate e cicoria nella stessa pentola vi permetterà di ridurre il sapore amarognolo di questa verdura.

Come cucinare la cicoria al vapore

Come cucinare la cicoria al vapore Se preferite i gusti leggeri, scegliete la cottura al vapore e seguite questi consigli per ottenere un contorno subito pronto.

Potete cuocere la cicoria con l'apposito cestello per il vapore.
Lavate le foglie di cicoria, eliminate l'estremità più dura, i gambi, e sistematele sul cestello. Aggiungete un bicchiere d'acqua e cuocete con coperchio per 20 minuti.
Scolate la cicoria, pressatela con le mani e conditela come preferite.

Chi dispone di una vaporiera elettrica può cuocere la cicoria in modo ancora più semplice.
Lavate le foglie frastagliate della pianta e sistematele all'interno del ripiano della vaporiera.
Impostate la cottura per verdure e lasciate cuocere il tempo necessario, 20 minuti saranno sufficienti.
Potete approfittare del vapore generato dall'elettrodomestico per cuocere secondi di carne o pesce su altri ripiani, oppure delle patate.

Come cucinare la cicoria al forno

Come cucinare la cicoria al forno Vi piacciono i sapori decisi e le ricette croccanti?

La cicoria gratinata è un piatto molto semplice che potete preparare con le foglie di cicoria cotte.
Condite 500 g di cicoria lessa con 80 g di formaggio grattugiato e 100 g di formaggio filante a dadini. Sistemate il tutto in una teglia imburrata e coprite la superficie con una spolverizzata di parmigiano o delle fettine di formaggio filante.
Gratinate in forno per 10 minuti a 200°.

Amate i piatti unici al forno? Provate questo gustoso piatto a base di cicoria, uova, formaggio e prosciutto cotto.
Lavate 1 cespo di cicoria, lessatela in abbondante acqua salata e lasciate raffreddare. Compattate le foglie e premetele con le mani fino a eliminare il liquido di cottura.
Condite la cicoria con 4 cucchiai d'olio, sale e pepe nero. Aggiungete un uovo e 50 g di parmigiano grattugiato. Mescolate il composto e distribuitene uno strato in una pirofila imburrata, stendete 2 fette di prosciutto cotto e 2 di formaggio filante.
Formate un altro strato alternato fino a terminare la cicoria.
Pressate il timballo con le mani e infornate a 180° per 15 minuti.
Attivate il grill gli ultimi minuti per una gratinatura croccante.

Se vi è piaciuta questa ricetta vi piacerà anche la ricetta dello sformato di cicoria e il timballo di melanzane.

Come cucinare la cicoria bollita

Come cucinare la cicoria bollita Da sola o cotta con altre verdure, la cicoria bollita è una preparazione semplice ed è il punto di partenza per altre ricette sfiziose. Ecco come cucinare la cicoria bollita e attenuare il gusto amaro.

Portate a ebollizione una pentola d'acqua salata. Nel frattempo pulite 1 cespo di cicoria: eliminate l'estremità più dura della pianta vicino alle radici, lavate le foglie e mettete la cicoria in ammollo in acqua fredda e succo di un limone. Questo passaggio vi aiuterà in parte a eliminare l'amaro della cicoria, in parte a preservare il colore. Cuocete per 10 minuti in acqua salata, scolate e fate raffreddare.
Per attenuare l'amaro di questa verdura e renderla più piacevole al palato potete inserire 3 patate intere nella pentola, assorbiranno l'amarognolo della cicoria durante la cottura.

Provate ad accompagnare questa verdura bollita con il purè di fave, è un piatto tipico della Puglia molto facile da preparare.
La ricetta originale prevede l'utilizzo della cicoria selvatica, ma la cicoria catalogna va bene comunque.

Lessate 1 kg di cicoria come appena descritto e tenetela da parte.
Sistemate in una pentola 400 g di fave secche ammollate in acqua fredda per 12 ore e aggiungete 1 patata tagliata a fettine. Unite acqua fredda fino a coprire i legumi.
Cuocete fino a quando le fave iniziano a rompersi. Mescolate per amalgamare le patate con le fave, salate e spegnete il fuoco. Unite 20 g di burro per un sapore ancora più cremoso.
Impiattate il purè di fave con cicoria lessa e condite a crudo con 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva. Non dimenticate di portare in tavola con del pane pugliese fresco.

Un altro piatto che vede protagonista la cicoria è la minestra maritata, tipica della cucina napoletana. Consumato nel periodo delle feste di Natale, in questo piatto la cicoria si accompagna a carni saporite. È una minestra calda in cui si fa bollire la cicoria nel brodo di carne, ideale per insaporire e rendere il piatto ancora più ricco.

Come cucinare la cicoria in padella

Come cucinare la cicoria in padella Passiamo alle ricette della cicoria in padella, sono veloci e semplici da preparare.

Potete cucinare la cicoria in padella in due modi diversi: lessate la cicoria e insaporitela in padella con spezie e aromi; oppure stufate la cicoria cruda in padella da sola o con altre verdure.

La cicoria ripassata è un ottimo contorno dal sapore deciso. Potete prepararla con 1 spicchio d'aglio, 4 cucchiai d'olio e 1 peperoncino essiccato.
Lessate la cicoria e fatela raffreddare in un colapasta. Mondate e dividete a metà l'aglio, scaldatelo in padella con olio extravergine d'oliva e il peperoncino. Premete con le mani la cicoria per eliminare l'acqua di cottura e saltatela in padella per alcuni minuti. Eliminate l'aglio e il peperoncino e portate in tavola.

Potete usare questa verdura saltata in padella per farcire la torta salata con cicoria. Se volete preparare una ricetta con la cicoria in padella, lasciatevi ispirare anche dalla frittata di spinaci oppure usate la cicoria per farcire omelette, piadine e panini.
Abbinate del formaggio in ciascuna ricetta, sarà ottimo insieme al gusto leggermente amaro di questo ortaggio.

Come cuocere la cicoria nella pentola a pressione

Come cuocere la cicoria nella pentola a pressione Se non sapete come cucinare la cicoria in modo veloce, potete provare la cottura con la pentola a pressione.
Lavate le foglie della cicoria sistematele dentro la pentola a pressione. Aggiungete un bicchiere d'acqua, un pizzico di sale e coprite con il coperchio. Cuocete per 5 minuti a partire dal fischio della pentola.
Aspettate che il vapore all'interno della pentola sia esaurito prima di aprire il coperchio. Scolate la verdura e premetela per eliminare l'acqua in eccesso.
A questo punto potete condire a crudo con olio e sale oppure utilizzarla per qualche ricetta sfiziosa.

Volete preparare un contorno gustoso e veloce? Provate la cicoria al pomodoro in pentola a pressione.
Versate due cucchiai d'olio nella pentola, unite 1 spicchio d'aglio e 5 pomodori maturi privati dei semi.
Aggiungete 700 g di cicoria lavata e pulita, un bicchiere d'acqua, una presa di sale e chiudete con il coperchio. Cuocete per 6-7 minuti a partire dal fischio della pentola a pressione.
Se vi piacciono potete aggiungere anche 2 patate a dadini o 2 carote a rondelle.

Come cucinare la cicoria con la pasta

Come cucinare la cicoria con la pasta La cicoria, una verdura che cresce nel periodo autunnale, si abbina bene anche ai primi piatti di pasta. Vediamo qualche ricetta gustosa a base di questa verdura.

Volete preparare una pasta con la cicoria in pochi minuti? Ecco la ricetta che fa per voi. Pasta cicoria e patate è una ricetta veloce, semplice e gustosa.

Portate a ebollizione una pentola d'acqua salata. Nel frattempo lavate e pulite 1 cespo di cicoria e appena l'acqua bolle cuocete le foglie per 10 minuti. Scolatele e tenetele da parte. Mettete sul fuoco un'altra pentola per la cottura della pasta. Sbucciate 2 patate e tagliatele a dadini di circa un centimetro. Salate l'acqua appena bolle e cuocete 280 g di pasta con le patate. Mentre la pasta cuoce saltate in padella la cicoria con 100 g di pancetta tagliata a dadini, uno spicchio d'aglio e due cucchiai d'olio. Scolate pasta e patate e saltate in padella. Portate in tavola con parmigiano grattugiato e peperoncino.

Qualche altra idea sfiziosa per la vostra pasta con la cicoria? Provate un classico della cucina italiana, i cannelloni ricotta e spinaci. Potete realizzarli con la cicoria al posto degli spinaci.

Come cucinare la cicoria in modo semplice

Come cucinare la cicoria in modo semplice Potete cucinare la cicoria in modo semplice seguendo la ricetta degli spinaci burro e parmigiano, vi sarà sufficiente sostituire l'ingrediente principale con la cicoria.

Se volte provare un primo piatto a dal gusto leggero preparate un delizioso risotto con cicoria e formaggio. Scegliete una varietà di riso adatta ai risotti, come il carnaroli o l'arborio. Preparate 1,5 l di brodo vegetale con 1 costa di sedano, 1 carota e 1 cipolla bolliti. Tritate 1 scalogno, unitelo in pentola con 40 g di burro e fate appassire. Unite 300 g di riso e tostatelo per alcuni minuti. Aggiungete 500 g di cicoria in pezzi sbollentata in acqua salata, bagnate con mezzo bicchiere di vino bianco e fate sfumare. Unite 2 prese di sale e cuocete per 10-15 minuti bagnandolo di tanto in tanto con il brodo. Spegnete il fuoco e mantecate il risotto con 50 g di gorgonzola o taleggio. Se vi piacciono i sapori decisi potete unire al soffritto 100 g di pancetta a dadini o salsiccia.

Preferite i piatti veloci che si mangiano con le mani? Scoprite come preparare le polpette light di spinaci e ricotta. Anche in questo caso potete sostituire gli spinaci con la cicoria, sarà un piatto perfetto per i vostri aperitivi in casa.

Se non sapete come cucinare la cicoria, potete aggiungerla alla minestra o in zuppe di legumi.
Che ne dite di provare la zuppa con cicoria e ceci?
Soffriggete uno scalogno con 4 cucchiai d'olio e un rametto di rosmarino. Unite una carota lavata e tagliata a rondelle, 200 g di cicoria sbollentata in acqua salata bollente e infine 200 g di ceci precotti.
Frullate l'altra metà dei ceci con due cucchiai di concentrato di pomodoro e unite la crema alla zuppa.
Bagnate con brodo vegetale e cuocete per 10 minuti.
Se non vi piacciono i ceci potete sostituirli con fagioli cannellini o fagioli borlotti.

Vi piacciono le zuppe? Provate la zuppa di legumi, verza e funghi porcini e sostituite la verza con la cicoria.

Se vi piacciono le verdure dal sapore particolare date un'occhiata a come cucinare gli asparagi.