Come cucinare i fiori di zucca

Galbani
Come cucinare i fiori di zucca
I fiori di zucca, o di zucchine che portiamo sulla nostra tavola rappresentano solitamente il fiore maschile di questi ortaggi, che ha un ruolo fondamentale durante la fase di impollinazione in primavera. Nella cucina nostrana, sono utilizzati in moltissime ricette, che prevedono tante varianti di preparazione. Ottimi, infatti, sono i fiori di zucca al forno, quelli fritti, dopo essere stati immersi in una gustosa pastella, o ancora quelli ripieni di ricotta. I fiori di zucca sono perfetti per creare tantissimi gustosi piatti, dai primi, come condimento per la pasta, ai contorni. Di seguito tante idee e consigli per prepararli.

Come cucinare i fiori di zucca freschi

Come cucinare i fiori di zucca freschi Durante la stagione primaverile è possibile acquistare i fiori di zucca freschi e in tal caso bisogna pulirli senza rovinarne le foglie, soprattutto se volete farli ripieni.
Innanzitutto, prima di acquistarli è sempre meglio controllarne la freschezza. Scegliete soltanto quei fiori che sono aperti e che conservano ancora un colore brillante. Se sono troppo chiusi e presentano delle macchie scure, probabilmente sono stati colti da tempo e questo potrebbe compromettere il sapore delle vostre ricette.

Una volta acquistati quelli che vi sembrano più appetibili, iniziate a pulirli. Prendete un fiore di zucca alla volta e togliete le piccole foglioline che sono presenti alla base, tagliate il gambo e, sempre delicatamente, aprite il fiore ed eliminate il pistillo, che altrimenti potrebbe conferire un gusto amarognolo alla vostra pietanza. Lavate il fiore sotto l’acqua corrente fredda e asciugatelo, in seguito, con un canovaccio pulito.

Quando i fiori sono freschi possono essere cucinati in tantissimi modi e non mancano le ricette che ne prevedono il consumo senza cottura. Sia la primavera che l’estate, infatti, sono le stagioni ideali per preparare ricette vegetariane e insalate, creative e saporite, come per esempio l’insalata di fiori di zucchina. Il procedimento è molto semplice. Dopo aver pulito accuratamente le verdure, tagliatele a striscioline sottili. Conditele in una ciotola con sale, olio extravergine d’oliva, aceto balsamico, prezzemolo e, se vi va, un po’ di peperoncino. Riponete in frigorifero per qualche ora, coprendo con un coperchio, e gustate con del pane tostato. L’insalata di fiori di zucchina è perfetta sia come secondo piatto, che come contorno a un piatto di carne o pesce.

Se ne acquistate in grandi quantità, potete anche realizzare un’insolita quanto delicata marmellata con fiori di zucca e menta. Il sapore così delicato di questa verdura, infatti, le rende un ingrediente perfetto per realizzarne una confettura. Fate bollire circa 500 g di fiori di zucca, con timo e limone. Versate 240 g di zucchero di canna e cuocete per circa 25 minuti. Una volta raffreddata, versate la confettura in barattoli che potete chiudere ermeticamente, ricordandovi di aggiungere qualche fogliolina di menta. Conservate in un luogo buio e a temperatura ambiente.

Per tutti gli amanti dei primi piatti, invece, buonissimo è anche il risotto con i fiori di zucca, davvero facile da preparare. Iniziate soffriggendo in una padella lo scalogno, tagliato finemente, con un filo d’olio. Una volta appassito, aggiungete e tostate il riso. Di tanto in tanto, versate qualche cucchiaio di brodo vegetale, mescolando di continuo. Quasi a fine cottura, aggiungete lo zafferano (sciolto in un bicchiere di brodo caldo) e i fiori di zucca tagliati à la julienne. Per mantecare e renderlo ancora più cremoso, aggiungete una noce di burro. Servite ancora caldo.

Come cucinare i fiori di zucca surgelati

Come cucinare i fiori di zucca surgelati Anche i fiori di zucca congelati possono essere cucinati in tantissime ricette, sia al forno che in padella, e anche se non sono freschi conservano tutto il loro sapore e la consistenza. Inoltre, sono molto comodi da tenere in casa, soprattutto nei periodi invernali, quando si rivuole assaporare tutto il gusto e il colore dei piatti estivi.

I fiori di zucca surgelati possono essere utilizzati anche come ingredienti in tantissime focacce e torte salate e quiche veloci e comode da preparare. Con un po’ di fantasia scegliete tutti gli ingredienti che più vi piacciono e ottenete così dei veri e propri piatti unici o degli sfiziosi secondi piatti. Buonissima è senza dubbio la torta salata con fiori di zucca.

Per prepararla, basta cuocere, in padella, per 3 minuti, i fiori di zucca con lo scalogno. Nel frattempo, in una ciotola capiente preparate un composto panna, parmigiano, cubetti di prosciutto, sale e pepe e due uova. Aggiungete anche fiori di zucca e versateli su una teglia rotonda, ricoperta di pasta sfoglia, leggermente bucherellata, per evitare che si gonfi in forno. Cuocete la vostra torta salata per circa 35 minuti, in forno preriscaldato a 180°.

Se invece volete una preparazione più veloce, preparate una frittata con i fiori di zucca, di cui esistono tante versioni. In una ciotola capiente, sbattete 3 uova con 60 ml di panna, dei cubetti di formaggio e i fiori di zucca sminuzzati. Salate e pepate a piacere e versate in una padella antiaderente un filo d’olio extravergine d’oliva. Quando l’olio è caldo, versatevi le uova sbattute. Piegate a metà l’omelette quando al centro non è ancora totalmente cotta. Servitela ancora calda, sia come secondo piatto e, tagliata a cubetti, anche come aperitivo.

Se invece volete essere voi a surgelarli, ricordatevi che, essendo molto delicati, conviene conservarli già pronti per l’utilizzo, meglio se ripieni o in pastella, utilizzando degli appositi contenitori, per evitare di far sgretolare le foglie.

Come cucinare i fiori di zucca con la ricotta

Come cucinare i fiori di zucca con la ricotta Tantissime ricette prevedono l’abbinamento dei fiori di zucca con la ricotta, perché il loro sapore si sposa perfettamente.

La preparazione più famosa è sicuramente quella dei fiori di zucca ripieni. Dopo aver lavato accuratamente i fiori sotto acqua corrente, lasciateli asciugare su un foglio di carta assorbente. Prendete un fiore alla volta, apritelo e, con l’aiuto di un cucchiaino aggiungete il ripieno di ricotta, con un pizzico di sale e di pepe. Una volta farciti potete cuocerli sia in forno o, per un piatto più sfizioso e croccante, potete friggerli dopo averli passati nella pastella. Di questa ricetta non ne esiste soltanto una versione. Alla ricotta, infatti, potete aggiungere tanti altri ingredienti, come per esempio il prosciutto, la pancetta o anche un’acciuga. Serviteli quando sono ancora caldi, per un pranzo o una cena in famiglia, come antipasti o come secondo piatto a base di verdure. Sono così buoni che piaceranno sicuramente anche ai bambini* e diventeranno un piatto fisso del vostro menù.

Se li preparate al forno potete anche condirli con salse e aromi, come per esempio il basilico. O sostituire la ricotta con un altri latticini, come per esempio della mozzarella o dei cubetti di formaggio filante.

*sopra i 3 anni

Come cucinare i fiori di zucca fritti

Come cucinare i fiori di zucca fritti Il sapore delicato e la consistenza leggera rendono i fiori di zucca perfetti per essere fritti.

Dopo averli lavati, lasciateli asciugare e nel frattempo miscelate e setacciate 2 cucchiai di farina di riso e 2 cucchiai di farina bianca, di tipo 0. Alla farina, aggiungete un bicchiere d’acqua, versandola un po’ per volta e impastandola con l’aiuto di una frusta per evitare la formazione di grumi. Una volta pronto l’impasto, immergete un fiore di zucca alla volta, avendo cura di ricoprirlo interamente con la pastella, e passatelo in seguito nel pangrattato. Friggeteli in una padella con abbondante olio per friggere. I fiori di zucca sono cotti quando raggiungono una doratura uniforme. Una volta pronti, salateli a piacere e serviteli tiepidi.

Se volete una panatura ancora più saporita, potete utilizzare una pastella alla birra. Servono circa 100 g di farina 00, 1 cucchiaio di olio, 140 ml di birra chiara, meglio se freddissima, e 2 cucchiaini di succo di limone. In una ciotola amalgamate, con l’aiuto di uno sbattitore, tutti gli ingredienti per ottenere una vera e propria crema, liscia e senza grumi. Prendete un fiore di zucca alla volta e immergetelo nell’impasto, friggetelo poi in una padella con abbondante olio di semi, quando sono cotti e dorati in superficie, adagiateli su della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Otterrete un piatto buonissimo che non deluderà nessuno in famiglia.

In alternativa a queste ricette, c’è sicuramente un piatto tipico campano, ossia le frittelle di fiori di zucca. Farle è semplicissimo e potete mangiarle sia in alternativa ad altri secondi a base di verdure, sia come antipasto. In una ciotola capiente setacciate circa 500 g di farina di tipo 00 e disponetela a fontana. Versateci al centro 1 uovo con un pizzico di sale e iniziate a impastare con le mani, aiutandovi con mezzo bicchiere di acqua tiepida. Quando la pastella vi sembrerà abbastanza morbida, aggiungete sale, pepe e i fiori di zucca, tagliati in piccoli pezzi, e abbondante formaggio grattugiato. Continuate a impastare e aggiungete 25 g di lievito di birra. Lasciate lievitare per circa 2 ore, poi con l’aiuto di un cucchiaio prendete una quantità di impasto e friggetela nell’olio bollente, rigirando le pizzette da entrambi i lati, fino al raggiungimento di una perfetta doratura.

Come cucinare i fiori di zucca non fritti

Come cucinare i fiori di zucca non fritti Anche se preferite un’alimentazione senza frittura o non amate, in generale, il fritto, ci sono tantissime ricette saporite, assolutamente da provare. In particolare, potete cuocere i vostri fiori di zucca in forno. Dopo averli lavati accuratamente, preparate una pastella a base di 100 g di farina, 200 g di acqua minerale fredda, un pizzico di sale e di pepe e immergetevi un fiore di zucca alla volta (in tutto 15 fiori). Rivestite di carta da forno una teglia, versandoci sopra un po’ d’olio d’oliva. Adagiateci i fiori pastellati e quando il forno avrà raggiunto la temperatura di 200°, inseritevi la teglia e cuocete per 10-15 minuti, fino a quando non saranno diventati colorati e croccanti.

In alternativa, perché non realizzare degli sformatini di patate, fiori di zucca e zucchine? Preparate 2 zucchine e tagliatele a dadini. Saltatele in padella con mezza cipolla tritata per circa 5 minuti, aggiungendo poi sale, pepe e circa 7-8 fiori di zucca, tagliati a pezzetti. Lessate 4 patate e schiacciatele (dopo aver tolto la buccia) con uno schiacciapatate. Amalgamate il composto con le zucchine, 2 uova, il sale e il parmigiano grattugiato. Prendete, poi, degli stampini di alluminio usa e getta e imburrateli. Sul fondo di ognuno degli stampini, aprite un fiore di zucca e all’interno versateci un cucchiaio di impasto a base di patate. Cuoceteli per circa 10 minuti, a 180°. Serviteli tiepidi.

Come cucinare i fiori di zucca gratinati

Come cucinare i fiori di zucca gratinati Sempre in forno, i fiori di zucca possono anche essere gratinati.

Prendete una teglia da forno e versateci un filo d’olio, 40 g di pangrattato e 40 g di formaggio grattugiato. Disponete 15 fiori di zucca e procedete spolverizzando i fiori di zucca con altro pangrattato, un grattugiata di noce moscata, un pizzico di sale e del pepe nero. Aggiungete al condimento anche un po’ di erba cipollina (a piacere) e 30 g di burro a pezzetti. Aggiungete altri 50 g di formaggio e un filo d’olio. Cuocete in forno per circa 15 minuti a 180° fino a che non saranno ben dorati da entrambi i lati.

Per una gratinatura ancora più golosa, potete utilizzare anche la besciamella. Lavate 15 fiori di zucca e riempitili con un ripieno di 200 g di ricotta, 50 g di parmigiano, sale, pepe e qualche foglia di maggiorana. In una pirofila, versate 125 ml di besciamella (sia già comprata che realizzata da voi) e disponeteci i fiori di zucca ripieni. Ricoprite con 60 g di formaggio grattugiato e 30-40 g di pangrattato e cuocete per 30 minuti a 200°.

Come cucinare pasta e fiori di zucca

Come cucinare pasta e fiori di zucca Se siete stanchi dei soliti sughi, perché non condire la pasta con i fiori di zucca? Quest’ultimi, infatti, sono buonissimi anche per condire risotti e lasagne. Sicuramente, un primo piatto da non perdere sono le linguine con i fiori di zucca.

Mettete a soffriggere 2 spicchi di aglio in 4 cucchiai di olio di oliva. Aggiungete poi 2 zucchine, tagliate a rondelle, circa 5 pomodorini, tagliati a metà e i fiori di zucca, precedentemente puliti. Cuocete tutto a fiamma moderata e nel frattempo mettete a bollire le linguine in abbondante acqua salata. Scolatele al dente e insaporitele nel condimento a base di verdure. Servite con una manciata di pepe.

Se invece volete provare un gusto insolito, preparate un risotto con mela e fiori di zucca. Fate soffriggere lo scalogno in 2 cucchiai di olio e aggiungete, di tanto in tanto, un cucchiaio di brodo vegetale. Mettete a rosolare 250 g di riso con un pizzico di sale, qualche fogliolina fresca di salvia e un po’ di peperoncino. Prendete 2 mele gialle, tagliatele a cubetti piccolissimi e aggiungetele al risotto. Aggiungete 10 fiori di zucca tagliati a pezzi e, a fine cottura, non fate mancare una grattugiata di ricotta salata.