Come cucinare gli agretti

Galbani
Come cucinare gli agretti
Gli agretti, noti anche come barba di frate, lischi o roscano, sono verdure insolite con cui potete preparare tanti piatti prelibati.
Scegliete questa verdura dal piacevole gusto piccante per accompagnare secondi piatti di carne o di pesce, creare contorni dal sapore deciso oppure usarli per arricchire il gusto di sughi, minestre e zuppe.
Preferite ricette estive e fresche? La senape dei monaci trova spazio anche in insalate colorate e piatti unici sfiziosi. Scopriamo insieme altre ricette gustose a base di questa verdura dai nomi curiosi.

Come pulire gli agretti

Come pulirli Pulire gli agretti è piuttosto facile ed è il primo punto di partenza di ogni ricetta. Vediamo insieme come fare.
Utilizzate una ciotola piena d'acqua con l'aggiunta di un paio di cucchiaini di bicarbonato. Prendete i mazzetti di agretti e tagliate con un coltello l'estremità più scura della pianta. La distinguete facilmente perché la parte commestibile è verde, mentre le radici sono di un marrone tendente al rossiccio.
Immergete la barba di frate in acqua e bicarbonato e tenetela in ammollo per una decina di minuti.
Questo passaggio vi servirà a far depositare sul fondo della ciotola i residui di terra presenti sulla verdura. E' un passaggio che trovate anche nella sezione dedicata a come pulire la verdura proprio come regola di base.
Rimuovete la verdura dalla ciotola senza scolare l'acqua, poi risciacquate le foglie filiformi sotto l'acqua corrente.
Adesso la vostra barba di frate è pronta da usare per tante ricette gustose. Continuate la lettura per scoprire come cucinare questa verdura.

Come si possono cucinare gli agretti

Come cucinarli Come si fa per molte altre verdure, potete cuocere la barba di frate utilizzando varie tecniche: bollitura, cottura al vapore e in padella sono le principali.

Per gli agretti bolliti utilizzate una pentola d'acqua bollente, aggiungete il sale e immergete la verdura già pulita. La barba di frate deve bollire circa 4 minuti.

Scolate e condite gli agretti con limone e olio oppure cuocete al dente per 3 minuti se volete impiegarli in altre preparazioni.

Volete conoscere un piccolo trucco per ottenere gli agretti di un colore verde brillante?
Procuratevi una ciotola capiente colma di acqua fredda e cubetti di ghiaccio. Cuocete gli agretti in abbondante acqua salata e fermate la cottura immergendoli nella ciotola.

Un'alternativa alla bollitura in pentola è la cottura al vapore.
Dopo aver pulito gli agretti sistemateli in un cestello all'interno di una pentola, aggiungete un bicchiere d'acqua, coprite con un coperchio e fate cuocere finché gli agretti diventano teneri.
Potete cuocerli anche in una vaporiera elettrica, oppure in un cestello di bambù. Il tempo di cottura per gli agretti cotti al vapore è di circa 15 minuti.

Preferite fare a meno del fornello? Cuocete gli agretti nel microonde: aggiungete un po' d'acqua nel contenitore adatto alla cottura in microonde, inserite la barba di frate cruda con un pizzico di sale e coprite. Potete condire la barba di frate con olio extra vergine d'oliva e limone oppure con qualche goccia di aceto balsamico.
Scegliete gli agretti cotti al vapore o al microonde se volete mantenere inalterate le proprietà di questa verdura e preferite gustarla al naturale.

Gli agretti si cuociono facilmente anche in padella, stufati o saltati con delle erbe aromatiche.
Potete ad esempio, cuocere gli agretti in un modo molto semplice: utilizzate un po' d'acqua o di brodo vegetale e portate a cottura gli ortaggi in una padella.
In alternativa utilizzate uno spicchio d'aglio intero, fatelo imbiondire in padella con olio extra vergine d'oliva e saltate gli agretti, poi coprite con un coperchio e ultimate la cottura con un po' d'acqua.

Vi state chiedendo a quali piatti abbinare gli agretti? Questo tipo di verdura dalla consistenza soda si sposa bene con secondi piatti a base di carne dal sapore delicato, come il pollo, il tacchino e il coniglio. Serviteli come contorno con la ricetta del pollo alle mandorle oppure con l'arrosto di tacchino.
La barba di frate ricorda molto le alghe commestibili del Mediterraneo, sia nella forma che nel colore. Potete quindi abbinarli a piatti di pesce lesso o al forno. Siete in cerca di consigli? Provate gli agretti con il salmone lesso o al forno oppure inseriteli nell'insalata di polpo.

Come cuocere gli agretti in modo gustoso

In modo gustoso Con la pancetta si abbina alla perfezione quasi ogni ingrediente. Non siete d'accordo? Allora perché non utilizzarla per preparare un gustoso contorno agretti e pancetta? Potete servire questo piatto in pochi minuti perché è una preparazione facile e veloce.

Procuratevi della pancetta tagliata a dadini o a listarelle sottili. Soffriggetela in un tegame per qualche minuto, insieme a uno spicchio d'aglio intero e due cucchiai di olio extra vergine d'oliva. Unite la barba di frate già sbollentata e insaporite fino a che gli agretti risultano bene cotti.

Potete seguire quest'ultimo procedimento per la preparazione degli agretti con altri ingredienti gustosi. Provate a usare dei filetti d'acciuga appena soffritti con l'aglio, oppure dello speck affumicato. Per un piatto dal sapore più delicato usate invece del prosciutto cotto tagliato a dadini.

Vediamo un'altra preparazione per cucinare questa verdura in modo gustoso: gli agretti al burro.
Usate degli agretti freschi e fateli bollire per qualche minuto, scaldate una noce di burro in un tegame, unite l'aglio spremuto e fate sciogliere a fiamma bassa.
Aggiungete gli agretti puliti e lavati, un pizzico di sale e saltateli per qualche minuto con il burro fuso. In poco tempo avrete pronto un ottimo contorno da abbinare ai vostri secondi piatti preferiti.

Un altro contorno molto gustoso, sono gli agretti al parmigiano. Potete prepararli seguendo una delle due preparazioni appena illustrate, quindi scegliete la ricetta a base di burro oppure a base di aglio e olio. Una volta cotti gli agretti cospargete la superficie con una bella manciata di formaggio parmigiano grattugiato, pepe nero macinato e servite ancora caldi. Avranno un aspetto super invitante!

Volete un contorno gustoso di verdure? Ecco il piatto che fa per voi. Provate a cucinare gli agretti insieme a dei pomodori secchi. Basta aggiungere questi ultimi a piccoli pezzi nel soffritto di aglio e olio e poi saltare il tutto con la barba di frate lessa. Aggiungete un peperoncino intero nel soffritto per dare un tocco piccante al piatto.

Veniamo ora a una preparazione senza fornello a base di agretti.
Procuratevi della barba di frate lessa per creare un'insalata insolita con i vostri ingredienti preferiti. Volete qualche idea? Utilizzate dei ceci, alcuni filetti di tonno e un cucchiaio di mais, poi condite con olio extra vergine d'oliva e limone.
Al posto dei ceci potete utilizzare altri legumi, oppure dei cereali lessati come l'orzo o il farro. Ed ecco pronto un ottimo pranzo dal gusto leggero, ideale anche da portare a lavoro.

Un po' di ricette con gli agretti

Ricette Ed eccoci alle ricette con gli agretti. Avete acquistato la famosa barba di frate, ma non sapete come cucinarla? Di seguito trovate tante idee semplici e veloci per preparare piatti prelibati in pochi minuti.

Partiamo dagli antipasti.
Gli agretti possono essere impiegati per creare una morbida salsa per crostini. Ci avevate pensato?
Lessate gli agretti già puliti in abbondante acqua salata. Scolateli bene lasciandoli qualche minuto nel colapasta. Nel frattempo sbucciate uno spicchio d'aglio e mettetelo dentro un frullatore, unite gli agretti scolati e strizzati con le mani. Frullate bene tutti gli ingredienti, poi aggiungete del formaggio cremoso tipo la Certosa, un paio di cucchiai d'olio, un cucchiaio di parmigiano grattugiato e dell'erba cipollina.
Continuate a frullare finché gli ingredienti risultano ben amalgamati in una crema omogenea. Versate la salsa in una o più ciotoline da antipasti e accompagnate con del pane rustico leggermente tostato.

Restiamo sempre in tema antipasti. Potete cucinare una torta salata con agretti e formaggi, da servire a piccoli quadratini durante cene finger food o aperitivi in casa.
Utilizzate un rotolo di pasta sfoglia già pronto, uova, degli agretti, una confezione di panna da cucina e quattro tipi di formaggio differenti. Il consiglio è di utilizzare formaggi che fondono facilmente tipo gorgonzola, Certosa o taleggio; per dare un sapore più deciso potete aggiungere anche del parmigiano grattugiato.
Iniziate a lessare gli agretti in acqua salata bollente, scolateli e saltateli in padella insieme ai formaggi sciolti lentamente nella panna da cucina. Togliete dal fuoco e unite un uovo lievemente sbattuto per legare tutti gli ingredienti.
Versate il composto sulla base della torta, livellatelo con un cucchiaio e ripiegate i bordi del rotolo di pasta sfoglia verso l'interno. Cuocete la torta salata agli agretti a 180° per circa 20 minuti.

Vi stuzzica l'idea di una cena etnica? Provate gli agretti all'orientale, cotti in un wok con una base di aglio e olio di semi. Lasciate cuocere per un quarto d'ora circa con un coperchio e un po' acqua, poi alzate la fiamma e iniziate a saltare la barba di frate.
In una ciotola mescolate della farina di riso, con qualche cucchiaio di salsa di soia, versate tutto sulla verdura e continuate a saltare ancora un paio di minuti.
Non è necessario che usiate il sale, poiché la salsa di soia dona un'ottima sapidità al piatto.
Servite gli agretti caldi insieme a del riso basmati cotto al vapore o a secondi piatti a base di pollo o pesce.

Non sapete come cucinare gli agretti? Potete sempre realizzare delle sfiziose frittate, torte salate e sformati. Un'ottima ricetta da usare come guida è sicuramente la frittata di spinaci, anche la ricetta della torta salata di primizie in verde con ricotta. Se amate i piatti a base di patate provate la ricetta degli sformatini di patate e formaggio, con l'aggiunta della barba di frate.

Avete mai pensato d'inserire nel vostro menu di famiglia la pasta con gli agretti? Ecco qualche ricetta di primi piatti sfiziosi per conquistare il palato di grandi e bambini*.

Il pesto è una salsa tipica della tradizione italiana che potete preparare anche con la barba di frate. Il pesto di agretti potete usarlo per condire gli gnocchi di patate ai vostri bambini*.

Utilizzate della barba di frate bollita, uno spicchio d'aglio piccolo, abbondante parmigiano grattugiato, olio extra vergine d'oliva, basilico e un pizzico di sale.
Frullate gli agretti insieme a tutti gli altri ingredienti fino a ottenere una salsa omogenea e cremosa; se necessario aggiungete un po' d'acqua di cottura. Cuocete gli gnocchi o un altro tipo di pasta in abbondante acqua salata, scolateli e uniteli al pesto di agretti.

Volete provare una ricetta fatta di pasta in casa? Correte a leggere tutti i segreti su come preparare gli gnocchi perfetti per i vostri sughi.
Un altro sugo molto sfizioso per condire la vostra pasta si prepara con agretti, pomodorini e acciughe.
Mettete sul fuoco una pentola d'acqua per la cottura della pasta.
In una padella unite uno spicchio d'aglio intero con olio extra vergine d'oliva, non appena l'aglio prende colore aggiungete i filetti di acciuga spezzettati. Se vi piace il piccante aggiungete anche un peperoncino intero.
Appena l'acqua bolle versate un po' di sale e buttate la pasta che preferite, che ne dite degli spaghetti? Si abbinano perfettamente agli agretti.
A questo punto rimuovete l'aglio, unite i pomodorini maturi e gli agretti tagliati, salate e fate cuocere per qualche minuto. Scolate la pasta al dente e saltatela direttamente in padella, in modo da insaporirla bene.
In alternativa potete preparare un sugo di mare per gli spaghetti con agretti e vongole.

Infine potete usare la barba di frate anche come ingrediente per zuppe, vellutate e creme.
Con gli agretti si prepara una deliziosa zuppa d'inizio primavera a base di verdure tipiche di questa stagione.
Utilizzate un mazzetto di agretti, una carota piccola, un porro, asparagi e qualche foglia di verza.
Preparate una pentola d'acqua in cui avete aggiunto le foglie del porro ben lavate, una costa di sedano e mezza carota. Fate bollire per un quarto d'ora, poi mantenete in caldo con un coperchio.
Tagliate a fette sottili l'estremità più chiara del porro e unitela in una pentola insieme all'olio extra vergine d'oliva. Fate soffriggere qualche minuto a fuoco basso, poi unite gli asparagi tagliati a pezzetti e le carote a rondelle. Aggiungete un po' di brodo vegetale e fate cuocere per 5 minuti dal momento della bollitura.
Unite anche la verza, sempre tagliata sottile, gli agretti e del riso tipo vialone nano. Versate altro brodo e lasciate cuocere il tempo necessario per la cottura del riso.

Portate in tavola la zuppa con gli agretti fumante e servite con erba cipollina fresca e del pane tostato.
Al posto del riso potete utilizzare anche altri ingredienti, come il farro o l'orzo. Ricordate però di cuocerli in anticipo, visto che sono cereali che necessitano di una cottura prolungata.

* sopra i 3 anni