Come cucinare l'astice

Galbani
Come cucinare l'astice
L'astice è un crostaceo con cui potete cucinare molti piatti raffinati e tante ricette dal sapore deciso.
Le carni dolci di questo animale sono perfette se volete preparare secondi piatti gustosi, grigliate di mare, antipasti delicati e primi piatti da ristorante gourmet.
Con pochi semplici ingredienti potete soddisfare i palati più esigenti e servire una cena da chef stellato.
Continuate la lettura per scoprire come cucinare l'astice vivo e surgelato. Scoprite subito tutti i consigli per cuocere questo cibo delicato.

Come cucinare l'astice surgelato

Come cucinare l'astice surgelato L'astice surgelato potete acquistarlo intero, ancora dotato di carapace, in supermercati o pescheria.
Prima di cuocerlo fatelo scongelare per alcune ore in frigorifero, poi lavatelo sotto l'acqua corrente. Strofinate bene il carapace e la parte inferiore, potete aiutarvi anche con uno spazzolino da denti nuovo per rimuovere eventuali residui di sabbia.

A questo punto l'astice è pronto per la cottura. A seconda della ricetta che intendete preparare potete cuocerlo intero o diviso a metà. Vediamo come si cucina.

Potete cucinare l'astice surgelato bollito in una pentola capiente.
Posizionate sul fuoco una pentola d'acqua senza sale e portatela a ebollizione.
Nel frattempo sistemate l'astice surgelato già lavato in una ciotola di acqua tiepida, non appena l'acqua inizia a bollire immergete l'astice intero e cuocetelo per circa 10-15 minuti.
Terminata la cottura fatelo raffreddare completamente in una ciotola d'acqua fredda; questo passaggio farà staccare più facilmente la polpa dal carapace.

Una volta raffreddato posizionate l'astice su un tagliere. Con un coltello incidete il carapace e tagliate in senso verticale per ricavare due metà simmetriche.
Pulite la polpa dalle interiora, lavatelo velocemente sotto l'acqua e lasciatelo sgocciolare sul tagliere.
L'astice bollito potete usarlo come preferite, potete preparare un'insalata, un sugo veloce per la pasta oppure gustarlo al naturale con olio e limone.

Spesso si trova in commercio anche la polpa di astice congelata. Uno dei vantaggi di questo prodotto è il costo, inoltre è più semplice e facile da cucinare. Se avete idea di preparare una cena veloce e raffinata utilizzate questo ingrediente già pronto.

Che ne dite di preparare un risotto all'astice e taleggio ?
Estraete la carne dell'astice surgelato e tenete le chele da parte.
In una pentola preparate un soffritto con 50 g di burro e 1 scalogno tritato, unite 200 g di polpa di astice e subito dopo 300 g di riso.
Tostate per alcuni minuti, sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e fate evaporare. Regolate con sale e pepe e portate a cottura con del brodo di pesce. Unite anche le chele intere leggermente aperte.
Potete fare un brodo di pesce leggero cuocendo per un'ora la corazza e la testa dell'astice in 1,5 l di acqua con sedano, carota e cipolla. In alternativa usate acqua calda.
Appena il riso risulta al dente togliete dal fuoco e mantecate con 80 g di taleggio.

Volete conquistare il palato dei vostri ospiti? Servite il risotto con un cucchiaino di uova di astice, porterete in tavola un piatto da veri chef!

Volete preparare una grigliata mista di crostacei? Aprite a metà l'astice, ponetelo sulla griglia dalla parte del dorso e condite con un'emulsione di 4 cucchiai olio e succo di 1 limone. Sistemate sulla brace anche scampi e gamberi.
Per praticità potete creare degli spiedini per maneggiarli meglio durante la cottura. Bagnate diverse volte i crostacei con l'emulsione e girateli per cuocerli da ogni lato. Dopo circa 15 minuti i crostacei sono pronti da gustare.

Se vi piace il pesce grigliato lasciatevi conquistare dalla ricetta del polpo alla griglia.

Come cucinare l'astice vivo

Come cucinare l'astice vivo Rispetto all'astice surgelato, l'astice vivo è l'ingrediente ideale con cui potete preparare una ricetta molto famosa nel mondo della ristorazione: la catalana di astice .

Per prima cosa vediamo come cucinare l'astice vivo. Questo crostaceo si cuoce come l'aragosta in acqua bollente. Può sembrarvi complicato, ma seguendo alcuni semplici passaggi potete gustarlo in pochi minuti.

Per prima cosa fermate le chele con un elastico. Risciacquate bene il corpo dell'animale sotto l'acqua corrente e ponete sul fuoco una pentola d'acqua. Non appena bolle immergete l'astice vivo intero e fate cuocere per diversi minuti. Il tempo di cottura dell'astice fresco dipende dalle dimensioni dell'animale.

Considerate venti minuti di cottura per ogni chilo di crostaceo.
Ad ogni modo potete controllare il colore: se il carapace assume un colore arancio, significa che è quasi cotto.

Immergete l'astice bollito in acqua fredda per fermare la cottura e agevolare la pulitura del crostaceo.
Vi state chiedendo come pulire l'astice fresco? Dividete in due parti simmetriche l'astice bollito e rimuovete le interiora. Le riconoscete perché rispetto alla polpa bianca, hanno un colore molto più scuro.
Per rimuovere la polpa dalle chele servitevi delle apposite pinze o di un manico di un coltello pesante. Rompete le chele facendo attenzione a non rovinare la carne.

Se avete intenzione di preparare l'astice alla catalana seguite questa ricetta gustosa. Potete scegliere tra l'astice alla catalana di verdure, di frutta oppure optare per un mix delle due varianti.

Per l'astice alla catalana di verdure utilizzate 2 finocchi, 2 cetrioli, 2 pomodori, 1 costa di sedano e 2 carote. Cuocete l'astice vivo in acqua bollente, lasciatelo raffreddare e tagliatelo a metà.
Servitelo sul letto di verdure a fette, condito con 6 cucchiai d'olio extravergine d'oliva e succo di 2 limoni.
Preferite la catalana di frutta? Usate 2 mele verdi, 2 fette d'ananas, 10 fragole tagliate a fettine e foglie di insalata fresca. Condite con olio e alcune gocce di aceto balsamico.

Non sapete con quali salse condire l'astice? Provate con 2 cucchiai di maionese mescolata a due di yogurt oppure con una salsa cocktail.

Come cucinare l'astice bollito

Come cucinare l'astice bollito L'astice bollito è il punto di partenza per molte ricette facili e gustose con questo crostaceo.
Come abbiamo già detto, l'astice deve bollire 20 minuti circa per ogni chilo del suo peso. Una volta cotto lasciatelo raffreddare e proseguite con la preparazione desiderata.
Che ne dite di preparare un' insalata con l'astice ? Potete servirla sia come antipasto che come gustoso piatto unico.
Estraete la polpa dall'astice aiutandovi con coltello, forbici trinciapollo e pinze. Tagliatela a pezzetti e marinatela con un'emulsione di olio e qualche goccia di succo di limone.
Utilizzate 1 cespo d'insalata dal gusto delicato. Lavatela, asciugatela e disponetela in una ciotola.
Tagliate a metà un'arancia, sbucciatela e ricavate delle fettine sottili. Mescolate la polpa d'astice con la frutta e l'insalata e servite.
In alternativa potete servire un'insalata esotica con astice e avocado, prendete ispirazione dall'insalata di primosale morbido, gamberi, avocado e pompelmo rosa o dall'insalata di mare.

Volete preparare una ricetta semplice con l'astice bollito? Scegliete per la vostra cena una zuppa di astice pronta in pochi minuti. Potete utilizzare sia l'astice surgelato che l'astice fresco, il procedimento è all'incirca lo stesso.

Lavate e fate bollire l'astice per diversi minuti. Quando il carapace assume una tonalità arancione toglietelo dalla pentola e fatelo raffreddare.
Rimuovete tutta la carne del crostaceo, anche dalle chele e sistematela in un piatto. Non buttate gli scarti, ma usateli per preparare una deliziosa base per la vostra zuppa. Mettete sul fuoco una pentola con 1,5 l d'acqua con sedano, carota, cipolla e i resti dell'astice. Fate bollire il tutto per un'ora.
Filtrate il brodo e ponetelo in un'altra pentola. Aggiungete 100 ml di passata di pomodoro, un cucchiaio di amido di mais e fate cuocere per 15 minuti. Se necessario aggiungete un pizzico di sale. Infine unite la polpa di astice tagliata a pezzi.
Impiattate la zuppa di astice e servite calda con delle fette di pane tostato imburrate.

Come cucinare l'astice al forno

Come cucinare l'astice al forno Volete cucinare un piatto raffinato e delicato? Provate l'astice al forno con burro e prezzemolo.

Lavate 2 astici, tagliateli a metà, eliminate le interiora e disponeteli su una teglia da forno.
Spalmate la polpa con 80 g di burro ammorbidito. Tritate uno spicchio d'aglio, uno scalogno e il prezzemolo finemente e spolverizzate il tutto sulle carni.
Infornate a 200° per circa 15 minuti. Gli ultimi 5 minuti di cottura attivate la funzione grill per ottenere un risultato dorato.
Accompagnate l'astice gratinato insieme a contorni di verdura al forno o insalate miste.

Preferite un piatto dal gusto più deciso? In alternativa potete preparare l' astice al forno con formaggio .
Tagliate 2 astici a metà, estraete la polpa e tritatela finemente insieme ad uno spicchio d'aglio piccolo e a del prezzemolo. Versatela in una ciotola, aggiungete 80 g stracchino o crescenza e amalgamate.
Lavate ciascuna metà del carapace e farcitela con la crema di astice e formaggio.
Sistemate gli astici in una pirofila e gratinate in forno per 15 minuti a 200° gradi.
Per ottenere un sapore più delicato utilizzate della salsa besciamella.

Volete un astice gratinato dal sapore particolare? Condite la polpa con 50 g di burro e noce moscata, sistematela nel carapace pulito e ponete su una teglia.

Unite pangrattato, nocciole tritate, un pizzico di sale e coprite la polpa con la panatura. Gratinate in forno a 200° per 15 minuti.

Come cucinare le linguine all'astice

Come cucinare le linguine all'astice L'astice è un ingrediente perfetto con cui realizzare primi piatti gustosi e dal sapore delicato.
Vediamo come preparare le linguine all'astice in modo semplice.

In una padella preparate un trito con 1 spicchio d'aglio e prezzemolo e ponetelo in una padella con l'olio.
Dividete a metà l'astice partendo dalla coda, eliminate le interiora e lavatelo velocemente sotto l'acqua corrente.
Soffriggete il trito per alcuni minuti, poi unite l'astice e fate insaporire. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco, poi unite 150 g di pomodoro fresco a pezzetti e cuocete per circa 10 minuti. Spegnete il fuoco, togliete l'astice e lasciate riposare.
Portate a ebollizione una pentola d'acqua salata e cuocete 300 g di pasta. Bagnate il sugo di astice con qualche cucchiaio di acqua di cottura delle linguine e tenete in caldo a fiamma bassa.
Scolate la pasta molto al dente e terminate la cottura all'interno della padella. In questo modo l'amido presente nella pasta si mescolerà al pomodoro creando un sugo delizioso.
A cottura quasi ultimata, eliminate la polpa di una metà dell'astice, tagliatela e mescolatela alle linguine.
Servite ogni piatto di linguine all'astice con una manciata di prezzemolo fresco.

Potete seguire questa ricetta e sostituire le linguine con altri formati di pasta come gli spaghetti, i paccheri o i tagliolini. Se siete amanti delle linguine vi piacerà sicuramente anche la ricetta delle linguine al limone.
Preferite un sugo di pesce delicato? Aggiungete 100 ml di panna per una pasta cremosa.
Potete servire questo piatto da ristorante raffinato al pranzo di Natale o inserirlo nel menù di Capodanno.

Volete le dosi precise per condire la vostra pasta? Seguite la ricetta del sugo all'astice. Se vi piacciono i primi piatti di pesce date un'occhiata alla preparazione delle chicche di patate al pesto con cozze e vongole.

Come cucinare l'astice al sugo

Come cucinare l'astice al sugo Vi piace il pesce al sugo di pomodoro? Ecco per voi una ricetta facile, realizzate l'astice al sugo.
Procuratevi dei circa 2 kg di pomodori freschi da salsa o dei pomodorini maturi.
Sbollentateli per alcuni minuti, eliminate la buccia e i semi.
Tagliate a metà l'astice. Preparate un soffritto con uno spicchio d'aglio e prezzemolo in una padella e insaporite l'astice dalla parte della polpa.
Aggiungete i pomodori e abbassate la fiamma. Cuocete a fuoco lento per 15 minuti.
Coprite con un coperchio e fate riposare l'astice al sugo.
Servite tiepido con del pane arrostito e pepe nero macinato sul momento.
Se vi piace il piccante potete aggiungere al soffritto del peperoncino.
In alternativa potete preparare l'astice al sugo seguendo una ricetta tipica della Spagna a base di astice e ceci.
Mettete in ammollo per 24 ore 250 g di ceci secchi. Fatta questa operazione, lavateli diverse volte e poneteli in una pentola d'acqua fredda con uno scalogno e qualche foglia di alloro. Portate a ebollizione e cuocete a fuoco basso per un'ora.
Pulite gli astici, tagliateli a metà e togliete le interiora.
In una padella versate dell'olio e uno spicchio d'aglio, fate insaporire i crostacei, salate e sfumate con mezzo bicchiere di brandy. Ponete gli astici in un piatto.
Tagliate a pezzi una cipolla, un peperone rosso e uno verde. Saltate in padella per alcuni minuti, poi aggiungete 300 ml di salsa di pomodoro e fate cuocere per 15 minuti.
Scolate i ceci, uniteli alla salsa di peperoni e lasciate insaporire a fuoco lento per 10 minuti. Se necessario aggiungete un po' di acqua di cottura dei ceci.
Unite gli astici e continuate la cottura per altri 10 minuti.

Per ottenere un piatto dal sapore più delicato potete fare a meno dei peperoni o sostituirli con 3 zucchine tagliate a rondelle.

Vi piacciono le ricette di mare? Scoprite nel dettaglio come cucinare il pesce.