Come fare la panzanella

Galbani
Come fare la panzanella
Non sapete come riutilizzare il pane secco? Tostatelo in padella e fate il pangrattato, oppure create una gustosa panzanella: è un piatto povero diffuso nel centro Italia con varianti facili, dai gusti più o meno tradizionali.
In realtà la pansanella, o panmolle, è tutt'altro che povera: il profumo d'estate, la varietà delle verdure, i colori e il sapore, la rendono una pietanza irresistibile e piena di sapore. La panzanella è l'alternativa perfetta ad un piatto unico o un primo piatto facile e senza cottura.
Scoprite come preparare la saporita panzanella toscana, quella umbra e la romana, che ricorda la preparazione di una bruschetta.

Come si fa la panzanella

Come si fa la panzanella Fare la panzanella è un procedimento molto semplice, ma per realizzarne una davvero buona occorre seguire alcuni consigli di base sulla preparazione.
Il piatto è un'ottima alternativa ai soliti antipasti estivi e può essere servito anche come un gustoso piatto unico, o primo piatto, per un pranzo veloce sotto l'ombrellone.

Vediamo gli ingredienti e il procedimento necessario per la preparazione di questo piatto classico della cucina italiana. Troverete alcuni preziosi consigli sulla scelta degli ingredienti e le fasi di preparazione.

Gli ingredienti di base: pane raffermo non vuol dire completamente pane secco. Vi basterà usare un pane di due o tre giorni; se il clima è molto caldo potrebbe andare bene anche il pane del giorno prima. L'olio extravergine d'oliva è l'ingrediente immancabile del piatto e va aggiunto in abbondanza perché rende il composto più morbido e insaporisce tutti gli ingredienti. L'aceto, invece, potete usarlo in due modi: aggiungerlo a fine preparazione appena prima di servire, oppure mescolarlo nell'acqua di ammollo. Potete scegliere l'aceto di vino rosso per un sapore più deciso, quello bianco per un piatto dal gusto più leggero. Le verdure utilizzate per la panzanella sono per lo più verdure estive: pomodori, cetrioli, sedano, cipollotti e cipolle. L'uso e la combinazione degli ingredienti varia comunque da regione a regione, più avanti, infatti, trovate le principali varianti.

Gli ingredienti facoltativi: le tendenze più recenti prevedono l'aggiunta, oltre che delle verdure già citate sopra, di olive, mozzarella, uova sode e altri ingredienti gustosi. Proprio come si fa per l'insalata di riso o di pasta fredda, potete sbizzarrirvi e condire la vostra panzanella come più preferite. Come tante altre ricette estive, la panzanella è molto versatile, appetitosa e colorata. Se vi piacciono i legumi potete aggiungere fave crude, oppure fagioli o ceci precotti; per ottenere un sapore più deciso, capperi, pezzetti di peperoni, zucchine o melanzane sottolio. Con gamberetti precotti, filetti di acciuga o tonno potete preparare un'ottima panzanella di mare da servire come antipasto. Per decorare e dare colore al piatto potete aggiungere anche semi di zucca, di sesamo o girasole. Se volete sperimentare una ricetta particolare, provate a condire la panzanella con delle salse. Ad esempio, siete stanchi dei soliti gnocchi di patate al pesto? Provate la panzanella con qualche cucchiaio di questa salsa al profumo di basilico, sarà perfetta abbinata ai pomodori e alle altre verdure crude.

Quanta verdura usare per preparare la panzanella? Considerate sempre almeno il doppio del peso del pane: per 400 g di pane raffermo, almeno 800 g o 1 kg di verdura per il condimento.

Il procedimento: tagliate il pane a fette spesse circa 2 cm e mettetelo in ammollo in una ciotola di acqua fredda per 2 minuti. Scolatelo, strizzatelo per eliminare l'acqua in eccesso e rimettetelo nella ciotola. Con le mani potete sbriciolare i pezzi più grandi, ma senza esagerare: è un piatto rustico e non occorre avere una mollica tritata troppo finemente come per il pangrattato. Coprite la ciotola di pane con pellicola trasparente e ponete in frigo a riposare per circa un'ora.

Nel frattempo preparate il condimento: lavate tutte le verdure che avete scelto per la vostra panzanella, togliete i semi dai pomodori e tagliate tutto in dadini di 2 cm circa. Se usate il cetriolo, sbucciatelo e tagliatelo a rondelle; mentre se preferite usare il sedano, ricordate di eliminare i filamenti e le parti più coriacee, prima di tagliarlo a cubetti.

Infine, ecco un piccolo trucco per addolcire il gusto della cipolla: tagliatela a fette sottili e mettetela in ammollo in acqua fredda e aceto di vino bianco (1 cucchiaio). Trascorsi 10 minuti scolatela e unitela agli altri ingredienti per il condimento.

Vi siete chiesti come servire la panzanella? Il modo migliore di servire la panzanella? Conditela in un'insalatiera capiente o in un vassoio e portatela in tavola con qualche foglia di basilico. La panzanella è un ottimo piatto da servire in occasione di feste, aperitivi e buffet: disponetela in ciotoline monoporzione, o ancora meglio, in bicchieri per cibo finger food.

Cercate un'altra idea sfiziosa per stupire i vostri ospiti? Servite la panzanella nella Pagnotta, vi basterà tagliare la parte alta di un pane rotondo, scavarlo e riempirlo di panzanella. Per una panzanella perfetta condite a parte tutte le verdure, poi unitele al pane e fate riposare il piatto in frigo per mezza giornata. In questo modo il pane avrà il tempo di assorbire tutti i sapori delle verdure.

Ora che avete capito come si fa la panzanella, scoprite le varianti regionali più famose di questo piatto.

Come si fa la panzanella romana

Come si fa la panzanella romana Se in Toscana e in molte altre regioni la panzanella si fa con il pane ammollato e spezzato, la panzanella alla romana ricorda piuttosto la preparazione delle friselle. Infatti, la ricetta è semplice e veloce, perfetta da servire come spuntino, antipasto dal gusto leggero o come gustoso piatto unico.

Vediamo gli ingredienti e la preparazione della panzanella romana e poi qualche versione sfiziosa buona per grandi e bambini*.

Gli ingredienti:

• 8 fette spesse di pane raffermo
• pomodori maturi o pomodorini
• ½ bicchiere d'olio d'oliva
• 4 foglie di basilico
• 2 cucchiai d'aceto di vino bianco
• sale

Il procedimento è molto semplice: bagnate le fette di pane con acqua fredda e sistematele in un piatto. Conditele con metà della quantità d'olio d'oliva a disposizione, una spruzzata d'aceto e un pizzico di sale.
Lavate i pomodorini e tagliateli a dadini, conditeli con le foglie di basilico spezzate, il sale e l'olio rimasto. Distribuite sulle fette di pane il condimento e portate in tavola.

Siete curiosi di scoprire qualche variante gustosa? Potete realizzare un antipasto sfizioso con l'aggiunta di una manciata di olive denocciolate oppure distribuire su ogni fetta di pane un cucchiaio di ricotta prima di ricoprire con i pomodori.
Al posto delle fette di pane potete usare una pagnotta scavata o dei panini integrali divisi a metà e privati della mollica.

Cercate altre ricette tipiche di Roma e dintorni? Altri piatti tipici della cucina laziale sono la trippa alla romana, la pasta alla carbonara e i saltimbocca alla romana.

Volete scoprire come fare la panzanella tipica toscana? Il prossimo paragrafo è dedicato a questa variante regionale, prendete nota dei consigli e delle dosi necessarie per preparare un piatto sfizioso.

*sopra i 3 anni

Come fare la panzanella toscana

Come fare la panzanella toscana Durante la stagione fredda il piatto tipico toscano è la ribollita, la classica zuppa di pane a base di verdure invernali. D'estate, invece, è tempo di panzanella, chiamata anche panmolle. In Toscana è talmente diffusa e nelle case si consuma così spesso da pensare che la vera panzanella sia nata in questa regione. Come avrete capito però, esistono molte versioni in tutto il centro Italia. Vediamo come fare la panzanella toscana e quali verdure utilizzare per questo piatto tipico.

Ingredienti per la panzanella toscana:

• 400 g di pane toscano raffermo (senza sale)
• 600 g di pomodori rossi ramati
• 4 cucchiai di aceto di vino rosso
• ½ bicchiere d'olio extravergine di oliva
• 1 cipolla rossa
• 1 cetriolo
• 5 foglie di basilico
• sale
• pepe

Come si fa la panzanella Toscana: mettete in ammollo il pane in acqua fredda e aceto per 2-3 minuti. Scolatelo dall'acqua e strizzatelo con le mani. Sistematelo in una zuppiera e cercate di frantumare i pezzi più grossi. Lavate i pomodori e il cetriolo, sbucciate quest'ultimo e tagliatelo a rondelle dello spessore di 5 mm e versatelo in una ciotola. Tagliate i pomodori a metà, eliminate un po' di semi e tagliate in pezzi di 2 cm. Sbucciate la cipolla e tagliatela a rondelle sottilissime. Infine, condite tutte le verdure con olio, sale e pepe macinato sul momento. Mescolate la verdura e aggiungetela all'insalatiera con il pane; se necessario aggiungete altro olio. Riponete in frigo per qualche ora, in modo da gustare la panzanella fredda. Prima di portare in tavola spezzate con le mani qualche foglia di basilico e mescolate un'ultima volta.

Varianti: in alcune zone della Toscana si è soliti usare anche il sedano e le carote. Il procedimento, comunque, resta invariato. Siete alla ricerca di ricette estive con le verdure? Provate la panzanella con olive nere e mozzarella.
Chi non ama la consistenza del pane ammollato, può preparare la panzanella croccante: tagliate le fette di pane in pezzetti di circa 2-3 cm, disponeteli in una teglia e ungeteli con un filo d'olio. Poneteli in forno a 200° e fateli dorare su entrami i lati.
Sfornate e lasciate intiepidire, poi condite con le verdure usate nella panzanella classica e portate in tavola.

Vi è piaciuto questo piatto toscano? Allora provate anche la pappa al pomodoro una zuppa di pane morbida e gustosa con salsa di pomodoro. Un altro grande classico per gli amanti delle focacce ripiene è la farinata toscana, la cosiddetta "cecina", che viene servita nella classica schiacciata toscana.

Nella vicina Umbria la panzanella si serve in diversi modi: scoprite come preparare in due minuti un antipasto gustoso e ricordate di usare sempre il pane non salato, tipico di queste due regioni.

Come si fa la panzanella umbra

Come si fa la panzanella umbra In Umbria e in alcune zone delle Marche la panzanella si prepara con fette di pane intere, disposte in piatti e vassoi e ricoperte di verdure, come si fa per le bruschette al forno. Al contrario di questo piatto però, il pane non risulta croccante, ma viene ammorbidito con acqua, aceto e il succo delle verdure.

Vediamo quindi la ricetta di base per la preparazione di questo piatto tipico.

Ingredienti per la panzanella umbra:

• 8 fette di pane raffermo non salato
• ½ cipolla rossa
• 4 cucchiai di aceto di vino bianco
• 500 g di pomodori maturi
• 1 cetriolo piccolo
• 50 ml d'olio extravergine d'oliva
• sale

Procedimento per la panzanella umbra: sistemate le fette di pane in un vassoio capiente e bagnatele in modo uniforme con acqua fredda. Condite il pane con sale, aceto e metà quantità d'olio. Lavate i pomodori, tagliateli a metà e poi a pezzetti. Sbucciate il cetriolo e tagliate anche questo in piccoli pezzi. Infine, eliminate la buccia della cipolla, tagliatela a fettine sottili e versatela in una insalatiera insieme alle altre verdure. Condite il tutto con l'olio rimasto, il sale e distribuite il condimento sulle fette di pane aiutandovi con due cucchiai.

Anche nella cucina umbra esistono molte varianti all'interno della stessa regione: alcune ricette prevedono le carote, in altre è previsto di ammollare il pane e sbriciolarlo come si fa in Toscana, in altre versioni ancora si aggiunge tonno o acciughe. C'è chi preferisce usare striscioline d'insalata al posto dei cetrioli, oppure il sedano tagliato a tocchetti.

Volete portare in tavola bruschette croccanti e gustose a fianco della panzanella umbra? Allora scoprite tutti i consigli riportati in come si fanno le bruschette.
Siete curiosi di approfondire altri piatti della cucina umbra? Provate la pasta alla norcina, è un primo piatto tipico di questa regione, molto gustoso e che può essere apprezzato da tutta la famiglia.