Come fare la macedonia

Galbani
Galbani
Come fare la macedonia
Che bella l’estate con le sue merende fredde a base di gelati e macedonie, non travate? Tuttavia, non sono da sottovalutare neanche le macedonie invernali. E se trovate che siano noiose, date un’occhiata al nostro articolo, perché non solo vi insegneremo a preparare la macedonia perfetta, ma vi daremo anche tante idee e ricette. E poi basta qualche ciuffo di panna, dei biscotti preparati in casa e vedrete che con poco sforzo avrete ottenuto un buon dessert. Iniziate a preparare la frutta di stagione, stiamo per iniziare.

Come fare una macedonia perfetta

Come fare una macedonia perfetta Che sia a colazione, dopo il pranzo o a merenda una buona coppa di macedonia non si rifiuta mai. Però che strazio quando al primo assaggio ci rendiamo conto che è troppo morbida, oppure troppo amara o, al contrario, troppo dolce, non è vero? E allora, mettiamo fine alle nostre perplessità e vediamo come fare una macedonia perfetta, che anche i bambini* più restii a mangiare frutta apprezzeranno.
La prima regola è quella di scegliere la frutta di stagione: lasciate stare le fragole a gennaio! Belle sono sempre belle, ma sappiamo che i mesi più adatti all’acquisto sono altri. I frutti stagionali hanno il miglior sapore e anche una buona consistenza.

È poi importante che la frutta sia matura allo stesso modo: ricordate che mele, pere, albicocche e pesche (per citarne alcune) possono essere acquistate all’inizio della loro maturazione e usate qualche giorno dopo, mentre la frutta come l’uva o le ciliegie deve essere acquistata e consumata il giorno stesso.

Create poi dei mix di colori e consistenze che renderanno la composizione più interessante e sfiziosa perché a ogni assaggio ci sarà una nuova sorpresa. Inoltre, è risaputo che anche il lato estetico è importante, con dei giochi di colore e di contrasti vedrete che, oltre a essere buona, la vostra macedonia sarà anche bella. A tal proposito, vi consigliamo anche di tagliare la frutta di dimensioni uguali, preferibilmente in pezzetti non troppo grandi, e di usare le quantità di frutta in modo uguale (non solo in riferimento alle dimensioni, ma pure in base al taglio che si sceglie: o tutto a tocchetti o tutto a fettine) ma anche in rapporto al livello di acidità o di dolcezza che ogni ingredienti ha: diciamo che, in linea di massima, è giusto usare frutta dolce e acida nella stessa percentuale, così eviterete di avere sapori predominanti.

Un altro fattore che favorisce la riuscita di una macedonia di frutta perfetta è l’assenza di semi, noccioli, piccioli e anche la buccia perché questa accortezza la renderà più curata e invitante.

Il limone si può omettere, vedremo più avanti come fare, ma aggiungerlo darà una nota più sfiziosa ed eviterà di far annerire la frutta, ma anche di questo ne parleremo dopo in modo più approfondito. Per un tocco in più, aggiungete delle spezie o le erbe aromatiche: ad esempio la menta, che oltre a dare un po’ di colore e poter essere usata come una vera e propria decorazione, darà un sapore particolare alla macedonia. Inoltre, la menta si abbina particolarmente bene alle fragole, al melone e agli agrumi.

Una base o un topping di yogurt o di panna montata daranno alla macedonia quella cremosità che riuscirà a incantare anche chi non ama la frutta. E poi sono anche così golose!

Dopo aver aggiunto lo zucchero, mescolate e riponete la ciotola in frigo, ricoperta con pellicola trasparente. Prima di servire la macedonia di frutta, però, ricordate di farla riposare per un po’ a temperatura ambiente, in modo da servirla fredda ma non congelata.
Per quanto riguarda la dose di zucchero, usate il 10% sul peso totale della frutta.

Vediamo adesso come preparare al meglio alcuni dei frutti più comuni da utilizzare perché, come abbiamo detto, è importante curare anche quest'aspetto.

Le mele e le pere devono essere private della loro buccia e tagliate a dadini. Per evitare che possano annerirsi bagnatele con una mistura di acqua e succo di limone.
Anche le banane tendono a scurirsi, quindi occorre avere la stessa accortezza.

Durante la fase del lavaggio, le fragole tendono a gonfiarsi con l’acqua e a rovinarsi, meglio quindi lavarle velocemente, utilizzando un getto debole. Eliminate le parti più rovinate e asciugate un po’ del loro succo tamponando la polpa con la carta assorbente, in modo che non colorino anche gli altri ingredienti.
Un altro tipo di frutta che tende a macchiare è la ciliegia: snocciolate con l’apposito utensile e poi tamponate con della carta assorbente.

Le pesche vanno sbucciate e private del nocciolo. Capita però, a volte, che la buccia risulti un po’ ostile a venire via, in questo caso immergete le pesche in acqua bollente per uno o due minuti, quindi scolatele.

Per quanto riguarda le arance e i mandarini occorre eliminare non solo la scorza ma anche quella sottile pellicola che avvolge ogni spicchio.

Se non avete voglia di sbucciare gli acini d’uva (sbagliando!) almeno tagliateli a metà ed eliminate tutti i semini che si trovano all’interno.

Siete autorizzati a non eliminare la buccia di prugne e albicocche, ma non provate a utilizzarle intere e con il loro nocciolo!

Abbiamo aperto questo paragrafo parlando dell’importanza della frutta di stagione, facciamo quindi un veloce ripasso prima di cominciare a metterci al lavoro.

In inverno potrete usare mandarini, arance, banane, kiwi, meloni; in primavera arance, ciliegie, fragole, kiwi; in estate avrete a disposizione albicocche, angurie, cachi, cocco, ciliegie, fichi, fichi d'India, fragole, lamponi, mandarini, mirtilli, more, meloni, pesche, ribes, susine, uva; mentre in autunno troverete arance, kiwi, mandarini, meloni, uva.

Ci sono poi dei frutti reperibili tutto l’anno, come mango, mele, pere, banane, ecc.

*sopra i 3 anni

Come fare la macedonia di frutta sciroppata

Come fare la macedonia di frutta sciroppata Avete poco tempo preparare una macedonia con la frutta fresca? E allora usate la frutta sciroppata, facile e veloce. Un’idea che può esservi utile anche quando avete voglia di fare uno spuntino in poco tempo.

In commercio troverete delle confezioni di frutta sciroppata mista già tagliata a cubetti. Comodo, vero? A voi non resta che aprire il barattolo e personalizzare la vostra ricetta (non vorrete mica consumarla così com’è, senza renderla particolare?). Noi vi consigliamo di accompagnarla con una crema allo yogurt, semplice da preparare e sfiziosa.
E se quel barattolo di frutta sciroppata vi serve per realizzare un dessert da servire ai vostri ospiti, allora qui occorre necessariamente fare qualcosa per arricchire la portata.
Ad esempio, potreste creare uno strato di biscotti sul fondo di un bicchiere, magari preparando la pasta frolla con le vostre mani, aggiungere uno strato di gelato alla vaniglia, uno di frutta e ancora un altro strato di gelato, terminando con una spolverizzata di cacao o qualche filo di miele.

Bene, per adesso abbiamo parlato della strada più semplice ma vediamo adesso come realizzare la golosa frutta sciroppata in casa, per poi preparare la macedonia.
Gli ingredienti sono: 2 mele; 2 pere; 5 albicocche; 100 g di fragole; 2 fette di melone; 2 limoni; 1 l di acqua; 350 g di zucchero (semolato o di canna).
Spremete i limoni e con l’aiuto di un colino filtrate il succo ottenuto. Lavate la frutta accuratamente, eliminate le parti rovinate e riducete la frutta a tocchetti o a fette. Ricopritela con il succo di limone, così eviterete che possa annerire. Adesso dedicatevi alla preparazione dello sciroppo: versate lo zucchero e l’acqua in una terrina e fate cuocere a fuoco dolce. Portate a bollore e lasciate cuocere per altri 5 minuti, ricordando di mescolare spesso. Lasciate raffreddare totalmente lo sciroppo ottenuto e poi versatelo sulla frutta. La frutta sciroppata può essere consumata così com’è oppure potrete impiegarla per preparare una buona torta, una crostata o tutti i dolci che la vostra fantasia vi suggerisce. Se preferite, durante la creazione dello sciroppo, aggiungete anche un po’ di cannella.

Come fare buona macedonia di frutta invernale

Come fare buona macedonia di frutta invernale Dici macedonia e subito viene in mente l’estate, gli spuntini pomeridiani con un'insalata di frutta, magari acquistata al chioschetto sulla spiaggia.
In realtà, se vi concedete questo piacere solo durante la calda stagione non sapete cosa vi perdete nel resto dell’anno, compreso in inverno.
Eh già, perché tra agrumi, mele, pere, melograno e frutta secca ci si può divertire. In più, diciamoci la verità, quando le temperature iniziano ad abbassarsi è bello rendere le preparazioni più sostanziose, non è vero? Possiamo quindi approfittarne per aggiungere un po’ di cioccolato alla nostra macedonia oppure il miele.
Ma vediamo insieme qualche ricetta, così da poter abbinare quei pezzi di frutta in una gustosa insalata.

Per preparare una macedonia con frutta fresca e secca per 4 persone gli ingredienti sono: 1 mela; 2 arance; 2 kiwi; mezzo melograno; 1 cucchiaino di mandorle in lamelle; 10 nocciole; 6 noci; succo di 1 limone; cannella in polvere; zucchero; succo d’arancia.
Sbucciate la frutta, riducetela a fettine e irroratela con il succo di limone.
Sgranate il melograno all’interno di una ciotola e private le nocciole e le noci del guscio. Adesso unite tutta la frutta, sia fresca che secca, mescolate accuratamente e con delicatezza. Versate un po’ di succo d’arancia sull’insalata di frutta appena preparata, la cannella e qualche cucchiaino di zucchero, ma senza esagerare.
Questa che abbiamo appena visto è solo un’idea, ma nulla vi vieta di aggiungere anche una banana oppure di sostituire lo zucchero con il miele o lo sciroppo d’acero.

Che ne dite invece di preparare una macedonia di frutta invernale colorata con la mela caramellata?
Tutto quello che dovete fare è pelare una mela, tagliarla in 8 spicchi e farla cuocere in una padella con 1 tocchetto di burro (circa 25 g) e 1 cucchiaio di zucchero di canna. Lasciate cuocere fin quando la mela non sarà diventata bruna (caramellata, appunto) a questo punto potrete trasferirla in un piatto e aspettare che si raffreddi.
Visto? Bastano delle idee creative per dare un tocco in più al vostro dessert.
Sappiamo bene che la frutta può essere abbinata ai formaggi, che sarebbe quello che avviene quando prepariamo una cheesecake ai frutti di bosco, tanto per citarne una.
Proviamo a preparare insieme una macedonia invernale con formaggio, gli ingredienti sono: 2 cucchiai di succo di limone; 3 fette di Emmental; 200 g di uva; 2 pere; 10 g di miele (2 cucchiaini).
Cominciate mescolando il succo di limone con il miele (se preferite fate prima sciogliere un po’ il miele al microonde). Pulite la frutta, tagliate le pere in fettine e l’uva a metà, avendo l’accortezza di rimuovere anche i semini. Mescolate la frutta con il condimento. Tagliate il formaggio a piccoli tocchetti e aggiungetelo alla frutta. Se preferite, potrete arricchire maggiormente la macedonia aggiungendo della frutta secca. E per un accostamento particolare e ricco di gusto provare ad accompagnare questa insalata di frutta con delle fette di pane tostato su cui avrete steso un velo di senape. Altrimenti, omettete la salsa e accompagnate questo spuntino con una tazza di tè.

Come fare una macedonia semplice

Come fare una macedonia semplice Una macedonia semplice può essere una buona idea quando si hanno ospiti a pranzo, ma non avete provveduto al dessert. Basta anche solo una tipologia di frutta.

Ad esempio, una macedonia estiva di sole fragole è sempre ben apprezzata.
Tutto quello che dovrete fare è pulire 500 g di fragole e lasciarle riposare in frigorifero, coperte da pellicola, con succo di limone e 50 g di zucchero. Prima di servirla nelle apposite coppette, potreste decorarla con qualche fogliolina di menta. Per renderla ancora più gustosa, potreste aggiungere qualche ciuffo di panna montata, oppure servirla con la granita.

Se preferite la frutta mista pulite e tagliate a tocchetti 200 g di fragole; 100 g di polpa di melone; 170 g di ananas; 250 g di kiwi e 2 banane.
Trasferite tutta la frutta in una ciotola e versate il succo di 1 limone e 50 g di zucchero. Mescolate con delicatezza, per evitare che la frutta possa rovinarsi, e fate riposare in frigorifero per almeno 1 oretta, dopo aver coperto la ciotola con la pellicola per alimenti.

Un'altra preparazione particolare è la macedonia di frutta cotta con le patate.
Per 4 persone avrete bisogno di: 150 g di patate; 150 g di uva; 30 g di burro; 2 mandarini; 1 banana; 1 pera; 1 cucchiaino di cannella in polvere; 1 cucchiaino di zenzero in polvere; 3 cucchiai di miele; 1 cucchiaio di succo di arancia; 200 ml di panna fresca; 20 g di burro.
Fate bollire le patate, quindi pelatele e tagliatele a dadini.
Sbucciate il resto della frutta, eliminate eventuali torsoli e semi, e tagliatela tocchetti.
Fate sciogliere il burro in una padella, aggiungete le patate e dopo qualche minuto unite le banane e il succo di arancia. Dopo 5 minuti aggiungete il resto della frutta, le spezie e continuate la cottura per altri 2 minuti.
Intanto, montate la panna con la frusta elettrica e disponetela nelle coppette. Fate intiepidire la frutta e unitela alle coppette con la panna.

Come fare una macedonia particolare

Come fare una macedonia particolare Lo sapete che con la macedonia oltre a preparare un goloso dessert è possibile portare in tavola creazioni particolari?
Una di queste è il cubo di macedonia, perfetto da realizzare con la frutta estiva.
Dare le dosi per questa ricetta non è molto semplice, perché dipende dalla grandezza del cubo che vorrete preparare e da quante porzioni intendete ottenere. Diciamo che per preparare due cubi di macedonia occorrono: 2 fette di ananas; 1 kiwi; 1 mela; 1 pera; ½ pompelmo; 1 spicchio di anguria; ½ banana; ½ mango.
Pulite la frutta, sbucciatela e tagliatela a cubetti di 1,5 cm. Adesso sistemate i dadini uno sopra l’altro come a voler ottenere un unico cubo. Semplice e originale.
Se preferite qualcosa di meno scenografico potreste preparare una golosa macedonia allo yogurt con una base croccante di biscotti integrali, un’idea sfiziosa per concludere un pranzo senza i soliti dolci, ma anche un buon modo per iniziare la giornata se consumata a colazione.
A volte basta davvero poco per creare qualcosa di sfizioso, anche solo presentare la frutta in modo diverso. Gli spiedini di frutta ad, esempio, sono una buona scelta. Altrimenti, potreste acquistare dei coni gelato e servire la macedonia in questo modo goloso, perché ad accompagnarla ci sarà anche la cialda croccante.

Come non far annerire la macedonia

Come non far annerire la macedonia Avete preparato la macedonia con largo anticipo e la frutta inizia ad annerirsi? Vediamo insieme cosa fare per evitare che questo inconveniente possa succedere di nuovo.
Il primo consiglio è quello di condire la vostra macedonia anche con il succo di limone oppure, se preferite un sapore più morbido, con il succo di arancia.
Ma se gli agrumi proprio non vi vanno a genio, provate ad aggiungere anche l’ananas in scatola con il suo liquido di conservazione.
Un altro trucchetto per evitare che la macedonia diventi scura è quello di conservarla in un sacchetto sottovuoto.
Se non vi piacciono le soluzioni casalinghe potete acquistare dei prodotti antiossidanti per alimenti.

Come fare la macedonia senza limone

Come fare la macedonia senza limone Il limone è un ingrediente molto importante quando si prepara la macedonia perché evita che diventi nera e dona una nota di sapore in più. Tuttavia è possibile sostituirlo, anche se il consiglio è di usarlo sempre.
Potreste usare del succo di arancia, di lime o di pompelmo se ci sono i bambini*, ma se a consumare la macedonia saranno solo gli adulti, allora potreste puntare anche a qualche sostanza alcolica, come il vino bianco, il prosecco, il limoncello e il maraschino.
Se preferite, diluite gli alcolici con l’acqua frizzante, così il loro sapore non sarà troppo forte.

*sopra i 3 anni

Come fare la macedonia senza zucchero

Come fare la macedonia senza zucchero Lo zucchero è un elemento molto importante quando si prepara la macedonia perché la rende più morbida e saporita. Ma quando per i motivi più disparati non è possibile utilizzarlo, potete ricorrere a validi sostituti, vediamo quali.
Uno di questi è lo sciroppo d’acero che bisogna utilizzare tenendo in considerazione il fatto che sia il 25% più dolce dello zucchero. Facendo un paio di calcoli, se su 500 g di frutta si usano 50 g di zucchero, dovrete usare circa 12,5 g di sciroppo d’acero.
Un altro rimpiazzo di tutto rispetto è il succo di pera oppure la purea di questo frutto.
Inoltre, è possibile utilizzare anche il miele, soprattutto in quelle ricette in cui si aggiungono delle spezie o la frutta secca, come noci e mandorle. Basta scaldare 1 o 2 cucchiai di miele al microonde, in modo che diventi più liquido, e aggiungerlo alla frutta mista. Vedrete che il risultato sarà molto gustoso e se volete potrete anche caratterizzare il miele con una piccola aggiunta di zenzero.

Come fare il succo per la macedonia

Come fare il succo per la macedonia Preparare il succo per la macedonia è molto semplice, gli ingredienti sono: 200 g di acqua; 200 g di zucchero (potete scegliere anche lo zucchero di canna); menta ed eventuali spezie.
Versate lo zucchero e l’acqua in un piccolo tegame e portate a bollore su fiamma media, mescolando spesso. Abbassate un po’ il fuoco, aggiungete le eventuali spezie e aspettate che la salsa diventi più densa. A questo punto filtratela e lasciatela raffreddare totalmente prima di usarla.
Se cercate una salsa più particolare provate a preparare una salsa all’arancia o una salsa alla vaniglia.
Inoltre, se pensate di consumare la macedonia solo tra adulti potreste utilizzare anche un liquore per creare il succo. Ad esempio, il mandarinetto o il limoncello, oppure il maraschino.
Se invece ci sono dei bambini* potete aggiungere il succo di frutta all’arancia o alla pera.

Bene, adesso che conoscete tutti i segreti della macedonia e anche qualche idea particolare in più non vi resta che mettervi all’opera. In qualsiasi stagione dell’anno!

*sopra i 3 anni