Come fare l'insalata russa

Galbani
Galbani
Come fare l'insalata russa
Volete imparare a preparare l’insalata russa a regola d’arte?
Continuate a leggere il nostro articolo, vi daremo tante idee su come farla e presentarla.
Inoltre, non mancheranno tante ricette con varianti particolari, che sapranno accontentare tutti i gusti. Chi la vuole con il tonno, chi senza maionese sappiamo che accontentare tutti può sembrare difficile ma con i nostri consigli i vostri antipasti non si prepareranno da soli ma… quasi.
E poi, sapete come tagliare le verdure per l’insalata russa? No?
E allora cosa stiamo aspettando? Iniziamo subito!

Come fare l'insalata russa in casa

Come fare l'insalata russa in casa L’insalata russa è un classico che proprio non può mancare tra gli antipasti dei pranzi più importanti.
Riuscire a risalire a una ricetta unica e originale è abbastanza difficile, poiché si tratta di un piatto casalingo che ognuno personalizza un po’ come vuole e può. Inoltre, è anche difficile risalire alla sua storia perché esistono diverse versioni. La più accreditata parla di un cuoco belga, che alla fine dell’Ottocento si trasferì in Russia e lavorò nelle eccelse cucine di un ristorante di Mosca.
Vediamo insieme come fare l’insalata russa in casa, seguendo diverse ricette, iniziate pure a preparare la vostra maionese fatta in casa.

In questa prima ricetta andremo a preparare l’insalata russa con il pollo lessato, più avanti vedremo come realizzarla con la carne di manzo.
Gli ingredienti per preparare l’insalata russa con il pollo lessato sono: 3 patate; 2 uova; 2 carote; 350 g di petto di pollo lessato; 80 g di piselli in scatola; 3 cetriolini in salamoia; 1 cipollotto; 5 cucchiai di maionese; 2 cucchiai di latte; sale; misto di erbe aromatiche (prezzemolo, erba cipollina, aneto).
Per realizzare l’insalata russa con il pollo lessato dovete prima di tutto pelare le patate, ridurle a tocchetti e farle lessare in poca acqua. Fate lo stesso anche con le carote, che non dovranno diventare troppo morbide.
Pulite e tagliate a cubetti anche il resto delle verdure.
Per preparare le uova sode, invece, dovrete farle bollire in acqua per 10 minuti, per poi raffreddarle sotto l’acqua corrente. Privatele del guscio e tagliatele a tocchetti.
Riducete il pollo a pezzetti, trasferitelo in una ciotola e unite il cipollotto tritato, i cetriolini e i piselli scolati. Aggiungete la maionese diluita con il latte, le erbe aromatiche, salate e lasciate riposare in frigo per qualche ora prima di servire.
Ecco che avete ottenuto la vostra prima versione di insalata russa, tutto sommato è stato facile, non è vero? Inoltre, è anche un modo gustoso per riciclare il pollo lessato avanzato.
Ma vediamo altre varianti, come l’insalata russa con carne di bovino, gli ingredienti per 4 persone sono: 250 g di carne di bovino bollita; 1 carota grande (o 2 piccole): 2 uova sode; 50 g di cetrioli sottaceto; mezza cipolla; 85 g di pisellini; maionese; senape.

Cominciate pelando le carote, quindi riducetele a piccoli tocchetti e fatele bollire in acqua, dovranno ammorbidirsi ma allo stesso tempo rimanere sode.
Se i piselli sono surgelati cuoceteli per una decina di minuti o seguendo le istruzioni sulla confezione.
Inserite in una ciotola i piselli ben scolati (vale anche per quelli in scatola, quindi), le carote, la cipolla tritata, i cetrioli e le uova sode tagliati a pezzettini e unite la carne tagliata in piccoli pezzetti.
A questo punto aggiungete la maionese un cucchiaio alla volta, fino a ottenere la quantità che preferite. Unite anche un cucchiaino di mostarda per insaporire. Se preferite, sostituite la senape con il pepe.

Ma è possibile preparare l’insalata senza nessun tipo di carne? La risposta è sì, vediamo come.
Gli ingredienti per realizzare l’insalata russa senza carne sono: 150 g di carote; 150 g di piselli in barattolo; olio extravergine d’oliva; 15 ml di aceto di mele; 450 g di patate; maionese; 2 uova sode; ½ cipolla; 2 cetriolini sottaceto; 1 cucchiaio di capperi sottaceto o in salamoia.

Lavate le verdure sotto acqua corrente ed eliminate la buccia.
Tagliate le patate e le carote a dadini e sbollentate sia le patate che le carote.
Quando le verdure saranno cotte preparate le uova sode in un pentolino, passatele poi sotto un getto d’acqua fredda e, infine, eliminate la buccia.

Adesso che tutti gli ingredienti sono tiepidi possiamo iniziare ad assemblare l’insalata russa.
Posizionate le verdure in una insalatiera, salatele e aggiungete un po’ di pepe nero. Unite anche la cipolla tritata e i capperi sgocciolati (se utilizzate quelli in salamoia per dissalarli lavateli sotto acqua corrente per una decina di secondi e poi fateli riposare per 3 minuti in acqua e aceto bianco). Condite con un po’ di olio e l’aceto. Aggiungete la maionese gradualmente e usate un cucchiaio per amalgamare bene gli ingredienti. Trasferite la vostra insalata russa su un piatto di portata e decoratela con gli spicchi di uova sode.

Questa che vi abbiamo appena dato, in realtà, è una ricetta di base che potrete personalizzare anche aggiungendo altri ingredienti, come il prosciutto cotto a tocchetti oppure altre verdure di stagione. Ad esempio, durante la primavera, potreste unire gli asparagi e in autunno i funghi. Inoltre, potrete sostituire l’aceto di mele con l’aceto di vino bianco, tenendo però in considerazione l’intensità del sapore.

Vediamo adesso qualche ricetta più particolare, come l’insalata russa con avocado e gamberi, le dosi per 4 persone sono: 2 avocado; 300 g di patate; 200 g di carote; 6 cetriolini sottolio; 200 g di gamberi; sale; maionese.

Cominciate sbucciando le carote e le patate, quindi tagliatele a dadini e fatele lessare separatamente in acqua salata, ricordando di scolare le carote quando sono ancora croccanti.
Quando le patate sono quasi cotte unite i gamberi sgusciati.
Dividete gli avocado in due parti, togliete il nocciolo e prelevate la polpa usando uno scavino o un cucchiaino.
In una ciotola unite le verdure e i gamberi, tenendone da parte alcuni per la decorazione e aggiungete un po’ di sale. Quando questi ingredienti si saranno raffreddati unite anche i cetriolini tagliati a pezzetti e qualche cucchiaio di maionese. Amalgamate bene il tutto mescolando con un cucchiaio e decorate con qualche coda di gambero.

Se preferite, potrete servire questa insalata russa nella buccia dell’avocado, creando proprio delle monoporzioni.

Se invece volete fare un’insalata russa davvero inusuale abbiamo un piccolo trucchetto per voi, così da ottenere un risultato diverso dal solito colore finale. Volete sapere qual è? Semplice, aggiungere le barbabietole, così da ottenere un’insalata rosa. Gli ingredienti per preparare l’insalata russa con le barbabietole per 6 persone sono: 250 g di barbabietola rossa già cotta; 100 g di pisellini surgelati; 100 g di fagiolini; 120 g di prosciutto cotto a dadini; 600 g di patate; 200 g di carote; 100 ml di panna liquida; 200 g di maionese; 50 g di cetriolini sottaceto; 30 g di capperi sottaceto; 1 bicchiere di aceto di mele; sale grosso.
Fate bollire in una pentola 3 l di acqua con metà bicchiere di aceto e un po’ di sale. Pulite le carote e le patate, eliminate la buccia e riducetele a tocchetti. Spuntate i fagiolini e divideteli in 3 o 4 parti, a seconda della grandezza.
Quando l’acqua acidulata inizia a bollire unite le carote. Alla ripresa del bollore potrete aggiungere le patate. Quando l’acqua raggiungerà nuovamente il bollore potrete iniziare la cottura di fagiolini e piselli, proseguendo quindi per 15 minuti da quando l’acqua ricomincerà a bollire.
Quando le verdure saranno pronte scolatele accuratamente, lasciatele raffreddare disponendole su un telo pulito senza sovrapporle e tamponatele con delicatezza con carta assorbente. Quando avranno perso un po’ della loro acqua e si saranno asciugate trasferitele in una terrina.
Pelate le barbabietole, tagliatele a dadini grandi quanto il resto delle verdure, e immergetele in una ciotola con acqua e aceto. Scolatele, asciugatele e unitele alla terrina con il resto dei vegetali. Aggiungete anche quasi tutti i capperi, il prosciutto e i cetrioli, anche questi tagliati a tocchetti.
Mescolate la panna alla verdura e condite le verdure. Mescolate accuratamente con un cucchiaio e fate riposare in frigorifero per 3 ore.
Se volete potete creare anche delle simpatiche decorazioni con le fettine di prosciutto cotto, la barbabietola e qualche ciuffo di prezzemolo.

L’insalata di riso è un’altra preparazione ricca che spesso compare nei buffet, probabilmente vi starete chiedendo “ma cosa c’entra adesso?” ve lo diciamo subito: è possibile preparare anche l’insalata russa di riso. Inoltre, se preferite, potete sostituire il riso con la quinoa. Per preparare l’insalata russa di riso gli ingredienti per 4 persone sono: 300 g di riso; 2 carote grandi; 2 patate medie; 150 g di piselli in scatola; 20 olive verdi denocciolate; 2 cucchiai di capperi sottaceto; 4 uova; aceto di mele; maionese.

Lavate le carote e le patate, eliminate la buccia e tagliatele a dadini più o meno delle stesse dimensioni. Fatele cuocere in acqua salata con un goccio di aceto di mele e un po’ di sale. Quando saranno pronte scolatele e lasciatele raffreddare. Lessate il riso in abbondante acqua con qualche cucchiaio di aceto di mele.
Fate bollire le uova per 10 minuti; raffreddatele sotto acqua corrente fresca, rimuovete il guscio e tagliatele in quattro parti.
Quando tutti gli ingredienti si saranno raffreddati, uniteli in una ciotola aggiungendo anche i capperi, ma se preferite decorare il vostro antipasto tenete da parte un po’ di capperi e di uova sode. Mescolate il tutto con qualche cucchiaio di maionese.

L’insalata russa può essere usata anche per preparare altri piatti particolari da servire tra gli antipasti e magari anche come secondi piatti.
Ad esempio, potrete privare le uova sode del loro tuorlo e farcirle con qualche cucchiaino di insalata. Oppure creare un rotolo di spinaci con un ripieno di insalata russa. Per preparalo fate così: frullate 50 g di spinaci crudi (se non sono disponibili potete usare anche quelli surgelati) con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale e una presa di parmigiano grattugiato. Aggiungete 100 g di farina e 3 tuorli montati a neve. Adesso unite i due composti, versateli su una teglia ricoperta di carta da forno e fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per massimo 15 minuti. Una volta cotto arrotolate e lasciate raffreddare. Mescolate l’insalata russa con 5 fogli di gelatina (più avanti nell’articolo vi diremo come prepararla), srotolate la sfoglia di spinaci e stendete l’insalata russa. Arrotolate nuovamente e ricoprite con la pellicola alimentare. Fate riposare il rotolo di spinaci con insalata russa in frigorifero per almeno 5 ore prima di servire.

Avete visto com’è semplice preparare l’insalata russa? Continuate a leggere, perché tra poco vi diremo come realizzarla con il tonno, così potreste preparare diverse versioni da servire con altre cose sfiziose, come mousse di prosciutto, vol-au-vent con gorgonzola e deliziosi muffin salati, tutte preparazioni facili e non noiose.
Inoltre, non dimenticate che potrete prepararla usando le verdure di stagione, oppure aggiungere aromi che doneranno anche profumo al piatto, a seconda degli ingredienti che andrete a usare. Ad esempio, lo sapete che nell’insalata russa con gamberi potreste aggiungere anche delle arance?

Piccola nota: spesso si confonde l’insalata capricciosa con l’insalata russa ma in comune hanno solo la maionese (con l’aggiunta di un cucchiaino di senape) e le verdure. L’insalata capricciosa è, infatti, generalmente composta da sedano rapa, carote, prosciutto cotto e formaggio tagliati à la julienne.

Come fare l'insalata russa con tonno

Come fare l'insalata russa con tonno L’insalata russa con il tonno è un’altra classica variante di questa preparazione. Anche in questo caso gli amanti di questa versione con il pesce possono sperimentare diverse ricette, mettendo insieme gli ingredienti secondo il proprio gusto e anche la stagione, ad esempio, nella nostra ricetta troverete anche la mortadella.
Tuttavia, è adatta ad aprire un buon pranzo a base di pesce, in cui potreste servire un risotto alla pescatora e il salmone al forno con patate lesse e crema di Certosa all’arancia, insomma un menù da presentare agli ospiti anche durante un pranzo speciale.

Per realizzare l’insalata russa con il tonno sbollentate in acqua acidulata 150 g di piselli, 200 g di fagiolini, 200 g di carote e 500 g di patate lavate e pelate, il tutto tagliato a piccoli tocchetti. Fate poi raffreddare e trasferite le verdure in una ciotola. Unite alla maionese lo yogurt e tagliate a dadini la mortadella.
Adesso potete amalgamare tutti gli ingredienti, quindi le verdure e la salsa, aggiungendo i carciofini sgocciolati e tagliati a metà e i filetti di tonno in scatola sbriciolati.
In ultimo, preparate le uova sode, fatele raffreddare sotto acqua corrente che userete per decorare il piatto. Lasciate riposare in frigorifero per qualche ora prima di servire.

Potrete inoltre preparare un’insalata russa di mare più particolare aggiungendo altri ingredienti comprati in pescheria e non solo.

Gli ingredienti per prepararla per circa 4 persone sono: 100 g di patate; 100 g di carote; 80 g di fagiolini; 200 g di tonno sott’olio; 1 cucchiaio di capperi sottolio; 5 cetriolini sott’aceto; 2 uova; 80 g di piselli in scatola; 4 filetti di acciughe sottolio; 6 gamberoni; sale; 1 limone; maionese.

Sgusciate i gamberoni, tagliate la polpa a pezzetti e versateli in una padella con un filo di olio. Rosolate aggiungendo un po’ di succo di limone un pizzico di sale. Lasciateli raffreddare.
Pelate le patate e le carote e tagliatele a dadini; spuntate i fagiolini e dividetele in 2 o 3 parti, a seconda della lunghezza. Lessate le verdure separatamente ma fate attenzione, perché dovranno risultare leggermente croccanti.
Quando le verdure si saranno raffreddate trasferitele in una ciotola, unite i piselli sgocciolati e condite con un po’ di olio.
Cuocete le uova per 10 minuti in acqua bollente, trascorso questo tempo fatele raffreddare sotto acqua corrente ed eliminate il guscio.
Adesso non vi resta che completare l’assemblaggio della vostra insalata russa: aggiungete i capperi, i filetti di tonno, i cetriolini tagliati a fettine e le acciughe a pezzetti. Unite la maionese un cucchiaio alla volta, mescolate e decorate l’insalata con gli spicchi di uova sode.

Come fare l'insalata russa senza maionese

Come fare l'insalata russa senza maionese L’insalata russa è un ottimo antipasto freddo. Tuttavia, esistono altre salse da poter usare al posto della maionese, in modo che tutti gli ingredienti possano legarsi bene tra di loro.
Vediamo insieme delle preparazioni veloci e semplici per fare l’insalata russa senza maionese.
Una delle alternative è usare il purè di patate, oppure una salsa allo yogurt.
La maionese di avocado è un’altra versione molto particolare e sfiziosa. Per realizzarla vi occorrono: 1 avocado dalla polpa verde e leggermente soda; 100 ml di olio di semi; 80 ml di latte; succo di 1 limone; 1 pizzico di sale.
Tagliate l’avocado in due parti ed eliminate il nocciolo e la buccia. Tagliate la polpa a dadini e frullatela con il succo di limone. Aggiungete l’olio, un pizzico di sale e il latte gradualmente, così da poter ottenere la giusta consistenza.
Frullate fin quando la salsa non risulterà senza grumi.
Un’altra finta maionese è quella da realizzare con il sedano rapa. Cuocete a vapore per una ventina di minuti 250 g di sedano rapa tagliato a pezzetti.
Scolatelo accuratamente e lasciatelo raffreddare. Frullatelo con un pizzico di sale, un cucchiaino di senape, il succo di mezzo limone e l’olio extravergine d’oliva versato a filo, così da ottenere una crema dalla consistenza ideale per condire la vostra insalata russa.

L’hummus di ceci può essere un’altra buona soluzione, ma è importante che il composto risulti liscio, privo di grumi. Se preferite, passate la salsa attraverso un colino.

Un’altra alternativa è preparare una finta maionese senza uova, magari usando il latte di soia. Per questa ricetta è importante aver un frullatore a immersione, così da ottenere un composto cremoso.
Inserite nel bicchiere del frullatore a immersione 100 ml di latte di soia non zuccherato (o altro tipo); 3 pizzichi di sale; 2 cucchiaini di aceto di mele e cominciate a montare. Lentamente, aggiungete 150 ml di olio di semi e continuate a lavorare la salsa con il frullatore.

Come fare la gelatina per l'insalata russa

Come fare la gelatina per l'insalata russa Per preparare la gelatina per l’insalata russa lasciate in ammollo 3 fogli di colla di pesce per 10 minuti in acqua fredda, così che possa ammorbidirsi. Poi strizzatela e lasciatela cuocere in 150 ml di brodo vegetale, fin quando non si scioglie. Aggiungete quindi un cucchiaino di aceto di mele o di succo di limone e lasciate raffreddare.
Se volte realizzare l’insalata russa in gelatina fate così: versate la colla di pesce ancora liquida negli stampi, creando uno strato spesso circa mezzo centimetro e riponeteli in frigorifero così che possano solidificarsi.
Prendete gli stampi e versate al centro un po’ di insalata russa, quindi versate altra gelatina lungo i bordi e sulla superficie. Lasciate riposare in frigo per qualche ora. Prima di servire immergete gli stampi in acqua bollente per 30 secondi, senza far entrare l’acqua, quindi rovesciateli sui piatti e sollevateli.

Come tagliare le verdure per l'insalata russa

Come tagliare le verdure per l'insalata russa In tutte le nostre ricette per fare l’insalata russa vi abbiamo detto di tagliare le verdure a dadini.
Per ottenere questo risultato fate così: prendendo in considerazione una carota mondata tagliatela a metà nel senso della larghezza e poi ottenete delle fette larghe circa 5 mm tagliando nel senso della lunghezza.
Tagliate adesso ogni fettina in bastoncini larghi 5 mm che, a loro volta, dovrete tagliare in cubetti di 5 mm.
Questo tipo di taglio può essere applicato anche per le patate o i cetrioli.
Se invece volete aggiungere i cetrioli a fettine fate così: eliminate le estremità, posizionate la verdura su un tagliare e con un buon coltello ottenete delle fettine sottili.
Nel caso dei fagiolini, invece, dovrete tagliarli in 2 o 3 parti, a seconda della grandezza.

Ora sapete come fare l’insalata russa in casa, è semplice e veloce, non è vero? E poi c’è anche la possibilità di personalizzarla in base ai vostri gusti e se non conoscete quelli dei vostri ospiti allora potreste preparare diverse versioni, in modo da poter offrire più assaggi.