Idee per dolcetti paurosi

Galbani
Idee per dolcetti paurosi
La notte delle streghe sta arrivando, i bambini sono pronti a fare “dolcetto o scherzetto” e a indossare maschere terrificanti. Le decorazioni sono sistemate e le zucche svuotate e illuminate con tante tea light per spaventare gli avventori. Adesso è arrivato il momento di pensare ai dolci, anche loro si vestono a festa, si travestono da fantasmi: le torte diventano piccoli mostri e i biscotti incutono terrore. Nella notte di Ognissanti, dalla dolcezza alla paura il passo è breve e oggi vi sveleremo magici trucchi per creare divertenti leccornie che faranno ingolosire streghe e fantasmi nella festa più paurosa dell’anno. Preparatene sempre in grande quantità, molte sono buonissime anche per la colazione del giorno dopo.

Frittelle e mostruosità fritte

Frittelle e mostruosità fritte Arriva subito tanta allegria se sul buffet di una festa compaiono, come per magia, buonissimi krapfen, bomboloni o ciambelle. Si sa, tutto ciò che è fritto fa gola, sia ai grandi sia ai bambini*. E allora è d’obbligo, in un’occasione come Halloween, divertirsi in cucina con queste buonissime ricette e declinarle in stile horror.

Se volete preparare delle frittelle ma il loro aspetto vi sembra troppo soffice e delicato per una festa che incuta paura, vi basterà qualche piccola variazione nella decorazione e otterrete piccoli mostri che metteranno i brividi. Qui vi suggeriamo una ricetta per preparare delle ciambelle fritte travestite da ragni mostruosi, perfetti per invadere la casa nell’ultima, spaventosa notte di ottobre. Le farcirete con la crema pasticcera al cioccolato fondente, le glasserete con glassa nera e creerete terribili zampe per dare l’impressione che le vostre ciambelle ragno vogliano arrampicarsi ovunque.

Per prima cosa, dedicatevi all’impasto. In un pentolino, scaldate 80 ml di latte e tenetelo da parte. In una planetaria, setacciate 420 g di farina con 10 g di zucchero semolato; aggiungete 100 g di burro a pezzetti e una tavoletta di lievito di birra sbriciolata. Amalgamate tutto, aggiungete la scorza di un limone non trattato e 4 uova. Impastate a media velocità per 15 minuti versando il latte a filo. Trascorso il tempo necessario, coprite l’impasto e mettetelo a lievitare in un luogo tiepido per 2 ore. Trasferite la pasta su un piano di lavoro, lavoratela velocemente con le mani, dividetela in otto parti uguali e formate delle palline; con un coppapasta dal diametro di un centimetro, praticate un buco al centro delle palline e lavoratele con le mani per dare loro la forma delle ciambelle. Lasciatele lievitare coperte da un canovaccio pulito per mezz’ora e, nel frattempo, preparate la crema pasticcera al cioccolato.

In una casseruola, fate scaldare ½ lt di latte e 50 ml di panna con i semi di un baccello di vaniglia. Nel frattempo, montate 3 tuorli con 120 g di zucchero semolato fino a creare un composto cremoso e aggiungete 50 g di farina e 50 g di cacao amaro in polvere. Continuando a mescolare, aggiungete 75 g di cioccolato fondente al 70% precedentemente sciolto a bagnomaria. Versate una prima parte del latte sul composto e mescolate per evitare la formazione di grumi, quindi versate il latte restante e rimettete tutto nella casseruola. Cuocete fino a raggiungere una densità corposa perché la crema non dovrà debordare dalle ciambelle. Trasferite la crema in una ciotola, copritela con la pellicola e lasciatela raffreddare. Prendete le ciambelle e immergetele in una padella di ferro, adatta per le fritture, piena di olio di arachidi bollente. Ne dovranno essere immerse completamente. Cuocete fino a quando risultano dorate e gonfie, scolatele e lasciatele raffreddare su un vassoio ricoperto di carta assorbente. Con un coltello dentellato, tagliate orizzontalmente le ciambelle, trasferite la crema in un sac à poche con bocchetta liscia e farcitele; chiudetele e cominciate a decorarle. Preparate una glassa mescolando 175 g di zucchero a velo con tre cucchiaini di acqua tiepida e un cucchiaino di colorante alimentare nero. Glassate le ciambelle e lasciate che la glassa si rapprenda. Adesso preparate le zampe: prendete delle stecche di liquirizia, dividetele in tante striscioline sottili e tagliatele in pezzi da 4 cm. Infilateli nella crema intorno alle ciambelle e le zampe dei vostri ragni mostruosi sono pronte. Sistemate le ciambelle in un vassoio e copritele con qualche velo di ragnatela finta. Servite così, faranno davvero paura.

*sopra i 3 anni

Succhi e polpe di...

Succhi e polpe di...La notte del brivido ha i suoi colori, il nero e l’arancione dipingono ogni cosa, dalle decorazioni alla tavola, dagli antipasti, al dessert, tutto deve essere preparato e colorato a tema. E allora colorate e decorate anche succhi e bevande, contribuiranno a creare un’atmosfera perfetta per una festa horror piena di scherzi e tetro divertimento.

Create in cucina la giusta atmosfera: mettete una musica spaventosa, abbassate le luci e con i bambini giocate ad inventarvi tante ricette per pozioni magiche da servire agli ospiti del vostro party di Halloween.

Facilissimo da preparare è un frullato a base di succo di mele e succo di kiwi che, mescolati con il succo di mirtilli, creano una bevanda di un verde terrificante da servire fredda, in una caraffa su cui si arrampicano tanti ragnetti di plastica.

Ma su una tavola che festeggia halloween, tra maschere di mostri e fantasmi e dolci colorati, una bevanda dal colore arancione non può mancare. E allora unite la polpa di zucca con succo di mela, succo d’ananas e miele d’acacia, frullate tutto con un mixer a immersione e servite la vostra polpa arancione. Travestitevi da fantasma e servite le bevande con tante catene finte legate intorno al collo per rendere il momento ancora più tetro.

Biscotti spaventosi

Biscotti spaventosi Dita mozzate, sanguinanti e di un colore spettrale per uno spuntino macabro ma divertente. Potete arricchire il vostro parterre di dolci terrificanti con dei biscotti dolcissimi ma dal sicuro effetto.

Ogni bambino* si diverte all’idea di giocare con mostri, zombie, morti viventi ed è questa l’occasione giusta per sperimentare anche in cucina e mettervi alla prova con un po’ di abilità e tanta fantasia.

La nostra pagina oggi vi suggerisce di preparare biscotti che simulino perfettamente delle vere dita insanguinate. Se l’idea vi piace, non vi resta che leggere la ricetta e prepararvi alla macabra preparazione. Lavorate in una planetaria 1 kg di farina con 150 g di zucchero semolato, 100 ml di olio di semi, 50 ml di alcool etilico, 1 g di ammoniaca per alimenti e 6 uova. Appena l’impasto sarà liscio e lucido, ricavate dei cordoncini di 7 cm di lunghezza e 3 cm di diametro. Metteteli a bollire e lessateli in una pentola molto capiente per 5-7 minuti. Scolateli appena vengono a galla e lasciateli asciugare. Sistemateli su una leccarda e cuoceteli in forno a 180° per 10 minuti.

Una volta pronti, fateli raffreddare e glassateli con le glasse: una bianca per le dita e una rossa per il sangue. Preparate la glassa mescolando ½ kg di zucchero a velo con un bicchiere d’acqua; mettetene ¼ in una ciotolina e aggiungete il colorante alimentare rosso fino a raggiungere un bel colore intenso. Immergete i biscotti nella glassa bianca e schizzateli con un pennello da cucina immerso nella glassa rossa per insanguinarli.

Questi biscotti hanno una superficie non lineare e risultano sempre storti, perfetti per le mani di zombie vendicativi. Per creare un effetto ancora più realistico, potete creare una tomba e far emergere dal terreno le dita. Come? È presto detto: preparate un classico Pan di Spagna al cioccolato, sbriciolatelo e riempite con le briciole una pirofila con i bordi alti. Infilate i biscotti nel Pan di Spagna come se fossero dita che escono dal terreno e, sul lato più corto della pirofila, sistemate un grande biscotto di pasta frolla che simuli un’originale lapide e scrivete quello che volete con il cioccolato fuso. Un piccolo trucco per un effetto paura assicurato.

Accanto alle spaventose dita dei morti viventi, potete servire anche deliziosi biscotti a forma di zucca di Halloween, di teschio, di mummia, di paurosi pipistrelli, di originali fantasmini, di tombe e di tutto quello che la vostra macabra fantasia del momento vi suggerisce.

Intorno alle lapidi, potete disseminare qualche ossa di scheletro e creare un’atmosfera da vero film dell’orrore. Ma no, cosa avete capito? Non ossa vere, solo golosissime ossa di meringhe, sono facili da preparare e sgranocchiarle sarà un piacere.

Preparate la meringa versando 3 albumi nella planetaria con 175 g di zucchero a velo. Montate a neve, aggiungete un pizzico di cremortartaro, trasferite il composto dentro un sac à poche e disegnate delle ossa tridimensionali. Infornate per 3 ore a 100°, lasciando la porta del forno leggermente aperta. Oltre alle ossa, con le meringhe potete creare anche l’effetto del dito tagliato e insanguinato: fate raffreddare e incollate con un po’ di miele liquido delle scaglie di mandorle per simulare le unghie su un’estremità. Sporcate l’altra estremità con uno sciroppo di frutta per simulare invece il sangue: ciliegie o amarene andranno benissimo.

Se volete altre idee per biscotti buonissimi in perfetto stile horror, potete creare dei cappelli da Strega che richiamino il vostro costume. Serviteli accanto alle mele caramellate, il binomio sarà molto evocativo.

Preparate l’impasto dei biscotti lavorando con la frusta 240 g di burro ammorbidito con 90 g di zucchero di canna e ½ cucchiaino di cannella fino ad ottenere un composto cremoso. Continuando a sbattere, aggiungete 70 g di cacao in polvere e un pizzico di sale; incorporate 270 g di farina setacciata con due cucchiaini di lievito in polvere. Stendete su una leccarda rivestita di carta da forno e versatevi l’impasto con un cucchiaio formando biscotti dal diametro di 10 cm. Infornate a 180° per 15 minuti. Nel frattempo, con un cartoncino preparate un cartamodello a forma di cappello da strega; spianate la pasta di zucchero nera, appoggiatevi il cartamodello e ritagliatelo. Spianate anche un po’ di pasta di zucchero arancione, ritagliate un rettangolo di 1,5 x 0,5 cm e incollatelo intorno alla base del cappello a mo’ di nastro. Lasciate asciugare, sfornate i biscotti e fateli raffreddare. Incollate i cappelli da strega sui biscotti con una goccia di miele d’acacia o, se volete, con un po’ di caramello preparato al momento.

Con la pasta di zucchero potete davvero sbizzarrirvi moltissimo, vi basterà solo un po’ di manualità e le ispirazioni non tarderanno ad arrivare.

*sopra i 3 anni

Muffin terrificanti

Muffin terrificanti Oltre alle decorazioni spettrali, la notte di Ognissanti si veste con la dolcezza di buonissimi muffin decorati per l’occasione. Glasse, decori, piccole sculture di cioccolato che faranno di questi dolcetti che affondano le loro origini nella cucina statunitense deliziose leccornie delle vostre feste.

Vi suggeriamo di preparare golosi muffin al cioccolato che potete farcire con un decoro di glassa bianca a forma di ragnatela e decorare con tanti piccoli ragnetti di pasta di zucchero. In una ciotola, setacciate 250 g di farina con una bustina di lievito e 100 g di cacao; nella planetaria, montate 3 uova con 150 g di zucchero semolato fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, aggiungete 75 ml di acqua, 75 ml di olio di semi e la farina setacciata con il cacao; mescolate bene, trasferite il composto nei pirottini di carta e infornate a 180° per 20 minuti. Fate raffreddare e sistemate i muffin su un vassoio da portata rivestito di cartoncino nero. Scegliete pirottini di colore arancione che spiccheranno assicurando un contrasto cromatico perfetto. Per la ragnatela, fate fondere il cioccolato bianco a bagnomaria, mettetelo in un sac à poche creato con un triangolo di carta da forno e con la punta molto sottile. Disegnate le ragnatele su ogni muffin e decorate con ragnetti di pasta di zucchero nera. Questo è uno dei tanti lavoretti in cui i bambini sono bravissimi, fatevi aiutare da loro a intagliare i ragnetti e preparare deliziosi muffin di halloween sarà un enorme divertimento.

Usate il cioccolato fondente, invece se volete disegnare sui muffin spaventosi ragni neri da brivido o ragnatele tridimensionali. Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria, mettetelo in un sac à poche con la bocchetta sottile e, su un tagliere rivestito di carta da forno, formate delle ragnatele. Fatele riposare in frigorifero per un’ora o fino a quando il cioccolato si sarà solidificato. Preparate una crema al burro e stendetene un velo sulla superficie dei muffin; applicate due ragnatele per ogni muffin, sistemandole una contro l’altra affinché riescano a mantenersi. Una nota croccante contrapposta al dolce impasto dei muffin per un effetto spaventosamente buono.

Fantasmini ovunque

Fantasmini ovunque Anche i cupcake, con il loro impasto più spugnoso, si travestono da fantasmini arrabbiati e danno grandi soddisfazioni, sia a chi vuol far paura sia a chi questa dolce paura piace moltissimo. Sono coperti da un goloso ciuffo di meringa svizzera e decorati con piccole codette di cioccolato che simulano occhi e bocca, in un’espressione davvero contrariata.

Oltre alla meringa, potete coprire i cupcake con una golosa panna montata su cui sistemare deliziosi fantasmini di pasta di zucchero. Vi suggeriamo una ricetta per preparare cupcake veloci e gustosi per tutte le occasioni e adatti alle vostre mostruose farciture. Lavorate nella planetaria 120 g di burro con 130 g di zucchero e i semi di un baccello di vaniglia fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete 2 uova e, infine, 130 g di farina setacciata con un cucchiaino di lievito in polvere. Versate il composto in pirottini neri e infornate a 180° per 15 minuti. Nel frattempo, preparate il frosting con 250 ml di panna montandola con un cucchiaio di zucchero a velo e colorante alimentare a piacere. Mettetela in un sac à poche e lasciatela in frigo fino al momento di decorare i cupcake. Nel frattempo, con carta e matita disegnate il cartamodello di un fantasmino e ritagliatelo. Spianate la pasta da zucchero bianca fino a 5 mm di spessore, appoggiateci sopra il cartamodello e ritagliatelo. Ripetete la stessa operazione anche con pasta di zucchero nera e arancione, per creare tanti fantasmini diversi. Bucateli con uno stuzzicadenti per simulare gli occhi, lasciate che si acciughino e sistemateli adagiandoli sulla panna con cui avrete farcito i cupcake.

Potete creare simpatici fantasmini anche con in coni di cialda immersi nel cioccolato bianco. Utilizzate la stessa ricetta per i cupcake e copriteli con la panna montata ben ferma. Lasciate riposare e, nel frattempo, sciogliete a bagnomaria 200 g di cioccolato bianco e immergetevi i coni. Metteteli con la punta rivolta in alto su una teglia rivestita di carta da forno e lasciateli raffreddare in frigo. Componete i cupcake: decorateli con la panna e copriteli con i fantasmini di cialda, applicando piccole codette di cioccolato al posto degli occhi.

Torte horror

Torte horror Se in occasione di Halloween organizzate una cena, il menù, dagli antipasti al dessert, dovrà prevedere golose ricette con ingredienti e decorazioni a tema.

Come aperitivo servirete spaventose mummie di carne: wurstel avvolti da croccante pasta sfoglia. Al momento dell’antipasto, arriverà in tavola una deliziosa torta di zucca, il primo sarà un classico e immancabile risotto zucca e gorgonzola e il secondo un delizioso petto di pollo con zucca.

Ma è il momento del dolce che renderà la vostra cena spettacolare. Spegnete tutte le luci e restate solo con le fiammelle delle candele, sta per fare il suo ingresso una torta da brivido. Un vero e proprio mostro con un solo occhio e dall’aspetto spaventoso. Cominciate con la preparazione in una tortiera stretta e alta, come quelle per la charlotte. In una planetaria, lavorate 3 uova con 250 g di zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungete 120 ml di olio di arachidi e 120 ml di acqua a filo e continuate a mescolare. In una ciotola, setacciate 250 g di farina con una bustina di lievito e 4 cucchiai colmi di cacao in polvere. Uniteli al composto, amalgamate e mettete il composto nella tortiera precedentemente imburrata e infarinata. Cuocete a 180° per 35 minuti e sfornate la torta, fatela raffreddare su una gratella e, intanto, dedicatevi alla crema e alla decorazione per la terribile farcitura. Lasciate una ciotola in acciaio e le fruste dello sbattitore elettrico in freezer per mezz’ora. Prendeteli e montatevi leggermente 1 l di panna con un cucchiaio abbondante di zucchero a velo. Dividetelo in due ciotole: in una aggiungete il colorante alimentare arancione e nell’altra il colorante nero. Continuate a montare entrambi i composti fino a ottenere una panna ben ferma. Metteteli in frigorifero e create piccoli occhi spaventosi da attaccare alla vostra torta mostruosa. Con la pasta di zucchero bianca, modellate tanti occhi dal diametro di 1,5 cm. Aggiungete il colorante alimentare rosso ad altra pasta di zucchero bianca per ottenere il rosa, spianatela e ritagliate tanti cerchi quanti sono gli occhi. Incollateli su gli occhi con un po’ di acqua e aggiungete le pupille con la pasta di zucchero nera. Infilate gli stuzzicadenti nella parte inferiore degli occhi e lasciate asciugare. Prendete la panna, glassate la superficie della torta con uno dei due colori, quindi riempite due sac à poche e create la pelliccia del mostro, partendo dal basso e avendo cura di coprire interamente la torta, alternando i colori. Sistemate gli occhi del mostro infilandoli ai lati della torta.

Servite il vostro mostro dagli occhi malvagi, sarà buonissimo!

E se volete spaventare i vostri ospiti, ritagliate con un cartoncino il cartamodello di un gatto con la coda verticale e createne uno intagliando la pasta di zucchero nera. Potete applicarlo su una torta brownies spolverizzata con zucchero a velo. Applicate anche un bel collare al gatto con qualche ciuffo di panna montata e servite la vostra torta horror, per i vostri ospiti più superstiziosi.

Siete ancora a tavola a gustare le vostre torte horror quando all’improvviso suona il campanello: dalla tradizione statunitense, i bambini, felici e divertiti, prendono in prestito la divertente espressione “trick or treat”, dolcetto o scherzetto e nascosti dietro una maschera di vampiro, fantasma, mummia o strega, vanno di casa in casa per accaparrarsi dolci, caramelle e cioccolatini in una notte che dovrebbe far paura, ma che la passione per la pasticceria rende tanto golosa, l’occasione perfetta per sperimentare dolci ricette.