Come utilizzare il cioccolato rimasto delle uova di Pasqua

Galbani
Come utilizzare il cioccolato rimasto delle uova di Pasqua
Dopo le giornate di Pasqua e Pasquetta, dopo i pranzi e le scampagnate, si torna a casa, si apre la dispensa e si scopre un tesoro dolcissimo di cioccolato che non aspetta altro se non qualche ricetta per essere gustato ancora. Stiamo parlando naturalmente del cioccolato delle uova di Pasqua. Al latte, fondente, bianco, il cioccolato delle uova diventa l’ingrediente da riciclare e impiegare per dolci ricette sfiziose. Oggi vedremo come impiegare i tre tipi di cioccolato e come fare torte, muffin e budini buonissimi con gli avanzi delle feste.

Come riciclare le uova di Pasqua al latte

Come riciclare le uova di Pasqua al latte Dopo le festività pasquali le uova diventano l’ingrediente per dolci delizie da preparare nei mesi successivi a marzo o aprile. Se vi regalano tante uova e sapete già che non le mangerete tutte, controllate bene la loro data di scadenza, spezzettatele e mettetele in un contenitore a chiusura ermetica e conservatele in un luogo fresco e asciutto.

Il cioccolato al latte si presta alla decorazione di torte, crostate e dolci alla panna. Potete tagliarlo grossolanamente con un coltello dalla lama lunga e seghettata e utilizzarlo come dolce decoro.

Se volete preparare una merenda golosa o una colazione in famiglia diversa dal solito per tirare giù dal letto anche i più dormiglioni della casa, vi suggeriamo una ricetta facile e veloce per servire una dolce ciambella spolverizzata da una pioggia di zucchero a velo.

Vi serviranno: 3 uova; 250 g di farina 00; 250 g di zucchero semolato; 120 ml di acqua; 120 ml di olio di semi; 100 g di cioccolato al latte; 1 bustina di lievito.

Montate le uova con lo zucchero nella ciotola di una planetaria fino a ottenere un composto spumoso e gonfio; nel frattempo, in una ciotola fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Unite al composto la farina setacciata con il lievito e mescolate dal basso verso l’altro con una spatola. Una volta che il cioccolato si è completamente sciolto, unitelo all’impasto e amalgamatelo al resto degli ingredienti. Versate il composto in una tortiera per ciambelle precedentemente imburrata e rivestita con carta da forno e infornate a 180° per 30 minuti. Sfornate la torta, estraetela dallo stampo e lasciatela raffreddare su una gratella. Quando raggiunge la temperatura ambiente, spolverizzatela con lo zucchero a velo e servitela con un buon bicchiere di latte freddo per una merenda irresistibile per i vostri bambini*.

Se organizzate una festa di compleanno dopo le feste, potete omaggiare i vostri piccoli ospiti con sacchetti pieni di deliziosi cubetti al cioccolato al latte. Questi dolcetti sono particolarmente indicati per i bambini perché li preparerete con marshmallows, meringhe e wafer.

Vi serviranno: 400 g di cioccolato; 5 wafer; 5 marshmallows; 20 piccole meringhe.

Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato; nel frattempo, tagliate a pezzi piccoli i marshmallows e spezzettate i wafer. Una volta che il cioccolato si è completamente sciolto, unite nella ciotola tutti gli altri ingredienti e mescolate molto delicatamente con un cucchiaio di legno. Rivestite una pirofila con un foglio di carta da forno e stendetevi il cioccolato sciolto. Formate uno strato alto circa 4 cm, livellatelo con una spatola, coprite con un altro foglio di carta da forno e lasciate rapprendere in frigo per circa 2 ore. Una volta trascorso il tempo necessario affinché il cioccolato si rassodi, togliete il cioccolato dalla teglia e con un coltello dalla lama lunga e seghettata dividetelo in tanti cubetti di uguali dimensioni. Divideteli a gruppi di 4 e metteteli in sacchetti di plastica trasparente, chiudeteli con un nastro colorato e regalateli alla fine della festa.

Con il cioccolato al latte sono buonissimi anche le barrette di riso soffiato.

Vi serviranno: 500 g di cioccolato; 150 g di riso soffiato.

Mettete 100 g di cioccolato in una ciotola e scioglietelo a bagnomaria su una casseruola; versatelo su una placca rivestita di carta da forno. In una ciotola a parte mettete altri 300 g di cioccolato e fatelo fondere con il riso soffiato. Mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno e una volta versate il composto formato sulla placca, coprendo il cioccolato precedentemente steso. Sciogliete a bagnomaria i restanti 100 g del cioccolato e versatelo come copertura sul riso. Lasciate rassodare per qualche ora in frigorifero coprendo con un foglio di carta da forno e una volta che il composto si è rassodato, dividetelo con un coltello lungo a lama seghettata e sistemate i biscotti in un contenitore a chiusura ermetica.

*sopra i 3 anni

Come riciclare le uova di Pasqua fondenti

Come riciclare le uova di Pasqua fondenti A seconda dei gusti, a Pasqua si regalano uova al latte, uova al cioccolato con le nocciole, uova al cioccolato bianco e uova al cioccolato fondente. Se tutti sanno che siete amanti del cioccolato fondente e vi hanno omaggiato di molte uova, permettendovi così di fare una scorta importante di cioccolato, potrete utilizzarlo in molti modi.

Il primo che viene alla mente è sciogliere il cioccolato e farlo diventare una golosa ganache per ricoprire irresistibili torte al cioccolato o deliziosi tartufi.

Vi serviranno: 300 g di cioccolato fondente; 250 ml di panna; 50 g di miele d’acacia.

In un pentolino versate la panna, unite il miele e mescolate con un cucchiaio di legno affinché il composto si amalgami. Prima che raggiunga il bollore, togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete il cioccolato precedentemente tritato con un coltello. Continuate a mescolare con una frusta a mano fino ad ottenere una crema liscia e lucida.

Mettete la torta che volete ricoprire con la ganache su una gratella disposta sopra un vassoio che raccolga il cioccolato, e fatela colare iniziando dai lati per arrivare al centro, ricoprendola interamente.

Questa glassa è perfetta come copertura di una torta Sacher o per confezionare piccoli e golosi dolcetti da servire dopo cena, come questi tartufi che potete preparare anche con gli avanzi della colomba.

Vi serviranno: 300 g di colomba senza canditi; 100 ml di panna; 100 g di cacao amaro in polvere; 1 arancia.

Affettate la colomba e frullatela in un mixer; trasferite la colomba sbriciolata in una ciotola, aggiungete la scorza dell’arancia, e la panna. Impastate con le mani fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo e formate tante palline ugual che farete rotolare in un piatto con il cacao in polvere. Lasciateli risposare in frigo e serviteli con un gelato al cioccolato.

Se la domenica mattina, a conclusione di una lunga settimana, volete stupire la vostra famiglia portando in tavola una dolce sorpresa e in dispensa avete ancora tanti pezzi di cioccolato fondente da smaltire, non vi resta che una cosa da fare: preparare fragranti cornetti di pasta sfoglia.

Vi serviranno: 1 rotolo di pasta sfoglia; 200 g di cioccolato fondente; 50 ml di latte; 1 tuorlo; 1 cucchiaio di zucchero di canna.

Prendete il rotolo di pasta sfoglia e dividetelo in tanti triangoli. Sistemate al centro di ogni triangolo i pezzetti di cioccolato avanzato; arrotolate i triangoli, ripiegate leggermente verso l’intero le estremità e, con un pennello da cucina, coprite la superficie con un composto preparato con il latte e il tuorlo; spolverizzate con lo zucchero di canna e sistemate i croissant su una leccarda rivestita di carta da forno. Infornate a 180° per circa 25 minuti, sfornate, lasciateli per qualche minuto su una gratella e serviteli ancora caldi e saranno più buoni di quelli della pasticceria sotto casa.

Come riciclare le uova di Pasqua al cioccolato bianco

Come riciclare le uova di Pasqua al cioccolato bianco Se ai vostri bambini hanno regalato uova al cioccolato bianco e ve ne sono avanzati dei pezzi, potete decidere di utilizzarli per preparare una candida ganache per ricoprire una torta al cioccolato.

Vi serviranno: 500 g di cioccolato bianco; 250 ml di panna; 4 fogli di gelatina; 40 g di miele d’acacia.

In una ciotola con acqua fredda immergete fogli di gelatina per circa 10 minuti fino a quando si saranno ammorbiditi. In un pentolino, mettete a scaldare la panna con il miele senza raggiungere il bollore, trasferitela in una ciotola. Con un coltello dalla lama lunga e seghettate, sminuzzate grossolanamente il cioccolato e unitelo alla panna. Mescolate fino a far sciogliere il cioccolato e unite i fogli di gelatina scolati e ben strizzati e mescolate fino a farli sciogliere completamente.

La vostra ganache è pronta. Versatela sulla torta posta su una gratella e livellatela con una spatola lunga, fino a ricoprire anche i bordi.

Originale e diverso dal solito, sia come aspetto, sia come sapore, un salame al cioccolato bianco potrà rivelarsi il dolce giusto per una merenda tra bambini*. Facile da fare, è un impasto di biscotti, burro, cioccolato bianco, granella di pistacchi, uova e zucchero che a Natale potrete decorare con bacche rosse o grappoli di ribes.

*sopra i 3 anni

Come utilizzare le uova di Pasqua per fare le torte

Come utilizzare le uova di Pasqua per fare le torte Le uova di Pasqua diventano anche l’ingrediente per buonissime torte di tutti i tipi e per tutti i gusti. Un ripieno di stracciatella, preparato con ricotta e scaglie di cioccolato, sarà la farcia ideale per una deliziosa crostata.

Seguite qui la ricetta per preparare un guscio di pasta frolla a regola d’arte e poi dedicatevi al ripieno per cui vi serviranno: 10 g di fecola; 250 g di ricotta; 250 g di mascarpone; 2 tuorli; 1 baccello di vaniglia; 1 cucchiaino di cannella; 100 g di cioccolato fondente.

In una ciotola, unite i tuorli allo zucchero e montate fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite la ricotta, la fecola, i semi di vaniglia e la cannella e continuate a mescolare fino a quando gli ingredienti si saranno amalgamati bene. Poi aggiungete il mascarpone e il cioccolato tritato grossolanamente.

Riempite il guscio di frolla preparato e infornate a 180° per 40-45 minuti.

Arriva da lontano e si serve a pezzettini, è la base per preparare i brownies, dolcetti golosi che potrete creare con gli avanzi del cioccolato delle vostre uova.

Il procedimento è molto semplice e gli ingredienti facilmente reperibili in ogni cucina. Vi serviranno: 175 g di cioccolato fondente; 175 g di burro; 175 g di zucchero; 3 uova; 150 g di farina; 1 bustina di lievito; 1 baccello di vaniglia; 140 g di gherigli di noce; 1 pizzico di sale.

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato con il burro e fate raffreddare il composto. Nel frattempo, montate le uova con lo zucchero e il sale, mescolate e incorporate il composto di cioccolato. Aggiungete la farina setacciata con il lievito poco alla volta e aggiungete i semi del baccello di vaniglia. Spelate i gherigli, tritateli e unitelo al composto, tenendone da parte qualcuno. Distribuite l’impasto in una teglia rivestita di carta da forno fino a dargli lo spessore di circa 2 cm. Infornate a 180° per 35 minuti circa, sfornate, fateli raffreddare e tagliateli a quadrotti. Spolverizzati con lo zucchero a velo, saranno buonissimi come coccola golosa dopo cena sul divano. Potete prepararli anche con una faina senza glutine.

Immancabile nella lista di torte che si possono preparare con gli avanzi del cioccolato, una deliziosa torta caprese, una torta semplice ma arricchita dal gusto delle mandorle.

Come utilizzare le uova di Pasqua per fare i muffin

Come utilizzare le uova di Pasqua per fare i muffin Le uova di Pasqua, fondenti o al cioccolato bianco che siano, si possono riciclare come ingrediente per preparare gustosi muffin da mangiare a colazione, per un pasto all’insegna del gusto e della fantasia.

Come prima ricetta, vi suggeriamo quella dei muffin al cioccolato con nocciole per cui vi serviranno: 150 g di cioccolato fondente; 250 g di burro; 2 uova; 350 g di zucchero; 150 g di farina autolievitante; 150 g d farina 00; 250 ml di latte; 100 g di nocciole spellate.

Fate fondere a bagnomaria il cioccolato e il burro; montate le uova e lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso, versatevi a filo la crema al cioccolato, aggiungete le farine setacciare e il latte e mescolate fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Incorporate le nocciole leggermente tostate e tritate grossolanamente, tenendone da parte dei pezzettini per guarnire. Suddividete l’impasto in 12 pirottini di carta e lasciateli in cottura in forno caldo a 160° per circa 20 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare i muffin prima di servirli.

In questa ricetta, potete sostituire le nocciole con le mandorle o gocce di cioccolato o aggiungere le mele a pezzettini nell’impasto prima della cottura.

I muffin si possono preparare anche con il cioccolato bianco. Come? È presto detto. Per questa ricetta, vi serviranno: 250 g di burro; 150 g di cioccolato bianco; 350 g di zucchero di canna; 250 ml di latte; 150 g di farina autolievitante; 150 g d farina 00; 2 uova.

In una pentola antiaderente fate sciogliere il burro con il cioccolato, lo zucchero e il latte. Prima che raggiunga il bollore, togliete il composto dal fuoco e lasciatelo raffreddare per 10 minuti. Versatelo nella ciotola della planetaria, aggiungete le farine setacciare e le uova uno alla volta, fino ad ottenere un composto omogeneo. Suddividetelo in 12 pirottini di carta, sistemateli nella teglia con gli stampini e infornate a 160° per circa 20 minuti.

Come utilizzare le uova di Pasqua per fare i budini

Come utilizzare le uova di Pasqua per fare i budini Il cioccolato fondente avanzato dalle uova di cioccolato è buonissimo se trasformato in un goloso budino preparato con farina, burro, zucchero, latte e vaniglia. Il classico dolce che la mamma prepara in casa quando i bimbi* tornano da scuola o adatto ad un informale dopocena in famiglia.

Ora vi suggeriamo una ricetta per un budino ricco di gusto e sostanza. Vi serviranno: 375 g di grano; 100 g di cioccolato fondente; 2 g di burro; 500 ml di latte; 3 cucchiai di cacao amaro in polvere; 1 cucchiaio di amido di mais; 100 g di zucchero semolato; cannella q.b.

Per prima cosa, mettete a bagno in acqua il grano per 3 giorni, cambiando l’acqua ogni giorno. Scolatelo, sciacquatelo sotto l’acqua corrente e versatelo in una casseruola dal fondo spesso; copritelo con l’acqua fredda e cuocetelo a fiamma bassa per circa 4-5 ore. Una volta cotto, trasferitelo in una ciotola e lasciatelo raffreddare.

Nel frattempo, tritatelo grossolanamente il cioccolato con un coltello dalla lama lunga e seghettata. In un’altra casseruola, versate l’amido setacciato con il cacao, versate a filo il latte, mescolando con una frusta per evitare che si formino grumi. Aggiungete anche lo zucchero, continuate a mescolare e cuocete la crema a fuoco lento fino a quando diventa densa; aggiungete un pizzico di cannella, mescolate con la frusta e togliete dal fuoco. Aggiungete i chicchi di grano che avrete sgranato con l’aiuto di una forchetta, il cioccolato tritato e il burro. Mescolate affinché il cioccolato si sciolga e il composto raggiunga la giusta consistenza. Trasferitelo negli stampi da budino, coprite la superficie con la pellicola trasparente e fatelo raffreddare a temperatura ambiente. Servite il budino come merenda per i vostri bambini*, ne andranno matti. Se volete utilizzarlo come dessert per una cena dal menu rustico, invece, potete decorarlo con scorzette di cedro candite.

*sopra i 3 anni

Idee creative

Idee creative Con il cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua potete realizzare tante idee, anche vegetariane, piene di creatività e fantasia come ad esempio deliziosi snack da gustare con un tè pomeridiano.

Vi serviranno scorzette di arancia e pochi minuti per la preparazione. Sciogliete a bagnomaria 100 g di cioccolato fondente, immergete 70 g di scorzette di arancia candita fino a coprirle per metà con il cioccolato. Mettetele su una placca rivestita di carta da forno e lasciate che il cioccolato si rapprenda a temperatura ambiente. Una volta pronte, disponete le scorzette su un’alzatina e servitele ai vostri ospiti.

Trovare un po’ del cioccolato delle uova di Pasqua è l’occasione giusta per preparare deliziosi cioccolatini da gustare la sera sul divano davanti alla TV.

La cioccolata calda è un’altra idea che potete realizzare con il cioccolato pasquale. Accompagnata con una fetta di Pan di Spagna, è perfetta per una merenda piena di golosa bontà.

Per una tazza di cioccolata vi serviranno: 200 ml di latte intero; 30 g di cioccolato fondente; 1 cucchiaio di panna liquida; 1 stecca di cannella; 1 cucchiaio raso di maizena.

Mettete il latte in un pentolino con la stecca di cannella e scaldatelo a fuoco medio; toglietelo dal fuoco prima che raggiunga il bollore e aggiungete il cioccolato a pezzetti e la maizena. Rimettete sul fuoco e mescolate con una frusta. Una volta raggiunta la densità desiderata, versate la cioccolata nella tazza, aggiungete la panna e servite.

Creativa e dal sapore intenso è la ricetta del budino al cioccolato piccante, un dolce che scatenerà la curiosità dei vostri ospiti e che non è difficile da preparare.

Vi serviranno: 12 g di gelatina in fogli; 500 ml di panna; 1 baccello di vaniglia; 4 cucchiai di fecola; 3 cucchiai di zucchero; 3 cucchiai di latte; 1 bicchiere di sciroppo di menta.

Mettete a bagno la gelatina in acqua fredda. Scaldate in un tegame la panna con i semi del baccello di vaniglia e, in una ciotola a parte mescolate la fecola con lo zucchero, e diluite versando il latte a filo e mescolando con una frusta. Aggiungete lo sciroppo di menta e la panna aromatizzata e fate cuocere per 10 minuti. Togliete dal fuoco e unite la gelatina strizzata, mescolando a lungo fino a quando si è ben sciolta e miscelata. Versate il composto in stampi per muffin, aspettate che si raffreddi leggermente e trasferitelo in frigorifero per almeno 3 ore. Sformate le porzioni e decoratele con scaglie di cioccolato e foglioline di menta o con la polpa del frutto della passione per un contrasto cromatico e gustativo davvero interessante.

Trucchi e consigli

Trucchi e consigli Se con il cioccolato rimasto dalle festività pasquali avete deciso di preparare i cioccolatini come suggerito, vi consigliamo di temperare il cioccolato perché se lo sciogliete semplicemente a bagnomaria e lo versate negli stampini, aspettando che si indurisca, il risultato saranno cioccolatini opachi e poco croccanti. Sciogliete il cioccolato e fategli raggiungere la temperatura di 45°. Trasferitelo su un piano di marmo e cominciate a spatolare e a raccogliere il cioccolato, questo movimento permette la concentrazione dei cristalli. Quindi colatelo negli stampini multipli, livellate la superficie con una spatola e lasciate consolidare per qualche ora a temperatura ambiente.