Come si fanno i churros

Galbani
Come si fanno i churros
Dal tipico accento spagnolo, i churros sono dolci che si mangiano rigorosamente con le mani. Si fanno apprezzare per il loro buonissimo sapore anche in Sudamerica e qui in Italia. Oggi imparerete a prepararli anche nella vostra cucina e vi suggeriremo qualche ricetta per proporre churros sempre diversi e più golosi, adatti ad una merenda diversa dal solito, perfetti per arricchire il buffet di dolci di una festa di compleanno per bambini*, o per dare una nota dolce ad un goloso dopocena con gli amici, insieme ad un caffè.

*sopra i 3 anni

Come fare i churros a casa

Come fare i churros a casa Venduti sulle bancarelle dei mercati, i churros sono un dolce molto apprezzato in Spagna e in Argentina. Sono frittelle composte da una pastella simile alla pasta choux, preparata con farina, burro, sale, zucchero e acqua. Solitamente serviti con la cioccolata calda, hanno una forma cilindrica e allungata ottenuta attraverso l’utilizzo della tipica churrera, una specie di sac à poche. La facile reperibilità degli ingredienti, rende immediata la preparazione dei churros, anche per assecondare un'improvvisa voglia di dolce bontà.

Questi bastoncini devono essere fritti in abbondante olio di semi che assicura una frittura più croccante e asciutta.

Se fate un viaggio in Spagna e vi capita di trovare la churrera, compratela e aggiungetela alla vostra collezione di attrezzi da pasticceria, ma se non ne avete una potete utilizzare una semplice tasca da pasticcere con bocchetta a stella. Una volta pronto, l’impasto avrà una consistenza densa abbastanza per essere trasferito nel sac à poche che vi aiuterà a formare i bastoncini.

Potete fare come avviene con la churrera e cioè versare l’impasto direttamente in padella oppure creare i churros su un vassoio rivestito di carta da forno, ritagliarla e immergerla delicatamente nell’olio con l’impasto. Una volta che comincerete a far cuocere nell'olio bollente la frittella, questa si staccherà dalla carta che potrete facilmente eliminare con l’aiuto di una pinza.

Appena pronti, trasferite i churros su un piatto rivestito di carta assorbente e lasciate che si intiepidiscano leggermente. Potete cospargerli con zucchero semolato e cannella, come da ricetta tipica, oppure farcirli con il dulce de leche.

Preparare l’impasto dei churros

Preparare l’impasto dei churros Per preparare i churros, dovrete dotarvi di una casseruola dal fondo spesso, di un cucchiaio di legno, di una frusta, di una planetaria, di una siringa da pasticcere, di un pennello in silicone, e di un termometro da cucina, molto utile per regolare, in un secondo momento, la temperatura dell’olio e cuocere così dei churros dalla doratura e dalla croccantezza perfette.

Vi suggeriamo dosi e ingredienti per preparare circa 20 churros. Sono pochi? Allora raddoppiate le dosi e buon lavoro! Vi serviranno: 125 g di farina 00; 2 uova; 1 cucchiaio di zucchero semolato più lo zucchero per spolverizzare i churros; 120 g di burro; 250 ml di acqua; 1 pizzico di sale. Per prima cosa, disponete la pentola sui fornelli, versatevi l’acqua e accendete il fuoco portando la fiamma ad una media intensità. Una volta che l’acqua si sarà riscaldata, aggiungete lo zucchero e il sale e mescolate con un cucchiaio di legno. Sempre mescolando, unite il burro tagliato a pezzi e una volta sciolto, versate a pioggia la farina setacciata. A questo punto, sostituite il cucchiaio con una frusta e mescolate per evitare che si formino i grumi, una volta che il composto si è rassodato, toglietelo dal fuoco e trasferitelo nella ciotola di una planetaria; aspettate che si raffreddi (ci vorranno circa 5 minuti), aggiungete un uovo alla volta e impastate con il classico gancio a foglia per amalgamare perfettamente gli ingredienti. A questo punto, l’impasto è pronto per riempire il sac à poche con una bocchetta a stella e trasformarsi nei famosi dolcetti dorati da cuocere sia in padella sia in forno.

Come fare i churros fritti

Come fare i churros fritti Potete cuocere i churros fritti in padella oppure procedere alla cottura in forno.

Per la versione fritta, dotatevi di una capiente padella in ferro e riempitela di abbondante olio di semi; con l'aiuto di un termometro da cucina, controllate che raggiunga la temperatura di 165°, perfetta per il fritto. Fate fuoriuscire dalla punta del sac à poche l’impasto e versatelo direttamente in padella, come fanno nelle pasticcerie e sulle bancarelle in Spagna. Formate dei bastoncini lunghi circa 10 cm, tagliateli con un coltellino e lasciateli friggere per circa 2-3 minuti, rigirandoli con una pinza. Con un ragno da cucina, prelevateli dall’olio bollente e metteteli a sgocciolare su un vassoio rivestito di carta assorbente. Cospargeteli con lo zucchero e la cannella setacciati e serviteli caldi.

Come fare i churros al forno

Come fare i churros al forno Se volete provare anche la cottura in forno dovrete rivestire una leccarda con un foglio di carta da forno e formare dei bastoncini lunghi circa 10 cm, distanziandoli di circa 3 cm l’uno dall’altro. Con un pennello in silicone, spennellateli con un po’ d’acqua, spolverizzateli con un po’ di zucchero semolato e infornateli in forno preriscaldato a 200° per 40 minuti; una volta trascorso questo tempo, abbassate la temperatura, portatela a 170° e proseguite la cottura per altri 20 minuti circa, fino a quando i churros non risulteranno dorati. Quando sono pronti, spegnete il forno e lasciateli riposare per qualche minuto affinché si asciughino, avendo cura di lasciare lo sportello aperto. Prima di servirli, spolverizzateli con altro zucchero a velo e gustateli caldi.

Come servire i churros

Come servire i churros Il modo migliore per gustare i churros è farcirli con il dulce de leche che è una crema molto dolce, dal gusto che ricorda la salsa mou e preparata con latte e zucchero, molto utilizzata nella pasticceria sudamericana, servita anche insieme al caffè e al gelato. Un'altra idea sempre vincente è quella di immergerli golosamente in una tazza di cioccolata calda.

Se volete preparare in casa il dulce de leche, vi suggeriamo dosi e ingredienti di una ricetta facile che, però, vi richiederà un po’ di pazienza. Vi serviranno: 1 l di latte; 300 g di zucchero; 1 baccello di vaniglia; 2 g di bicarbonato.

Per prima cosa, sistemate il baccello di vaniglia su un tagliere e, con un coltellino, incidetelo nel senso della lunghezza; ricavatene i semini e metteteli in un pentolino, insieme al baccello. Versate il latte e lo zucchero e cuocete a fiamma bassa, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno. Aggiungete il bicarbonato e continuate a mescolare. Una volta che il latte raggiunge il bollore, prestate molta attenzione e non smettete mai di mescolare; quando la crema avrà raggiunto un colore ambrato, eliminate il baccello di vaniglia aiutandovi con una forchetta o con una pinza da cucina e continuate la cottura della crema fino a quando la sua consistenza non vi ricorderà proprio quella della salsa mou. Una volta che il dulce de leche è pronto, trasferitelo in una ciotola e utilizzatelo per accompagnare i churros. Potete preparare il dulce de leche anche in anticipo, non spaventatevi se lo troverete indurito, è normale. Vi basterà rimetterlo in un pentolino e scaldarlo a fuoco lento, rimestando con un cucchiaio per ottenere un dulce de leche di nuovo morbido e goloso.

Se preparate i churros con un sac à poche dalla punta più larga, potete anche farcirli inserendo al loro interno un goloso ripieno con una bocchetta per farciture. Dal momento che i churros hanno un impasto delicato, fate molta attenzione nel momento della farcitura.

Tra le più facili e veloci da preparare, la crema pasticcera è un’idea sempre indovinata per farcire i churros. Dal profumo inconfondibile, è una crema che non serve solo per farcire crostate o Pan di Spagna. La versione dei churros ripieni di crema pasticcera è una vera gioia per grandi e piccini*.

Per prepararla in casa vi serviranno: 500 ml di latte intero; 3 tuorli; 1 limone; 1 baccello di vaniglia; 50 g di farina; 120 g di zucchero semolato.

Per prima cosa, versate il latte in una casseruola dal fondo spesso; su un tagliere, dividete per il senso della lunghezza un baccello di vaniglia e ricavate tutti i semini, aggiungeteli al latte; sbucciate il limone, avendo cura di non tagliare anche l’albedo, la parte bianca che ha un sapore amaro, e cominciate a scaldare a fuoco basso. Nel frattempo, nella ciotola della planetaria montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro, aggiungete la farina setacciata e continuate a mescolare. Eliminate la buccia del limone e versate una metà del latte caldo a filo nella ciotola; staccatela dal robot e mescolate con una frusta a mano per evitare che si formino i grumi. Versate il resto del latte, mescolate per pochi secondi e rimettete tutto sul fuoco, continuando a mescolare fino ad ottenere una crema morbida e vellutata.

Una volta pronta, versate la crema pasticcera ancora calda in una ciotola, copritela con la pellicola da cucina e lasciate che si raffreddi a temperatura ambiente. Mettetela nel sac à poche con la bocchetta per la farcitura e farcite delicatamente i vostri bastoncini fritti o al forno.

Potete provare la versione al cioccolato della crema pasticcera, aggiungendo a questa preparazione 2 cucchiai di cacao amaro in polvere oppure vi suggeriamo di seguire questa golosa ricetta.

Deliziosa è anche la versione che arricchisce i churros di una delicata e buonissima crema al mascarpone.

Un’altra idea sempre vincente è quella di gustare i churros sorseggiando una deliziosa tazza di cioccolata calda con panna montata. Per preparare in casa una vera cioccolata calda vi serviranno: 500 ml di latte intero; 250 g di cioccolato fondente; 30 g di maizena; un cucchiaino di zucchero.

Per prima cosa, sciogliete il cioccolato a pezzetti a bagnomaria; in un pentolino, scaldate il latte senza portarlo a ebollizione; aggiungete il cioccolato fuso, la maizena, lo zucchero e mescolate fino ad ottenere la consistenza desiderata. Se volete servirla con la panna, mettete in una ciotola 250 ml di panna liquida fredda, aggiungete 1 cucchiaio di zucchero a velo e montate in una ciotola precedentemente lasciata in freezer per circa 15 minuti. Mettetela in un sac à poche, farcite ogni tazza di cioccolato, aggiungete delle lamelle di mandorle e servite questa delizia insieme ai vostri churros.

I churros sono ottimi anche con una buona marmellata di frutta o con confetture di tutti i gusti. Buonissimi anche per una merenda, accompagnati da un succo di mele dal gusto buono, da una spremuta di arance o da un tè caldo.

*sopra i 3 anni

I churros salati

I churros si spostano dal cabaret dei dessert, arrivano sui vassoi dell’aperitivo e diventano salati. Sono appetitosi bastoncini di patate che ricordano le crocchette. Per prepararli vi serviranno: 500 g di patate; 1 uovo; 1 cucchiaio di fecola di patate; sale; pepe; olio di semi.

Per prima cosa lavate le patate sotto acqua corrente, grattandole se necessario con una spatola; mettetele in una pentola con abbondante acqua e lessatele per circa 20-25 minuti. Scolatele e, senza sbucciarle, passatele nello schiacciapatate. Raccoglietele in una ciotola capiente e unite l’uovo sbattuto, il sale e una spolverizzata di pepe nero macinato al momento. Unite anche la fecola e, con un cucchiaio di legno, amalgamate bene gli ingredienti.

Anche in questo caso vi servirà il sac ò poche: trasferite il composto nella sacca con il beccuccio a stella e lasciatelo riposare; nel frattempo, in una capiente padella per fritti, versate abbondante olio di semi e portatelo alla giusta temperatura, aiutandovi a controllarla con un termometro da cucina. Se non avete il termometro, potete immergere la punta del manico di un cucchiaio di legno e se comincia a friggere, il vostro olio è pronto. Nel caso dei churros di patate, dovete formare con il sac à poche una spirale direttamente in padella; cuocetela per 2-3 minuti da un lato, quindi giratela e proseguite la cottura dall’altro lato. Prelevateli con un ragno da cucina e trasferiteli in un piatto capiente, rivestiti di carta per fritti. Mangiati caldi, andranno a ruba.

*sopra i 3 anni.