Come fare la torta della nonna

Galbani
Come fare la torta della nonna
La torta della nonna è un dolce squisito composto da una golosa crema pasticcera racchiusa tra due sfoglie di pasta frolla. Il profumo di limone e la decorazione con i pinoli sono altre due caratteristiche principali di questo dessert che tutti vorremmo trovare alla fine di un pranzo domenicale o come merenda pomeridiana.
Ma lo si sa, ognuno ha la propria idea di torta della nonna: vi è chi la preferisce con le mele, chi con nocciole e noci, chi prepara una torta con una base di Pan di Spagna.
Con questo articolo proveremo a parlare delle varianti più diffuse della torta della nonna.

Cominciamo.

Come fare una torta della nonna

Come fare una torta della nonna A chi non piacerebbe svegliarsi al mattino con il buon profumo di un dolce preparato da mani sapienti e con ingredienti semplici?

Diciamoci la verità, quando qualcuno dice “torta della nonna” queste magiche parole fanno venire in mente a ognuno di noi dei dolci diversi: a chi una profumata e soffice torta di mele e cannella, vi è chi invece immagina una crostata alla marmellata (magari di fragole) e chi una ciambella alle noci. Insomma, ognuno ha la propria idea e il proprio ricordo ma qui occorre far chiarezza: la torta della nonna è il nome di un dolce classico della pasticceria italiana, composto da un guscio croccante di pasta frolla e un morbido ripieno di crema pasticcera. Piccolo e semplice tocco decorativo: una spolverizzata di zucchero a velo e dei pinoli.
Vediamo insieme come preparare una buonissima torta della nonna, ottima per la colazione ma anche per festeggiare un compleanno.

Per praticità, divideremo gli ingredienti per fare la torta della nonna in base ai diversi passaggi.

Per la frolla avrete bisogno di: 2 uova; 150 g di zucchero semolato; 400 g di farina; 150 g di burro; la buccia di limone; un pizzico di sale.
Gli ingredienti per la crema pasticcera sono: 800 ml di latte intero; 8 tuorli; 100 g di zucchero semolato; 1 baccello di vaniglia; 80 g di farina.
Inoltre, non dimentichiamo la tipica decorazione. Per questa fase avrete bisogno di: 100 g di pinoli; zucchero a velo vanigliato; latte.

La prima cosa da fare per realizzare questo dessert così delicato è preparare la pasta frolla, che lascerete poi riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Nel frattempo, approfittatene per amalgamare la golosa crema. Bene, cominciamo.
Per realizzare la pasta frolla versate la farina all’interno di una ciotola capiente, formate un foro al centro e sfruttate lo spazio per adagiare le uova.
Unite anche lo zucchero, la scorza di limone grattugiata, il pizzico di sale e il burro tagliato a pezzetti.
Cominciate a realizzare l’impasto lavorandolo con la punta delle dita. La pasta frolla non è difficile da preparare ma è importante essere veloci durante la lavorazione in modo che il composto non si riscaldi. Quando avrete ottenuto un impasto liscio e omogeneo formate una palla e avvolgetela con la pellicola trasparente per alimenti, quindi lasciatela rassodare in frigo per almeno 30 minuti. Piccolo consiglio: se durante la lavorazione vi sembra che l’impasto si stia riscaldando troppo oppure se la temperatura è molto alta, riponete la ciotola in frigo coperta da un canovaccio, lasciate raffreddare il composto e riprendete la lavorazione. Bastano anche solo 15 minuti in congelatore: vedrete che questa accortezza vi consentirà di avere un risultato croccante ma non duro e sgradevole.

Mentre il vostro impasto per la pasta frolla se ne sta in frigorifero dedicatevi alla crema pasticcera.
Lavorate in una terrina i tuorli con lo zucchero, preferibilmente usando una frusta elettrica, fino a quando il composto non diventerà gonfio e spumoso.
Riscaldate il latte in un pentolino con il baccello di vaniglia raschiato, evitando di farlo arrivare a ebollizione. Eliminate la vaniglia e versate il latte a filo nella terrina con il composto di tuorli e zucchero. Mescolate continuamente e unite la farina setacciata. Amalgamate bene il tutto e trasferite il composto nuovamente sul pentolino, quindi fate cuocere a fuoco lento fino a quando la crema non si sarà addensata.
Quando la crema pasticcera sarà pronta, trasferitela in una ciotola e copritela con la pellicola trasparente e in questo passaggio dovrete avere un altro piccolo accorgimento: fate in modo che la pellicola alimentare sia a contatto con la crema, così non si formerà una pellicina sulla superficie. Lasciate quindi raffreddare il ripieno.

Quando la pasta frolla è ben rassodata, prelevatela dal frigo e dividetela in due panetti, uno più grande e uno più piccolo.
Infarinate il mattarello e stendete la porzione più grande su un foglio di carta da forno, quindi fate lo stesso anche con il panetto più piccolo, ottenendo così due dischi. L’ideale sarebbe stendere la pasta con uno spessore di circa 5 cm.
Prendete il più grande e adagiatelo sul fondo di una teglia di 22 cm di diametro, facendo una leggera pressione con le dita lungo la circonferenza della base e sul bordo e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Versate la crema pasticcera, ormai totalmente fredda.
Ricoprite con il secondo disco di pasta frolla. Sigillate bene i bordi, eliminate la pasta in eccesso (potreste usarla per creare dei biscotti) e create dei piccoli fori sulla superficie del dolce.
Lasciate cuocere la torta della nonna in forno statico preriscaldato a 180° per 45 minuti. Quando il dessert sarà pronto sfornatelo e lasciatelo raffreddare senza estrarlo dallo stampo.

A questo punto la vostra cucina sarà sicuramente avvolta da un buon profumo; mentre vi godete questo momento, dedicatevi alla preparazione della decorazione.
La prima cosa da fare per questa fase è tostare i pinoli in una padella. Quando la torta risulterà totalmente raffreddata, spennellatela con il latte, decoratela con i pinoli e riponetela in forno per qualche minuto, tanto quando basta per far sì che il latte si asciughi.

Estraete nuovamente la torta dal forno, lasciatela raffreddare e spolverizzatela con una generosa dose di zucchero a velo vanigliato.

Il vostro dolce è pronto per essere gustato con il resto della famiglia: sarà una gioia per i bambini* scoprire il morbido e goloso cuore appena affonderanno il cucchiaino. Con un po’ di pazienza in più, potrebbero aiutarvi anche durante la preparazione: un buon passatempo, non trovate?

Questa che vi abbiamo appena dato è la ricetta di base, ma è possibile realizzare altre varianti, in base ai propri gusti e alle proprie necessità. Ad esempio, potreste realizzare la pasta frolla con farina di riso e se preferite alimenti senza glutine, avete la possibilità di sostituire la farina con la maizena nella preparazione della crema pasticcera.

Se invece preferite avere il ripieno a vista create un solo disco di pasta frolla, lasciando la superficie scoperta, magari ricoperta del classico reticolato di pasta frolla.
Inoltre, se preferite una variante più golosa create una pasta frolla al cacao. Gli ingredienti per realizzarla sono: 300 g di farina 00; 30 g di cacao amaro in polvere; 150 g di burro; 130 g di zucchero a velo; 3 tuorli. E sapete che così facendo il dolce si chiamerà “torta del nonno”?
Per realizzare la pasta frolla al cacao setacciate la farina, il cacao e lo zucchero a velo in una ciotola, aggiungete il burro spezzettato e freddo.
Per questo passaggio vi consigliamo di pesare il burro e di ridurlo a scaglie quando è ancora molto freddo e solido; dopo questa operazione lasciatelo rassodare nuovamente in frigorifero per una decina di minuti. Se non avete molto tempo a disposizione versate gli ingredienti secchi e il burro ridotto semplicemente a tocchetti in un frullatore e lavorateli tutti insieme, fino ad ottenere un composto sabbioso.
A questo punto potete unire i tuorli e iniziare a lavorare l’impasto fino a quando non risulterà liscio e compatto. Avvolgetelo nella pellicola per alimenti e lasciatelo raffreddare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Al momento di stendere la pasta frolla al cacao, ricordatevi di infarinare leggermente la spianatoia e il mattarello e di forare la base con i rebbi di una forchetta una volta riposta sul fondo della teglia.

E se invece volete che la vostra frolla sia più alta e morbida, setacciate mezza bustina di lievito per dolci con la farina.
Non a tutti piace preparare la pasta frolla ma non per questo bisogna rinunciare totalmente alla torta della nonna!
Che ne pensate di realizzare una versione con un impasto soffice, simile al Pan di Spagna? Conoscete già la torta nua? È un dolce che solo qualche anno fa ha iniziato a fare il giro del web ed è perfetto per essere farcito con la crema pasticcera (ma anche con altre creme di vostro gusto). È un impasto semplice, a cui andrete ad aggiungere la crema a cucchiaiate prima ancora di iniziare la cottura in forno. Una volta sfornato il dolce non vi resta che spargere dei pinoli come vi abbiamo spiegato per la ricetta classica ed ecco che il gioco è fatto. Che dite, proviamo?
Gli ingredienti per fare l’impasto della torta nua sono: 230 g di farina; 150 g di zucchero; 100 ml di olio di semi; 75 ml di latte; 3 uova; 1/2 bustina di lievito per dolci; 1 bustina di vanillina; zucchero a velo.

La prima cosa da fare è realizzare la crema pasticcera: seguite pure le dosi e il procedimento che vi abbiamo dato durante la ricetta per la torta della nonna, oppure continuate a scorrere l’articolo e troverete altre idee sfiziose per il ripieno.
Mentre la crema si raffredda, dedicatevi all’impasto della torta: montate le uova con lo zucchero e la vanillina all’interno di una ciotola capiente, fino a quando non otterrete un composto chiaro e gonfio. Continuando a lavorare con delle fruste elettriche, unite il latte a filo, l’olio di semi e la farina setacciata con il lievito. Amalgamate bene gli ingredienti perché il risultato finale dovrà essere privo di grumi. Versate quindi il composto in una tortiera foderata con carta da forno. Adesso prendete la crema e versatela a cucchiaiate grossolane sulla superficie, ecco che il dolce è quasi pronto: 45 minuti in forno preriscaldato a 160° e il gioco è fatto, la torta è cotta.
Sfornate la torta nua, lasciatela raffreddare e spargete i pinoli tostati. Spolverizzate con zucchero a velo ed ecco che la vostra versione di torta della nonna è pronta per essere servita alla fine di un pasto oppure a metà pomeriggio con una tazza di tè.
In alternativa potrete usare anche la pasta sfoglia per creare una versione più moderna della torta della nonna, ma ugualmente deliziosa.

Credete di avere imparato ormai tutto su come fare la torta della nonna? Beh, in effetti vi abbiamo dato un bel po’ di idee, ma continuate pure a leggere l’articolo perché vi insegneremo come creare dei ripieni gustosi e vi sveleremo dei trucchi per un dolce ottimo.

*sopra i 3 anni

Come fare la crema per la torta della nonna

Come fare la crema per la torta della nonna La classica crema per la torta della nonna è la crema pasticcera, composta da latte, farina, zucchero, tuorlo d’uovo e la buccia grattugiata di un limone ma potete utilizzare le varianti che più vi piacciono. Vediamo insieme alcune ricette, tutte facili da preparare e perfette anche per i giorni di festa.

Per realizzare la crema pasticcera gli ingredienti sono: 4 tuorli; 100 g di zucchero; 40 g di farina; 500 ml di latte; la buccia grattugiata di un limone.
Fate riscaldare il latte con la scorza grattugiata del limone e intanto lavorate in una ciotola i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro. Unite la farina setacciata e mescolate bene. Versate il latte a filo, amalgamate bene e trasferite il composto all’interno di un pentolino. Fate cuocere a fiamma dolce fino a quando la crema non si addenserà, mescolando continuamente per evitare che possa attaccarsi sul fondo.
Se volete provare una variante diversa dal solito, preparate la crema pasticcera allo yogurt oppure potreste creare un ripieno con la crema chantilly, facile e veloce da realizzare.
Gli ingredienti per la crema chantilly sono: 250 ml di panna per dolci da montare; 50 g di zucchero a velo; 1 bustina di vanillina.
Lavorate la panna fredda con delle fruste elettriche e quando inizierà a gonfiarsi setacciate lo zucchero a velo e la vanillina all’interno della stessa ciotola.
Semplice, vero? Ed è altrettanto semplice preparare una crema al cacao. Oppure, un’altra idea deliziosa è creare uno strato con la crema al cacao e uno strato bianco, magari con una crema che abbiamo già visto o con una dolce alla ricotta.
Per la crema dolce alla ricotta vi serviranno: 500 g di ricotta; 100 g di zucchero; 60 ml di panna per dolci da montare; cannella.
Questa crema è molto semplice da realizzare ma è importante ricordare di far gocciolare la ricotta prima di iniziare a preparare il composto, perché altrimenti risulterebbe troppo liquida. Riponetela quindi in un colino posizionato all’interno di un altro recipiente e lasciate trascorrere un paio di ore.
Quando la ricotta avrà perso il siero in eccesso, setacciatela e unite la panna liquida e lo zucchero, lavorando il tutto con una spatola. Dopo qualche minuto aggiungete la cannella e proseguite la lavorazione con delle fruste elettriche, così da avere un composto più gonfio.

Volete rendere questa crema ancora più golosa? Aggiungete delle gocce di cioccolato!
Un altro ripieno molto apprezzato è la crema alle nocciole e in questo caso potreste sostituire i pinoli proprio con una granella di nocciole, ma ve ne parleremo nel prossimo paragrafo.
E se pensate che le idee per farcire la torta della nonna siano finite qui, vi state sbagliando. Abbiamo ancora un ripieno da consigliarvi, creato con un ingrediente chiave tipico del periodo autunnale e invernale: la zucca.
Avete mai provato ad usarla per realizzare una crema golosa per i vostri dolci?
Gli ingredienti per fare la crema dolce di zucca per la torta della nonna sono: 800 g di zucca a pezzetti; 200 ml di panna liquida; 100 g di zucchero di canna; 2 uova; cannella in polvere.
La prima cosa da fare è pulire la zucca eliminando la buccia esterna, i semi ed eventuali filamenti; quindi tagliatela in piccoli tocchetti e fatela cuocere in forno a 200° per circa 30 minuti o fino a quando non diventerà morbida. Vi consigliamo la cottura in forno e non in padella perché così la zucca perderà parte della sua acqua, consentendovi di ottenere un risultato non troppo liquido.
Intanto, dedicatevi alla preparazione della pasta frolla, che dovrete far rassodare in frigorifero.
A questo punto la vostra zucca sarà morbida al punto giusto, trasferitela in una ciotola e schiacciatela con una forchetta o uno schiacciapatate. Unite lo zucchero, le uova e mescolate. Amalgamate bene gli ingredienti (ricordate che state preparando una crema) e unite la panna e la cannella. Spostate il composto in un pentolino e fate cuocere a fuoco lento per una decina di minuti o fino a quando la crema non si sarà addensata.
Lasciatela raffreddare leggermente ed ecco che il vostro composto è pronto per essere riversato nello stampo, su cui avrete già sistemato il primo disco di pasta frolla (ricordatevi di forarlo con la forchetta). Ricoprite con un altro strato di pasta e fate cuocere in forno caldo a 200° per 20 minuti; poi abbassate la temperatura a 180° e proseguite la cottura ancora per 30 minuti.

Come decorare la torta della nonna

Come decorare la torta della nonna La classica decorazione della torta della nonna prevede una spolverizzata di zucchero a velo e dei pinoli.

I pinoli possono essere precedentemente tostati in padella e adagiati sul dolce dopo averlo spennellato leggermente con del latte.
A questo punto infornate la torta ancora per qualche minuto: il tempo di far asciugare il latte, poi lasciatelo raffreddare totalmente e spolverizzate con zucchero a velo.
Un altro modo carino per decorare la torta della nonna è posizionare solo dei ritagli di pasta frolla sulla parte superiore, che potrete ritagliare con delle formine (fiori, cuore, stelle) e poi proseguire con pinoli e zucchero a velo, come vi abbiamo spiegato.
Al posto dei pinoli potreste usare la granella di nocciole oppure le mandorle in lamelle, particolarmente adatte anche al ripieno con zucca.
Potreste usare anche della frutta per decorare la torta: le mele, ad esempio, possono essere aggiunte prima di infornare, mentre aggiungere le fragole dopo la cottura, quando il dolce è ormai totalmente raffreddato, è un modo sfizioso e colorato di presentare questa torta.

Come fare una buona torta della nonna

Come fare una buona torta della nonna Non potevamo non concludere il nostro articolo con trucchi e consigli per fare una buona torta della nonna.

Nella realizzazione di questo dolce una buona pasta frolla è forse la chiave principale del successo.
Gli ingredienti devono essere freddi, in particolar modo il burro che potreste anche tagliare a dadini e riporre in congelatore per una decina di minuti prima di iniziare ad impastare. Dovrete essere anche abbastanza veloci e se sono le prime volte che preparate questo impasto, vi consigliamo di amalgamare gli ingredienti all’interno di una ciotola. Se avete l’impressione che l’impasto si stia riscaldando troppo, avvolgetelo nella pellicola trasparente, lasciatelo rassodare per una quindicina di minuti in frigo e poi riprendete la lavorazione.
Se preferite una consistenza più soffice, setacciate mezza bustina di lievito per dolci insieme alla farina.
La crema pasticcera è una delle preparazioni base della pasticceria ed è semplice da realizzare. Tuttavia, non trascuratela durante la cottura: mescolate continuamente a fiamma dolce e vedrete che non brucerà sul fondo della pentola.
Prima di usarla per farcire la torta, fatela raffreddare totalmente, ma ricordate di coprirla con un foglio di pellicola trasparente a contatto, così da evitare la sgradevole pellicina. Avete poco tempo a disposizione? Nessun problema, posizionate la ciotola in un altro contenitore con acqua e ghiaccio e vedrete che i tempi saranno più veloci.
Se a metà cottura la torta vi sembrerà troppo scura in superficie, copritela con un foglio di alluminio e magari provate ad abbassare anche un po’ la temperatura del forno.

Bene, adesso sapete come fare la torta della nonna alla perfezione, così potrete variare con plumcake, muffin e tante altre delizie da poter consumare al mattino e… non solo. Del resto ogni momento è quello giusto per assaporare un buon dolce preparato con le vostre mani.