Come fare la sbriciolata

Galbani
Come fare la sbriciolata
La sbriciolata è una torta tipica della pasticceria italiana, come il tiramisù, da poter consumare a colazione o a merenda. È composta da pasta frolla e da un ripieno goloso che può essere di crema, ricotta, panna, cioccolato o marmellata.
In questo articolo vi diremo come fare una buona sbriciolata e vi daremo ricette e consigli per accontentare ogni gusto.
Inoltre, nel prezioso paragrafo finale troverete anche dei trucchetti per tutte quelle volte che avete voglia di preparare questo dolce ma vi siete accorti che vi manca qualche ingrediente.
Iniziamo.

Come fare una buona sbriciolata

Come fare una buona sbriciolata Immaginate per un momento di tornare a casa dopo una giornata di lavoro e di voler preparare una bella crostata, ma nel momento della lavorazione vi accorgete di non avere troppa pazienza o tempo per realizzarla a regola d’arte. Ormai la frolla è stata preparata e anche il ripieno, che si fa? Si prepara la sbriciolata!
La sbriciolata è uno di quei dolci facili e veloci da realizzare, adatto anche a chi ama preparare ricette dolci in casa.
È una buona alternativa anche per chi è alla ricerca di qualcosa con cui poter accompagnare il caffè al mattino, senza utilizzare l’impasto base del Pan di Spagna, magari realizzando così una versione particolare di muffin e plumcake (sì, perché potrete adattare la vostra ricetta preferita praticamente a qualsiasi tipo di stampo).

Ma cos’è la sbriciolata e perché si chiama così?
La sbriciolata è generalmente composta da una base e una copertura di pasta frolla friabile che viene, appunto, sbriciolata.

A questo punto, dopo aver scelto e preparato il ripieno, si fodera una tortiera con la carta forno, e si stende un primo strato di pasta sbriciolata che andrà sistemata e leggermente schiacciata con le mani. Quindi si versa uno strato di crema o di marmellata e si ricopre con le briciole di pasta frolla avanzata.
Si inforna secondo i tempi e le temperature riportate nelle ricette, ed ecco che il dolce è pronto.
La sbriciolata come la conosciamo oggi, ovvero composta con la pasta frolla, è l’evoluzione della più classica e antica torta sbrisolona, che appartiene alla cucina della città di Mantova. È un dolce semplice composto da farina bianca e gialla, uova, zucchero, mandorle tritate, scorza di limone e burro; il risultato è profumato, croccante, friabile da servire, seguendo la ricetta tipica mantovana. È inoltre uno di quei dolci non lievitati, a meno che non scegliate di preparare la pasta frolla con un po’ di lievito.

Oltre alla sbriciolata con pasta frolla è possibile realizzare anche la versione fredda, usando ad esempio i biscotti: una soluzione molto adatta quando si vuole preparare un dessert senza cottura.

Per uno stampo da 24 cm di diametro vi occorreranno: 500 g di biscotti secchi (se preferite scegliete quelli al cacao); 220 g di burro.
Tutto quello che dovete fare è tritare i biscotti finemente, aggiungere il burro fuso tiepido e mescolare. Trasferite metà composto in uno stampo rivestito di carta da forno bagnata e strizzata (in alternativa andrà bene anche la pellicola trasparente) e compattate lo strato con le mani. Riponete la teglia in frigo (o in congelatore) per un’ora e dedicatevi alla preparazione della farcitura.
Qual è il ripieno più adatto? Lasciatevi ispirare dalle cheesecake fredde con creme al mascarpone o allo yogurt oppure create un gelato in casa vostra, magari alla frutta o al cioccolato. Realizzare un gelato estivo alle fragole o ai frutti di bosco non è difficile. Per il gelato alla fragola vi basta montare a neve ferma 2 albumi con 150 g di zucchero a velo.
In un’altra ciotola montate 300 ml di panna e unite poi i due composti, mescolando delicatamente con una spatola.

Unite al composto 300 g di fragole pulite e tagliate a dadini, una bustina di vanillina e 2 cucchiai di succo di limone. Quando la crema sarà ben amalgamata versatela nello stampo rivestito con i biscotti sbriciolati. Ricoprite con altri biscotti, stendete bene le briciole usando le mani o il dorso di un cucchiaio, e fate riposare in congelatore per almeno 3 ore (l’ideale sarebbe farlo rassodare per tutta la notte). La vostra deliziosa sbriciolata fredda con gelato alle fragole è pronta. Un ottimo dessert adatto anche alle feste, non trovate?

Come fare la sbriciolata di ricotta

Come fare la sbriciolata di ricotta La sbriciolata con ricotta è uno di quei dolci adatti alla colazione e alla merenda, da realizzare con ingredienti semplici. Una ricetta perfetta per chi cerca un dolce non troppo elaborato.

Gli ingredienti per realizzare la base per la sbrisolona con ricotta sono: 300 g di farina 00; 100 g di zucchero; 1 bustina di lievito; 1 bustina di vanillina; 1 pizzico di sale; 1 uovo; 100 g di Burro Santa Lucia.
Mentre per il ripieno le dosi sono: 400 g di Ricotta Santa Lucia; 50 g di zucchero a velo; 1 uovo.

La prima cosa da fare per preparare la sbriciolata di ricotta è lavorare in una ciotola capiente la farina, il lievito, un pizzico di sale, lo zucchero, l’uovo ed il burro fuso a temperatura ambiente, poi impastare il tutto fino a quando non otterrete un impasto quasi sabbioso, con grumi, da ridurre in briciole.
Preriscaldate il forno a 180° e dedicatevi alla crema.
Amalgamate all’interno di una ciotola la ricotta, l’uovo e lo zucchero.
Se preferite una crema più liscia setacciatela, oppure se gradite un composto più gonfio lavorate con delle fruste elettriche.
Adesso prendete uno stampo, foderatelo con carta da forno e versate parte della frolla sbriciolata precedentemente preparata.
Con l’aiuto di un cucchiaio versate poco a poco la crema alla ricotta, livellate lo strato e ricoprite con altra frolla. Infornate per 20-25 minuti a 180° fino a che non diventerà ben dorata.

Piccolo consiglio: se preferite dare un tocco più aromatico alla vostra sbriciolata alla ricotta, unite anche un cucchiaino di cannella.
Inoltre, potrete aggiungere anche dei pezzetti di frutta, ad esempio le mele o le pere, in base anche a quelli che sono i frutti di stagione.
E se volete una versione ancora più golosa, preparate la sbriciolata ricotta e cioccolato: la morbida e delicata crema alla ricotta viene impreziosita con l’aggiunta di scaglie di cioccolato fondente (o gocce di cioccolato).

Ma sapete che è possibile realizzare anche la sbriciolata al cioccolato?
Trovate tutte le indicazioni nel paragrafo successivo.

Come fare la sbriciolata al cioccolato

Come fare la sbriciolata al cioccolato Se alla consistenza soffice di un Pan di Spagna preferite quella più croccante e friabile delle crostate, allora dovete necessariamente preparare una facile e veloce sbriciolata al cioccolato. La prima cosa da fare è realizzare la pasta frolla al cacao, in un secondo momento vi dedicherete alla preparazione del ripieno: noi abbiamo scelto la ricotta con delle sfiziose gocce di cioccolato ma voi potreste realizzare anche la crema al cacao, oppure farcire il dolce con una crema alle nocciole, con il mascarpone o con una delle vostre marmellate preferite.

Gli ingredienti per fare la sbriciolata al cioccolato in uno stampo tondo di 24-26 cm sono: 180 g di farina 00; 100 g di zucchero semolato; 70 g di burro; 20 g di cacao amaro; 1 bustina di lievito per dolci; 1 uovo medio a temperatura ambiente. Per la farcia vi serviranno: 300 g di ricotta; 100 g di zucchero semolato; gocce di cioccolato.

Versate in una ciotola capiente la farina, lo zucchero, il cacao, il lievito per dolci e mescolate bene il tutto.

Unite il burro freddo a pezzetti e lavorate con le mani fino ad ottenere un composto sabbioso. Unite l’uovo e continuate a lavorare con le mani.

Non vi stupite se non riuscite a realizzare un impasto liscio e morbido, perché questo tipo di pasta frolla deve avere dei grumi e sbriciolarsi tra le mani.

Adesso prendete una tortiera, rivestitela con carta da forno e versate metà dose di pasta frolla sbriciolata al cacao. Compattate bene con le mani e lasciate da parte.

Lavorate in una terrina la ricotta con lo zucchero, amalgamate bene e infine unite le gocce di cioccolato.

Mettete in forno caldo a 190° per 25 minuti. Una volta cotta lasciate raffreddare totalmente la sbriciolata al cioccolato prima di servirla.

Come fare la sbriciolata alla marmellata

Come fare la sbriciolata alla marmellata Nel corso dell’articolo abbiamo visto come realizzare la sbriciolata con la pasta frolla usando la farina 00, che ne dite di realizzare insieme questo dolce usando la farina integrale?
Una torta buonissima che andremo a farcire con la marmellata: vi sembrerà di mangiare un dolce ottimo, un po’ come accade quando si assapora la torta di mele.
Per fare la sbriciolata alla marmellata gli ingredienti sono: 170 g di zucchero di canna; 400 g di farina integrale; 200 g di burro; 1 uovo; 200 di marmellata a piacere.

Lavorate in una ciotola capiente la farina, lo zucchero, il burro a pezzetti. Quando avrete ottenuto un composto sabbioso unite l’uovo.
Foderate con la carta forno una tortiera dal diametro di 26 cm e posizionate sul fondo metà della pasta frolla sbriciolata. Appiattite bene con le mani e cercate di modellare anche dei bordi alti circa 1 cm.

Farcite la torta con la marmellata che preferite, quindi ricoprite con un altro strato di pasta frolla e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.

Come fare la sbriciolata alla crema

Come fare la sbriciolata alla crema La sbriciolata alla crema è un dolce molto simile alla torta della nonna ma più friabile.

Gli ingredienti per realizzarla sono: 350 g di farina 00; 200 g di burro; 150 g di zucchero; 2 uova; 1 bustina di lievito per dolci; un pizzico di sale; la scorza grattugiata di 1 limone. Per la crema pasticcera gli ingredienti sono: 500 ml di latte; 4 tuorli; 100 g di zucchero; 40 g di farina; 1 bacca di vaniglia.

La prima cosa da fare è preparare la pasta frolla: lavorate in una ciotola la farina, lo zucchero, il burro a pezzetti, il lievito, il pizzico di sale e la scorza di limone. Quando gli ingredienti saranno stati amalgamati (ricordate che il composto sarà farinoso) unite le uova. Lasciate che le uova vengano inglobate bene al resto dell’impasto e poi trasferite una parte della pasta in una tortiera rivestita di carta da forno.
Iniziate a riscaldare il forno a 180° e dedicatevi alla preparazione della crema pasticcera.
Fate riscaldare il latte in un pentolino, con la bacca di vaniglia incisa nel senso della lunghezza.
Nel mentre lavorate in una ciotola i tuorli con lo zucchero, usando una frusta. Quando il composto sarà diventato chiaro e spumoso setacciate la farina all’interno della ciotola. Lavorate ancora un po’ con la frusta e versate lentamente il latte a filo, dopo aver eliminato la stecca di vaniglia, mescolando spesso.
Trasferite il composto nel pentolino e fate cuocere a fuoco basso, mescolando continuamente, fino a quando non otterrete una crema densa e non liquida.
Lasciate raffreddare leggermente e poi versatela nella tortiera, quindi ricoprite con altra pasta frolla e infornate per 40 minuti.

Se finiamo gli ingredienti?

Se finiamo gli ingredienti? Quante volte ci capita di voler realizzare un dolce ma di non avere tutti gli ingredienti?

• Se l'ingrediente che manca nel nostro frigo è il burro, meglio realizzare una sbriciolata senza burro. Il risultato sarà ugualmente perfetto per il nostro scopo!
Per realizzare la sbriciolata senza burro lavorate in una ciotola 300 g di farina; 100 g di zucchero; 1 bustina di lievito; 90 ml di olio. Amalgamate un po’ gli ingredienti e poi aggiungete l’uovo, quindi continuate ad impastare.

• Poiché la sbriciolata ha bisogno di un impasto farinoso, potrete realizzare la frolla anche senza l’uovo, che serve fondamentalmente a legare bene gli ingredienti. Se il composto vi sembra eccessivamente farinoso aggiungete ancora un po’ di burro o di olio oppure un cucchiaio di latte.

• La ricotta non è essenziale per farcire la sbriciolata: usate marmellate, creme, pezzi di frutta.
Inoltre, se quanto detto prima vi manca in casa, potrete sostituirlo con mascarpone, panna o yogurt!

Avete visto com’è facile realizzare un’ottima sbriciolata?

E adesso tocca a voi!