Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al suo funzionamento e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più, o negare il consenso a tutto o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando qualunque suo elemento o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Crostate salate

Galbani
Crostate salate
Per molte persone preparare antipasti e aperitivi è una vera e propria passione. Per altri, a volte per mancanza di tempo, altre volte per il pensiero di dover inventare qualcosa di nuovo che possa stupire, questo può diventare un incubo.

Ma non dobbiamo demoralizzarci, poiché basta un po' di fantasia per avere un antipasto molto sfizioso.
Come? Semplicemente rivedendo le ricette, svecchiandole e presentandole in tavola con un tocco di personalità.

Un po' di consigli

ConsigliLe crostate salate sono una buona alternativa, poiché ci consentono di utilizzare quello che abbiamo in frigo con idee sempre nuove. Inoltre, grazie alla loro praticità, possiamo accontentare anche bambini* e amici vegetariani.

Non dimentichiamo poi la praticità di questa preparazione: la crostata rustica può tranquillamente essere preparata in anticipo ed essere consumata sia calda che fredda. Ciò ci permette quindi anche di portarla con noi durante una gita fuori casa, una scampagnata o in ufficio, per una piacevole pausa pranzo.

Per preparare una croccante crostata salata, abbiamo bisogno di un rotolo di pasta frolla. Potrete decidere di acquistarlo già pronto, o di prepararlo in casa. Per fare la pasta frolla salata in casa seguite questa pratica ricetta.

Le crostate salate possono essere preparate anche con la pasta brisée o la pasta sfoglia. I due impasti spesso tendono a confonderci, quindi facciamo prima di tutto un po' di chiarezza.
La pasta brisée viene utilizzata molto nella cucina francese, per la preparazione di torte salate o dolci.
La sua lavorazione è semplice e veloce, differisce dalla pasta frolla per la mancanza delle uova, quindi il suo aspetto è più tendente al bianco.
La pasta sfoglia, a differenza degli altri due tipi di pasta che abbiamo già visto, non è molto semplice da preparare. La sua lavorazione richiede più tempo e pazienza, poiché tra un passaggio e l'altro l'impasto ha bisogno di riposare in frigorifero. Si comincia con due impasti separati, il pastello e il panetto, che poi vengono uniti in una serie di piegature (o “giri”) della pasta. A differenza della pasta brisée, si presenta sotto forma di strati (o sfoglie) e il suo colore è dorato. Inoltre, è più fragrante e ha un gusto più leggero.

Una volta scelta e preparata (o acquistata) la base della vostra crostata salata, dovrete dedicarvi al ripieno.
Come già detto, potete farcire come preferite.

Generalmente, si utilizza una crema (come della besciamella o della ricotta) con qualche altro formaggio (mozzarella, provola, caprino, formaggio a pasta filata), più le verdure di stagione o gli affettati che preferite (pancetta, prosciutto, speck).
E se avete troppe idee al punto di non sapere da dove cominciare, ecco qualche ricetta per cominciare e fare un po' di chiarezza!

* sopra i 3 anni

Crostata ricotta e spinaci

Crostata ricotta e spinaciUna delle più classiche ricette di torte e crostate salate è sicuramente quella che prevede un ripieno di uova, spinaci e ricotta. In alcune zone di Italia viene preparata soprattutto nel periodo pasquale, ma è una crostata salata che si adatta bene a qualsiasi periodo dell'anno.
Si fanno saltare gli spinaci in padella con un po' di olio e uno spicchio d'aglio, per 5 minuti circa. Regolate di sale e aggiungete un po' di pepe. Trascorso il tempo, trasferiteli in un mixer, dopo aver rimosso l'aglio, e tritateli. Lavorate gli spinaci tritati con 3 cucchiai di formaggio grattugiato e due uova. A parte, creare una crema con la ricotta, 2 cucchiai di parmigiano, 3 uova, il sale, il pepe e la noce moscata. Aggiungete gli spinaci alla crema di ricotta e amalgamate bene. Foderate il fondo di una teglia rotonda con la carta da forno, stendete la vostra pasta brisée (ma, come già detto, andranno bene anche la pasta frolla o la pasta sfoglia) e aggiungete il composto cremoso. Affinché sia una vera crostata, è sempre importante tenere un po' di impasto da parte, in modo da poter ritagliare le immancabili strisce con cui decorare la superficie della crostata. Infornate in forno preriscaldato a 200° e cuocete per circa 25 minuti.

Crostata finocchi, gorgonzola e pancetta

Crostata finocchi, gorgonzola e pancettaUna variante molto gustosa è quella con finocchi, gorgonzola e pancetta.
Servono: la pasta brisée per la base, 120 ml di panna da cucina, 2 uova, 1 finocchio grande (o 2 piccoli), 100 g di pancetta, 130 g di gorgonzola. Riscaldate il forno a 200°. Dopo aver pulito e affettato il finocchio, fatelo bollire per circa dieci minuti in acqua salata. In una ciotola, sbattete un po' le uova con una forchetta, aggiungete un pizzico di sale, il pepe e la pancetta. Sistemate la pasta su una teglia ricoperta di carta da forno, aggiungete i finocchi e il gorgonzola, tagliato a tocchetti. Ricoprite con la crema di uova e pancetta e infornate, per circa 25 minuti.

Crostata broccoli e salsiccia

Crostata broccoli e salsicciaPer una crostata salata ricca di gusto e molto sostanziosa, potrete creare un ripieno con patate, funghi e speck; oppure con broccoli, salsiccia e Galbanino in fette. Un piatto davvero gustoso, che potrete servire a buffet o durante l'aperitivo, tagliandolo in piccoli tocchetti; ma potrete presentarlo anche come piatto unico.
Dopo aver mondato i broccoli, metteteli a lessare in abbondante acqua salata, per circa 12 minuti. Quando saranno cotti (dovranno restare un po' croccanti), scolateli e lasciate che si raffreddino. Sminuzzate la salsiccia e rosolatela in poco olio. Quando avrà preso colore, aggiungete i broccoli e lasciate cuocere per qualche minuto. Salate e aggiungente un po' di pepe. Preparate la teglia con la pasta frolla e versate un primo strato di salsiccia e broccoli. Aggiungete uno strato di fette di Galbanino e ancora uno strato di salsiccia e broccoli. Infornate in forno preriscaldato per circa 30 minuti.

Crostata primaverile

Crostata primaverilePer portare in tavola i sapori della primavera, potrete farcire la vostra crostata salata con asparagi, zucchine, carciofi e ricotta. Un piatto dal sapore leggero e delicato. Pulite la verdura e fatela saltare in padella con un filo di olio, una cipolla affettata finemente e uno spicchio di aglio. Aggiungete delle spezie a piacere e fate rosolare per qualche minuto. Aggiungete un po' d'acqua e continuate la cottura per circa 20 minuti. Intanto, lavorate la ricotta con due uova, tre cucchiai di parmigiano, due pizzichi di sale e un po' di pepe. Quando le verdure saranno pronte, lasciatele raffreddare un po' e poi versatele nella teglia ricoperta di carta da forno e pasta frolla. Versate la crema di ricotta e cuocete in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti circa.

Qualche idea in più

Qualche idea in piùPer un tocco in più di delicatezza, potete preparare una crostata salata con radicchio, crescenza e mandorle.

E non dimentichiamo che, ovviamente, le crostate salate possono essere farcite anche con il pesce.
Provate l'abbinamento peperoni, olive e tonno; oppure salmone e zucca con erbe aromatiche.

Come avete visto, è facile creare un antipasto sfizioso, capace di assecondare i gusti di tutti.
Con le vostre crostate salate, tagliate a piccoli tocchetti, avrete preparato un antipasto finger food, che potrete accompagnare con delle salse preparate in casa, per un vero tocco di classe.

Oltre alle crostate salate, potrete servire anche altre tipiche preparazioni che, generalmente, vengono servite come dolce. Come i muffin salati o le sfiziose cheesecake… ovviamente salate! E poi ci sono anche le torte salate, tipiche della tradizione francese. La più famosa è la “quiche Lorraine”, una base di pasta brisée con un morbido e gustoso ripieno ottenuto con ricotta, panna, formaggio emmental e pancetta.

Un'altra rivisitazione molto sfiziosa di un tipico piatto dolce francese è la Tarte Tatin salata.
La Tarte Tatin è solitamente una torta di mele, semplice da preparare ma gustosa. È una crostata rovesciata, nel senso che le mele si posizionano sotto e vengono poi ricoperte con la pasta brisée. Una volta cotta, si capovolge immediatamente su un piatto.
L'idea che vi suggeriamo è ottima per il vostro repertorio di piatti dolci rivisitati, poiché le mele possono essere facilmente sostituite con altri ingredienti, come patate o pomodorini. Vediamo come può essere preparata con i pomodorini: puliteli e tagliateli a metà; lasciateli gocciolare per una trentina di minuti e poi fateli cuocere in una teglia con un po' di olio. È importante sistemarli in modo ordinato e con la buccia rivolta nell'olio. Aggiungete un po' di sale e di basilico a pezzetti e lasciate cuocere per qualche minuto. Aggiungete un po' di zucchero e mezza tazzina di aceto balsamico e lasciate cuocere ancora per qualche minuto. Spegnete e aggiungete delle fette di pane raffermo, sminuzzate grossolanamente con le mani. Il pane, in questo caso, servirà ad assorbire parte dell'umidità. Coprite con la pasta brisée e infornate in forno preriscaldato a 180° per una trentina di minuti. Quando sarà cotta, capovolgete la teglia il prima possibile, per evitare che la tarte tatin salata si attacchi al fondo.